martedì 30 luglio 2013

RENTARE O NON RENTARE



 

Sull'opportunita' di rentare o meno un carro a Cuba   esistono, fondamentalmente, 2 scuole di pensiero.
C'e' chi sostiene che all'Avana il carro non sia fondamentale mentre nelle altre provincie si', chi il contrario.
Personalmente aderisco alla seconda scuola di pensiero.
Secondo me nelle provincie e' opzionale mentre all'Avana, una grande citta', serve come il pane.
Nelle provincie ci sono gli scooter, i bicitaxi, i motor ecc...alla Capital e' piu' problematico.
La mia e' solo un'opinione, discutibile come tante altre.
Fondamentalmente resto dell'idea che per una vacanza normale di 1-4 settimane, potendo, il carro sia un bell' aiuto, un compagno che ti aiuta a risolvere non pochi problemi e che ti permette di godere al meglio della vacanza.
Chi, come me ed altri, passa a Cuba, minimo, 2 mesi ogni volta deve pero' fare calcoli differenti.
Sopratutto in una citta' come Tunas.
Se mi fermo 2 mesi, faccio una vita tutto sommato stanziale, vado al mare una vez a la semana...che ci faccio col carro?
Spendere 40/50 cuc al giorno, se va bene e per una economica, sono sui 1500 cuc al mese solo di renta piu' la broda.
Per cosa?
Per fare come un noto italico idiota che viaggia 40 volte al giorno su e giu' per la via principale della citta per especular?
In piu' parcheggiando come se fosse da noi, peleando con la policia e beccandosi pure una carta di avvertenza?
Se vado al mare una volta la settimana rentare lo scooter va' benissimo, il giorno della playa vado con un particolar e chao pescao.
Rentare un carro oltre ad essere un costo, e' anche una responsabilita'.
Basta leggere cosa accade a chi provoca incidenti....
Non puoi bere se devi guidare perche, su quelle strade, coi carretti le bici e tutto il resto occorrono 100 occhi.
Certo se si e' in compagnia il discorso e' differente, ma bisogna rentarlo con una persona che condivide il nostro stesso stile di vacanza, altimenti si finisce per litigare e non mi sembra il caso.
Certo, per periodi di 15 giorni lo rento ancora anche io, come facevo un  tempo.
Lo rento se devo spostarmi, muovermi, cambiare citta', ma se devo bivaccare a Tunas la motorina e' la cosa migliore.
Io la penso cosi'.

P.S.Ragazzi mi metto in viaggio per qualche giorno, vado a controllare il mio negocio, ci si sente on the road.

19 commenti:

  1. Appartengo alla scuola di pensiero di coloro per i quali guidare l'auto a Cuba è un terno al lotto quindi , volentieri , lascio il compito ai cubani.
    All'inizio pensavo che tutto fosse facile , fino a quando sull'autopista per Varadero ho rischiato la ghirba per colpa di un cavallo che , liberamente e senza controllo , ha deciso di attraversarmi la strada.
    Da allora rento carro e guidatore e tengo d'occhio pure gli asini , raglianti o meno....

    RispondiElimina
  2. Molti la pensano come te a parte il fatto che ieri a momenti tìravo sotto un capriolo. .7

    RispondiElimina
  3. Io la penso al contrario, a Cuba senza el carro io mi trovo male,soprattutto in citta come Santiago dove per andare tutti i giorni al mare devi prendere el carro per forza,poi anche per uscire con le fanciulle idem, in 4 dove ti presenti senza carro?
    Milco ma sei a Tunas?
    Buonas dias a todos!

    RispondiElimina
  4. Io per quanto mi riguarda posso fare a meno dell'auto,ma per il semplice fatto che dimoro al Vedado,dove tutto è a portata di mano.Per quei pochi giri che devo fare quando sono là me la cavo alla grande con quello che la capital offre.Poi dipende sempre in che barrio uno vive.

    RispondiElimina
  5. Il vedado è la parte chic della capitale

    RispondiElimina
  6. Anche io prendevo l'auto, qualche anno fa. Poi ho smesso. Non tanto per i rischi (e ci metto anche le condizioni stradali, oltre agli ostacoli che spuntano random), perchè quelli fanno parte del guidare stesso. E' che poi ho capito che risparmiavo se pagavo qualcuno nel momento in cui serviva. Anche un taxi, non solo un autista particular.
    Tanto una macchina, a meno di 70 al giorno non l'ho mai presa. Con 70, così come faccio ora posso arrivare, che ne so, a S.ta Clara.
    Per gli spostamenti meno urgenti prendo i taxi particular, quelli da 1 cucco a viaggio, con le auto pre-revolucion ed il motore a petrolio. Che probabilmente è petrolio peddavvero.

    RispondiElimina
  7. Se devo andare al mare faccio proprio come te

    RispondiElimina
  8. Io sono per non rentare.
    Quando mi devo spostare pago il carro e non ho pensieri.

    RispondiElimina
  9. Dipende da tante cose. Da quanti soldi si possono spendere, per quanti giorni si pensa di stare a Cuba, che cosa si vuole dalla vacanza e quale sia la condizione personale (ovvero quanto ho da guadagnare e quanto da perdere). Se si vuole un relax completo credo che la macchina non sia l'ideale perché effettivamente per le strade di Cuba ci vogliono mille occhi. Stare ad aspettare un passaggio non sarò il massimo del relax ma non presenta certo gli stessi imprevisti. E' anche vero che si può finire nei casini anche con un semplice scooter. Basta non rispettare uno stop e che un cubano si faccia male e siamo a posto. La sfiga poi è che in scooter, in un incidente, ragione o torto che si abbia, quasi sempre si finisce col culo per terra. Non che si debba vivere col terrore. Questo no. Dico soltanto che almeno sarebbe bene che una persona pesasse per tempo i pro ed i contro prima di decidere cosa fare. Ognuno infatti ha una situazione propria. Se uno è un dipendente magari un mese a casa a letto lo può anche fare. Se uno lavora in proprio già la cosa si fa un po' più complicata.

    RispondiElimina
  10. A Cuba bisogna imparare guidando che uno stop è uno stop. Non un consiglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho imparato subito. Credo di avere fatto un record. Appena rentato lo scooter ho preso la multa nel giro di 2 minuti. Non mi sono fermato a un pare anche se avevo rallentato e verificato che non arrivasse nessuno. Trenta cuc in amicizia. Ho detto: "Però, cominciamo bene". Da codice aveva ragione lui. Che avessi rallentato e guardato che non arrivasse nessuno poco importa. Difficile modificare certe abitudini. In Italia, avessi appoggiato il piede, avrei fatto contatto col clacson di chi mi seguiva in fila.

      Elimina
    2. Ne ho prese 2 per lo stesso motivo e ci stavano tutte

      Elimina
    3. Io idem,alla plaza de la revolucion

      Elimina
  11. Milco se capiti a Rimini qualche volta fammelo sapere che ci vediamo per un caffè!
    Valter

    RispondiElimina
  12. Aston non centra niente col post ma volevo chiederti se c'è un modo per leggere i tui vecchi post senza per forza andare a ritroso. Ho scoperto il tuo blog da poco ma mi manca tutta la parte delle avventure di un tempo e tra un po' temo mi verrà la sindrome del tunnel carpale a forza di cliccare su "post più vecchio" (Paola)

    RispondiElimina