mercoledì 28 agosto 2013

ABREU...

 

La celebre prima base cubana José Dariel Abreu ha disertato per tentare l’ingresso nella Major League statunitense. Lo riferisce il settimana Trabajadores, spiegando che Abreu ha lasciato Cuba “illegalmente e in silenzio” per andare in una nazione caraibica, forse Haiti o la Repubblica Dominicana.  
Il 26enne ha giocato tutti i sei match disputati da Cuba nella World Baseball Classic di marzo, realizzando tre home run. Abreu è il quarto giocatore cubano a disertare negli ultimi due mesi, dopo la prima base Yozzen Cuesta e i lanciatori Misael Siveiro e Odrisamer Despaigne. Altri disertori, Yoenis Cespedes e Yasiel Puig, hanno di recente firmato contratti multimilionari per giocare in Mlb. 

13 commenti:

  1. Ciao Aston, scusa se ti scrivo in questo post che con l'argomento non centra nulla. Questa mattina guardando i telegiornali ho visto che a Cuba hanno trovato focolai di colera, sono stati colpiti 168 Cubani e anche turisti stranieri tra i cuali 3 Italiani.
    Tu ne sai qualche cosa?
    Ciao Enrico.

    RispondiElimina
  2. Ho letto qualcosa ma non mi pare che il problema sia enorme anche se esiste.
    Periodicamente saltano fuori queste notizie a cui, pero', occorre prestare attenzione.

    RispondiElimina
  3. Gli Stati Uniti hanno emesso un 'avviso' per i viaggiatori che si recano a Cuba, dopo la notizia che nelle ultime settimane si sono verificati 5 casi di virus del colera confermati dall'Organizzazione panamericana della sanita'. Sono un italiano, due venezuelani e due cileni, che tra luglio e agosto sono stati a Cuba. E almeno tre di loro hanno visitato L'Avana.

    RispondiElimina
  4. Questo e' pure forte.Mario

    RispondiElimina
  5. Ma che li lascino andare....tanto non riescono piu' a tenerli.

    RispondiElimina
  6. Devono trovare un modo per regolarizzare la cosa, comè già detto per i giocatori di volley. Non possono lasciare gli spiccioli per i giocatori. Ormai nel mondo globalizzato dello sport, a quei livelli, è difficile tenere i giocatori.
    Più si fa del proibizionismo e più ne scapperanno!

    RispondiElimina
  7. Il problema e' che non mi pare che lo sport cubano sia gestito da aquile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su questo non ci piove!

      Elimina
    2. Qua' invece inizia a piovere..Pinga!

      Elimina
  8. attenzione che i turisti che prendano il colera al'ospedale le fanno pagare 4.700 dolare o cuc. sono una machina di skei.

    RispondiElimina
  9. Non per non fidarmi...ma hai un link riguardante questa cifra?

    RispondiElimina
  10. Sono rientrato ad agosto (sono stato sempre a Camaguey)e si vociferava di qualche caso di colera prontamente messo in quarantena.Quasi tutti i negozi e ristoranti facevano lavare le mani con cloro prima di entrare.A Holguin prima della partenza non ho sentito nessuno nominare il colera.Sò anche che in questi ultimi 2-3 anni ad Haiti ci sono stati 600.000 mila casi e nella Repubblica Domenicana alcune centinaia di casi.Il colera è come il dengue,malattia endemica per quasi tutta l'America Latina,ma quando succede a Cuba.....Max

    RispondiElimina
  11. È la solita antica storia, fa comodo dire che non funziona nulla, che tutto è da buttare ecc. . .

    RispondiElimina