martedì 25 giugno 2013

PLAYA

 

Andare al mare, per molti europei o canadesi e' un'attivita' irrinunciabile durante un soggiorno cubano.
Molti di voi, anche con una certa logica, non concepiscono il fatto di andare a Cuba e vivere lontano dal mare.
In effetti dopo mesi e mesi di freddo, magari in un ufficio illuminato da tristi lampade al neon, la voglia di spazi aperti e del grande fratello blu diventa una priorita'.
Personalmente, come ho detto altre volte, lavorando al mare da una vita e avendo vissuto per mesi e mesi in alcune fra le piu' belle spiagge al mondo, non sento molto questa esigenza.
Vedremo cosa accade con la casa al mare.
Riconosco pero', che una giornata passata al mare, e' sempre una giornata spesa bene.
Uno dei problemi che si possono incontrare, e' dato dal fatto che la spiaggia e le cubane, non sempre, sono compatibili.
Spesso ci accompagnao per compiacerci, poco convinte della giornata e vogliose, al piu' presto, di ritornare in citta'.
Per le cubane la spiaggia rappresenta 3 tipi di problemi distinti.
L'acqua,il sole e il cibo.
Che sono esattamente le 3 cose per cui noi ci andiamo.
L'acqua e' il primo problema.
Cuba e' un isola, di conseguenza circondata dal mare, in cui quasi nessuno sa' nuotare.
La cubana, se va bene, ma deve proprio andare bene, nuota a cagnolino.
Ora i programmi scolastici inziano a inserire il nuoto, ma a Cuba mancano le piscine e quelle che ci sono, parlo di quelle per la popolazione, sono fatiscenti.
Il cubano vede il mare come l'ennesimo posto dove ubriacarsi e mangiare fino a scoppiare.
Di nuotare non se ne parla.
Il secondo problema e' il sole.
Sappiamo di tutta questa menata del cercare di essere il meno scure possibile.
Ad esempio, io, sono una lucertola, mi piazzo su uno sdraio sotto il sole e ci resto per ore.
Solo la bailarina Java' faceva lo stesso, tutte le altre si cercano un punto d'ombra, quello piu' in ombra possibile, e da la' non si schiodano piu'.
Quindi spesso e' come andare al mare da solo.
Il terzo problema e' il cibo, a molte il pesce e los mariscos non piacciono.
Sara' che io frequento tunere, gente poco abituata a mangiare pesce, fra l'altro non e' che tutti, in citta', possano, in nostra assenza, permettersi di rimpinzarsi quotidianamente di camarones.
Devo dire che, nelle mie 4 relazioni in 13 anni, alla fine tutte si sono abituate e/o adattate.
Tutte sono arrivate a mangiare anche el pulpo, una di quelle cose che mangi soltanto in spiaggia.
Quel "no me gusta" detto senza aver mai provato il cibo e' andato piano piano sparendo.
Anche perche' andare al mare per vederle mangiare el puerco (che fra l'altro sa' di pesce)  non mi e' mai sembrata una gran cosa.
Resto, concludendo, dell'idea che una giornata al mare vada vissuta con una giusta, una che si conosce bene.
Il rischio di ritrovarti accanto, per tutto il giorno, una che ti passeggia sui testicoli coi tacchi a spillo, e' troppo grande per rischiare di portarti una sconosciuta.
Meglio l'usato sicuro.

17 commenti:

  1. Io per esempio avrei difficoltà a vivere in località lontane dal mare per molto tempo. Il napoletano in media è mareopatico, scusate il neologismo.Il fatto che molte fanciulle preferiscono la piscina al marè è un pò desolante. Riguardo la dieta purtroppo a Cuba si mangia quello che passa il convento, il pesce spesso è un lusso e per mariscos e aragosta il consumo, un pò di tempo, fa quasi un delitto! Simpatica la temba lentigginosa. Francesco Franz

    RispondiElimina
  2. Tanto per ridere un po'. Le cubane spesso preferiscono la piscina perchè si prendono le commissioni sulle consumazioni, proprine e altro; ma questo è per ridere, o forse no!

    A.B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puo' essere, diciamo che a Tunas la cosa e' un po' complicata.

      Elimina
    2. Come mai a Tunas è complicata, credo che la commissione funziona in tutta Cuba, basta uno Yuma, una signorina e un locale.......... Alle volte ci si può anche guadagnare qualcosa, ma sempre scherzando.....

      A.B.

      Elimina
    3. Conosco personalmente tutti i barista e i 2 salvavidas della piscina tunera, e li conosco da 2 lustri.
      Questo negocio no da' pikiklini

      Elimina
    4. Sempre per ridere, ma la commissione fa vivere da anni tanti baristi, le ragazze e le loro famiglie. Funzionano, ci sono molti sistemi, dalle bibite con tutta acqua, il mojto è perfetto, anche i succhi vanno bene, al conto finale fatto con la calcolatrice china, alle mance gonfiate dalle signorine, alcolici mischiati con quelli di bodega in M.N. Portare uno Yuma, rende sempre bene, specialmente i meno esperti, sono una miniera d' oro.
      Alle volte leggendo vari report nei forum, si capisce quante meccaniche questi porelli hanno subito e pagato, ma si fa sempre per ridere.

      Posso raccontare una mia avventura. A Havana con un amica entriamo in una paladar, i prezzi sono stratosferici, siamo stanchi e ci fermiamo, l' amica senza conoscere nessuno, non è nemmeno del Havana, si alza e chiede 10 CUC di commissione, che gli vengono dati subito. Il conto era preciso, e ci siamo tenuti i 10 CUC di "sconto".

      Ma può darsi che a Tunas queste cose non succedono, tutto è possibile.

      A.B.

      Elimina
    5. Io mi riferivo solo alla piscina tunera.
      Per quanto riguarda paladar e ristoranti....la propina e' una delle piu' sacre istituzioni cubane.

      Elimina
  3. La realta' e' che le blanquite hanno paura di diventare negre .SIMONE

    RispondiElimina
  4. La cuba che conosco io al mare...: 1) chica professionista in caccia....(con primo o "amico di infanzia"
    2) yuma con Professionista (ma lui non lo sa).....3) Yuma con Novia (consolidata)..... 4) chica con la familia + yuma (con soldi dello stesso)
    mi sembra che non ci siano altre categorie di mujeres, o no?

    RispondiElimina
  5. Quelle che vivono al mare e che, pur non essendo professionali....se capita....

    RispondiElimina
  6. la tipologia interessava anche a me, purtroppo si stanno estinguendo...uccise dal movil y botillas (autostop).

    RispondiElimina
  7. Non era un brutto viaggiare te lo assicuro...

    RispondiElimina
  8. wè Milco perchè hai cancellato l'art. sugli accordi migratori? Franz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione France' ma il fatto e' che il poco copia e incolla che metto lo lascio per qualche ora e poi lo tolgo.
      Gia' i forum sono per 80% fatti di copia e incolla tanto che sembrano delle rassegne stampa.
      Li metto, li tengo qualche ora e poi li tolgo, abbi pazienza....

      Elimina
  9. La politica è la base di tutto e Cuba, la gente no il potentato, paga a dismisura l'aberrante embargo economico che da sempre ingorda e legittima gli status quo govenanti, mentre annichilisce e affama il popolo. Francesco Franz

    RispondiElimina