giovedì 21 marzo 2013

PALOMAS


 

Una delle attivita' piu' curiose di Cuba, particolarmente popolare fra i miei vicini, e' il discorso da las palomas.
Nel contesto cubano, se vogliamo, e' una sorta di anomalia.
E' difficile che il cubano faccia algo por gusto, per ogni cosa deve avere un tornaconto personale, da ottenere, possibilmente, in tempi assolutamente brevi.
Las palomas invece sono, tolti pochi casi, un hobby bello e buono.
Certo, c'e' l'allevamento e la compravendita che puo' dare un negocio, c'e' chi se le mangia ma in linea generale non si tratta di un vero e proprio negocio.
Ho almeno 3 vicini che si dedicano a questo, le mogli sono incazzate come bisce.
Si ritrovano la placa piena di guano, occoupata da gabbie, e tutto questo, a loro dire, "por gusto".
Essendo abbastanza mattiniero vedo le peripezie dei loro stormi.
Liberano gli uccelli che si librano in cielo in formazione e poi iniziano a girare sopra le nostre teste.
Tutti insieme, tutti all'unisono.
Loro, dalla placa, guidano il volo.
Lo fanno con dei fischietti o delle bandiere di colori differenti.
Dopo una mezzora le bestiole tornano mansuete nelle loro gabbie.
Mia moglie mi spiegava che qualche soldo gira in una specie di competizione,
Si mettono d'accordo in 7/8, ognuno con la sua paloma, mettono giu' dei soldi come se si fosse al poker.
Uno di loro porta le bestiole, per dire, a La Habana e le libera, la prima che torna dal suo padrone a Tunas vince tutto il piatto.
Mi sembra un hobby con poco senso ma, come dico spesso, ogni testa e' un piccolo mondo.

6 commenti:

  1. E' esattamente come dici, specie per le scommesse fatte. E ho visto anche gente scannarsi per aver rubato palomas. ricordo le prime volte nella Isla, e non capivo che faceva certa gente appostata sui tetti, poi mi spiegarono che stavano lì per rubare palomas.
    Su youtube, se cerchi, ti si apre un mondo.

    RispondiElimina
  2. Invece sei mai stato a vedere una pelea de gallos?

    RispondiElimina
  3. No ma ne parlero' in seguito....

    RispondiElimina
  4. Romolo e Remo decisero chi fondava Roma più o meno così, salvo poi pelear per chi aveva visto prima o più avvoltoi.

    RispondiElimina