domenica 5 gennaio 2014

IL RACCONTO DELLA DOMENICA


Questo e' uno dei racconti d'apertura del nuovo libro che potete trovare in vendita su Lulu, cliccando sulla foto che troverete in basso a lato, fra le attivita' commerciali che appoggiano il blog.
 
LA FORZA DELLE PASSIONI
Un po' di tempo fa , dopo una serata passata in un
locale latino di Torino con alcuni amici, mi sono trovato
a chiedermi; "possibile che a quasi 50 anni ancora ti
appassioni cosi' tanto a Cuba, alle donne, al loro modo
di essere?
Non dovresti dare, ormai , tutto per scontato?
Non dovrebbe essere tutta una routine?
Non ci sono altre cose nella vita per cui appassionarsi di
più ?
La domanda è pertinente, se la sono fatta personaggi
ben più importanti di me.
C'è davvero qualcosa di cui appassionarsi di più di una
bella donna, di una notte fantastica, del profilo del suo
corpo mentre dorme?
Quali sono le cose per cui davvero ci dovremo
appassionare ?
Il lavoro?
Faccio un bel lavoro, ma sono consapevole che il lavoro
non è che il mezzo per soddisfare i bisogni che abbiamo,
non di certo il fine. Posso impegnarmi, cercare di
farmelo piacere, ma non riesco proprio ad
appassionarmi al lavoro.
Se capita a me che, in realtà, non ho un lavoro ma un
divertimento, immagino quanto possa appassionarsi chi
passa 8 ore al giorno sotto la luce di un neon in una
stanza di 2 metri.
Dobbiamo appassionarci delle mogli o dei mariti?
Oltre l'80% dei miei amici sono separati, fanno una vita
di sacrifici a forza di mantenere moglie e figli con
alimenti e tutto il resto.
I figli; forse meritano una passione, ma non per tutti è
cosi'.
La politica; dovrebbe essere una cosa coinvolgente, ma
tutti sappiamo bene cosa è diventata ai nostri giorni.
Restano le piccole grandi passioni che ognuno di noi sa
coltivare, queste passioni sono il nostro rifugio segreto,
il luogo in cui possiamo veramente essere ciò che
decidiamo.
C'è chi è appassionato di tecnologia e si commuove
davanti all'ultima versione di un pc, chi restaura auto
d'epoca, mobili vecchi e altre cose.
Io mi appassiono ancora per le donne, non c'entra nulla
Peter Pan e cose simili.
So cosa vuol dire prendersi le responsabilità che gli anni
ti mettono davanti, semplicemente per me una bella
donna è ancora un'emozione reale.
A Cuba si parla spesso di facili conquiste, dell’anziano
che coi soldi fa quello che vuole.
La realtà non è più questa, o perlomeno non è più
soltanto questa..
Una bella cubana ha mille opzioni per soddisfare i
propri bisogni. Non sono di certo ricco, posso,
eventualmente, dare una mano ma non risolvere tutti i
problemi che una fanciulla “bisognosa” può avere.
Già facciamo la vita che facciamo...togliamoci anche le
donne, ci restano solo il commercialista e il baraccone
statale da tenere in piedi.
Quindi, concludendo, parliamo ancora e sempre di
donne, di sesso.
In certi ambienti virtuali in cui si parla di Cuba sembra
essere diventato un argomento di cui vergognarsi, sono
diventati tutti (a parole) Briatore, tutti imprenditori,
direttori di banca, azionisti di aziende, virtuosi che
guardano le cose terrene con algido distacco.....
Si parla di costi, di luoghi, di residenze, del prezzo del
congri' ma non si parla quasi più della sola cosa che ci
spinge a tutte quelle ore di aereo.
Le donne.

8 commenti:

  1. Io parlo per me,se a Cuba è vero che le prime volte che uno ci va, lo fa soprattutto per le belle donne, dopo non è più così...Io a Cuba ora come ora ogni volta che vado sono spinto in primis dalla tranquillità e dalle bellezze stupende dei luoghi,dalla voglia di riposare,e sembra un paradosso dover fare 24 ore di volo per riposare,ma è così...poi ovviamente le donne, da non intendersi per quanto mi riguarda solo ad uso e getta, ma dopo tante volte che uno va a Cuba lascia,ritrova e coltiva amori,affetti,ed amicizie,anche se la Donna Latina a mio parere non ha rivali di bellezza nel mondo.

    RispondiElimina
  2. Ovviamente....ma devo ancora conoscere uno che ci va' per i monumenti...
    Al di la' delle cazzate che si leggono sulle salme virtuali...

    RispondiElimina
  3. Mettiamola così...x le donne bellissime ,e a molte meno ore di aereo,c'e' l'est Europa che a mio avviso battono le ragazze caraibiche in quanto bellezza...però ci ostiniamo a sorvolare l'oceano...xkè?...io penso che facciamo un calcolo dell'insieme d'ingredienti...il prestigio di vivere ogni volta un pezzo di storia nei caraibi,le spiagge,il clima,le belle ragazze,il pesce fresco e i sigari...ivan.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Ivan hai colto nel segno. Condivido in pieno

      Elimina
  4. Mettiamola così.....per le belle ragazze e a molte meno ore d'aereo c'e' l'est Europa,le quali battono in fatto di bellezza le caraibiche, ma ci ostiniamo a sorvolare l'oceano Atlantico.... perché?... io credo che facciamo un calcolo di un insieme di ingredienti: vivere un pezzo di storia nel mezzo dei Caraibi ,le spiagge,belle ragazze, il clima, di pesce fresco e i sigari...
    Ivan.

    RispondiElimina
  5. Però aggiungo che le donne restano la ragione principale,è inutile raccontarci leggende

    RispondiElimina
  6. io sono d'accordissimo .. adoro Cuba in tutte le cose che fino ad oggi ho potuto vedere, sentire, toccare .. ma uscire per conquistare una bella ragazza cubana è la cosa che più amo fare .. mienteme que me gusta!

    RispondiElimina
  7. Al final...e' sempre li' che finiamo...

    RispondiElimina