martedì 20 novembre 2012

PATTI CHIARI

 

Ieri, parlando della gelosia, affermavo che certe situazioni vanno messe in chiaro all'inizio di un rapporto perche' poi...una volta partita l'auto non riesci piu' a modificare il percorso.
Questo discorso, di mettere le cose in chiaro subito va, a mio avviso, allargato a tutte le situazioni che regolano il nostro rapporto con una cubana.
Va' fatto per forza, le migliaia di km di distanza e i viaggi estemporanei impediscono una profonda conoscenza della persona che ci si vuole mettere accanto
Ragione per cui, e' un buon esercizio di sopravvivenza mettere sul terreno tutta una serie di paletti prima di iniziare una storia che abbia un minimo di progetto serio.
La prima cosa e' l'eta' della fanciulla, se e' molto giovane, restando ovviamente nel lecito, lasciate perdere ogni discorso.
Divertitevi e non pensate a progetti o a cose simili.
Se lei non ha un vissuto, non ha visto un po' di mondo, non si e' affrancata dalla famiglia allora difficilmente la vostra storia vedra' l'alba del giorno dopo.
Se pensate di avere accanto una que sirve una delle prime cose da mettere in chiaro e' il discorso del “respetame” e via discorrendo.
Andate a leggervi il post di ieri e andiamo oltre.
Un' altro fattore fondamentale e' quello dei soldi.
Nel mio libro, “ L'altro lato del bloqueo” c'e' un piccola storia dove parlo di come molte ragazze, una volta stabilita con me una conoscenza, mi chiedevano se anche io ero direttore di banca o se avevo, come tutti gli altri italiani, 4/5 negozi nel bel paese.
Il raccontare una massa di balle e' il primo passo verso un fracaso di dimensioni bibliche.
Le palle raccontatele ad una con cui volete fare lo sborone por hechar un palito e basta.
Se poi continuate a frequentarla a quelle balle dovete poi dare un seguito, se non potete permettervelo il fallimento e' gia dietro l'uscio di casa.
Bisogna mettere SUBITO in chiaro cio' che ci si puo' permettere e cio' che invece resta fuori dalla propria portata.
Non tutte le cubane cercano il milionario, se sarete sinceri, spiegando fino a dove si puo' arrivare nessuna poi potra' mai rinfacciarvi nulla.
Guardate che questo e' un fattore altamente destabilizzante per una coppia.
La sincerita' paga in questi casi, ricordiamocelo sempre.
Se decidete di mettere su casa, prendete voi in mano l'iniziativa, i soldi sono i vostri, anche in presenza di massima fiducia nei confronti della fanciulla dovete VOI essere la' quando ci sono i lavori.
Prendetevi le ferie o l'aspettativa, non delegate questo compito a nessuno.
Altro fattore FONDAMENTALE da chiarire subito e' a quanti sistemi solari deve stare la sua famiglia di lei dalla vostra relazione.
Qua' subentrano tanti fattori.
Se tutti e 2 passate mesi lontani dalla casa allora e' meglio costruire sopra la famiglia di lei perche' qualcuno di assoluta fiducia la casa deve guardarvela, non ci sono storie.
In caso contrario resto del parere di mettere un bel po' di km dal familion.
Questo vale, ovviamente, anche per rapporti con italiane.
Un conto e' avere la famiglia in visita ogni tanto un altro e' trovarveli sempre per casa con libero accesso al frigorifero.
Anche questa cosa o la mettere in chiaro subito oppure siete panati.
I figli sono un altro discorso da affrontare non subito....subitissimo..
Ogni donna di ogni parte del mondo sogna di diventare madre, e' nella loro natura, le cubane questa natura ce l'hanno all'ennesima potenza.
Rendetevi conto che se non ha figli questo argomento saltera' fuori ad ogni pie' sospinto e sara' dura venirne fuori.
Non si tratta di una cosa da poco.
Conosco sessantenni che, sfiniti dai rompimenti di coglioni quotidiani, hanno ceduto e ora si ritrovano a crescere un figlio di cui avrebbero fatto volentieri a meno, avendo gia' dato in passato.
C'e' un eta' per tutto nella vita, almeno secondo me.
Io, al momento non ne voglio sapere, lei ne ha uno avuto con un cubano.
La famiglia di lei sta' bene e si occupa della cosa, per me situazione assolutamente perfetta.
Il futuro lo conoscono solo gli Orishas.
Non sottovalutate questo fattore, e' fortemente destabilizzante e rischia di distruggere tutto, ricordatevi che un figlio con uno straniero e' un....vitalizio perenne, noi non siamo degli sbattimaroni come i loro connazionali.
Per noi un figlio e' una cosa seria.
Ci sono poi altre piccole cose, che non sono banali e che vanno affrontate subito.
La possibilita' di uscire per i cazzi vostri, di andare, da soli, a trovare un amico magari all'Avana e starci il tempo che volete, in soldoni una liberta' a cui non dobbiamo MAI rinuciare.
Un mio amico dice sempre che “chi paga...comanda” sara' anche un atteggiamento neocolonialista, ma se devo cambiare la vita di una persona in meglio, non dico di aspettarmi dei ringraziamenti, ma almeno non voglio che la MIA di vita, per una scelta di questo tipo, debba cambiare in peggio.

6 commenti:

  1. che tristezza vedere un sessantenne fare un figlio e con una ventenne ancora di piu,QUESTO è IL MIO PARERE,OGNI FRUTTO HA LA SUA STAGIONE!!!

    RispondiElimina
  2. Domani parlo proprio di questo caro Paolino..

    RispondiElimina
  3. Ciao Milco.
    Voglio portare la mia esperienza personale come esempio, perchè abbastanza lontana dalle solite storie.
    Tre anni fa conosco una ragazza 19enne in una discoteca. Il mio primo giorno cubano di sempre. Da sola in disparte con due amiguite bruttine. Beviamo una coca e facciamo due chiacchere. È carina e Ci stiamo simpaticiNei 15 giorni successivi ci rivediamo qualche volta di nascosto dai suoi. Sono del campo e una figlia con lo straniero non è ben vista. Ma qualcuno fa la spia e mi vedo costretto a presentarmi. Imbarazzo e qualche difficoltà iniziali vengono superati e prima di partire organizziamo una comida (offerta da loro - abbastanza benestanti). Dopo qualche viaggio sull'isola decido di invitarla a Torino. Prima esperienza abbastanza traumatica. Ma dopo qualche mese ci riproviamo.
    Nonostante 14 anni di differenza, nonostante ormai non torni a casa da 3 anni, oggi siamo una famiglia felice, con una bella bimba di 3 mesi e qualche sogno nel cassetto.
    Io adoro la sua famiglia. Ci manca ad entrambi e non vediamo l'ora che la bimba sia un po piú grande per sobbarcarci 12 ore di volo.
    In 4 anni avrò mandato 500 euro di tasca mia. Il resto (100 euro al mese) li manda la mia compagna con il suo stipendio.
    Non viviamo nell'opulenza e spesso dobbiamo fare rinunce e sacrifici come molti in questo periodo.
    Ma ci vogliamo bene e andiamo avanti.
    Spero che la mia esperienza sia di aiuto per qualcuno.
    A presto.
    Simone

    RispondiElimina
  4. Ciao Simone permettimi di mettere in evidenza il tuo splendido post, e' una boccata d'aria fresca.

    RispondiElimina
  5. Suoceri cubani abbastanza benestanti
    Se ho capito bene!
    Quindi da subito il tuo rapporto non rientra nel semplice negocio della relazione tra una cubana e lo yuma di turno. C'è amoreun reciproco a prescindere dal dinero. Pedro

    RispondiElimina