mercoledì 24 luglio 2013

SOLO ALL'INIZIO


 
Da quando ho postato le foto delle case che abbiamo preso a Cuba, ricevo mail o commenti in cui, alcuni amici, mi chiedono consigli sul come poter intraprendere una strada simile alla mia.

Volevo, a questo proposito fare alcune precisazioni.
Tanto e' estate, fa' caldo, tanta gente e' al mare e non facciamo danni a nessuno...
Ragazzi, guardate che io non ho ancora fatto nulla e che, sopratutto, cio' che ho fatto e' assolutamente provvisorio.
Non e' assolutamente detto che questa strada sia quella che percorrero' nei prossimi anni.
Sto' semplicemente esplorando un territorio limaccioso e pieno di contoindicazioni di cui sono ben consapevole.
Se Cuba fosse un paese normale, fosse di questo pianeta, la penserei in modo differente.
Se ci consentissero, a noi non per interposta persona, di avere delle proprieta', delle attivita', una certa liberta' di manovra allora vedrei le cose sotto un'altra prospettiva.
La sola certezza che abbiamo e' che...non ci sono certezze.
Ho speso una cifra sacrificabile, ho sposato una donna in funzione di un'eventuale prospettiva ma questo e' tutto.
In piu' ci metto dentro la mia volubilita', il mio cambiare spesso prospettiva, le nuove strade che sempre mi piace battere.
Faccio un esempio.
Se a settembre, o quando andro' giu', verifichero' che la casa non e' stata tenuta nel modo in cui mi aspettavo, che certi impegni presi non siano stati mantenuti nel modo concordato ci mettero' 2 minuti a mandare tutto per la pinga ed a ricominciare.
Se potro' recuperare qualcosa bene, altrimenti vaffanculo.
Voglio dire che non esistono certezze, solo buone intenzioni e con quelle non ci fai giurisprudenza.
Ognuno di noi ha la sua storia, il suo carattere e le sue prospettive di vita.
Possono capitare momenti in cui hai voglia di un certo tipo di vita ma ma non e' detto che quei momenti durino in eterno.
Sopratutto in una terra complicata come quella cubana.
Quindi, ragazzi miei, io non ho ancora fatto nulla che non sia tirare su' 4 muri.
Per fare cio' non occorre certo un genio.
Il futuro e' misterioso, bisogna anche tenere conto del come vanno le cose qua', quello che possiamo o non possiamo fara la' dipende, en toto, da quello che possiamo o non possiamo fare qua'.
Sono soltanto all'inizio di una strada, vedremo se avro' la possibilita', e la voglia, di percorrerla fino in fondo.
Ricordate Sliding Doors?

14 commenti:

  1. Cuba è tutta una scommessa

    RispondiElimina
  2. Come mai parli cosi? E' successo qualcosa a Cuba? Ti sei accorto che qualcosa non va?

    RispondiElimina
  3. Tutor ok . Ho sempre parlato così tenendo una porta aperta al dubbio. Solo gli idioti vivono di certezze. . .

    RispondiElimina
  4. Ok, grazie della risposta.
    Però in un tuo post precedente, durante la costruzione della casa, avevi parlato di "bagno di sangue" , se poi tieni conto della casa "de descanso al mare" ed il progetto della palestra, alla fine l'investimento non è poco.
    Ma alla fine della fiera, in totale, quanto hai sganciato dal borsillo, maomeno?

    RispondiElimina
  5. L'ho già scritto 50 volte ma pare che per qualcuno sia un problema. Il mio attuale investimento a Cuba maomeno gira intorno ci 15000 cuc. Claro!?

    RispondiElimina
  6. Parlavo all'epoca di bagno di sangue perché c'è gente che pensa che mettere su casa costi come un bocadito

    RispondiElimina
  7. Per poter acquistare, costruire o ristrutturare casa a Cuba bisogna sapersi muovere, lo stesso lavoro si può pagare 10 o 100 a seconda di vari fattori. Per non parlare di trovare una persona che sirva a cui poter intestare il tutto, altrimenti uno diventa uno qualunque dei famosi "costruttori" su cui tu, alcuni mesi fa, avevi fatto un interessante post.
    Mettere le mani avanti, e dire a priori che magari in 2 secondi si è disposti a mandare tutto per la pinga è troppo facile. Più difficile è ammettere che anche noi si è diventati uno di quei tanto sbeffeggiati "costruttori".

    RispondiElimina
  8. Così come è semplice pontificare su ciò che fanno quelli che hanno il coraggio di fare. nella vita ogni tanto, per provare ad essere uomini, qualche rischio bisogna prenderlo. altrimenti è una vita da poco passata a guardare ciò che fanno gli altri

    RispondiElimina
  9. Con me sfondi una porta aperta visto che anche io ho casa a Cuba, ora totalmente ristrutturata, e comprata pure prima di te!
    Sempre meglio tenersi sempre una porta aperta, non si sa mai di questi tempi in Italia.

    Comunque la solita frase "è semplice pontificare su ciò che fanno quelli che hanno il coraggio di fare" la potrebbero rivolgere a te i famosi "costruttori" che tu tanto dileggi, e dei quali, potresti (tu come io e tanti altri, ovviamente) entrare a far parte.

    RispondiElimina
  10. Forse non ci capiamo, oppure fai finta di non capire, o proprio non ci arrivi e a quel punto e' un problema tuo.
    Costruire una casa nel contesto di un progetto, a queste cifre, non e' nulla.
    Per me 15000 cuc sono soldi, ma ci posso girare le spalle in 5 minuti, senza problemi.
    Costruirne 4/5 come hanno fatto alcuni illustri personaggi che sparano cazzate sui forum e' tutto un altro discorso.
    Solo che a te non te lo vengono a raccontare....
    Alla fine qual'e' il tuo problema?
    Cosa ti rode?
    Sei un figo perche' l'hai comperata prima?
    Da "anonimo" raccontare le favole e' facile...prova nella vita, almeno una volta, a metterci la faccia come faccio io ogni giorno.
    Con questo ti saluto e occhio al caldo che scatena i rodimenti.,...

    RispondiElimina
  11. Non sono un figo, non mi rode niente e non ho nessun problema, ho solo detto che ho la casa per farti capire che non è che sto a vedere cosa fanno gli altri solo per criticare, come tu insinuavi.
    La mia critica era solo per farti capire le tue contraddizioni.
    Per contro ammetto che spesso scrivi cose condivisibili.

    RispondiElimina
  12. Infatti, come vedi, ogni tuo commento, anche quelli che ti riescono di meno, viene postato.
    Sulle contaddizioni cito una frase di una canzone di Camerini
    "Sono le mie contraddizioni che diventano canzoni, anche se stavolta la menata e' stata un po' esagerata..."
    Se non ci fosse chi racconta storie come me ogni giorno, belle o brutte che siano, pensa che palle sarebbe il web cubano...
    Al limite usa il mouse...

    RispondiElimina
  13. Il probelma tuo e di qualcun'altro e' che prendete troppo sul serio cio' che scrivo.
    Questo e' un blog non un forum, non devo fare informazione ,non ho consigli da dare, non risolvo problemi.
    Sono qua' per parlare di Cuba e delle cose che amo.
    Scrivo cose mie, prendetele come vi pare.

    RispondiElimina