martedì 25 febbraio 2014

QUEL CHE SUCCEDE...



 

Quel che succede...conviene.
Questo e' uno dei detti piu' in voga a Cuba, un detto che, parzialmente mi trova d'accordo.
A volte siamo indecisi fra piu' decisioni da prendere, poi arriva il fato, e decide per noi.
Decide spesso meglio di come avremo deciso noi stessi.
Nello specifico avrei potuto fottermene delle opportunita' professionali che mi sono piovute addosso spingendomi a rimandare il viaggio, ma ho lasciato che le cose scorressero nel modo piu' semplice possibile, prendendo la decisione giusta.
Certo, manco da Cuba da meno di 2 mesi, posso tranquillamente farne passare un'altro o altri 2 prima di tornarci.
Se qualcuno aspetta il suo agognato viaggio dopo aver ruscato come un matto per 11 mesi, rimandare porterebbe a strangolare e poi mangiare (se si e' Comunisti) il primo bambino che passa per strada.
Oramai non mi esalto e non mi deprimo piu, cerco in ogni cosa di vedere il bicchiere mezzo pieno.
Stanno nascendo situazioni di lavoro interessanti, non lascio solo il mio socio in palestra, devo chiudere un paio di contratti per l'estate e, cosa assolutamente piu' importante di tutte, non manchero' venerdi alla rivincita dei miei Villans contro i ragazzi.
Fra l'altro gli Orishas mi hanno, mandato forte e chiaro, il loro segnale di approvazione.
Domenica mattina mi sono alzato praticamente con la schiena bloccata.
6 minuti per infilarmi i calzini fra imprecazioni assorite.
Non ho la piu' pallida idea sul come sarei riuscito, con maletas e tutto, ad arrivare in aeroporto.
Certo, ci sarei arrivato in qualche modo, con il mio scudo o, piu' facilmente, sopra di esso.
Ieri pomeriggio dopo vari Voltaren e gel assortiti ho ricominciato ad allenarmi.
Quindi nessun rimpianto, Cuba e' sempre la', bella e misteriosa.
Mi aspettera' come ha sempre fatto, non mi girera' le spalle.
La ritrovero' e sara' come se l'avessi lasciata il mese prima, piu' intrigante che mai.
P.S. in piu' non vi privo dei miei racconti che, con il caffe' ed il giornale, vi aiutano ad iniziare bene la giornata.
Almeno spero.

11 commenti:

  1. a ,me personalmente non la racconti.....te duele y duele mucho, senor....
    Mal di schiena, aumento del costo del visto.....mah....dopo un po' di tempo che ti frequento per tutto quello che scrivi, arrivo quasi a pensare di conoscerti.....e quindi...immagino che avere qualcuno di "molto" caro che ti aspetta.....l'ambiente campesino di nuova scoperta per te dove immergerti qualche giorno...il sole, il caldo...lechon asado.....si si ...hai ragione te, forse....Quello che succede, conviene......chao pecao....

    RispondiElimina
  2. Coach se fossi avezzo a raccontare balle questo blog avrebbe lo stesso seguito delle latrine virtuali.
    Non so se sei dipendente o lavori in proprio.
    Nel secondo caso, da un lato, ti gestisci come meglio puoi, ma dall'altro la saracinesca non la tiri mai giu' del tutto.
    Ogni opportunita' va esplorata.
    Il mal di schiena e il visto sono solo piccole storie da raccontare in un blog e nulla piu'.
    Chi aspettava, aspetta ed aspettera', se lo vorra'.
    Nessun rimpianto.
    Quando sei uno dei non molti privilegiati che, in eta' di lavoro, puo' trascorrere ogni anno piu' di 100 giorni a Cuba devi avere l'onesta' intellettuale di non lamentarti per qualche piccolo intoppo.

    RispondiElimina
  3. L hai proprio detta giusta....100 giorni all anno in vacanza???roba da matti!!!!paolino.

    RispondiElimina
  4. Nel 2013 per la precisione sono stati 107...sputaci sopra...

    RispondiElimina
  5. !07 giorni a Cuba? beato te, fai più vacanza di Briatore. ma non ci pensi a quei poveracci che vanno a Milano Marittima?
    Biagio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Biagio" Milano Marittima e' un bel posto dove gira buona gnocca....ad essere capaci...

      Elimina
  6. Caro Milco....io stavo come avrai capito scherzando...del resto vorrai pure lasciare a Noi dei 7 o max 15 giorni nell'isola...un poco di spazio per far uscire la nostra plausibile invidia.....Seguimos en combate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CHIARO COACH
      Scrivo veloce, sono in palestra, ho tanta gente e sullo schermo del plasma ho messo i Kiss versione acustica
      Spettacolo!

      Elimina
  7. A me lo dici che a MM ci vado da una vita!
    Biagio

    RispondiElimina
  8. equilibrio ci vuole nella vita, e in tutto, soprattutto quando si lavora in proprio...alla tua età adulta credo sia più la saggezza che ti ha fatto riflettere che altro, ma è normale alla nostra età.

    RispondiElimina
  9. Mah....alla fine si e' trattato solo di rimandare di qualche settimana

    RispondiElimina