lunedì 27 maggio 2013

I RISCHI

 

In queste settimane, abbiamo analizzato le varie possibilita' di investimento reale a Cuba.
Alcune cose sono piu' realizzabili altre meno, alcune situazioni sono piu' vicine alle nostre corde, altre meno, com'e' normale che sia.
Ogni testa e' un piccolo mondo. 
Ci sono stati anche commenti carichi di diffidenza e di paura, sul cio' che potrebbe accadere, investendo del denaro, intestando ad altri ogni tipo di attivita' che scegliamo di mettere in piedi.
Alcuni hanno ricordato la poca affidabilita' dei cubani, la loro desuetudine ai nostri tempi ed ai nostri ritmi, la non sempre limpidezza nei rapporti ed, in generale, il loro maggiore attaccamento al nostro denaro rispetto a quello che possono avere nei nostri confronti in quanto persone.
Tutto vero.
Ricordo pero' che a Cuba ci siamo andati noi, non ci hanno chiamato loro.
Com'e' vero che stiamo analizzando le varie opzioni verso l'isola  proprio perche' si tratta di Cuba e perche il loro stile di vita e' completamente diverso dal nostro.
Se fossero come noi che cazzo ci andremo a fare?
Fa' caldo e ci sono belle fanciulle in tante altre parti del mondo.
Il problema, manifestato da molti, ma che tutti abbiamo ben presente, e' rappresentato dai rischi che tutti potremo correre, o gia' stiamo correndo, nelle nostri investimenti cubani.
Certo intestare tutto ad una moglie puo' essere simile a mettere i maroni sotto un ceppo.
Ma la moglie da quanto e' tale?
Come l'abbiamo conosciuta?
Da quanto la conosciamo?
In Italia concederemo tali fiducie ad una sconosciuta?
Detto questo, e' vero, le cose possono anche andare male, ma qua' i miei amici sono stati letteralmente spolpati da divorzi onerosissimi con l'italiana della porta accanto.
Quindi di cosa stiamo parlando?
Denaro?
Facciamo 2 conti.
Esperienza personale, come sempre.
Fra gli ultimi lavori della casa tunera, i costi gia' affrontati, l'acquisto e la ristrutturazione della casa al mare, l'acquisto del terreno, i lavori e l'acquisizione degli attrezzi del gymnasio, l'acquisto e la ristrutturazione di un' eventuale finca......be' diciamo che non andro 'oltre i 30000 cuc.
Mi tengo largo, voglio essere piu' pessimista di un corvo, facciamo 30000 EURO.
Questo e' il mio rischio.
Premetto, onde non fare lo sborone che, per me 30000 euro sono dei gran bei soldi.
Ma vivrei discretamente bene anche avendoli perduti.
Questa, per me, e' la posta in palio, certo se uno vuole fare le sue cose al Vedado comprando e ristrutturando casa allora le cifre che ballano sarebbero differenti ma non e' ne' il mio caso, ne' ( da cio' che ho letto qua') quello della maggior parte di voi.
Dipende poi dalle possibilita' di ognuno.
Per molti 100000 euro sono molto ma molto meno di quanto, per me, siano 30000, anche se sono sicuro, che spendero' di meno, al final.
Quindi di quale reale rischio stiamo parlando?
Che cazzo ci facciamo qua' con questi soldi?
Un auto di media cilindrata, ad andare di lusso.
Mi tengo quella che ho, hai i suoi anni e va' benissimo.  
Ieri ho sentito mia moglie, gli ho parlato della finca, mi ha detto che ce n'e' una bellissima in vendita, col pozzo, la turbina, il corral hecho, un rio vicino ed il tutto a pochi km da Tunas.
Chiedono 35000 pesos mn, se vai con 30000 e' possibile che la porti via.
Sono 1000 euro.
Davvero, di cosa stiamo realmente parlando?
Di quali rischi reali?              
 

33 commenti:

  1. Interessante, ma i rischi ci sono, e non tanto che ti portano via il tutto, rischio elevato senza una residenza permanente, ma ci sono rischi anche di altro genere. L' economia cubana è piccola i margini di guadagno spesso risicati, il tutto è in funzione alla vita cubana. Tu come straniero ti trovi in balia di cose che non conosci e le meccaniche fioccano come una pioggia di primavera. Basta che si paghi la roba anche un 10% in più e già ti sei mangiato i guadagni di un anno. Il doppio mercato, quello ufficiale e quello nero, creano ancora più confusione e non aiutano certamente l' investitore straniero. Non per nulla lo stato cubano sconsiglia di fare negozi alla cubana ma di istituzionalizzare la cosa con lo stato, qui il discorso si fa lungo. Una Finca per 30.000 pesos può essere buona, ma quanto è grande? Il Corral che dici che esiste com'è, a Cuba finche particolari con la struttura che tu ci racconti ve ne sono poche e chi le ha non le vende. Ma detto questo ti pongo una domanda hai fatto casa, quanto hai pagato il costruttore per mattone, perchè penso che sai che il prezzo si basa su questo, vuoi aprire una palestra, ma quanto ti costa l' attrezzatura, da dove arriva, chi poi gestisce la palestra? Quanto pagano i cubani per andare in palestra? Cosa ti costa quella che fa pulizie? Un cubano queste cose le sa, ma uno straniero abituato a parametri ben diversi, stenta a conoscere certe cose.
    I rischi ci sono, e quello che io consiglio è di non improvvisarsi, perdere anche 1000 euro è un vero peccato, anche se per noi sono 3 cene al ristorante.

    A.B.

    RispondiElimina
  2. Hai conosciuto questo blog da poco, altrimenti molte risposte le avresti avute dalla lettura di tanti post passati.
    Vado a Cuba da 13 anni, Las Tunas, non Varadero e non sono esattamente sceso dalla montagna con la piena.
    L'obiettivo mio e di molti di noi non e' quello, a Cuba, di fare del grano vero, per quello mi tengo l'Italia.
    L'obiettivo e' quello di guadagnare cio' che serve per dividere le 2 casse, quella cubana da quella italiana.
    La finca e' solo un esempio.
    Casa mia, fra el pedacito che era e quella che e',(la vedi in testa al blog) non e' costata 15000 cuc, ma meno.
    So quanto costa un ladrillo e spero che tu non sia uno di quegli yuma a cui appena dici quanto tu paghi qualcosa, lui ti racconta che lo paga la meta'.
    Poi vai a vedere ...ed e' alla quarta casa messa su' con la quarta donna diversa.
    Per il gimnasio RUSTICO i conti sono stati fatti...e sono buoni...credimi.
    Ci vuole prudenza ma a restare sempre col culo al caldo sono buoni tutti.

    RispondiElimina
  3. Ciao Milco, sono Emilio. Da un po' di tempo sto pensando a una attivita' che verte su di un prodotto tipico di Cuba: il caffe'. 1) A Cuba la terra e il lavoro per coltivarla costano pochissimo mentre nei paesi concorrenti (Brasile, Costa Rica,ecc.) molto, molto di piu'. 2)La qualita' del caffe' cubano e' delle migliori. Si potrebbe cominciare a produrlo per l'interno perche' credo che per ora non si possa esportare. Si potrebbe anche cominciare a aprire una cafeteria dove vendere il caffe' da noi prodotto. Sarebbe comunque un piccolo business e consentirebbe di maturare esperienza per il futuro, quando si potra' anche esportare, ed esportare con costi decisamente inferiori a quelli della concorrenza internazionale. Il giorno in cui si aprira' questo mercato, ci sara' la possibilita' di buoni guadagni. Per il momento quesa attivita' non sarebbe neanche molto impegnativa, un po' come l'allevamento di maiali, ma il giorno che lo diventera', potrebbe dare delle buone soddisfazioni. Se le cose si faranno bene concentrandosi sulla qualita', in un'ottica di medio periodo senza enormi investimenti si potrebbe arrivare ad un livello di mercato di una dimensione nemmeno paragonabile a quella delle altre attivita' finora prese in considerazione. Che ne pensi?

    RispondiElimina
  4. La terra coltivabile a Cuba, da quello che so',lo stato la sta' dando in usofrutto.
    Del caffe' so' poco, pero' credo sia un negocio in divenire.
    Per il resto ho letto con interesse, auguroni per tutto.

    RispondiElimina
  5. Anonimo il caffè a Cuba si può vendere solo allo stato. Tutto quello che tu racconti è contrabbando, sanzionato anche in maniera pesante dalla legge cubana.
    Aston, chiaro che non scendi dalla piena, ma quello che ti chiedo è capire cosa hai pagato per esempio a mattone il costruttore per la casa, una cosa semplice ma è la base per fare i conti e capire se hai pagato il giusto oppure no. Quello che voglio dire è che Cuba non è un mercato facile, pieno d' insidie, e le leggi ripeto non aiutano, almeno che non si abbia una residenza permanente. Il tuo blog, che vuole spiegare alcune cose, deve dire anche questo, mi sembra che stai facendo le cose troppo facili, e a leggere non sono solo persone che conoscono Cuba in maniera profonda ma molti sono persone che conoscono Cuba per turismo, magari anche con vacanze lunghe e molteplici ma i rapporti con i cubani si sono fermati a qualche novia e qualche proprietario di case particolari. Ti chiedo per esempio quanto costa la manodopera a Cuba, se apri una palestra cosa costa il personale e quanto paga la gente per frequentarla, tanto per capire; perchè tra i rischi ci sono anche queste cose, e bisogna calcolarle in maniera giusta e ragionata.

    A.B.

    RispondiElimina
  6. Los ladrillos li ho pagati, a seconda delle dimensioni da 0.70 di pesos ad un pesos l'uno, ovviamente mn.
    Io non prendo nulola alla leggera, semplicemente espongo i fatti.
    Dico solo che tedesci e canadesi, giusto per fare un esempio, si sono mossi ben prima di noi.
    La prudenza ci vuole, ma a forza di "sor tentenna" si resta qua' a parlarne e basta.
    La palestra costera' intorno ai 75 pesos al mese, cifra a Tunas gestibile da molti.
    Il personale....saranno un paio di amici dell'ider la cui spesa rientrara' ampiamente nel budget.
    E' accanto a casa ,e' all'aperto, non serve un plotone di gente.
    Fra l'altro questo blog serve per interscambiare esperienze, ognuno la sua.

    RispondiElimina
  7. A.B. Qua' c'e' gente che frequenta Cuba da una vita,non sei il solo a sapere le cose, siamo consapevoli dei problemi, se pero' pensassimo solo a quelli tanto varrebbe cambiare destinazione. Marco

    RispondiElimina
  8. Bene, ma la domanda non è il costo del mattone, ma il costo della manodopera. Sicuramente sai che un costruttore quando fa il prezzo per una costruzione, lo calcola in base a quanti mattoni deve mettere, calcolato questo viene fuori il prezzo totale, un parametro sicuro che fa capire il costo reale. Comprati molto bene i mattoni, comperati dallo Stato costano 5 pesos e con il credito post ciclone se si ha diritto, il 40% in meno. Se mi dai la dritta dove li hai trovati a quel prezzo mi fai un piacere, in calle li posso vendere tranquillamente a 3 o 4 pesos facendoci un discreto guadagno.
    Per il costo del personale, la mia è una domanda diretta, tanto per capire i costi. Se vai a prendere 75 pesos al mese poco più di 3 CUC al mese, spero che almeno un 100 iscritti li fai, e i tuoi 40 CUC li porti a casa, chiaramente poi bisogna togliere le spese, ma veramente credi che ne vale la pena?

    A.B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 5 pesos al mattone?
      Siamo impazziti?
      Li fa' il tio di mia moglie 10 km fuori tunas, 1 peso al mattone.prima di scendere a Cuba contattami che ti do' i riferimenti.
      Credo che tu abbia alcuni problemi con la matematica.
      Se avessi anche solo 100 iscritti, ma io conto almeno nel doppio, sarebbero comunque 300 cuc al mese.....cosa c'entrano i 40?
      Ti sei un po' perso...

      Elimina
    2. Si ti contattato ho bisogno di 1000 mattoni. Purtroppo dove sono io non esistono particolar che fanno mattoni e bisogna adeguarsi ai prezzi di Stato.

      Elimina
    3. Mercoledi sento mia moglie e giro la cosa, ti faccio poi avere un telefono di riferimento e ti attivi.

      Elimina
    4. Grazie, poi la faccio contattare da Cuba, e vanno a risolvere. A.B.

      Elimina
  9. Ci sono arrivato ora...A.B....bentornato Bunda.
    Potresti raccontare anche qua' cio che stai cercando di fare a Cuba nel campo dell'agricoltura.
    Qua' hai un uditorio ben piu' ampio.....

    RispondiElimina
  10. Cosa vuoi che racconto, che non è facile, che i guadagni ci sono ma bisogna lavorare molto. Le insidie sono molte, e bisogna prestare attenzione su tutto. Manca un mercato vero, e quando lo trovi poi hai problemi di trasporto per esempio. Senza una residenza permanente si è in balia degli eventi, perchè non puoi trattare quasi nulla in prima persona. Mi sono dovuto fermare per oltre 5 mesi per risolvere problemi banali che in un qualsiasi altro paese del mondo risolvi in 2 giorni, compresa l' Africa. Ora le cose sono più o meno partite, diamoci tempo almeno 2 anni, per capire se ne vale la pena oppure no. Parlare dei problemi aiuta a capire se si vuole dare un indirizzo preciso. L' investimento è ridicolo per noi, però ripeto perchè perdere anche un centavo, quando si può farne a meno. I cubani partono proprio da questo che per noi 5 CUC non sono nulla, ma se si ragiona da imprenditori anche 5 CUC sono soldi, perchè regalarli in giro. Pagare 25 pesos al giorno un operaio non è nulla, ma poi non deve farti la cresta su tutto, perchè se no diventano 50 al giorno, non so se sono stato chiaro. A Cuba chi fa da se fa per tre e questo bisogna sempre tenerlo presente. Piccole attività, non rendono nulla a noi stranieri perchè i costi alla fine saranno sempre alti a confronto dei cubani.
    Nel post di prima ho sbagliato i conti per la palestra, mi riferivo a 10 persone non a 100 iscritti.

    A.B.

    RispondiElimina
  11. Vero.
    Anche per la costruzione della casa i tempi sono stati, pur nella rapidita' rispetto alla media cubana, estremamente lunghi.
    Vero anche che senza la RP ti devi appoggiare su altri, nella speranza di incontrare un minimo di affidabilita'.
    Pero' l'agricoltura ha tali e tante variabili che e' complicato tenerle tutte sotto controllo.
    A ottobre potro' essere piu' chiaro sul mio negocio.
    per ora mi baso sui dati di cio' che ho visto e che conosco.
    Tutti i ragazzi vogliono tirar su ghisa, 3 dollari al mese sono alla portata di molti.
    Una volta messo in piedi il movimento non mangia e non beve, bisogna solo saprlo gestire.
    Per 6 mesi ci penso io, per il resto....devo metterci gente di cui...mi devo fidare.
    Lo so che non e semplice.
    Ma se mi inculano lo fanno una volta e il denaro che si possono mettere in tasca durera' quello che durera'.
    Se si comporteranno bene guadagneranno e per lungo tempo.
    Vedremo.

    RispondiElimina
  12. (Chan Chan). Ladrillos ciquitos da 0.50 a 1 peso. Ladrillos grande da 1.50 a 2. Prezzi santiagueri di particulares. In più bisogna contarci il trasporto. Carretilla, camioneta, camion, dipende dalla quantità. saludos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Chan Chan, maomeno i prezzi sono questi.

      Elimina
  13. Milco, riguardo la costruzione di casa, ti volevo chiedere: a quali controlli si è sottoposti, durante e dopo la costruzione?
    Esempio:
    E' possibile che possano contestare il materiale di costruzione acquistato in nero? Anche a distanza di anni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Materiale in nero?
      Quale materiale in nero?
      NON esiste materiale in nero
      Se mai dovesse esistere sarebbe accompagnato dal suo bravo comprovante.
      Quindi non sarebbe piu' "nero".
      Capisciamme'...

      Elimina
  14. (Santa Fè) Ho costruito 50mq sopra la casa di mia suocera poco fuori la Marina di Hemingway(municipio playa)ho cercato di presentare un progetto ma mi hanno consigliato di "partire" e che poi le cose si sarebbero risolte dopo un primo controllo degli ispettori.
    Son partito, molto velocemente...quando son passati gli ispettori il tetto era già gettato! mi hanno proposto:
    1)tumbar todo y multa de 30cuc
    2)pagar 50cuc e continuare..
    Ho proseguito e il secondo ispettore è ripassato dopo 3 settimane, altri 20 dollari.
    Dopodichè finito l'appartamento ho regolarizzato tutto.
    TUTTO il materiale era in nero, cemento, ferro, sabbia(del rio), a mia disposizione fisso fino alle 11 pm un carretto con cavallo, i vicini (inclusi quelli del Cdr)non hanno chismeato con nessuno ed ho completato l'opera serenamente.
    Dico per correttezza che il materiale in nero l'ho dovuto acquistare gioco forza poichè non si riusciva a trovare da NESSUNA parte, non vi sto a raccontare il casino per recuperare le tavole per la gettata del techo..
    A Cuba niente e tutto si può fare, bisogna calcolare ovviamente i rischi, se ti ritrovi in centrale per un sacco di cemento è inutile piagnucolare, ovviamente sei certo che non ti tortureranno.
    Tutta l'economia cubana sopravive del "segundo salario" que da la cuenta, per cui è difficile starne fuori, questo vale dal cambio del cuc in mn fino allo yogurt acquistato dalle signore dei campi.
    Buona fortuna amici, parto domattina e rientro il primo Luglio.
    Saludos

    RispondiElimina
  15. Infatti pagare la multa, e risolvere, e' il miglior modo di procedere.
    Io ne ho prese 2, anche se la prima non era tale.
    La storia e' lunga e un po' complicata, tanto che e' caduta dal pero pure la mia avvocata.
    Praticamente il tizio che aveva venduto a quello da cui ho comprato non aveva fatto el disagrego del terreno.
    Per farla breve, avevo comprato la casa ma il terreno era rimasto allo stato, abbiamo dovuto pagare in banca circa 150 cuc e il terreno e' nostro.
    400 mq......
    La seconda multa e' arrivata per una acerca che abbiamo tirato su'...senza permesso, ma avevo capre e cavalli sull'uscio ogni giorno....
    Occhio, cerca di "trovare" un comprovante per il materiale che hai acquistato.....
    Io qualcosa nelle tiendas ho acquistato...la casa e' devvero grande.
    Cemento a 6.70 cuc....una rapina ma almeno per una parte...andava fatto.

    RispondiElimina
  16. (Santa Fè)Nessun comprovante..nemmeno quello del Ron perchè era della pipa! ovviamente lo bevevano quasi esclusivamente los albaniles perchè era realmente un'intruglio alcolico che provocava la cirrosi seduta stante.
    Nella capitale è raro che ti stressino per gli scontrini, hanno altro a cui pensare, per cui non ci soffocano.
    Come ben saprai la repressione nasce improvvisamente e improvvisamente si spegne..l'ultimo blitz che ho vissuto è stato diretto contro i bicitaxi privi di licenza, c'è stato un passaparola che in breve tempo ha fatto si che la polizia ha desistito nell'intento e ha levato le tende dopo meno di un'ora.
    Vicino alla capitale i posti di blocco son fissi e los "caballitos" sono dopo ogni curva..
    Caro Milco ti auguro buon lavoro e ci risentiamo al ritorno.
    Hasta pronto

    RispondiElimina
  17. Ok qui si parla di costruire a prezzi tutto sommato buoni rispetto al nostro standard ma io una cosa mca l'ho capita sai? ma questi soldi in qualche maniera te li devi portare dietro, e se devi spendere per esempio 15.000 euro come fai? Un bonifico dalla tua banca al conto a Cuba della novia? te li metti in tasca in due tranche e li porti? Quanti ne puoi fare entrare a Cuba?

    RispondiElimina
  18. Da quello che so si possono portare 5000 euro, anche se qualcuno dice 10000
    Be', se devi comprare casa fai un bonifico direttamente al conto di chi vende.
    Se fai le cose per bene....

    RispondiElimina
  19. Oppure al conto di chi compra. Certo che le cose le faccio per bene e magari ci metto pure la compilazione del quadro RW visto che sono soldi che ho sul conto corrente. Dei 5000 la sapevo pure io, in effetti farmi beccare con 10.000 alla dogana cubana è cosa da evitare ci mancherebbe che me li faccio sequestrare, già ci pensa la novia a incularmeli ahahaha

    RispondiElimina
  20. Sul conto di chi compra (novia o moglie).......conto su cui non abbiamo controllo...ci andrei cauto...
    Meglio direttamente sul conto del venditore, ovviamente dopo aver verificato los papeles.
    Hai mica voglia di mettere un nome, uno qualunque in modo che so che sto' dialogando con te?

    RispondiElimina
  21. Ah scusa certo, sono...Andrea? Dai che importa il nome l'importante è che ti rispetto non credi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea va' benissimo, non c'entra il rispetto e' solo per sapere che ogni volta che leggo Andrea so' che sto' dialogando con te.
      Questo vale per tutti gli "anonimi" anche se ne sono rimasti pochi.

      Elimina
  22. Dicevo del conto della novia perchè tanto la casa non sarà mai mia non essendo interessato al matrimonio nè alla residenza quindi...diciamo che la conosco un po' e che cmq vada come deve andare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto.....vada come deve andare....questo vale per tutti noi.

      Elimina
  23. ciao Aston ti voglio fare i complimenti per la schettezza e che non ti racconti cazzate sopratutto a te stesso...Santa fè deve essere un altro forte....la tua analisi è giusta....è chiaro che per investire (+ per piacere che per altro...visto anche i periodi..) a cuba ci vuole un pò di follia positiva.....se no come dici te si fa solo pugnette e delle grandi chiacchere....sempre piacevoli ma non portano a niente....ciao buona serata a tutti, ciao Mario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario io parlo il linguaggio che parlate voi e frequento la stessa vostra Cuba.
      Resto dell'idea che restando col culo al caldo non si arriva lontano.
      Al limite ci si prova.

      Elimina