martedì 2 aprile 2013

NE RIPARLIAMO FRA UN ANNO



La casa che vedete in testa al blog e' quella che ho acquistato a la playa Jibara, zona Puerto Padre.
Guardate la foto ora e.....datemi un annnetto poi ne riparliamo.
Abbiamo deciso di investire 1000/1500 euro per rimetterla a posto mantenendo pero' la casa in stile rustico.
D'altronde siamo al mare e non vale la pena di mettere su' una casa del livello dell'altra visto che c'e' il problema del salmastro e tenuto conto che, pur sfruttandola il piu' possibile, non e' che ci soggiorneremo tantissimi giorni in un anno.
Molti non hanno creduto alla cifra d'acquisto, non e' certo un mio problema, ma ve la ripeto.
Ho pagato questa casa 18000 pesos in moneda national, 750 cuc, al cambio di allora circa 580 euro.
Ne stanno vendendo una un po' piu' piccolina ma in una posizione carinissima a 12000 pesos sempre in MN.
Tutta in muratura con placa hecha.
Non essendo playa turistica non vale il discorso dei 60 metri dalla battigia infatti sono a meno di 30 metri dall'acqua come si evince dalla foto ad inizio post.
Arrivare a questa playa di pescatori e' piu' semplice e, sopratutto, piu' comodo rispetto che al Socucho.
Da Tunas si va' verso Puerto padre, prima di entrare in citta' si svolta a sx per Cuvarruvias, 12 km e poi a dx.
10 km di sterrato ma uno sterrato battuto bene e non quella porcheria che dobbiamo affrontare per andare a prendere il barchino al Socucho.
Ci sono andato in scooter, viaggiando, nella parte sterrata, soprai 50 kmh, e' tutto dire...
Niente negozi, ne' paladar, in estate si riempie di gente, sopratutto da Vasquez, si improvvisano pacane' ma per il resto dell'anno, tolto il pesce, il resto te lo devi portare.
Una playa assolutamente non turistica, niente Boldi e De Sica in mezzo ai coglioni, scusate se e' poco.
Ci mettero' arredamento da battaglia comprando nuovo soltanto un piccolo frigorifero e un televisorino.
Nel patio dietro faro' il barbecue mentre in quello laterale recintero' per portarci i cani.
Per il resto, come sempre....fatti non pugnette.

12 commenti:

  1. ciao bentornato....complimenti per l'acquisto in prospettiva del tuo futuro.....ciao mario

    RispondiElimina
  2. Ciao Mario
    E' il momento di investire, le chiacchiere lasciamole ai perdigiorno....

    RispondiElimina
  3. Grande zione! Ma chi ti ferma piú???

    RispondiElimina
  4. Milco, non hai paura che ti enrino i ladri...andandoci poche volte per il resto dell'anno resta vuota ed incustodita?
    giumiro

    RispondiElimina
  5. Giumiro praticamente tutti i vicini della famiglia di mia moglie hanno casa lì. In più ne usufrianno anche mia cognata col marito. In qualche modo non mancherà il presidio

    RispondiElimina
  6. Ciao Milco, seguo il tuo interessante blog per il quale ti faccio i complimenti, ringraziandoti per la condivisione di esperienze e la disponibilità. Mi chiamo Luca e sono un appassionato del mezclo perfecto -non solo di cromosomi- cubano. Ti chiedo quale sia l'attuale stato dell'arte di una eventuale operazione di investimento immobiliare: è sempre indispensabile una "mujer que sirve" (se non ho mal colto l'espressione) o ci sono altre soluzioni? Infatti, sono d'accordo con te che, ad esempio, una casa al mare come quella che indichi nella zona della tua possa tranquillamente esser valutata come operazione "sostenibilissima a pronto rientro": con neppure 1000€ di spesa per l'acquisto, anche ipotizzando una sistemazione che se non ricordo male parametravi su cifre basse al m.2 (pur con tutta la difficoltà che hai esposto nel reperire manodopera e materia prima adeguata) già alla seconda vacanza ci si troverebbe in attivo, appunto senza esposizione di capitali... come si dice dalle mie parti, si cadrebbe comunque in piedi. Resta però il punto di partenza di cui sopra? Grazie ed a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luca e benvenuto
      Si, per comprare casa occorre una que sirve e questo anche con la Residenza permanente che, detto per inciso, si puo' chiedere solo dopo il matrimonio.
      Il discorso sul rientro dell'investimento l'ho fatto qua' piu' volte, gli amici del blog, come te, hanno capito e, ognuno a suo modo, condiviso.
      Altrove meno.
      Ma sai, da vecchio alpino sono avezzo ai muli, con gli asini ho meno dimestichezza anche per la loro rassomiglianza con le zebre....

      Elimina
  7. E' sempre bello ed avvincente leggere il tuo blog.
    Con l'occasione ti faccio un "in bocca al lupo" per la tua casa al mare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Grande
      auguri per il tuo bel programma tv

      Elimina
  8. Ciao Milco, sono Emanuele (forumista che conosci da anni, bergamasco-camagueyano). Ieri sera mia moglie mi ha parlato della tua casa alla playa, è arrivata al tuo blog grazie ad un link messo da un sito di un agenzia viaggi e pratiche qua dalle nostre parti, cubacenter.
    Sembrerà strano, ma da quelle parti del covarrubias anni fa io ci arrivai in esplorazione da solo ed avevo campo base a camaguey. Con una mappa e 2 autostoppiste tirate su a Guaymaro, in una giornata venni a Tunas e poi finii anche da quelle parti e ricordo spiagge deserte e molto belle, facemmo il bagnetto in un paradiso senza nessuno attorno, io e 2 ragazze carine jajajaj, cose di cuba...Non so dove ho letto che hai intenzione di prendere un carro americano, se vuoi consigli ecc, ricorda che ne so qualcosa e volentieri un consiglio e 2 info ce le possiamo scambiare.
    Ciao Emanuele

    RispondiElimina
  9. Ciao Ema.
    Infatti il posto e' proprio simile.
    Quando e se decidero' l'acquisto del mezzo ti consultero' sicuramente.,
    Resta in zona...Ciao

    RispondiElimina