lunedì 12 agosto 2013

MONDIALI ATLETICA

 Mondiali di atletica Mosca 2013: l'oro di Bolt e tutti i risultati di domenica 11 agosto

Ieri seconda giornata dei mondiali di atletica di Mosca.
Dopo la bellissima medaglia d'argento della nostra maratoneta mandrogna ieri non abbiamo combinato nulla di buono.
Era in pista per guadagnare la finale dei 400 femminili la Granot.
Una cubana diventata prontamente italiana grazie a un matrimonio, che pare sia tempestivamente finito visto che ora ringrazia "il suo ragazzo".
Comunque e' rimasta fuori dalla finale, questo dopo 2 anni passati negli Usa a spese della Fidal, suppongo, con tanto di allenatori, medici, preparatori e mental coach.
Lo so di battere sempre sullo stesso tasto, ma un'italiana non la troviamo per arrivare a questi livelli senza dover nazionalizzare persone nate e cresciute all'estero?
Ieri era pieno di gente del Qatar e de Barheim che quei 2 paesi non li avevano visti neanche in fotografia.
Prima medaglia per Cuba, la Barrios ha vinto il bronzo nel lancio del disco femminile.
Alle olimpiadi di Londra l'atletica cubana era andata male, speriamo che in Russia vada meglio.
Fra l'altro, piccola curiosita', dopo decenni Cuba ha cambiato lo sponsor tecnico, non piu' l'Adidas ma la Slatzenger, avra' offerto piu' pila.
Prima medaglia d'oro per la Russia, marcia maschile 20 km e prima volta il glorioso inno che risuona nello stadio.
Stadio per nulla pieno, fra l'altro.
Terza classificata nel lungo femminile una bella serba, che sul podio ha salutato con le tre dita come usa fare quell' orgogliosa gente.
Concludo con Bolt.
Ha vinto i 100, sotto un acquazzone, ha vinto ma non ha fatto il vuoto.
Se prima c'era Bolt e poi il resto del mondo oggi Bolt e' il piu' forte del mondo, non e' la stessa cosa.
19.78 e' un grandissimo tempo ma lontano dal suo 19.58, tenendo anche conto della pioggia.
L'impressione e' che negli ultimi 40 mt non riesca a fare piu' il vuoto, in piu', per la prima volta ha avuto, durante la gara, una smorfia di fatica.
Va' per i 27 anni, vincera' ancora tantissimo ma l'impressione e' che ,forse e dico forse, il meglio lo abbia gia' dato.
Comunque la Giamaica ha piazzato 4 atleti fra i primi 5, e questo malgrado le squalifiche per doping e l'infortunio di Blake...
Pazzesco!

12 commenti:

  1. La atleta cubana Yarelis Barrios ganó hoy la medalla de bronce en la prueba de lanzamiento de disco del Mundial de Atletismo de Moscú-2013, en una prueba en la que venció la croata Sandra Perkovic, quien se llevó el oro.

    La plata fue para la francesa Melina Robert-Michon. La croata, campeona olímpica, que estuvo suspendida seis meses por dopaje en 2011, ganó con un lanzamiento de 67.99 metros, superando los registros de la francesa (66.28), que batió el récord de su país, y de la cubana (64.96).

    RispondiElimina
  2. certo che la pioggia avra influito,penso io

    RispondiElimina
  3. Vero e comunque ha vinto ma non stravinto

    RispondiElimina
  4. Signori Bolt aveva un solo avversario e lo sapeva da circa 1 mese...un pelino di vento contro, pista bagnata e pioggia...e' stato volutamente lento in partenza quando ha preso l'ex dopato si e' rilassato pensando alla falsa di 2 anni fa.....mi sembra una grande cosa..... 9"77 con -0,3 m/s ....azzardo che pista asciutta e vento a favore nei limiti lo vedremo nei meeting di fine agosto quanti dollari riscuote.....
    Libania con gli altri 2 delle FFGG sono andati negli Usa quasi interamente a carico del loro sponsor tecnico americano....NIKE
    la trasferta americana ha rivitalizzato Lei e GALVANizzato Matteo....
    (occhio alla Pinarena nel salto con l'asta)

    RispondiElimina
  5. Bolt è il più grande velocista della storia e vincerà ancora per anni. Come ha detto Tilli la sua partenza, come sempre, non è stata indimenticabile poi è venuto fuori, ma meno di altre volte. Se la cubana dopo 2 anni di "ritirò" ci porta questi risultati fra meglio lasciarla dove era.
    Fra le righe di ciò che scrivi mi pare di aver capito che comunque in Usa non si è annoiata. . .

    RispondiElimina
  6. Garona Galvan
    Alla Nike faranno un festino. . .

    RispondiElimina
  7. dopo aver fatto il personale sui 400, se uno il giorno dopo corre di nuovo sui suoi limiti bisogna solamente fare tanto di cappello.....questo e' un Campione ragazzi! 100 per 100. L'unico della storia in Italia ad essere diventato Campione Italiano in 3 discipline diverse della velocita'.....400/200/100...e Vi assicuro che alla Nike stanno facendo festa..... (senza contare le due operazioni ai tendini)

    RispondiElimina
  8. Due anni di collegiale negli Stati Uniti per essere campione italiano?

    Ah be'....era giusto per sapere....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dato il personaggio era...
      2008 campione italiano 200m
      2009 campione italiano 400
      2010 fermo operazione ai tendini
      2011 campione italiano 100m (specialita' non sua)
      quando ha subito la 2a operazione ai piedi ed un ulteriore anno di stop.... pochi pensavano potesse ritornare .....
      Il suo sponsor tecnico, credo abbia ritenuto di investire per farlo ritornare ai suoi livelli...ma lui pero' e' ritornato! rivincendo il titolo in italia quest'anno e arrivando a 45"39 a soli 2" dal 45"19 record italiano

      Palmares da wikipedia:

      2005Mondiali allievi Marocco Marrakech 200metriBronzo 21"14
      2006Mondiali junioresCina Pechino 200 metriFinale sq
      2007Europei junioresPaesi Bassi Hengelo 200 metri7º
      2009Europei indoorItalia Torino 400 metri6º 48"23
      4×400 metri Oro 3'06"68
      Giochi del Mediterraneo Pescara 200 metri Argento 20"92
      Europei under23Lituania Kaunas200 metri4º20"62Recordperson.
      MondialiGermania Berlino400 metriSemifinale46"87
      2013 Giochi del Mediterraneo Turchia Mersin 400 metri Oro45"59 Record personale
      4×400 metri Oro Oro 3'04"61
      Campionati nazionali[

      1 volta campione nazionale nei 100 metri piani (2011)
      1 volta campione nazionale nei 200 metri piani (2008)
      2 volte campione nazionale nei 400 metri piani (2009, 2013)
      (N.B. compira' 25 anni a fine mese.)

      Elimina
  9. Come non detto è un fenomeno che però nessuno al di fuori del mondo dell' atletica conosce. . .speriamo nel futuro

    RispondiElimina
  10. ballonpie' solo di questo si parla.....

    RispondiElimina