giovedì 20 giugno 2013

CERCI E BASHA

 Cerci pp
Riscatto a sorpresa. Alessio Cerci è tutto del Torino, decisivo un blitz negli ultimi minuti per trovare l’accordo con la Fiorentina ed evitare le buste. Il riscatto di Cerci lo opera il Toro per circa 4 milioni, assicurandosi l’ala della Nazionale.
Anche Basha e' nostro, 350.000 euro alle buste con l'Atalanta.
QUATTRO MILIONI? CIRUZZO E' IMPAZZITO!
BENISSIMO....SEMPRE CHE RESTI...

14 commenti:

  1. Il Torino Football Club ha risolto a proprio favore dalla Fiorentina la compartecipazione dell'esterno Alessio Cerci. Percorso inverso per Marko Bakic, che dunque è a tutti gli effetti un giocatore viola.

    RispondiElimina
  2. FORMAZIONE AD OGGI SENZA I PROBABILI SQUALIFICATI

    3-5-2 (SPEREM...)

    PADELLI
    DARMIAN-GLIK-RODRIGUEZ
    STEVANOVIC-FARNAURD-BASHA-VIVES-MASIELLO
    MEGGIORINI-CERCI

    NON CI SI SALVA.....

    RispondiElimina
  3. Se riscattare Cerci per 4 milioni non è un affare, allora non so che cosa lo sia. A stare scarsi secondo me ne vale almeno 12. Ottimo affare.

    RispondiElimina
  4. Vero però ricorda che quella valutazione arriva grazie al Toro. È arrivato qua' che era. Un ex atleta.

    RispondiElimina
  5. Milco, io a queste cose credo poco... Poi ex atleta... Guarda i numeri. Come i suoi compagni ha patito la stagione della Fiorentina ma se guardi i numeri non sono da buttare. Cerci era stato anche vicino ad andare anche al City. Si può discutere sul prezzo ma ritengo che il valore del giocatore non sia mai stato in discussione. Poi non è che una squadra rivaluti un giocatore per fare un piacere a quell'altra. E' stato frenato più che altro dagli infortuni patiti in carriera. E' un'ala che giocando poco più di 20 partite a campionato negli ultimi due anni aveva comunque fatto 12 gol senza contare gli assist. Se poi ci aggiungi che la valutazione sale quando un giocatore viene chiamato in Nazionale.... Secondo me ha inciso molto di più il fatto che la Fiorentina abbia puntato tutto su Cuadrado, per di più appena riscattato dall'Udinese. Ritengo che tra Fiorentina e Torino ci abbia guadagnato molto di più il Toro ed ovviamente anche Cerci che continuerà a giocare da titolare e con un allenatore che crede in lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parliamo di fatti.
      A Firneze ha avuto problemi di ogni sorta, compresa una scazzottata ai tempi di Sinisa.
      Potenzialmente e' un botto ma la verita' e' che le sole buone stagioni che e' riuscito a fare le ha fatte con Libidine.
      E' arrivato qua' che aveva 20 minuti nelle gambe, ricordo bene le prime partite dove camminava, e poi quelle in cui spariva nei secondi tempi.
      E' uno che ha sempre fatto la bella vita litigando col mondo.
      La viola ce l'ha dato per disperazione e ora, una volta valorizzato da noi, ha fatto cassa.

      Elimina
    2. Milco, la Viola l'ha dato al Toro perché Cerci voleva tornare con Ventura, al Toro faceva comodo Cerci ed i Della Valle sapevano perfettamente che la soluzione Torino, meglio dire Ventura, era la migliore per fare esprimere le potenzialità di Cerci. Era interesse di tutti, non solo della Fiorentina. Se uno ora a va da Cairo e gli chiede Cerci, quel che vuoi che per meno di 12 milioni non risponde neanche al telefono e quando lo fa ne chiede 15. Avete fatto un affare ed è una bellissima cosa. PS Guarda i numeri delle due stagioni a Firenze e vedrai che non sono state così cattive e tieni anche conto del fatto che un anno fa la Viola ha fatto un brutto campionato e che in pochi si sono salvati.

      Elimina
    3. Luca fidati.
      Ho visto,l'estate scorsa in streaming le prime amichevoli del Toro.
      Non stava letteralmente in piedi,
      E' arrivato qua' che valeva un quarto di quanto vale oggi.
      Se e' dov'e' in questo momento e' grazie al Toro.
      La viola ci ha rifilato un potenziale pacco ritrovandosi un gran gruzzolo per le mani.
      probabilmente fara un altra grande stagione per andare ai mondiali, dopodiche Ciruzzo lo vendera' per tanti quattrini.

      Elimina
  6. guaglio' ste ebbuono, molto buono...non facciamo i sofisticati....siamo proprio sicuri che e' inferiore al principino? per me un simil-Sala (Claudio) cosi' erano decenni che non si vedeva...e quest'anno che ci sara' puzza di convocazione? Gran Presidente.....e lo dico io che non sono torinista; Chapeau.

    RispondiElimina
  7. Coach, su questo blog non si bestemmia!

    Paragonare Cerci al Poeta del gol e' come dire che Alvaro Vitali e' stato un attore migliore di De Niro.

    RispondiElimina
  8. Mi pareva strano...
    Mi straniva che il nostro Ciruzzo cacciasse tutti questi soldi subito.
    Se si andava alle buste qualunque cifra messa andava versata seduta stante.
    Invece ora i 4.milioni e 250 mila li paga in 3 anni....

    RispondiElimina
  9. è UN GIOCATORINO DA TORO

    RispondiElimina
  10. Ripeto o scrivi com la miauscola, o con la minuscola o non scrivi.

    RispondiElimina
  11. Angelo Ogbonna vicino all'addio alla maglia granata e martedì dovrebbe essere il giorno finale della trattativa, che porterebbe il difensore azzurro alla Juventus. Un'operazione intricata che, secondo quanto ha riportato la Gazzetta dello Sport, si concluderà con sette milioni nelle casse del Torino, più la metà di Ciro Immobile, il quale ha già dato il suo benestare per approdare alla corte di Ventura. Ma, secondo la nostra opinione, l'operazione stride, perchè sette milioni cash sono pochi in base alle valutazioni di Cairo, che ne vorrebbe almeno dieci e in questo frangente il presidente granata ha già speso abbastanza per aggiudicarsi Cerci, Basha, Darmian e Glik in toto, circa sette milioni di euro. Dunque Ogbonna rappresenta al momento la cessione più sofferta ma anche più redditizia, per poi spendere i soldi che ne deriveranno in altre operazioni importanti. Sempre che Cairo non cambi idea e decida di tenere Angelino, una mossa che potrebbe anche fare se intende costruire uno squadrone.

    RispondiElimina