martedì 4 giugno 2013

UNA LUNGA STRADA

 

Dopo il post dell'altro giorno, in cui parlavo di soldi, completo il discorso con altri costi a cui, eventualmente, certe scelte vi porterebbero.
Premetto che, da parte mia, non c'e' nessuna recriminazione.
Sono felicissimo di "avere" a Cuba 2 case ed un terreno, il tutto messo in piedi in poco piu' di un anno.
Anzi, non mi fermero' certamente qua'....
Voglio solo mettervi al corrente del fatto, per altro noto, che nulla e' gratis.
Tempo fa' discutevamo sul budget mensile per poter vivere decorosamente nella maggiore delle Antille.
Avevamo convenuto che, una volta messa a posto la casa, con 500/600 euro al mese si stava piu' che bene.
La dottrina e' perfetta, come sempre il demonio si cela, infido, fra le pieghe.
La piega e' rappresentata da quel impegnativo "una volta messa a posto la casa".
Mettere a posto la casa vuol dire tutta una serie di cose non sempre preventivabili.
Comprarla o, come ho fatto io, tirarla su quasi ex novo e' un costo quantificabile.
Un costo che, rispetto a quelli italiani, e' assolutamente vantaggioso da qualunque punto di vista si guardi la situazione.
Poi pero' la casa va' arredata, non e' che si puo' piazzare una tenda in mezzo al tinello e viverci dentro.
Arredare casa a Cuba e' una cosa non semplicissima, per niente barata.
Intanto bisogna avere un'idea sul cosa vogliamo veramente.
Una volta messa a fuoco bisogna....cambiarla, perche' solo una parte di cio' che vogliamo saremo in grado di reperirlo nell'incerto mercato cubano.
Gli elettrodomestici costano decisamente piu' che da noi e sono infinitamente di qualita' peggiore.
Un frigorifero di medie dimensioni costa oltre 700 cuc, un televisore 400/500, uno stereo sui 400, un aire condizionata sui 4/500, la cucina col forno oltre 300, la lavadora maomeno la stessa cifra.
Ora, molte cose, con la nueva ley si possono portare dall'Italia, bisogna fare 2 conti sul costo del continer.
E' una soluzione che, per chi intende infilarsi in questa pesadilla, va' presa in considerazione.
La possibilita' di avere elettrodomestici migliori maomeno allo stesso costo, viaggio incluido, e' un opzione da non scartare a priori.
Ovviamente si possono trovare buone occasioni di elettrodomestici "in uso" ma bisogna avere occhio, e fortuna.
A noi e' capitata un occasione col frigorifero e l'abbiamo colta ma per il resto tutto direttamente dalla tienda. 
Sui mobili il discorso e' differente.
Ci sono ottimi artigiani a Cuba che lavorano bene ed in tempi rapidi.
Per fare un esempio, un bell'armadio, fatto bene, grande e con lo specchio centrale, te lo fai fare con circa 200 cuc.
Occhio solo al tipo di legno che usano, che non sia legno verde altrimenti ti si gonfia e, dopo un mese, non riesci piu' a chiudere i cassetti.
Non comprate mobili alla tienda, fanno cagare, il materiale e' scadente, sono male assemblati, li vendono cari e sono esteticamente un obrobrio.
Un altro bel costo sono i lampadari, a Tunas si trovano quasi esclusivamente nella tienda in fronte al Criolito in Lico Cruz.
Quelli ci sono e quelli devi prendere con pochissima possibilita' di scelta.
Per quanto riguarda il letto dipende cosa volete, puo' andare bene anche quello che si trova alla tienda, ma se avete per le mani un buon falegname, fatevelo fare cosi' come vi potete far fare le doghe in legno da mettere sotto il materasso.
Anche il materasso, el colchon, e' una bella spesa, bisogna trovare chi lo sa' fare e non e' detto che te lo facciano come vuoi tu.
Tocca stare dietro alla cosa, come del resto tocca stare dietro a tutto.
Quindi, brava gente, quando avete finito la casa o l'avete comprata e' bene che sappiate che avrete percorso soltanto una parte della lunga strada che vi aspetta.
 

12 commenti:

  1. (simone)
    Ciao Milco,
    sarebbe importante capire il costo di container e dogana. In rete, tranne le sparate dei soliti ciarlatani, non si trova nulla.

    Un mio cliente, che è anche un'amico ha una casa a Santo Domingo e la mamma ci passa tutto il periodo invernale. Sarebbe disponibile a comprare ad inviarmi un carico di materiale per la casa acquistato all'Ikea che è presente sull'isola dominicana. Avendo la mamma la residenza permanente credo che potrebbe farlo.

    A me pare una buona soluzione. Certamente ci sono talmente tanti punti da verificare (costo del container e dogana in primis) che la cosa per ora rimane in standby.

    Che ne pensi?

    RispondiElimina
  2. Ci vorrebbe la testimonianza di qualcuno che ha inviato un container, i ciarlatani lasciali perdere.
    Da S.Domingo la spedizione costa sicuramente di meno ed in piu' su quell'isola si trova praticamente di tutto

    RispondiElimina
  3. EL LOCO A Cuba gli elettrodomestici costano una follia e non ti danno quasi garanzia, Una truffa

    RispondiElimina
  4. Loco ti ho recuperato il commento come vedi...per il resto hai ragione a volte spendi 1000 cuc e ti danno 30 giorni di garanzia

    RispondiElimina
  5. Ciao Milco. Un container a Cuba è consentito solo agli stranieri con Residenza permanente o temporanea con contratto di lavoro. Dall'Italia un container di 40" da porto italiano a cubano, compreso movimenazione e assicurazione dai 2500 ai 3000 euro.francesco Franz

    RispondiElimina
  6. Ciao Milco. Un container a Cuba è consentito solo agli stranieri con Residenza permanente o temporanea con contratto di lavoro. Dall'Italia un container di 40" da porto italiano a cubano, compreso movimenazione e assicurazione dai 2500 ai 3000 euro.francesco Franz

    RispondiElimina
  7. Sei sicuro, sopratutto alla luce della nuova legge che permette di importare elettrodomestici, che ci voglia la RP per fare il container?
    A Tunas anche gente che non la possiede ha fatto la spedizione, poi forse dal punto di vista burocratico si saranno appoggiati su gente che ce l'ha.

    RispondiElimina
  8. Ciao Milco. Un container a Cuba è consentito solo agli stranieri con Residenza permanente o temporanea con contratto di lavoro. Dall'Italia un container di 40" da porto italiano a cubano, compreso movimenazione e assicurazione dai 2500 ai 3000 euro.francesco Franz

    RispondiElimina
  9. Francesco Franz

    Per gli eletrrodomestici della nuova legge doganale hanno diritto solo i cubani

    RispondiElimina
  10. Vabbe', se sei sposato mandi il tutto alla moglie....

    RispondiElimina
  11. Vox populi ( non confermata ) dice che sarebbe il caso di comprarselo il container nel quale spedire la merce . Una volta a destinazione ci sarebbe la possibilità di rivenderlo nella beneamata isla , dove i containers scarseggiano , e così rientrare sia del costo d'acquisto che della spedizione.

    RispondiElimina