domenica 19 gennaio 2014

IL RACCONTO DELLA DOMENICA

 

CINQUANTA EURO
Tempo fa parlavo, al telefono, con un romagnolo
rientrato, insieme a me, dopo 2 mesi trascorsi a Las
Tunas.
Ci conosciamo da diversi anni.
In estate, quando durante i miei spostamenti di lavoro,
passo dalle sue parti, capita, regolarmente e
piacevolmente, di finire insieme con le gambe sotto ad
un tavolo.
Da qualche mese frequenta una bella fanciulla di
Manati', di estrazione molto, molto, popolare.
La fanciulla vive in una catapecchia di madera.
Il mio amico l’ha conosciuta a Las Tunas, un sabato in
cui lei, per sua stessa ammissione, era scesa a valle per
trovare "qualcuno" che potesse darle una mano a
risolvere i tanti problemi del quotidiano cubano.
Dare una mano “fattivamente”.
Non c'è nulla di male, la sincerità e’ SEMPRE da
preferire a pietose e fastidiose bugie.
Il mio amico, una volta consolidata la relazione, ha
iniziato ad inviarle “fattivamente” , e mensilmente , una
cifra intorno ai 300 euro.
Al conio attuale siamo intorno ai 400 cuc.
Un bel mandare…
Parliamo di una fanciulla che cifre simili, in vita sua, non
le ha mai viste neanche da lontano.
Un mese, per ragioni insindacabili, le ha inviato
“soltanto” 250 euro.
Cinquanta in meno del solito.
La fanciulla, detto con un eufemismo, non ha gradito.
Al telefono, il mio amico, mentre mi raccontava
l’antefatto, aveva un diavolo per capello.
Non so quale consiglio si aspettasse dal sottoscritto, in
realta’ avevo soltanto una cosa, bonariamente, da dirgli;
Colpa tua !
A Cuba, esperienza insegna, più è disagiata la situazione
della fanciulla, maggiori sono le aspettative nei
confronti dello sponsor di turno.
più la situazione è difficile, più la ragazza è ignorante
(nel senso che ignora cosa vuol dire guadagnare del
denaro), più le pretese crescono.
Uno yuma se non risolve la situazione, no sirve.
Gli ho semplicemente ricordato che con 100 cuc al
mese, una famiglia vive decorosamente, senza troppi
fronzoli, mettendo tranquillamente e regolarmente
insieme il pranzo con la cena. Essere eccessivamente di
manica larga , con una fanciulla conosciuta da poco,
puo’ essere un errore.
Quello che, all’origine, era un generoso aiuto si
trasforma in un vitalizio, quasi un’obbligo morale.
Se capita, come e’ accaduto, di poter inviare qualcosa di
meno, si rischia di ricadere nella categoria dei taccagni.
Sempre secondo el sentido cubano…
Gli ho detto che, al suo posto, rivedrei un attimo tutta la
situazione.
Chi mi chiede un consiglio sa che da me avrà, sempre e
solo, la più cruda sincerità.
L’amico pero’ e’ un tantinello preso, non escludo che nei
prossimi giorni le invii gli altri 50 euro…giusto per il
quieto vivere.

14 commenti:

  1. Lo sbaglio più grande che si possa fare, ma non x questo da condannare,ognuno fa quel che meglio crede, soprattutto coi soldi suoi! Però sarebbe il caso che noi yuma facessimo capire ai cubani che i soldi ce li sudiamo,e non cadono dal cielo.Io personalmente do un boccone alla volta,glieli faccio "sudare" i soldi, per fargli capire che devono apprezzare e non pretendere, e vedo che ha sempre funzionato,perkè sanno che se uno manda a cagare lei dopo due secondi ne trova un altra...a chi conviene apprezzare el dinero? Questo metodo è infallibile...per fortuna devo dire che neanche sono tutte come la novia del romagnolo.

    RispondiElimina
  2. Alla fine l'ha mandata a cagare.

    RispondiElimina
  3. da mario
    sono daccordo con aston e anche il mandarle a cagare fa parte del gioco....ognuno fa quello che vuole...l'importante che ognuno di noi se la racconta giusta....non si illuda e magari abbia degli amici che gli fanno aprire gli occhi.....anche io se fossi cubano e forse vivendo una situazione di disagio le proverei di tutte per sbarcare il lunario...lo yuma è visto come un'opportunità per risolvere i prblemi.... magari l'amico in questione è stato fortunato....trovando diciamo "un ignorante" senza offendere nessuno che non apprezza la fortuna che gli era capitata.....o magari la fanciulla si è svegliata ulteriormente ed ha trovato altro....diciamo che la relazione con una cubana è sempre "dinamica" forse è anche questa una delle bellezze del mondo cuba.....

    RispondiElimina
  4. Alla fine a forza di tirare la corda si rompe
    il racconto, insieme ad altri 41 lo trovate nel nuovo libro

    RispondiElimina
  5. da mario
    ciao aston cosa vuol dire "alla forza di tirare la corda si rompe" ?

    RispondiElimina
  6. Se becchi una che passa il tempo chiedendo denaro dopo un po è normale mandarla a quel paese

    RispondiElimina
  7. da mario
    ok....grazie...avevo commentato pensando che era un post del blog e non un racconto del tuo libro....

    RispondiElimina
  8. Di solito la domenica posto un racconto da uno dei libri

    RispondiElimina
  9. io non ho mai nascosto alla mia novia la mia situazione, dal primo giorno...ovvero che per gli standard cubani sono un benestante, mentre per gli standard europei sono uno che tira a campare...che ogni mese ho un mutuo, che la vita qui non è facile, che se avessi tanti soldi già mi sarei trasferito a Cuba...ogni tanto ahorro per lei, e glielo faccio capire che estoy ahorrando....passano uno - due mesi e provvedo all'invio...ma cifre piccole...perché deve capire, e ha capito, il valore del denaro...
    Gari

    RispondiElimina
  10. Piccole cifre Gari...piccole cifre...

    RispondiElimina
  11. Si Milco, io mi regolo così: non più di 100-150 Euro ogni 4 mesi circa, un piccolo aiuto che, considerando le paghe di Cuba, alla fin fine non è poi così piccolo...certo che comprendere un tanto dipende molto dalla sensibilità e dall'intelligenza della novia...e alla fin fine anche da noi stessi, che ce la siamo scelta in base a criteri che non possono basarsi esclusivamente su tette, culi, bei vestiti e bella vita...altrimenti son dolori...
    Gari

    RispondiElimina
  12. Una quindicina di cuc la settimana (max 20) sono un buon aiuto, sopratutto se la situazione e' in via di definizione.
    La' servono e a noi non cambiano nulla

    RispondiElimina
  13. "La' servono e a noi non cambiano nulla"....
    Concordo!
    Gari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino a quando ballano queste cifre va tutto bene

      Elimina