giovedì 2 gennaio 2014

UN 2014 DI SPORT



 

Cari ragazzi mi auguro che fra i propositi per il nuovo anno abbiate inserito un po' di sano sport.
La maggior parte di noi, oramai, tende a tembarillo, non sarebbe male ricordarsi che ogni ora che impegnamo nello sport e' tempo sottratto ai medici.
Uno stato serio (da questo punto di vista Cuba non e' seconda a nessuno, pur con tutti i suoi limiti...) sa perfettamente che investire oggi nello sport e nella cultura dello stesso, vuol dire domani ahorarre in investimenti sulla salute.
Vi sarete fatti qualche programmino, correre, pedalare, tirare su ghisa, giocare a pallone, quello che volete, l'importante e' muoversi.
Ho cominciato ieri con una corsetta per i boschi, ma anche a Cuba non ho mollato arrivando anche a 25 giri di pista.
Al mio tempo e col mio passo ma e' un bel partire.
Quest'anno, giocoforza visto il nuovo gimnasyo, sara' un anno dedicato alla ghisa, tocchera' di nuovo tornare a tirare veramente e non per hobby come e' stato in questi 3 anni.
Non c'e' nulla, per uno sportivo, di negativo come la mancanza di stimoli, ora che ci sono bisogna tirarsi su le maniche e darsi da fare.
Non limitatevi ad essere sportivi da poltrona, gia' siamo un popolo di pantofolai, un popolo dove i giovani non fanno sport ma si rimbambiscono davanti al pc ( in questo in ottima compagni di alcuni ben noti adulti...).
MUOVETEVI coi vostri tempi e i vostri ritmi ma non lasciatevi mai andare.
Il dolore del giorno dopo un buon allenamento e' una delle cose per cui vale la pena vivere.
Ricordatevi che siete in gara....ma solo con voi stessi!

8 commenti:

  1. Santa Palabra!

    RispondiElimina
  2. Me lo stanno ricordando i miei polpacci....

    RispondiElimina
  3. i Polpacci che fan male stanno a significare che malissimo non si corre.....

    RispondiElimina
  4. oppure che si corre scalzi sulla sabbia ma a Bologna la vedo dura...

    RispondiElimina
  5. Purtroppo, anche se a me piace, non posso fare altro che pedalare ;-)
    pedro

    RispondiElimina