mercoledì 11 settembre 2013

METAL CORE



La musica e' parte integrante della mia vita.
Da sempre.
Praticamente mi accompagna in  tutta la mia giornata, dal mattino con Virgin tv, in auto col lettore, mentre corro col mp4, in palestra ecc...
Se fai l'animatore, per decenni, impari che la musica e' la colonna sonora di ogni giornata, lo stesso discorso se gestisci palestre.
Ho addirittura fatto il dj in un locale latino.
Ho sempre ascoltato di tutto, non ho mai avuto un vero e proprio genere preferito, certo il Rock e' sempre stata la mia stella cometa ma ho ascoltato la musica italiana, Jazz,  country,  rap, persino la musica celtica.
Quest'ultima non oltre i 2 pezzi consecutivi, poi arriva l'abbiocco.
Sono fermamente convinto che la musica tragga le proprie radici dalla storia di un popolo.
Il rock che si suona in Italia non puo' non tenere conto del contesto, per questa ragione e' stato definito Rock mediterraneo.
Il country deriva dalle vecchie ballate irlandesi, il rock nasce e si mescola col Jazz, il soul e tante altre cose.
Esistono collegamenti fra i vari tipi di musica e di culture.
Cuba non esula da queste regole, la musica cubana nasce da una mezcla fra i suoni degli schiavi giunti dall'Africa ed altri arrivati dall'Europa.
A Santiago esiste una scuola dove si insegna un ballo che deriva dal minuetto francese, giusto per fare un'esempio
La musica tradizionale cubana, il son, si e' evoluta in altri generi.
La salsa e' uno dei generi musicali simbolo dell'isola, ci sono stati poi altre contaminazioni bene accettate dai musicisti locali.
Penso al merengue, il reggaeton, la bachata.
I giovani, di ogni paese, storicamente hanno sempre utilizzato la musica come forma di protesta, tenendo pero' in considerazione le proprie radici.
Quei rumori che si sentono nel video fanno parte del genere Metal Hard oppure Emo Hard.
Il gruppo in questione e' cubano, dell'Avana.
Cosa abbia in comune questa roba con la tradizione cubana...lo lascio decidere a voi.
Resta il fatto che i rockeri cubani ascoltano questa merda, che tutto puo' essere definita meno che musica.
Un paio d'anni fa' frequentavo, occasionalmente, un rockera tunera.
I rockeri si ritrovano al parque di fronte alla casa della cultura, ovviamente anticastristi, ovviamente con la voglia di cambiare il mondo.
I ragazzi non hanno neanche gli occhi per piangere, dividono una sigaretta in 4, mentre le fanciulle sono in possesso di telefonini di ultima generazione.
Una ragione ci deve essere....
Comunque la rockera mi invita ad ascoltare un concerto alla casa della cultura.
Gia' da fuori si sentivano dei rumori strani, chiesi se qualcuno stava male o se era caduto un mobile dal secondo piano.
Mi rispose che era...il concerto.
Entriamo nel cortile, ci saranno stati 20 disperati ad ascoltare, sul palco 4 zozzoni coi capelli unti che emettevano dei suoni simili a quelli del video presi dalla loro misteriosa ispirazione.
Dopo poco piu' di un minuto ne avevo avuto abbastanza, dissi alla fanciulla che l'avrei aspettata al parque.
Lontano da quei suoni disarticolati.


10 commenti:

  1. Questa porcheria sarebbe musica?
    Povera Cuba.

    RispondiElimina
  2. Il fatto e' che, da noi, riescono regolarmente a prendere il peggio.
    Perche' questa merda di musica mica l'hanno inventata loro...

    RispondiElimina
  3. Può non piacere ed è legittimo, anche a me non piace. Ma bisogna dire che i ragazzi del gruppo, suonano bene. Hanno ottimi strumenti, chissà da dove arrivano. A parte la voce tipica del hard core, che è una cosa alle mie orecchie fastidiosa, la base musicale comunque non è male. Molto rock progressive tipico degli anni 70, musica sicuramente non facile da suonare. Molto probabilmente i ragazzi escono tutti da un conservatorio.

    A.B.

    RispondiElimina
  4. Secondo me escono dal riformatorio....

    RispondiElimina
  5. Che bei ricordi quando facevi il Dj di Latino....
    Ho avuto l'onore di assistere ad una serata

    RispondiElimina
  6. (Aliberto)
    Il raggaeton dimostra il degrado della società cubana, purtroppo i nefasti effetti del consumismo yankee continuano a fare danni e il paese è allo sbando. Maledetti loro quanta tristezza nel vedere tutto ciò di un paese in cui ho vissuto oltre 15 anni e che oggi non riconosco più.

    RispondiElimina