lunedì 29 aprile 2013

FORZA JAVIER

 
Ci sono giocatori, atleti, il cui valore va' al di la' del club o della nazione a cui appartengono.
Campioni veri, dentro e fuori dal campo, esempi per grandi e piccoli.
Punti di riferimento per i giovani di tutto il mondo.
Zanetti e' uno di questi.
Ieri, a 40 anni, si e' fatto male giocando l'ennesima partita da atleta vero e non da uomo sul viale del tramonto.
Dopo la rottura del tendine d'achille, 7/9 mesi di stop, ha annunciato che tornera' a giocare, magari solo per una partita ma tornera'.
Forza Javier.

16 commenti:

  1. Proprio un bel giocatore il mio capitano, venuto dall'argentina che era un ragazzino è 20 anni che va avanti e indietro sui nostri campi, dribblando tutti e quando parte non lo ferma nessuno. Non sarà mica stata la benedizione del papa?!

    RispondiElimina
  2. E' rimasto l'ultimo giocatore "bandiera" contrariamente a tanti mercenari di oggi! Aston forse ti sei liberato di Meggiorini, dicono che forse si beccherà 5 giornate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre ad essere uno scandalo di giocatore e' pure un idiota razzista....
      Complimenti a Mister Libidine...

      Elimina
    2. Ma davvero tu cacceresti via il Ventu a 4 giornate dalla fine? Io penso che sia controproducente, per inerzia quei 4 punticini li farà!!

      Elimina
    3. Mah.....io so solo che dopo la vittoria interna con la Lazio hanno mollato, 5 partite un punto.
      Di chi e' la colpa?

      Elimina
    4. E' anche dell'allenatore, ma sicuramente c'é qualcuno che rema contro.

      Elimina
    5. Non credo. Siamo scarsi fino a quando Gazzi ha retto e avevano Brighi il centrocampo a 2 ha funzionato poi Libidine non ci ha più capito nulla

      Elimina
  3. Puo' essere, solo che prima i papi erano di diversa nazionalita'.

    RispondiElimina
  4. Ci giochiamo TUTTO nello scontro diretto con il Genoa, spero proprio che quella partita oltre che decretare la nostra salvezza possa affossare l'intera pozza dei grifoni..
    non riesco a scordare e perdonare le loro sparate sui forum successivi alla nota partita di qualche tempo fa..
    Agli "amici bianconeri" che trattano l'argomento Superga, Meronie e Ferrini giusto per ferirci ricordo loro che è inutile..le leggende non muoino MAI, nonostante gli scudetti vinti nessuno ricorderà per intero una loro formazione, si rassegnino a vedere i nostri invincibili per sempre davanti ai loro occhi, e giusto per correttezza,io personalmente non ho mai irriso le vittime dell'Heysel.
    Gli scudetti, le coppe, il denaro, lo stile Agnelli..tutto questo vi ha lasciati esiziali e penosamente vuoti.
    Santa Fè Granata

    RispondiElimina
  5. Calma. La quasi totalità di loro rispetta la nostra leggenda poi ci sono gli idioti come quelli che hanno scritto sulla targa di Meroni. Idioti come i nostri quando ironizzano sti loro 39 morti in Belgio. La stupidità non ha bandiera

    RispondiElimina
  6. ..parlo degli idioti.
    Santa Fè

    RispondiElimina
  7. Grande giocatore e grande uomo! Stefano

    RispondiElimina
  8. Avercene di uomini cosi' nello sport.

    RispondiElimina
  9. E' un campione e un esempio per i giovani. Se non altro ha avuto la fortuna di subire un grave infortunio a quasi 40 anni. Vent'anni fa avrebbe firmato 1000 volte. Gli faccio un in bocca al lupo e spero che torni a giocare. Di personaggi così non ce ne saranno mai abbastanza.

    RispondiElimina
  10. Mi ricorda Maldini ed altri grandi che sono stati tali al di la' della maglia che hanno indossato.

    RispondiElimina