giovedì 30 maggio 2013

IL MIO NEGOCIO

 

Alcuni amici del blog, via mail o su Fb mi hanno chiesto delucidazioni sull'attivita' di palestra che ho in programma di aprire a Cuba il prossimo autunno.
Mi rendo conto che si tratta di un discorso molto settoriale, magari a molti potrebbe non interessare.

Vi invito a prendere in considerazione piu' che altro le motivazioni e le considerazioni a carattere generale che mi spingono in quella direzione.
Esistono in quelle considerazioni molte situazioni che si possono mutuare verso le cose che volete fare voi.
Al final, essendo questo il mio blog, e' anche giusto che scriva cio' che, fattivamente, sto' portando avanti.
Come sempre....FATTI NON PUGNETTE.
Parto da una considerazione che e' incontrovertibile; da quanto ho letto potrei essere il solo che, a Cuba, scegliera' di fare qualcosa di molto simile a cio' che sta' facendo in Italia.
Molti di voi, legittimamente, a Cuba pensano e sognano di fare una vita, anche professionale, differente da quella, magari non sempre felicissima, che vivono qua', nel presunto bel paese.
Un rallentamento dei ritmi, una limitazione dello stress, il tornare a mettere noi stessi al centro della nostra esistenza.
Per me il discorso e' differente.
Mi occupo di Animazione e di Sport, ho avuto palestre e centri sportivi, e' un esperienza che mi porto dentro e che trasportero' nella maggiore delle Antille.
A Cuba lo sport istituzionale e' ben seguito, pur con la consueta limitazione di mezzi, ma per quanto riguarda lo sport aperto a tutti siamo indietro di anni luce.
Non avendo interessi in loco ne' alcun culo da leccare per una caldosa posso permettermi il lusso di dire le cose esattamente come stanno.

C'e' chi afferma che, L'Inder, con le sue strutture, risponde gia' a questa richiesta da parte della popolazione
Chiunque ci abbia messo piede non puo' che ridere a crepapelle di fronte a queste sciocchezze.
Oggi a Cuba le esigenze primarie sono soddisfatte, nessuno muore di fame.

Il cubano vuole, ora, risolvere le esigenze secondarie.
Il tenersi in forma, o meglio il combattere la gordura, e' diventata una priorita' per molte.
I ragazzi dal loro canto vogliono sviluppare ulteriormente la loro tendenza al machismo, esattamente come noi, tirando su' ghisa.
In attesa di poterlo fare, a livello differente, in un luogo chiuso, la mia scelta e' caduta sul gymnasio rustico.
Sono palestre all'aperto, con un ampio orario quotidiano di apertura, gli attrezzi sono fissati al suolo con una soletta di cemento.
Solitamente non c'e' istruttore, si sa che il cubano sa' tutto.....in realta' chi sa' qualcosa aiuta chi non sa nulla, di solito il proprietario qualche dritta comunque la da'.
Il costo, a Tunas, e' di 50 pesos al mese, io, facendo una cosa un po' piu' di livello credo che mi spingero' a 75.
D'altronde se hanno 25/30 cuc per un paio di jeans, i giovani, 3 cuc per la palestra li trovano.
Gli attrezzi sono un invento cubano, a queste cifre non conviene caricare un continer dall'Italia, anche perche' gli attrezzi restano sempre all'aperto, giorno e notte.
Alcuni sono fatti appositamente da un fabbro, altri ricavati dalle trasmissioni dei camion, le panche sono in legno senza imbottitura, una cosa rustica insomma.
Te li puoi far fare oppure comprarli da un gymnasio che gia' esiste, come ho fatto io.
Rispetto ad altri investimenti questo ha tutta una serie di vantaggi.
In altri settori devi riuscire a capire come funzionano le cose a Cuba, l'agricoltura, il turismo, l'allevamento di animali ecc.
Tirare su' ghisa e' uguale in tutto il mondo, a Cuba i ragazzi, per sviluppare i muscoli e le ragazze, per tirarsi su' il culo, usano gli stessi sistemi che usano da noi gli italiani.
Solo con altri mezzi.
Intanto una volta messo in piedi, il gymnasio non mangia, non beve e non ha bisogno del veterinario.
Al limite ogni tanto, come si fa' qua', ci aggiungi un attrezzo, ma i costi finiscono quando inzia el negocio.
Ovviamente io seguiro' i ragazzi che si alleneranno, mettero' uno o 2 istruttori in alcune ore della giornata, quelle di maggior affluenza.
Con 50 iscritti mi pago le spese, il mio obiettivo e' 200, obiettivo che ritengo alla portata di cio' che voglio fare.
Fate voi i calcoli.
La cosa interessante e' che, qualora la cosa non dovesse funzionare, non ci rimetto nulla, anzi forse e' possibile che ci guadagni pure.
Il solar dove sorgera' la palestra l'ho pagato 14000 pesos, ora con la strada asfaltata tutte le proprieta' sono salite di valore, l'altro giorno a mia moglie hanno offerto 20000 pesos......
Gli attrezzi me li rivendo e chi s'e' visto s'e' visto.
Il costo totale fra' solar, lavori ed attrezzi e' intorno ai 1200/1300 cuc, o giu' di li'.
No so quanto sara' la tassazione ma non credo che ci lascero' la camicia, fra l'altro, a differenza dei cubani che hanno necessita' di rientrare subito da ogni investimento, noi possiamo aspettare mesi o anche un anno prima di vedere qualcosa, in fondo non ci siamo venduti la strada di casa e mangiamo ogni giorno comunque.
In seconda battuta ci puo' essere la vendita di bibite e, perche' no, di proteine e integratori per l'allenamento.

Ovviamente ci sara' la musica.
Una palestra di barrio, la palestra del barrio.
Il nome?
"Gymnasio Filadelfia"


Questo e' quanto, esistono i rischi d'impresa, come in ogni parte del mondo, ci sara' chi e' scettico, chi non ci vedra' il negocio, chi avra' rodimenti di culo, chi ritiene che a Cuba non si possa fare nulla.
Io, intanto, lascio parlare e.... vado avanti..... 

P.S. Ovviamente sto' dietro anche ad una situazione indoor ma....ci vuole tempo.

27 commenti:

  1. Per me è una buonissima idea, i ragazzi cubani ci tengono tantissimo a spalle e pettorali ( meno le gambe chissa perchè) e si allenano con ogni attrezzo possibile.
    a Gibara ero rentato in una casa dove il proprietario stava allestendo una piccola palestra con pali di ferro saldati insieme.. e aveva già dei clienti.. mi ricordo che gli avevo lasciato una rivista di fitness ed era tutto gasato nel metterla in mostra
    se poi riesci a far venire anche qualche ragazza il gioco è fatto!
    vai avanti e non fermarti! se vuoi puoi come dice Briatore!
    Ciao Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. EL LOCO La gente si costruisce la palestra in casa tanto fanno cagare quelle dell'Inder.
      E' un buon affare, vai avanti

      Elimina
    2. Ma sai c'e' sempre qualche idiota che spara cazzate.....porello.

      Elimina
    3. per me è una buona iniziativa...bravo !!!!

      Elimina
    4. bell'iniziativa

      Elimina
  2. Le gambe sono odiate da tutti anche qua', meno che da me che le adoro.
    Per le riviste di fitness vanno letteralmente in manicomio.
    Il progetto e' avviato, non mi ferma nessuno

    RispondiElimina
  3. io in italia alleno per la madre di tutti gli sport............ ho inviato dei programmi a degli universitari dell'havana che hanno concluso la loro prima mezza maratona.... in famiglia cubana ho parenti, patiti dell'esercisio e da quando uno di loro ha smesso circa 2 anni fa i suoi potenti muscoli-"buscanovia", rilassandosi e alimentandoli con comida cubana fuerte lo fanno simile ad un pallone.....figurati uno cosi' se avesse qualcosa di occidentale vicino a casa....
    sono andato con lui nel gimnasio della citta' orientale alcuni anni fa e conosco bene el nivel ; in tutta sincerita' dell'idea tua ne faro' qualcosa anch'io...
    io attualmente son fermo perche' dovrei prima ristrutturare un tendine logorato dal tartan..; pero' sull'idea ci sto ragionando sopra... la piccola finca e' ad un miglio dal paese ed e' pieno di giovani che se riesco ad accalappiare ci faccio anche un piccolo ristoro con produzione propria.....estoy averiguando... se sara' lo sara' piu' avanti.....non essendo Tunero non credo di causarti danno.....
    per la tassazione brutte notizie, purtroppo....ci sono nuove regole entrate da poco, di cui sarai sicuramente informato, molto taglieggianti sui cuentapropisti.....ma mi fermo qui per ora.....va avanti con il gimnasio por favor che quando avro' messo a punto scrivero' magari privatamente le eventuali varianti adottate...il terreno esta localizado... centrico nel pueblo de 6/7000 abitanti... ho dei dubbi sul fatto della campesinita'...

    RispondiElimina
  4. In effetti un bacino d'utenza di 6/7 mila abitanti e' un po' poco, sopratutto se dispersi.
    Tunas ne fa', se non sbaglio oltre 10 volte tanto pero', un po' come accade qua' al final ti viene la gente che abita nella zona, vista anche la difficolta' dei trasporti.
    Con 200 iscritti non mi spaventa la tassazione che sara' comunque, se non ho capito male, una quota fissa, anche perche' come fanno a contare la gente che viene senza ricevute e scontrini?
    Attorno al gymnasio c'e' poi un bel discorso di merchandising da fare...a la cubana.
    Ma ne parleremo poi.

    RispondiElimina
  5. SECCIÓN SEGUNDA
    Del período y el tipo impositivos
    ARTÍCULO 13.-El período impositivo del Impuesto sobre
    los Ingresos Personales es de doce (12) meses, que coincide
    con el año natural.
    El primer año fiscal comienza a partir de la fecha en que
    el sujeto del Impuesto inicie el ejercicio de las actividades
    gravadas y concluye el 31 de diciembre de ese año.
    ARTÍCULO 14.-Los trabajadores por cuenta propia liquidan
    el Impuesto sobre los Ingresos Personales aplicando
    como tipo impositivo la siguiente escala progresiva:
    UM: Pesos
    Ingresos Netos Anuales %
    Hasta 5,000.00 Exento
    El exceso de 5,000.00 hasta 10,000.00 25
    El exceso de 10,000.00 hasta 20,000.00 30
    El exceso de 20,000.00 hasta 30,000.00 35
    El exceso de 30,000.00 hasta 50,000.00 40
    El exceso de 50,000.00 50

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver postato la tabella, vorrei sapere come fanno a verificare....

      Elimina
  6. Forza Briatore ce l'ha puoi fare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semmai si scrive ce la puoi fare gnurant, comunque secondo me è una buona idea io lavoro nel commercio idrosanitario sposato con una santiaguera mi piacerebbe provare a vendere li vasi bidet piccoli accumuli solari per acqua calda per ora è una idea questo inverno vado e averiguo saluti Davide.

      Elimina
    2. Vabbe' Dado ognuno scrive come sa'......o come puo'...
      L'idea e' buona, perche' no?
      Resto dell'idea che il primo, a Cuba, che apre una ferramenta coi controcazzi fara' il grano a palate.

      Elimina
  7. grazie ASTON VILLA.....
    è un pò che manco da las tunas, la voglia di tornare è tanta!!!!

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. no, purtroppo no....
      ho frequentato l'isola dal 2000 al 2006....

      Elimina
    2. C'ero gia' in quegli anni, comunque da meta' settembre saro' giu'

      Elimina
  9. devo dire che l'idea della palestra mi stuzzica l'appetito :-),è un'ottma idea e tutti i giovani cubani vogliono essere un "classe tipo, un mangote, un papi rico , una ricura" :D , volevo saperne di più sulle macchine scelte , il prezzo all'incirca della macchina, insomma dacci più notizieeeeeeeee :-)

    RispondiElimina
  10. Mah....io ho acquistato un "pacchetto" di attrezzi spendendo complessivamente sui 400 cuc.
    Attrezzi singoli non saprei, ma ripeto non aspettarti macchine isotoniche come le nostre.
    Sono inventos...

    RispondiElimina
  11. Per quanto riguarda il tipo di macchine, li' vanno molto i "castelli" che si basano sul concetto di home fitness.
    In poco spazio possono lavorare anche 4 persone sfruttando i 4 lati dell'attrezzo.
    Es da un lato c'e' la lat machine, dall'alro il push down, sul terzo pulley a seggiola fissa, e nel quarto c'e' una specie di peck deck.
    Giusto per fare un esempio.

    RispondiElimina
  12. ottima idea la palestra a cuba rende bene,lo penso anch io.

    RispondiElimina
  13. occhio che la tabella che ho postato e' in M.N. e pur essendo quella di riferimento non e' la sola tassa.....
    N.B. per i poco informati e dalla risposta rapida..... 50.000,00 CUP equivalgono a 2000 CUC annui per cui sappiamo che sopra a questi 50% tasse.

    RispondiElimina
  14. Bisogna tenere conto di queste cifre anche se, al momento, hanno pochi strumenti di verifica e controllo

    RispondiElimina
  15. hanno creato un ente per questo e sembra ti lascino dedurre solo una parte delle spese,intorno al 50%,,,,,pensa te neanche tutte...se vuoi ti mando la ley.... se c'e' uno straniero dietro il controllo sara' sicuro......
    io penso che e' uno dei primi passi per l'adozione di una sola moneta, che sara' via via rivalutata e quindi saranno i dipendenti i piu' sfigati alla fine.....
    potrebbero aver messo ora tasse alte quasi proibitive se calcolate su M.N. ma se con passar del tempo ci fosse un cambio a 15 e via via fino a 4/5 .....ecco che la proiezione cambierebbe completamente......pero' giuro che e' una mia singolare interpretazione forse influenzata dalla voglia di cuba...che ne pensi?

    RispondiElimina
  16. Dico che siamo nel campo delle congetture.
    Fra non molto, come e' logico, si arrivera' alla moneta unica e a quel punto vedremo come andranno le cose.

    RispondiElimina