venerdì 14 febbraio 2014

MATTEO RENZI

 

Gli amici che seguono con frequenza il blog sanno con quanta ritrosia parlo di politica, ci sono pero' occasioni in cui, se vivi nel mondo reale, non e' possibile fare lo struzzo, mettendo la testa sotto la sabbia.
Siamo alla staffetta al vertice, Renzi ha rottamato Letta.
Un presidente di un partito manda a casa il capo del governo dello stesso partito.
Siamo un paese fantastico...
Non ho mai avuto simpatie particolari per il Partito Democratico ma Renzi non mi e' mai dispiaciuto.
E' un giovane, cosa che in un paese civile, con una classe politica seria, potrebbe essere un limite, ma da noi con gente che da 40 anni non si riesce a staccare dal cadreghino puo' essere un valore aggiunto.
E' un amministratore di una grande citta', alcuni amici fiorentini me ne hanno parlato bene, ha un paio di idee in testa, chissa' che non riesca a toglierci dalla palude.
Il problema e' che si tratta di un gatto che si morde la coda.
Inutile invocare tagli di tasse e riforme se, per primo, non si riforma lo stato.
Da anni dico, e lo dice gente molto piu' intelligente di me, che il baraccone statale e' insostenibile.
Oltre 4 milioni di dipendenti statali, il doppio dei francesi che sono 20 milioni in piu' di noi, una burocrazia folle che blocca tutti e rende praticamente impossibile il fare impresa.
Bisogna smantellare questo enorme Moloch, ma questo vuol dire lasciare a casa tanta ma tanta gente, gente che, storicamente, fa parte dell'elettorato del partito democratico.
Per questo dico che e' un gatto che si morde la coda, qualcuno ci ha provato, nessuno ci e' riuscito.
Renzi e' stato criticato per l'incontro col pregiudicato.
Oddio...la location poteva essere diversa ma se devi cambiare la legge elettorale, grazie alla quale, non dimentichiamolo, governi senza avere preso i voti che servirebbero in ogni paese civile, lo devi fare sinergicamente col leader di un opposizione che ha preso i tuoi stessi voti.
Speriamo gente, speriamo che Renzi porti qualcosa di nuovo, che abbia il coraggio di cambiare, che glielo consentano i poteri forti ed economici che davvero governano il paese.
Oramai gli stati sono solo formalmente governati dai politici, in realta', sono i potentati economici a tenere il timone.
Spero riesca a fare proprie alcune istanze del movimento del comico, cosi' come altre che la Lega sbandierava anni fa, prima di farsi fagocitare lei stessa, dalla Roma che definiva ladrona.
Salvini ha detto che sarebbe il terzo presidente non eletto che ci ritroviamo, cose che succedono solo a Cuba.
Si informi prima di dire cazzate, oppure che parli di calcio, che e' meglio

28 commenti:

  1. Bisogna attendere i fatti.Forse è perchè ormai non credo piu' a nessuno.
    Al momento vedo un giovane molto ambizioso che aspira al potere,speriamo nell'interesse nostro.Siamo sicuri che sia esente dall'influenza dei poteri forti?
    Mi lascia perplesso l'ammontare di circa 4 milioni di euro giacenti nelle casse della sua fondazione,che l'ha sostenuto nella campagna delle primarie.Provenienza?
    Comunque attendiamolo all'opera e speriamo bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una cosa e' certa; non sono venuti dal finanziamento statale ai partiti.

      Elimina
  2. In questa situazione non potrà fare nulla, senza maggioranza stabile al senato e con Alfano tra le balle.....sarebbe stato meglio ancora alcuni mesi governo Letta e poi nuove elezioni MA CON LA NUOVA LEGGE ELETTORALE.
    A.P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovvio, se non fai prima le regole non puoi giocare la partita

      Elimina
  3. Non si tratta di attendere i fatti, scusate.
    Vi sembra normale che in un paese democratico (come dice anche il nome del suo partito) diventi Premier una persona con il solo consenso di 136 votanti della direzione del PD senza passare per le urne?
    Napolitano per la terza volta (dopo Monti e Letta) ci regalerà un premier senza far esprimere il popolo italiano a riguardo. Questa sembra più una Monarchia che una Repubblica.
    E non vi desta nessun dubbio il fatto che Renzi è ben voluto da Berlusconi, dall'alta finanza, dai banchieri ecc?
    Piuttosto credereste mai alle promesse di una persona che ogni mese cambia idea su programmi e persone a seconda di come gira il vento?
    Renzi non sta neanche in Parlamento, ma chi lo vuole come presidente del consiglio? Lui addirittura vuole arrivare al 2018... ma per cortesia, ritornasse a fare il sindaco (assenteista)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero
      Ma abbiamo creduto a tanti incantatori di serpenti...uno piu' uno meno...

      Elimina
  4. Ha fatto una mossa coraggiosa e gliene va dato atto. Del PD è quello che mi piace di più. Lo ringrazio per avere fatto fuori quel democristiano ipocrita di Letta e di averci levato dai coglioni almeno per un po' D'Alema, uno dei personaggi che mi fa più schifo in assoluto. Chi comanda deve fare il bene di tutta l'Italia, non certo di quei cazzoni parassiti da posto sicuro che io sbatterei a tagliare canne a Cuba. Il coraggio chi non ce l'ha se lo deve fare venire. Questo Paese è nella merda che più nella merda non si può. O si dà un taglio netto al passato o qua scoppia la guerra civile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'e' poi il problema dell'Inps, l'allarme e' stato dato ma mi pare che nessuno se ne sia accorto.
      Se vanno in pensione in 10 con contratti indeterminati, e ne antra, nel mondo del lavoro 1 con lo stesso tipo di contratto, quanto pensate possa continuare a girare la ruota tenendo anche conto che il tempo che intercorre fra la pensione e il tirare l'ala e' di 15/20 anni?

      Elimina
  5. Milco non vorrei deludere le vostre aspettative, ma Renzi è la continuazione di Monti, e Letta...anche perkè con la regia di Napolitano (asservito alla Merkel e alla grande austerità che l'Europa ci impone) non cambierà mai nulla! Renzi è l'ennesimo cane da riporto cui la Merkel e i poteri forti (banche e lobby) lanciano l'osso e lui lo riporta, d'altronde da un democristiano cosa puoi aspettarti? Non illudiamoci, Renzi ha sempre detto di voler le elezioni, perkè i ribaltoni sarebbero stati gesti da prima repubblica,invece il carrierista assetato e affamato di potere e denaro si è subito smentito...Renzi oltre a continuare il massacro agli italiani, facendo gli interessi dei ricchi, si è già bruciato con questa scellerata scelta di non passare per le urne, pur di avere quella poltrona. Il M5S ora arriverà al 60%,e spero che vadano loro al governo, perkè di questi ladroni, mafiosi,collusi,corrotti, non ne possiamo più!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loro chi?
      Che storie hanno?
      Quale passato?
      Dobbiamo fidarci di un'altro incantatore di serpenti?

      Elimina
    2. Milco non possiamo giudicare se non li vediamo all'opera! Stando all'opposizione, e da un anno in parlamento, hanno fatto più cose buone loro per gli italiani che questi ladri in 20 anni.

      Elimina
  6. Renzi è sostenuto dalle stesse persone che prima sostenevano Letta.
    Credi davvero che la differenza la faccia il bamboccio di turno? Gli cambiano semplicemente faccia ma il sistema che sta dietro rimane il medesimo.
    Finquando andiamo a simpatie dei singoli, daremo ancora la fiducia agli "spacconi" di turno, come lo era berlusconi e cone lo è renzi.
    Ti ricordo che i renziani i. Parlamento non hanno votato differentemente dai lettiani e addirittura dai Pidiellini.
    Si tenfmgono stretti la cadrega e i privilegi.
    Altrimenti avrebbero già votato il titorno al mattarellum (e invece hanno votato contro), all'abolizione dei rimborsi (e invece hanno votato contro), alla legge sul conflitto di interessi (e non lo hanno ancora fatto).... E allora di cosa stiamo parlando? Di uno che dice che chi è condannato deve stare fuori dai giochi e invece ci discute la legge elettorale insieme??? Ma stiamo scherzando?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi, se neanche questo va bene, cosa facciamo?
      Chiamiamo Raul a governarci?
      Lo dico senza polemica alcuna, qua' occorre qualcuno che tenga il timone.
      Chi?

      Elimina
    2. Ma magari il M5S prendesse il 60%. Ma magari....

      Elimina
  7. Gli altri abbiamo già visto cosa hanno fatto: cagare. Quindi peggio di così è impossibile.

    RispondiElimina
  8. Lo dicevano anche con Seedorf...

    RispondiElimina
  9. Credo che l'unica alternativa sia il M5S... E non parlo di Grillo che viene sempre strumentalizzato e criticato in quanto comico, ma parlo dei vari Di maio, morra, Fico, di battista...ragazzi giovani, preparati, che hanno dimostrato con i fatti di fare una politica pulita, senza soldi, senza intrallazzi, onesta...fatti, solo fatti. Casa che tutti gli altri non hanno fatto.

    RispondiElimina
  10. Guarda io di principio non sono contrario, mi sembra che i parlamentari di quel movimento siano migliori dei loro leader.
    Li attendo al varco al momento in cui dovranno prendersi delle responsabilita' importanti.

    RispondiElimina
  11. Ragazzi qui ci ritroviamo con il terzo premier non eletto e messo li dai poteri forti e dalle lobby, il rottamatore che ora si allea con quelli che doveva rottamare Cicchitto, Schifani, Quagliariello, Sacconi, Lupi ne vedremo delle belle...A mio parere Renzi non è voluto andare al voto perché sa che il Movimento 5 Stelle prenderebbe il 40%-50% e li si che tutta questa gentaglia verrebbe mandata a casa a calci nel sedere.
    Gente come Di Battista, Morra, Fico, Fraccaro si che avrebbero le capacità di tirare in piedi un paese cosi devastato!

    RispondiElimina
  12. x adesso l'unica cosa sicura e che Berlusconi, in attesa di scontare la pena, in quanto già condannato, è stato riaccreditato e guiderà la rappresentanza di Forza Italia. Temo che Renzi si bruci e mi dispiace solo perchè non ci restano altre carte da giocare, a parte Grillo, ma troppo facinoroso. pedro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chi quello che ha detto «Noi siamo marxisti-leninisti, che vogliono il socialismo. Come sopravvivo? Ricevo un vitalizio perché ho fatto 20 anni in Parlamento, sono 4.500 euro netti al mese» . pedro

      Elimina
    2. Lo conosco da 30 anni e il "come sopravvivo" non l'ha sicuramente detto.
      Il vitalizio e' di 5000 euro, figlio dei mandati come parlamentare europeo.
      Potrebbe starsene bello tranquillo con la panza al vento invece prova a fare qualcosa girando per fabbriche e quartieri popolari.
      poi uno puo' essere d'accordo o meno...

      Elimina
    3. Comunque 5000 euro di vitalizio sono troppi, magari non è proprio il comuinista al sole che canta Venditti, ma non ha nemmemo il problema di arrivare a fine mese. pedro

      Elimina
    4. Che i compensi dei politici siano folli e' cosa su cui siamo tutti d'accordo.

      Elimina
  13. Diamogli almeno il beneficio del dubbio.

    RispondiElimina