lunedì 10 dicembre 2012

EDUCAZIONE CIVICA

 

L'altro giorno accennavo all'educazione civica.
Da un po' di tempo, sulla tv cubana, si spinge molto in questa direzione.
Si vedono spot in cui si invita a non abbandonare gli anziani, non molestare le ragazze, non fare uso di alcoolici, sopratutto in giovane eta', a non fumare, usare il preservativo, a fare bene il proprio lavoro e, infine, a tenere pulita la strada.
Quest'ultimo e' un bel problema.
Lo e' sempre stato, soltanto che prima non veniva messo in risalto da questi spot televisivi.
Nello si invitano i cittadini a non buttare per terra l'immondizia ma a metterla nei cestini.
La domanda e' molto semplice...
Dove sono i cestini?
Sono anni che giro isolati ed isolati con della carta o una lattina in mano perche' non c'e' un posto dove buttarla, alla fine, ti adegui all'andazzo generale e la cosa non va' bene.
Il Cubano, lo sappiamo, per abitudine, butta tutto cio' che ha in mano por la calle, ora non mi si dica che non e' vero perche' gli occhi per vedere li abbiamo tutti.
Questo avviene perche' non e' mai stata fatta, fino ad ora, una campagna di sensibilizzazione in questa direzione.
Accadde lo stesso qua', fino a quando la gente non impara che la citta' e' la SUA citta' continuera' a fottersene.
Tanto qualcuno che pulisce c'e' sempre.
Una volta passata la comunicazione devi approntare gli strumenti per metterla in atto altrimenti sono solo chiacchiere.
Mi da' fastidio fisico quando vedo gente gettare lattine e altro per terra, anche in presenza dei pochi cestini che ci sono.
Nei tavolini del Cadillac ci sono i posacenere eppure vigliacco se vedessi un cubano o una cubana che li usa.
Tutti lanciano il mozzicone sul Boulevard...tanto qualcuno che lo raccoglie ci sara' sempre.
Le uniche che li usano sono le cubane che vivono nell'exterior e che sanno come funzionano le cose.
Noi italiani, in questo campo, non siamo certo degli esempi da seguire, chi e' stato nel nord Europa sa di cosa parlo, ma perlomeno, negli ultimi decenni qualcosa e' stato fatto.
Per inciso i nordeuropei quando vengono qua' si comportano come e peggio dei peggiori italiani.
Non e' un problema di gente ma di regole e di applicazione, controllata, delle stesse.
A Tunas ci sarano una decina di cestini in tutta la citta' ,tutti in zona centrale, appena esci da quelle 2 cuadre non c'e' speranza di trovarne uno.
Ovviamente la gente getta per terra tutto cio' che ha per le mani...
La situazione, in questi ultimi anni, e' un pochino migliorata ma la strada da percorrere e' ancora molto lunga.

15 commenti:

  1. E' vero, là qualsiasi cosa hanno in mano la buttano a terra. Mi infastidisce tantissimo.
    Però c'è da ammettere che le strade non sono così sporche, anzi... Milano è molto peggio! probabilmente hanno un ottimo servizio di pulizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah....dipende che posti frequenti.
      Se a L'Avana giri per Miramar o Vedado posso darti ragione , ma se bazzichi la periferia ti renderai conto che Quarto Oggiaro sembra Forte dei Marmi al confronto

      Elimina
    2. Vengono pulite le vie principali e poco più

      Elimina
    3. mmmmm io non la trovo così lercia considerato la loro abitudine a gettare tutto a terra...

      Elimina
    4. TIENI CONTO CHE PRODUCONO MOLTI MENO RIFIUTI DI NOI

      Elimina
  2. Io vedo sempre i soliti 4 vecchi con la ramazza in mano

    RispondiElimina
  3. Sempre una questione di civiltà (Pedro)

    RispondiElimina
  4. molti di quelli che tirano su la munnezza è gente che sta scontando pene in carcere

    RispondiElimina
  5. pero non è una brutta idea,danno la possibilita di lavorare e guadagnare(perche vengono pagati)e in piu danno un servizio,dovrebbero sfruttare meglio i carcerati anche qua in italia penso.

    RispondiElimina
  6. Figurati qua' si appellerebbero ai diritti civili. . .

    RispondiElimina
  7. e il sud italia è tanto diverso da cuba per quanto riguarda la munnezza?dalla finestra si butta di tutto per la strada,o sbaglio???

    RispondiElimina
  8. Non sbagli ma in certe regioni questo è un business delle mafie

    RispondiElimina
  9. Nell' ultimo soggiorno cubano (Dicembre - Gennaio 2013)giuro di essere stato testimone di un paio di fatti mai visti in 13 anni di Cuba.All' Havana ho visto un tale(cubano)fermato e multato per aver gettato una lattina dal finestrino dell'auto e delle persone "avvisate" per iscritto per aver attraversato fuori dalle striscie(la prossima volta si beccano la multa).in più sono rimasto a bocca aperta quando un cubano mi ha detto(senza nessun imput da parte mia):"Non mi piace gettare rifiuti a terra, ma se non mettono i cestini..."

    RispondiElimina