lunedì 20 maggio 2013

FINE

 

Ieri sera, con la farsa finale a Siena, si e' concluso il campionato di calcio, provo a fare un minimo di bilancio.
Ha rivinto la seconda squadra di Torino, quella del dopolavoro di una decadente fabbrica di automobili.
Vittoria meritata, niente da dire.
Squadra tosta, ben organizzata e, perlomeno a livello nazionale senza rivali.
Se vorra' avere voce in capitolo nell'Europa che conta ci vorranno almeno 4 giocatori di qualita', costosi, che oggi il derelitto calcio italiano, probabilmente, non puo' permettersi.
Secondo un bel Napoli che pero' perdera' probabilmente Cavani e, quasi sicuramente Mazzarri.
Il Milan, terzo, si e' ripreso dopo un pessimo avvio, diciamo anche che, ad un bel momento i poteri forti hanno deciso che doveva risalite, tali e tanti sono stati i favori che ha ricevuto, ultimi quelli di ieri sera.
Allegri, se ne andra', persona troppo per bene per andare d'accordo col pregiudicato di Arcore.
La Fiorentina dei giovani e di un grande Montella avrebbe meritato la Champions, e' stato deciso diversamente.....
L'Udinese non stupisce piu', societa' organizzata e grande rete di osservatori, ma mi piacerebbe vederla senza quel fenomeno di Di Natale.
Bel campionato della Lazio e mediocre della Roma, malgrado una rosa davvero importante.
Il Catania ha fatto un signor torneo malgrado un budget limitato, dimostrazione che se hai l'occhio lungo i risultati arrivano.
Sotto le aspettative la Sampdoria mentre l'Inter ha avuto un altra annata disastrosa.
Va bene gli infortuni ma se metti insieme Moratti, Branca, Ausilio e Stramaccioni non ne fai uno buono.
Bologna, Parma,Cagliari e Chievo hanno fatto il loro buon campionato mentre l'Atalanta si e' salvata malgrado che per il secondo anno di fila sia partita con la penalizzazione.
Colantuono qua' non andava bene, secondo una frangia della tifoseria illuminata......
Il Genoa ha salvato la ghirba malgrado i disastri di quel decerebrato del suo presidente.
Scende il Palermo dove regna un altro fenomeno, bastava tenersi Sannino e la salvezza arrivava sicura.
Il Siena paga i 6 punti di penalizzazione mentre il Pescare non era adeguato alla categoria.
Del Toro ho gia' a lungo parlato, ieri il Capitano si e' congedato col gol numero 77 in maglia granata.
Forse era il momento di cambiare, il suo gioco non si adatta agli schemi del lampadato.
Fra l'altro lui, pare, volesse un contratto milionario pari a quello percepito fino ad ora, pero' c'e' modo e modo di lasciarsi.
Intanto se gli si rinnovava il contratto 6/7 milioni li si portava a casa, ora lo si regala.
Ripartiremo, probabilmente, con il vongolaro Libidine che puo' vantare il prestigioso ruolino di marcia di 8 vittorie su 38 partite....
Vamos a veeer lo que pasa. 
P.S. Grazie di questi 5 anni, Capitano. 
           
 

6 commenti:

  1. Mario.Il gol di Di Natale e' stato semplicemente fantastico

    RispondiElimina
  2. Mario se quel gol lo avesse fatto Messi avrebbe fatto 4 volte il giro del mondo....

    RispondiElimina
  3. si tutto sommato campionato deludente(a parte la mia roma che è nella norma),non c è stata mai lotta scudetto.

    RispondiElimina
  4. Meno male che e' finito......un calvario

    RispondiElimina
  5. yo no veia la ora q ce acabara el futbol no podia mas para mi es una tortura jajajajaaja y lo q me espera no es facil porq el chikitin esta creciendo como es padre con el amor por el balon jajajajajajajaaj

    RispondiElimina
  6. Mi vida tu sabe bien que aqui el futbol es una locura y la gente se vuelve loca cada domingo...ahahaha

    RispondiElimina