mercoledì 11 settembre 2013

UN PO' DI SPORT

 

Ieri sera ho assistito all'incontro della nostra nazionale di calcio con la Rep. Ceca, che ha regalato ai nostri il pass per i mondiali Brasiliani con 2 partite di anticipo.
Balotelli ha sbagliato tutto cio' che umanamente era possibile sbagliare, se mi metti 4 volte davanti al portiere, almeno una volta, la butto dentro persino io.
Comunque e' stata una bella partita, sono contento per Prandelli e sono sicuro che ai mondiali faremo la nostra bella figura, riscattando la vergogna sudafricana.
Sabato il Toro ospita il Milan.
C'e un ambientino fra i nostri tifosi....una sconfitta, per altro probabile, potrebbe sollevare il coperchio sul vaso di Pandora.
Mi piacerebbe partire di buon umore...
La nostra nazionale di Basket maschile, dopo aver preso schiaffoni, praticamente da tutti, nei tornei delle settimane scorse, ha esordito agli europei con 5 vittorie consecutive.
Squadra operaia, senza grandissimi nomi, ma solida in cui tutti si danno realmente una mano, ce la possiamo giocare con tutti.
Ci sono anche gli europei femminili di Volley, ieri abbiamo passato gli ottavi con la Polonia, adesso nei quarti abbiamo la Serbia, campione continentale uscente.
Sara' dura.
Il 12 settembre ci sara' il Mennea Day in tante citta' italiane.
Un doveroso tributo al nostro grandissimo campione prematuramente scomparso, un grande momento promozionale per la nostra rantolante atletica.
Fra gli altri, e' in Italia El Caballo, Juantorena, per promuovere la manifestazione e per manifestare l'ammirazione ed il sostegno di tutto lo sport mondiale per il nostro grande campione scomparso.
Ciao Pietro.

10 commenti:

  1. Grande Pietro. Sempre

    RispondiElimina
  2. Oggi col suo 19.72 salirebbe sul podio in ogni mondiale od olimpiade.
    Tolto Bolt se la giocherebbe con tutti.
    Lui, grosso un terzo di quelli di oggi...

    RispondiElimina
  3. in effetti, credo che i miglioramenti dei materiali delle piste e delle calzature ad esempio potrebbero teoricamente parificare quei 2/3 decimi garantiti dall'altura di Citta' del Messico...
    sarebbe ancora l'unico bianco normale ad arrivare in finale.
    tra l'altro a me sembrava (de visu) qualche centimetro meno dei 179cm che si racconta...una ventina meno di Usain insomma...
    una cosa ricordo in maniera indelebile; Lui diceva che sono le sfide dirette a determinare la scala dei valori e non i tempi....e ti assicuro che al suo cospetto anche i piu' forti cedevano pscicologicamente perche' Lui nella seconda parte della carriera le gare le iniziava a vincere nel riscaldamento...nessuno teneva il suo sguardo e tutti sapevano che Lui era allenato il triplo degli altri.....
    queste cose per me ne hanno fatto un mito al di la dei tempi personali...
    Battere Mennea sui 200, Sotomayor nell'alto, Levis nel Lungo e Moses sugli ostacoli era come fare 6 al superenalotto.....si, sai che e' possibile ma se arrivasse anche un 4 e' tutto grasso che cola.....
    Andate tutti in pista domani con 1 euro alla fondazione Mennea si possono correre 200 metri senza nessuna appartenenza societaria....sara' una evento strepitoso che dicono restera' negli anni....figurati quanto ci vorra' per vederne un altro italiano correre cosi'.....

    RispondiElimina
  4. Credo che i sistemi di allenamento che Vittori gli proponeva siano ingestibili per gli atleti di oggi.

    RispondiElimina
  5. Ancora una volta, leggendo i giornali, ieri sera c'è stato un grande SuperMario, trascinatore che se non c'era lui era la fine.
    Sottoporta si è mangiato l'impossibile, oltre al fatto di aver giocato una partita da giocatore qualunque... eppure oggi viene osannato, chissà perchè?

    Ma non era questo il paese libero, e l'altro quello con il regime dittatoriale? No scusate, ma io comincio ad avere delle crisi e non riuscire più a distinguere tra i due.

    RispondiElimina
  6. Beh...nel primo tempo ha sbagliato almeno 3 gol che facevo io....
    Comunque era li' ed e' questo che conta.
    Ora e' il momento del politicamente corretto, dell'integrzione...bisogna parlarne bene per forza.

    RispondiElimina
  7. penso che siamo fortunati ad averlo noi balotelli,uno dei piu forti al mondo.sempre e comunque.....parlo di calcio giocato.

    RispondiElimina
  8. È un bel giocatore non si discute

    RispondiElimina
  9. aston mi dispiace ma mi sa che il mio milan ti darà un dispiacere....
    giumiro

    RispondiElimina
  10. Credo anche io amico mio.
    per questo avrei preferito giocassero domani...saro' in volo...

    RispondiElimina