giovedì 7 novembre 2013

TI SIA LIEVE...

 

La foto ritrae un gruppo di vecchi amici al Carnaval tunero del 2013.
La Fanciulla barrigona era in dirttura d'arrivo, se fosse nato con me ancora a Cuba, sarei stato il felicissimo padrino italiano del nuovo arrivato.
Non e' andata.
Mi e' arrivato un triste sms questa mattina, il bimbo e' nato morto.
Se fossi credente, se avessi un Dio perlomeno avei qualcuno da mandare a fare in culo.
Non riesco neanche ad immaginare il dolore di 2 genitori per una cosa simile.
Fra l'altro, da questo lato del bloqueo posso soltanto chiamare, scrivere, nulla di piu'.
La terra ti sia lieve, il mondo non ti ha voluto.

6 commenti:

  1. Porca miseria queste notizie sono atroci,quando l l ho letto mi e venuta una fitta allo stomaco.non ci sono parole....paolino.

    RispondiElimina
  2. Gia'....pensa che lui aveva costruito apposta la camera per il bimbo con sacrifico economico e facendosi un culo cosi'.

    RispondiElimina
  3. (simone)
    Sono cose che tolgono il fiato, a cui non si può dare una spiegazione e che ti lasciano nudo e disperato. Qui come a Cuba.

    Il mio affetto ai tuoi poveri amici.

    RispondiElimina
  4. "El nino se murio poque e le hiso kaka adentro y el hombligo se le entredo en el cuello"
    Questa e' la differenza fra vivere e morire...

    RispondiElimina
  5. Senza parole, che Dio accolga tra le sue braccia quel piccolo Angelo..
    Penso che per due genitori questa sia la notizia più brutta che possano ricevere, non esistono più brutte di queste..

    RispondiElimina