mercoledì 30 ottobre 2013

MONETA UNICA

 

Come accennavo mentre ero a Cuba sono iniziate las medidas per arrivare alla moneta unica.
Il tutto in ottemperanza al lineamento 55 deliberato dal sesto congresso del Partido.
Sara' un processo non brevissimo, ma il meccanismo e' stato messo in moto.

Quando una notizia sale sul Granma in prima pagina, apre el noticiero ed e' tema della mesa redonda allora vuol dire che ci siamo.
Ufficialmente non e' stata ancora comunicata quale delle 2 monete sopravvivera', ma tutto fa pensare che si trattera' della Moneda National.
Il Cuc e' un invento che tirarono fuori ai tempi in cui vollero sbarazzarsi del dollaro.
Sara' un processo non brevissimo perche' bisogna rendersi conto che nelle imprese la contabilita' e' fatta in entrambe le divise, uniformarla sara' un lavorone non da poco.
Ai tempi in cui fecero fuori il dollaro occorse un anno circa per riuscire a mettere in piedi tutti i meccanismi per il cambio.
Come sempre, quando c'e' un cambio, il momento iniziale di confusione e' grande.
Per fare un esempio Raul ha parlato di un cambio a 25 ma il cambio a 25 e' quello della calle.
In realta' alla cadega il cambio e' a 24.
Come sempre faranno delle prove in alcune provincie, si potranno comprare prodotti in cuc usando una tajeta in Mn giusto per vedere come vanno le cose.
Il problema e' che la Mn arriva al massimo alla banconota di 100 pesos, e' probabile che stamperanno banconote di maggiore valore altrimenti occorrera' fare come in Germania sotto la repubblica di Waimar quando i tedeschi andavano a fare la spesa col cubalse pieno di banconote.
Immaginatevi andare a cambiare 2/3000 euro....
La gente e' piuttosto scettica e teme che tutto si risolvera' senza vantaggio alcuno, soltanto con l'ennesima medida in cui a guadagnarci sara' unicamente il governo.
Sicuramente e' un cambio che va' fatto, Cuba, a quanto mi risulta, e' il solo paese al mondo con 2 monete, fra l'altro e' anche il solo modo per fare rientrare il peso cubano nel circuito di divise mondiali, cercando di attirbuirgli un valore che si manifesti anche fuori dall'isola.
Certo e' che se tutti andranno a fare la spesa con la tajeta sara' un bel casino.
Gia oggi se qualcuno paga con quel sistema e, disgraziatamente, alla cassa dopo tocca a noi c'e' da aspettare un quarto d'ora prima che il pagamento venga effettuato, se tutti pagheranno cosi' meta' della nostra vacanza lo trascorremo in attesa di pagare qualcosa.
Finira', in questo modo anche la mecanica con cui lo stato paga i non eccelsi salari con una divisa per poi vendere la maggior parte dei prodotti in un altra, lucrando sul cambio.
E' possibile che la cosa abbia attuazione nella seconda meta' del 2014, staremo a vedere.


8 commenti:

  1. EL LOCO
    Penso che la gente abbia ragione,alla fine non cambiera' nulla.

    RispondiElimina
  2. Puo' essere...aspettiamo e vediamo

    RispondiElimina
  3. ritengo che non possa essere come in Italia nel 2002... non e' uno Stato che adotta una nuova moneta....e' uno stato che ne toglie 1...e probabilmente togliera' il finto dollaro....hanno 2 economie...indotto del turismo e importazioni sul dollaro Cuc e stato assistenziale in MN...alla fine prevarra' l'adeguamento della seconda...ma portera' una inflazione di tutto quello che si compra ora in MN......quindi siamo certi che sara' un Nuovo Inizio, Noi (del Blog) saremo certamente presenti...bisogna solo limitare gli errori....percio' il blog con le sue notizie fresche ci aiutera' almeno spero.....

    RispondiElimina
  4. Ma sai l'importante e' che ognuno di noi che ritorna dia nuove e certe informazioni.
    Per il resto sono d'accordo con te.

    RispondiElimina
  5. anch io penso cambi molto poco,quello che si paga in cuc adesso si paghera l equivalente in mn,quindi la sostanza e sempre quella,certo per noi e per i cubani privilegiati che hanno 2 soldini,ci saranno meno noie rispetto ad ora con queste 2 monete diverse sempre in tasca.

    RispondiElimina
  6. In effetti e' meglio avere solo una tasca piena...di divisa sonante...

    RispondiElimina
  7. anche per chi ha solo la tasca cmq e' importante essere in campo e sapere dove si sta andando....e una certa direzione dovremmo averla individuata...con le idee condivise ognuno potra' fare qualcosa di buono ...non dovremo adoperare i sogni degli altri ma la vocina che abbiamo dentro....se c'e'...e chi scrive o solo legge questo blog ce l'ha di sicuro...

    RispondiElimina
  8. Infatti col contributo di tutti e non con le cazzate dei poveracci riusciremo a trovare la giusta strada

    RispondiElimina