domenica 17 novembre 2013

LE 2 STRADE

 

Una delle cose piu' gravi que esta pasando al nostro paese e' la perdita, da parte di tutti noi, della capacita' di indignarci.
Oramai siamo talmente abituati alla razione di merda quotidiana che la nostra politica ci propina, che non c'e' piu' nulla che riesca a farci incazzare al punto di fare qualcosa per porre fine a questa indegna porcheria.
Il centro destrra si e' diviso.
Da una parte Alfano e chi ritiene che questo governo debba continuarte il suo cammino, mentre dall'altra parte il pregiudicato di Arcore che invece vuol farlo cadere.
Farlo cadere non per questioni legate all'operato del governo stesso, ma semplicemente per le sue solite faccende giudiziarie di cui non ci libereremo mai.
Il Pd e' immobilizzato dalle sue eterne primarie, da un lato Renzi che, con tutti i limiti di chi ama ascoltarsi parlare, cerca comunque una sorta di cambiamento e dall'altra Cuperlo, ennesimo uomo d'apparato che, appoggiato dai soliti grandi vecchi, garantira' un' altro buon numero di elezioni perse, o comunque non vinte.
Una parlamentare dei 5 stelle parlando, non dalla parrucchiera con le amiche ma a Montecitorio, riesce, durante la commemorazione dei caduti di Nassirya, a dire che anche il Kamikaze aveva un suo perche'.
Vendola, il pacarito, ex comunista, che affermo' che a Cuba ci vuole democrazia, al telefono con un inquisito deride un giornalista preso a male parole dallo stesso inquisito.
La Cancelleri va' a trovare la figlia di Ligresti come se fosse una persona non condannata ma un'amica con cui prendere un te' e non  sente il dovere di alzare il culo, per altro voluminoso, dal cadreghino.
Non voglio tirare fuori una storia vecchia ma ricordo che la Idem fu' fatta dimettere in 2 giorni per pochi metri di scantinato non condonati.
Ma la Idem e' soltanto una gloria del deporte, un' orgoglio nazionale...
Mentre questo monolito di merda ci piove addosso ogni giorno, il paese va' in rotoli.
La disoccupazione e' oramai a cifre da record, quella giovanile e' oltre il 60%, l'Inps ha fatto sapere che i conti sono talmente in rosso da mettere a rischio, in un futuro prossimo, il pagamento delle pensioni.
Ogni giorni centinaia di ditte chiudono lasciando a casa i dipendenti e non si contano piu' le partite iva che vengono restituite.
Oramai la politica e il paese reale viaggiano su 2 strade che divergono ogni giorno di piu'.

8 commenti:

  1. (Chan Chan). Proprio ieri sera a cena parlavo con un'amica, che ha marito cubano, medico. Dopo varie peripezie, da un paio di anni è riuscito ad avere il permesso per viaggiare. Voleva lavorare in Italia. Non ha trovato nulla (ovviamente). E ora sta pensando di andarsene in Angola o tornarsene a Cuba. Questo, secondo me, testimonia due cose: 1 che a Cuba la gente pensa che in Italia i lavori e i soldi si trovano sugli alberi; 2 che in Italia molta gente sta facendo una fatica matta per vivere decorosamente, ma dovrà farlo ancora per molto perché tanta altra sta beatamente con la panza piena conservando strenuamente privilegi spesso immeritati.

    RispondiElimina
  2. Che i cubani siano convinti che, qua', il grano cresca sui pioppi e' storia nota.
    Ora, con un po' i fortuna possono uscire dal paese.
    Resta il problema di dove andare e a fare cosa.
    Problema non da poco.
    Per quanto riguarda le nostre miserie davvero ci vorrebbero i barbudos..

    RispondiElimina
  3. prova radio milco ti sto leggendo da mobile e non sapevo fosse cosi spettacolare il blog.

    RispondiElimina
  4. Tolta mezzora al mattino in cui scrivo e posto il blog lo gestisco quasi esclusivamente dal Movil.

    RispondiElimina
  5. Grillo pe rmolti aspetti mi trova daccordo, ma le sue proposte sono utopistiche, del tipo è vero che di lavoro ce ne sarà sempre meno, ma la riposta non può essere il reddito di cittadinanza.
    Non ho mai votato per il PD, ma con tutti i suoi limiti Renzi potrebbe rappresentare una svolta, anche se qualcuno sostiene che è un ex dc, più vicino al cntro destra che alla sinistra. Però la sinistra finora non ha saputo offrire al governo una guida sicura, quindi ci si può giocare la carta del sindaco di Firenze, male che vada difficilmente riuscirà a fare peggio degli altri.
    Su Cuperlo mi trovo daccordo, è il vecchio apparato del PD (Bersani) che paral attraverso un volto diverso... (pedro)

    RispondiElimina
  6. Dove si prendono i soldi per il reddito di cittadinanza?

    RispondiElimina
  7. Cicciolina era più credibile.

    RispondiElimina
  8. Non a casa le diamo 5000 euro al mese di vitalizio....

    RispondiElimina