lunedì 28 ottobre 2013

VIVIR MI VIDA



Sono successe cosi' tante cose in questo mese e mezzo che non so neanche da dove iniziare amici miei...
Vabbe', ve l'ho gia' accennato...non e' andata.
Praticamente da giugno la storia era ...storia.
Cose che capitano a tanti, a quasi tutti coloro che cercano di fare qualcosa a Cuba, solo che molti spariscono, danno la colpa all'Isola oppure fanno finta di nulla...
Io ne parlo, in modo superficiale e leggero, ma ne parlo.

Nella vita non bisogna farsi vedere solo quando c'e' da dividere medaglie.
E' andata cosi', sono venuti meno gli impegni presi, i soli che contavano, non c'e' altro da dire.
Dal punto di vista affettivo nessun problema, era tutto fin troppo chiaro dall'inizio, dal punto di vista materiale qualcosa e' andato e qualcosa e' restato, accontentatevi di queste poche righe.
Sopratutto pero'...qualcosa e' arrivato!
Ho iniziato cosi' una delle piu' belle vacanze mai fatte sull'isola, probablimente fra le migliori 3 che abbia mai trascorso a Cuba.
Bella, ricca, divertente, sbarazzina, eccitante.
Mi sono tolto di dosso un po' di ruggine e anche qualche anno, Cuba ha questa fantastica opzione.
Ho ritrovato tutti i vecchi amici, era come se ci fossimo lasciati il giorno prima, oggi non hanno certo bisogno di me per passare una noche buena.
Di donne non parlo, dico soltanto che ho rottamato il vecchio, e' proprio il caso di dirlo, con diversi modelli nuovi, uno nuovissimo in particolare.
In ogni caso anche gli sfasciacarrozze hanno qualcosa in frigorifero da mangiare...
E' stato comunque piacevole e divertente ripercorrere vecchi sentieri ideali, rivivere antiche emozioni e constatare che resto sempre il vecchio cazzone di un tempo.
Il modificarsi delle situazioni non ha, neppure per un momento, fatto in modo che mettessi da parte cio' che voglio fare.
Uno molto piu' intelligente di me un giorno ha detto che "la vita e' quello che ti capita mentre fai progetti".
Ho iniziato a parlare con tante persone che hanno le piu' disparate attivita'; una ha un gimnasio rustico, un altro un paladar, uno una barberia, un altro un camion per trasporti ecc...
Ho cercato di capire dove davvero bisogna andare a prendere i soldi, dove stanarli, dove andarli a cercare.
Alla fine....la risposta e' stata quella piu' ovvia.
I soldi bisogna andare a prenderli...dove ci sono e a chi li ha.
Noi.
Noi col passaporto non blu.
L'idea, remota, ha iniziato a frullarmi nel cervello quando il mio amico, quello che aveva riportato la famiglia a vivere a Cuba ( ve ne avevo parlato) ha aperto una casa de renta.
Il padre della moglie e' in Spagna, hanno ristrutturato casa sua e 10 giorni fa' hanno aperto.
2 cuarti, discreta posizione, discreta casa.
Dicevo prima che le cose ad un certo punto...accadono.
Un italiano, lo conosco dal 2001, viveva la' con moglie, figlio e RP, un anno e mezzo fa' compera una casa, la seconda oltre a quella in cui viveva.
La ristruttura completamente, tenete conto che il tipo e' un pignolo da urlo.
8 ore l'albanil in casa? 8 ore ad alitargli sul collo contestandogli tutto fino a quando le cose non sono fatte a regola.
Comunque, lo scorso anno il matrimonio va' per aria e lui ora vende la casa.
Insiste perche' vada a vederla, io non ero molto dell'idea ma avevo, come Magnum P.I. quella vocina dentro...
Il miglior barrio di Tunas, vicino al centro ma fuori dal suo casino, poche porte in la' vive Urrutia e Bruzon ha una casa molto vicino.
Barrio di deportistas, medici, professionali e gente di un certo tipo.
Entro in casa....rimango a bocca aperta.
Una meraviglia, tutto in stile italiano, pavimento in granito, il migliore in assoluto, 2 bagni da paura, 2 cuarti, una cucina bellissima, un garage dove ci stanno un auto e 2 scooter.
Mezza placa libera....
Tutto nuovo di pacca, 2 aire, lampadari arrivati dall'Italia, turbina, cisterna, calientator, acqua calda persino nel lavadero esterno...
Close nelle camere...
Lo saluto e me ne vado con la vocina che nel frattempo faceva concorrenza a Bocelli.
Ne parlo con chi di dovere e un paio di giorni dopo, lo incontro in centro e gli chiedo, giusto per conoscenza...,che cifra sperava di farci.
Mi spara una bella bordata...alla faccia del salsiccio, altro che i 4 pesos della rastraciancleta...qua' si parla di soldi veri.
Ogni richiesta pero' apre una trattativa, sono allenatissimo in questo, ogni estate combatto battaglie campali coi piu' antichi e tosti mercanti del mondo.
I cinesi.
Per un paio di settimane ci inseguiamo, devo dire che una volta deciso che la cosa si poteva fare, volevo evitare che, per una differenza non importante, tutto saltasse.
Spesso succede.
Alla fine vado da lui col miglior ingegnere civile di costruzioni di Tunas, da' un' occhiata alla casa, mi prende da parte e mi dice che se me la lascio scappare mi toglie il saluto.
In piu' il tipo mi chiede qualche mese per trovarne un'altra e metterla a posto, ovviamente i pagamenti andrebbero adeguati a questa sua bisogna, in fondo siamo italiani e ci conosciamo bene.
Alla fine dopo un'altra interminabile discussione su cio' che avrebbe voluto portare via, oltre a naturalmente i mobili...troviamo la quadra.
In settimana partira' il primo importante bonifico.
Nella seconda meta' del 2014, con l'arrivo della temporada alta, iniziera' a funzionare, non chiedetemi con chi o altre cose burocratiche, trovereste un muro.
Devo farci poco o nulla, pintarla a mio gusto e altre 2 boberie.
Il rischio e' minimo, con 35 cuc al mese di impuesta piu' il 10% del dichiarato (oltre che al conguaglio una volta l'anno) se per un mese sono vuoto pago 70 cuc...di cosa stiamo parlando?
La devo arredare e' vero ma dovrei arredarla comunque anche se la comperassi per viverci.
Alla fine se mai dovesse andare male tolgo l'adesivo e ci porto i miei santissimi dentro.
Ho riempito palchi, anfiteatri, villaggi, campeggi, palestre, forum e blog, conosco mezzo mondo, volete che non riesca con quella casa, in quella zona e a quelle spese a riempire 2 cuarti?
Certo ci sono molte case oggi a Tunas, ma fra italiani....a volte ci si intende meglio, tutto sta' nel farsi il giro giusto.
In ogni camera, frigorifero, televisore, impiantino stereo, aire, ventilatore oltre alle solite cose.
Nel salone ( c'e' pure un salone...) una biblioteca con libri in differenti lingue.
La cucina per fare in modo che chi vuole possa cucinare, altrimenti c'e' chi si occupa di desajuno, almuerzo y comida.
Il garage a disposizione.
Gente selezionata, posso permettermi tutti i NO  che voglio, pezzealculo e gente di merda fuori.
Questo e' quanto...il resto lo spiega Marc Anthony, mai fatto 2 volte in vita mia lo stesso sbaglio, mi gente..

20 commenti:

  1. Bentornato Milco è un piacere ritornare a leggerti ci sei mancato!!!
    Mi fa un grande piacere che hai preso la strada dell'immobiliare, credo che per le persone normali è quella che implica meno impegni e meno rischi ma sopratutto da la possibilità di poterla gestire e farla espandere dall'Italia, sicuramente una persona di fiducia in loco ci vuole...(Anche più di una perché a Cuba ci vuole chi controlli quello che controlla la casa).
    Io scendo a Cuba tra 15 giorni per l'inaugurazione con i primi ospiti sempre super selezionati la feccia resta fuori!!!
    Gemellaggio Tunas-Havana?

    RispondiElimina
  2. Apri una renta?

    Guarda quello che conta per me e' essere giu' da meta' settembre a marzo, pur con qualche ritorno, e' alta temporada, d'estate quello che arriva arriva....

    RispondiElimina
  3. Ben tornato!
    L'investimento immobiliare è quello che più mi convince.E' sicuramente la strada meglio perseguibile.
    L'unico problema rimane sempre a chi intestare la casa e chi la gestisce in tua assenza.
    A l'havana ho visto delle case in rovina in ristrutturazione. Ma se ti sposti verso la zona dell'ambasciate ci sono delle cose meravigliose, care ma ancora ragionevoli.
    Adesso che torno mi informerò meglio!

    RispondiElimina
  4. Guarda ho preso un gioiello italiano...poi si vedra'...

    RispondiElimina
  5. Comunque bentornato al pc....la ciurma era al tracollo..... sono perfettamente d'accordo sulla casa...che fai te la intesti? potresti anche farlo.....adesso hai un modo in piu'.....

    RispondiElimina
  6. Ciao Coach, per la casa...esatto, ci sono modi differenti di risolvere.
    Presto parlero' di sport a Cuba

    RispondiElimina
  7. Dopo 6 mesi di lavori finalmente si aprono i battenti(Se la casa fosse stata qui in 1 mese era pronta, questa è Cuba).Tra poco saremo online anche con il sito, prima però devo andare giù per vedere che tutto sia ok!!!

    RispondiElimina
  8. Andrea quando hai tutto pronto posta il link del sito che lo metto in evidenza.
    In culo alla balena!

    RispondiElimina
  9. Ciao Milco, mi spiace per la tua storia giunta al termine...ma non per sapere i fatti tuoi, come ti regolerai con le case che hai acquistato? la legge cubana ti tutela in qualche misura?

    RispondiElimina
  10. Ciao Angelo nessun rimpianto è andata così e io ci ho messo del mio. Riguardo la tua domanda. . .diciamo che ho trovato una quadra. . .

    RispondiElimina
  11. EL LOCO Bentornato Aston, finalmente qualcosa su Cuba da leggere.
    I forum oramai sono degli autentici letamai dove tutti insultano tutti.

    RispondiElimina
  12. Grazie Loco
    Non tutti sono cosi' anche se, obiettivamente, il panorama fa veramente pena.

    RispondiElimina
  13. Complimenti per la tua sincerita' e auguroni per tutto.Mario

    RispondiElimina
  14. Un commento con una richiesta di informazioni sul Mariel e su cio' che si sta' facendo non e' stato postato in quanto anonimo.
    Se l'autore vuole puo' ripostarlo dandosi un nome.
    Grazie

    RispondiElimina
  15. Milco nel limite del possibile, e nel limite della tua privacy potresti spiegarci il discorso immobiliare di Cuba, nel senso della quadra che hai trovato? Un bel post lo aspettiamo in molti qui...
    Valter

    RispondiElimina
  16. A suo tempo Walter, a suo tempo...

    RispondiElimina
  17. Mario piu' che sincerita' si tratta di credibilita'.
    la stessa che ha portato ieri ,alla riapertura del blog, piu' di 1000 persone su questo sito.
    Se mettessi la testa sotto la sabbia o raccontassi solo le cose belle non sarei diverso dalla merda che ammanta il web cubano.

    RispondiElimina
  18. Che bello rileggerla Signor Villa! Bentornato con le sue notizie sempre attente, sono felicissimo di ritrovare il blog aggiornato. E complimenti per i suoi nuovi progetti, la sua tenacia verrà premiata.
    Aliberto

    RispondiElimina
  19. Bene così Milco via tutti coloro che non sirven y alente, anche io sto finendo con cubanita y alente a vivir mi vida y a gozar

    RispondiElimina