sabato 31 agosto 2013

INZIA LA SCUOLA

 
 
In questi giorni inizia l'anno scolastico a Cuba.
Ho ripescato un vecchio post che scrissi un po' di tempo fa', riguardante proprio questo argomento.
Ve lo ripropongo.
La foto me l'ha inviata Tio Gigi che si assume ogni responsabilita' civile, penale, globale, totale e sarchiaponale.
Occhio, sono ragazzine della secondaria, c'e' la galera...
Lo ricordo perche' c'e' gente a cui va' ricordato...
Come e' utile sapere che la chiave della cella, finisce direttamente nel Rio Cauto.
Buona lettura
 ------------------------------------------------------
Nell' ultima casa de renta dove ho soggiornato, a Cuba, c'era una grande finestra che dava sulla strada sottostante, di fronte a una scuola primaria.
Non sono un dormiglione, le grida dei bambini, al mattino, mi trovavano gia' sveglio.
Il sistema educativo cubano e' un esempio, non solo per la regione ma per il mondo intero.
Ricordo che il tasso di alfabetizzazione cubano e' superiore a quello italiano.
Il livello della scuola cubana, in tutta sincerita' e' un po' piu' basso rispetto al nostro, cosa comprensibile visto el bloqueo e la situazione economica che sta' vivendo il paese.
Ho gia' raccontato di un paio di miei conoscenti italiani che hanno rimandato a vivere moglie e figli a Cuba, inserendo gli ultimi nel sistema scolastico cubano, dopo qualche anno di quello italiano.
Sicuramente rispetto ai loro coetanei sono partiti avvantaggiati, ma questa e' una cosa normale.
La primaria sotto casa mia, fin dal primo mattino, si riempiva di bambini e di schiamazzi.
Bambini diversi dai nostri, piu' semplici, meno viziati, piu' disposti a giocare insieme e piu' aperti verso il senso di comunita'.
Li vedevo nel cortile giocare in cerchio, rincorrersi sotto il vigile occhio delle maestre.
Coi loro golfini improbabili nei giorni in cui faceva fresco, con la loro divisa bianco/granata immacolata.
Conosco alcune maestre qua' in Italia, ho mantenuto i contatti con i pochi compagni dei tempi dell'Isef che si sono inseriti a scuola.
Le maestre mi dicono che oramai i bambini alla elementari vanno a scuola col telefonino, con quei giochini elettronici che li stanno rincoglionendo sempre di piu'.
Mentre i miei vecchi compagni, oggi professori di educazione Fisica alle medie o allle superiori, parcheggiano l'auto a 2 isolati per paura che, a seguito di un brutto voto, se la ritrovino con una bella riga laterale.
A Cuba il corpo docente e la famiglia sono un tutt'uno, che si muove in modo sinergico per cercare di impartire la migliore educazione possibile.
Un po' come era quando andavo a scuola io.
Se prendevo una nota disciplinare il problema era dirlo a casa. Sicuramente la mia famiglia era dalla parte dei professori.
Oggi c'e' il rischio, concretissimo, che il genitore ti arrivi il giorno dopo incazzato per la nota rifilata al figlio che, sicuramente, e' stata fatta ingiustamente e con un eccesso di autorita' da parte del professore.
A Cuba il concetto di istruzione e' rimasto intatto, da noi e' tutto rovesciato, coi genitori a fare corpo unico insieme ai figli contro i docenti.
Cuba fa' quello che puo' con cio' che ha, perlomeno la scuola cubana svolge il suo ruolo con impegno e dedizione.
Da noi le cose si sono modificate in peggio.
Anche per questo stanno venendo su generazioni di ignoranti e di imbecilli.
 

5 commenti:

  1. Il corso scolastico 2013-2014 che incomincia il prossimo lunedì 2 settembre, accoglierà nelle sue aule 85.871 studenti di Scienze Mediche, secondo dati preliminari, che comprende due livelli di insegnamento: quello superiore, con 13 indirizzi, e il tecnico con 24, secondo dati offerti a Granma nella sede del Vice ministero della Docenza del Ministero della Salute Pubblica (MINSAP).7
    Solo in Medicina, nei sei anni che richiedono i suoi studi, l’iscrizione degli studenti sale a 47.676, dei quali 37.302 sono cubani e 10.374 giovani provenienti da altri paesi.
    I 13 corsi di laurea di Scienze Mediche comprendono Medicina, Stomatologia, Laurea in Infermeria, Tecnologia della Salute (Nuovo Modello di Formazione), Bioanalisi Cliniche, Igiene ed Epidemiologia, Immagini e Radiofisica Mediche, Logofoaudiologia, Nutrizione, Optometria e Ottica, Riabilitazione, Sistema di Informazione in Salute e Psicologia.
    Per la formazione accademica e professionale degli studenti il paese conta su un corpo docente di 36.353 professori e su una rete di università di Scienze Mediche in tutte le province, eccetto a Mayabeque, Artemisa e nel municipio dell’Isola della Gioventù che hanno Facoltà Indipendenti.
    Il dottor José Emilio Caballero González, capo del Dipartimento di Entrate e Controllo di Processi Docenti del MINSAP, ha detto che questo corso si caratterizzerà per il consolidamento delle strategie per elevare la qualità del processo docente educativo, il perfezionamento continuo dei piani e programmi di studio e continuare ad avanzare nel processo di accreditamento delle varie facoltà.

    RispondiElimina
  2. Descara'o....infamone d'un infamone...al massimo la mamma o la zia :-)...la nonna la lascio a te !

    RispondiElimina
  3. d'accordissimo col post, se prendi un bambino cubano e uno italiano di pari età ti accorgi come quello cubano è mille volte più sveglio e più maturo, mentre l'italiano è rincoglionito da play station, cellulare, e altri giochi idioti, e se avessi un figlio preferirei a occhi chiusi l'istruzione e il modo di istruire cubano,rispetto a come rincoglioniscono i bambini in Italia, ma la colpa è dei genitori, solo la loro!

    RispondiElimina
  4. Non so se sia piu' maturo sicuramente e' piu sereno e spontaneo.
    Crescono laggiu' un po' come siamo cresciuti noi, della mia generazione, in un Italia differente da questa..

    RispondiElimina