lunedì 28 aprile 2014

MEDICI CUBANI

 

Attenti come siete alle cose cubane, avrete sicuramente saputo degli aumenti salariali che il governo cubano ha concesso ai suoi medici e ai paramedici.
In pratica, ai medici che hanno almeno 2 specializzazioni il salario e' stato portato, dai precedenti 25 cuc al mese, a 64 cuc.
Allo stesso modo Raul ha negato aumenti salariali ad altre figure professionali, in quanto, cito testuale "attualmente il principale aumento di reddito del Paese è dovuto al lavoro di migliaia di dottori all'estero".
Cuba ha, in questo momento, circa 50 mila medici che prestano il servizio internazionalista in ben 66 paesi nel mondo, compreso il Portogallo, in Europa.
Quasi tutto il denaro che arriva da questi paesi va direttamente al governo.
Parliamo di 8.2 miliardi di dollari all'anno.
In Brasile, il mese scorso, una dottoressa cubana ha chiesto asilo politico dopo aver realizzato che si sarebbe messa in tasca solo 1.000 dei 4.000 dollari del suo stipendio.
Dopo l'incidente il salario degli 11mila medici cubani che esercitano in Brasile è stato aumentato a 1.245 dollari mensili.
Sicuramente i medici sono una categoria privilegiata, a Las Tunas continuano a costruire edifici, di discreto livello, che andranno ai cerusici una volta rientrati dalle missioni.
Fra l'altro in alcuni di questi edifici, gia' campeggia il "se vende", quindi devo dedurre che questi appartamenti, lo stato, li conceda a titolo definitivo e non in uso.
Ovviamente ogni medico cubano che si rispetti, tolti forse quelli che lavorano nelle cliniche internazionali della capitale, ha come obiettivo l'andare in missione per poter "svoltare".
Piu' la missione e' in paesi lontani, piu' viene pagata e piu' e' possibile arrotondare il salario, grazie alle proprine che i pazienti elargiscono loro.
Per questa ragione il Venezuela, per fare un'esempio, ha poco appeal.
Intanto perche' rischiano le piume, vista la situazione del paese, e poi per la concreta possibilita di finire in qualche sperduta selva a curare indios.
La maggior parte delle comunque non moltissime defezioni, e' arrivata proprio da medici mandati nell'ultimo campo ai piedi dell'ultimo monte.
Solitamente i 2 anni di missione consentono di modificare, definitivamente, il livello di vita loro e delle famiglie che restano a Cuba.
Il figlio di Nena e' da 2 anni a Timor Est, ha gia' completamente rifatto la casa dove vive a Cuba con moglie e 2 figli, riempiendola di ogni sorta di ben di Dio.
Ora i 2 anni vanno a terminare ma pare che ci sara' un rinnovo della sua missione.
Queste missioni durano 2 anni, con un mese di ferie a meta' percorso, rappresentano un formidabile sistema per sfasciare le famiglie, vista la predisposizione del cubano di infilarlo in ogni pertugio che arriva a tiro.
C'e' continua richiesta di professionali, da parte di molti paesi in cui gia Cuba e' presente.
Maduro continua a sollecitare Cuba perche' mandi altri medici e paramedici, costa molto meno "affittarli" che formarli nel paese.
Tanto che a Cuba si sono inventati una sorta di laurea breve che dura 3 anni, invece di quelli canonici della facolta' di medicina, questo per avere piu' medici formati, alla bene e meglio, nel minor tempo possibile.
Questo ovviamente sguarnisce gli ospedali cubani di personale specializzato.
Restano dottorini alle prime armi o medici rientrati dalle missioni che, una volta tornati nel guano, lavorano poco, male e con lo scazzo addosso.
Il cubano, giustamente, si incazza.
Vede i suoi migliori medici andare fuori e si ritrova con ospedali fatiscenti e ragazzini in camice bianco.
Solitamente il cubano in missione si comporta bene, ci sono poi episodi come quello in Namibia che abbiamo riportato l'altro giorno, ma sono le eccezioni e non la regola.
Sicuramente, a mio avviso, 64 dollari al mese non rappresentano un tesoretto sufficiente per spingere i medici cubani a non sognare le missioni o comunque un sistema per arrotondare in qualche modo.

19 commenti:

  1. EL LOCO Anche i medici che non partono in qualche modo arrotondano

    RispondiElimina
  2. Mio caso personale.
    La mia compagna lavora nel fine settimana presso un golf club vicino a Torino.
    800 euro al mese. Ultimo weekend per fare un esempio: venerdi 8 ore, sabato 7 e ieri 13.

    Indipendenza economica completa e piccolo aiuto ai suoi ogni mese.
    Si è creata amicizie sane e non le solite ambigue compagnie da gozadera e borrachera delle cubano-italiche fancazziste.
    Se ci fosse un mercato che premia con salari giusti chi lavora bene e con costanza, le cose ritengo sarebbero diverse anche a Cuba.
    Hai voglia di lavorare e farti esperienza? Eccoti il lavoro ed il salario adeguato. Sgarri una volta, passa. Sgarri la seconda, fuori dalle palle e avanti un altro.

    Simone

    RispondiElimina
  3. La domanda e'; era cosi' appena arrivata da Cuba oppure lo e' diventata grazie ai tuoi saggi educational?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaramente la seconda che hai detto...

      Elimina
  4. Milco sono giusti i conti dei medici? perche' 50.000 medici per 8,2 miliardi di dollari...sarebbero 164.000 dollari annui a cranio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coach questa e' la fonte.
      http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/cuba-aumenta-lo-stipendio-ai-medici-da-25-a-64-dollari-al-mese-20140321_165502.shtml

      Elimina
  5. I cubani hanno pure il coraggio di lamentarsi dei medici che restano a cuba? Dovrebbero baciare il culo a raul che hanno tutto gratis, a fronte di zero tasse che pagano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Risolviamo il problema anche in Italia. Niente tasse ma a tutti un salario di 50 euro. Chiaramente il mangiare si paga come a Cuba, cioè a prezzi nostri. Valter, per favore.

      Jorge

      Elimina
  6. Gratis gratis magari tutto no....pero' diciamo che qualcosa hanno...

    RispondiElimina
  7. non sarei per niente contento di andare coi miei figli da un pediatra di 25 anni che sa meno di me.mi è capitato nell ultimo soggiorno.ce ne stanno veramente pochi ad alti livelli adesso in cuba.questo è un grande problema.cosi come per i maestri di scuola,troppo giovani,svogliati.livello scolastico in questi tempi è veramente scarso.paolino.

    RispondiElimina
  8. Vero
    Degli insegnanti magari parliamo nei prossimi giorni

    RispondiElimina
  9. A L'avana non è difficile incontrare coloro che approfittando della possibilità di avere un carro particular, alternano alla professione di medico quella di tassista abusivo. Una volta uno che mi aveva dato un passaggio dietro propina mi disse di affrettarmi perché l'indomani aveva una cistifellea. Non sapevo niente di lui e stavo per rincuorarlo, ma mi rassicuro' subito raccontandoci la sua storia. Pedro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si possono permettere un carro vuol dire che la professione rende. . .

      Elimina
  10. Forse ho dimenticato di firmare. Pedro

    RispondiElimina
  11. Comunque X gli infermieri la paga non deve essere eccezionale . Lo deduco dal fatto che una mia amica cubana ha lasciato la professione x venire qua a fare la badante x 600 euro al mese più vitto e alloggio ai suoceri di suo fratello. Pedro.

    RispondiElimina
  12. 600 euro, in proporzione e' di piu' rispetto al salario da infermiera a Cuba, ma c'e' poco da scialare coi costi della vita di qua'.

    RispondiElimina