sabato 1 febbraio 2014

GUERRIERI-RAGAZZI 4-2




Ieri sera, rispetto al solito, siamo arrivato tutti con un certo anticipo al campo.
La squadra dei ragazzi e’ stata messa in piedi da 3 figli dei miei compagni, si sono conosciuti giocando con noi ed e’ bello che abbiano deciso di fare qualcosa insieme.
Quando, fra una trentina d’anni, appenderemo le scarpette al chiodo i Villans, forse continueranno a vivere.
Gli Orishas hanno posato la loro benevola e pietosa mano sul nostro antico capo, facendo venire anche il figlio di un altro dei nostri con un’amico.
Ogni tanto giocano con noi, sono giovani e veloci.
L’attacco lo abbiamo sistemato.
Per il resto la carta d’identita’ parlava chiaro.
Ci siamo schierati con un prudentissimo 3-3-1-1-, si giocava in 9.
Portiere del 64’, 2 difensori del 64’, uno del 62’, a centrocampo 2 del 62’ e uno del 64’, davanti, grazie agli Orishas i 2 giovincelli.
Nello spogliatoio sembrava di essere in uno studio fisioterapico; pancere, cinture elastiche, cavigliere, ginocchiere, bende per le cosce ecc.
Io mi sono presentato col mal di schiena, figlio di una settimana a tirare ghisa duro, una leggera contrattura al femorale e un ginocchio che scricchiolava.
Non vi dico come sono messo questa mattina…
Lo schema e’ stato fin troppo semplice “Ragazzi, aspettiamoli dietro, lanciamo i 2 giovani lungo e glielo mettiamo nella pelle”.
Due tempi da 30 minuti….eterni.
Loro viaggiavano fra i 15 e i 18 anni, magri, giovani e…veloci.
I primi 20 minuti non ci abbiamo capito un cazzo, giocare a 9 in un campo a 8 restringe ancora di piu’ gli spazi, ci scappavano da tutte le parti.
Non si riusciva a fare gioco, appena avevamo la palla ne arrivavano 2 subito addosso e finiva che la si buttava via….a loro.
Ma non abbiamo mollato, 7 vecchi guerrieri arroccati in trincea che non cedevano un palmo di terreno.
Negli ultimi 10 minuti quei demoni hanno iniziato a correre di meno e a portare un po’ troppo palla, siamo cosi riusciti ad imbastire qualche azione tenendoli lontano dal nostro antico portiere.
Primo tempo 0-0
Nell’intervallo ho solo detto “Ragazzi cosi’ la perdiamo, prima o poi ce lo fanno il golletto, cerchiamo di tenere la palla, facciamo in modo che non ci bruci i piedi, prendiamo qualche rischio ma giochiamola senza fretta, loro devono correre noi facciamo viaggiare il boccino”.
Siamo ripartiti decisamente meglio, sbagliamo un gol e per la solita maledetta legge…lo prendiamo.
Un cazzo di rimpallo mette uno di loro davanti al portiere e non c’e nulla da fare.
Riprendiamo a giocare, abbiamo piu’ spazi, con una bella azione e i classici 3 passaggi pareggiamo dopo pochi minuti.
Ora giochiamo meglio noi, uno dei nostri 2 giovani dal limite calcia un palonazo e andiamo in vantaggio.
La partita diventa spigolosa, e’ il momento, per noi, di metterla un po’ sul piano fisico, un paio di entrate decise e i ragazzi iniziano a girare un po’ largo.
Calcio d’angolo per noi, pennello in mezzo, testa del bomber e 3-1 per noi.
A questo punto ci rimettiamo in trincea, mi abbasso a lato del centrale di difesa, cosi’ fa’ anche un altro che giocava al mio lato , ora giochiamo con un 5-2-1 da fare impallidire Mondonico.
Pero’ giochiamo bene, la palla gira, ora sono loro in grossa difficolta’.
Ho palla appena fuori dalla nostra area dopo una mischia furibonda, vedo il bomder che parte, lo lancio lungo….4-1.
Nel finale, su un altro rimpallo, prendiamo il secondo gol ma finisce 4-2.
Non sarebbe stato decoroso esultare davanti ai ragazzi, strette di mano ed abbracci ma nello spogliatoio parte el Carnaval che continuera’ a cena.
Una banda di ragazzini 50 enni felici come pasque.
Alla fine siamo tornati coi nostri scudi, non sopra essi.
Cazzo che gran serata!

6 commenti:

  1. Milco se vuoi ti presto D'Ambrosio ahahahahah scherzo non te la prendere.

    RispondiElimina
  2. eh mi tocca dirlo...ci scommetto che i giovani non hanno il Leader....quando lo trovano gli scudi al ritorno peseranno di Voi...per intanto...gioiamo tutti Noi coetanei...

    RispondiElimina
  3. ahahah .. è sempre figo leggerti .. complimenti diversamente giovane! ;-)

    RispondiElimina
  4. Coach e' vero ma ci hanno anche sottovalutati.
    I 3 figli dei nostri giocano con noi le partitelle a ranghi misti del venerdi,ci divertiamo e nessuno lascia il piede.
    Erano 6 anni che non ne facevamo una come squadra e non ci avevano mai visto con la tigna antica.
    La stessa che ci ha permesso di vincere tante partite con squadre decisamente piu' forti...sulla carta.

    RispondiElimina