giovedì 13 dicembre 2012

PER ORA, NO

 

Riflettevo l'altro giorno sul se, come, ed eventualmente quando, richiedere la residenza permanente a Cuba.
Nel 2010 ho passato sull'isola 65 giorni, nel 2011 sono stati 85 e quest'anno siamo sui 120.
Il 2013 dovrebbe pero' regalarmi almeno una trentina di giorni in meno a Cuba.
La stagione mi iniziera' ad inizio maggio e finira' nella seconda meta' di settembre, se va' in porto il progetto torinese ci sara' da stare dietro anche a questo, credo che non andro' oltre i 90 giorni.
A queste condizioni, almeno per il prossimo anno, della RP potrei farne tranquillamente a meno.
Sara' sufficente quella cosa che si fa' in Consultoria Juridica e dove devi dire “si” per garantirmi 6 mesi, eventualmente, a Cuba senza salir dal paese.
Sei mesi suddivisi in 1 piu' 2 piu' 3.
Posso vivere a casa mia.
Ci sono ancora tante cose da fare e non ho certo in mente di acquistarne, nel breve, a Tunas, una seconda per intestarmela.
Il ginnasyo che andiamo ad iniziare richiedera' una licenza, sara' il solo ad averla visto l'andazzo attuale, licenza che puo' intestarsi la fanciulla, se non richiederanno titoli specifici oppure un amico dell'Inder che mi dara' una mano a seguirlo.
Anche in caso di RP se chiedessero titoli specifici comunque il mio Diploma Isef e la Laurea in scienze motorie non credo servivrebbero.
L'acquisto di un auto e' nei programmi futuri, ma anche per questo, per poterla guidare, basta la boda.
Anche perche' quando esco dal paese non e' che me la posso portare dietro.
Se mai dovessi avere problemi di salute (SGRAT) anche con la RP non ho in programma di approfittare del sistema sanitario cubano pesando cosi' sul contribuente dell'isola.
Preferisco, nel caso, di gran lunga salire sul primo aereo destino Italia.
L'Astro non mi interessa, continuero' a viaggiare su quella ghiacciaia del Viazul sempre e comunque.
I voli interni ve li lascio, li ho presi una volta e all'arrivo a Santiago, come un mio antico connazionale genovese, ho baciato il sacro suolo cubano tornato saldamente sotto i miei piedi.
Non ho mai frequentato case de renta in MN, oddio al limite se c'e' da matar una jugada per un ora si puo' anche fare.
In quel caso non servira' il carne' cubano, bensi qualche cuc e la cosa prendera' la direzione desiderata.
Resto dell'idea che avere la RP sia una grande cosa, ma sirve se passi sull'isola dai 6 mesi in su' senza uscirne.
Per periodi minori e se accanto hai una persona decente quella roba dove dici di “SI” e' piu' che sufficente.
L'importante, con la persona decente, e' essere stati chiari sin dall'inizio, onde evitare problemi poi.
Di conseguenza, per tornare a bomba del discorso, almeno per il prossimo anno oppure almeno fino ad ottobre non ho in programma di fare questa richiesta.
Sto' piuttosto pensando se lasciare quella roba dove dici di “si” la' oppure registrarla anche qua'.
Il fatto e' che se passo a Cuba 3-4 mesi lei almeno un paio dovrebbe passarli qua', piccolo cagone permettendo.
Credo che sia la sola cubana che dell'Italia non voglia piu' sentir parlare ma un paio di mesi, in primavera potrebbe anche trascorrerli.
In fondo il clima sara' gia' accettabile e io vivo in un gran bel posto.
Se ogni volta che verra' qua' dovro' farle un invito campa cavallo...
Intanto c'e' un discorso di costi poi, andare all'Avana e tornarci ed infine il fatto che non c'e' la certezza che diano la visa.
Insomma non vorrei dover arricchire ulteriormente Simone di Cubacenter.
Al final quello che conta e' il paese dove la boda si e' celebrata.
Comunque ne parleremo insieme, come sempre, ed insieme troveremo una soluzione.
Come vedete la RP e' importante ma bisogna analizzare bene se ci serve o meno.

6 commenti:

  1. Ciao Milco, prima di tutto un grandissimo "in bocca al lobo" con tutto il cuore per tutto quello che stai facendo...
    Avrei bisogno di due informazioni se puoi :
    la prima riguarda i documenti che servono per avere la R.P. se ti documenti ti sarei grato se mi fai sapere qualcosa,
    l'altra domanda riguarda il biglietto, è possibile entrare a Cuba solo con il biglietto di andata?? perchè tutte le volte che sono andato avevo anche un ritorno non reale,non vorrei che una volta arrivato mi rimandano a casa con un calcio nel ....
    grazie omar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che so per la rp serve l'estratto di nascita e l'antecedente penale da fare in italia, poi esame del sangue e del torace lo puoi fare a cuba,quindi compili un questionario con svariate domande.
      Infine, ovviamente, il certificato di matrimonio.
      Poi aspetti 6/8 mesi che ti diano una risposta.
      Certo che puoi entrare con la sola andata.
      Ciao Omar

      Elimina
    2. Caro Aston Villa , tu sei proprio certo che si possa entrare a Cuba con il solo biglietto di andata e senza nemmeno una prenotazione fittizia di ritorno.Da quello che sento dire da varie agenzie ti devono fare almeno una prenotazione fittizia di ritorno, il consolato cubano mi ha detto che serve il biglietto A/R, addirittura la Cubana de aviacion nemmeno ti imbarca se non hai anche il il ritorno .
      Fabrizio

      Elimina
  2. Amico mio di questa problematica ne parlavo proprio lo scorso mese con Roberto che sai bene che lui stà li circa 10 mesi , lui ha deciso di non farsi la residenza permanente per i problemi che potrebbero venire essendo a tutti gli effetti paragonato quasi ad un Cubano con tutti i pro e i molti contro che incorerebbe, lui ha la visa che le dura 6 mesi in quanto ha una figlia a cuba e quindi preferisce continuare così invece di avere la visa permanente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beppe i vantaggi ci sono sopratutto nel poter comprare casa intestandola, gli altri sono trascurabili

      Elimina