domenica 20 aprile 2014

PASSATELA BENE

 

Come ricordava Gari, ieri, Venerdi Santo, a Cuba era festa.
Un'altra concessione di Raul alla Santa Romana Chiesa, l'ennesima.
Non sono credente, proprio per questa ragione, rispetto tutte le religioni.
In fondo l'animo umano ha bisogno di credere in qualcosa, c'e' la necessita' di pensare che la nostra esitenza non finisca dopo il non molto che questo passaggio terreno garantisce.
Tornando a Cuba, ritengo preoccupante questo infilare il naso da parte di chiesa e baciapile nella vita e nelle usanze di quel paese.
Un conto sono le religioni e le cose anche giuste che predicano, un'altro, le persone che, a diverso titolo, affermano di agire in funzione di quelle religioni.
I piu' grandi massacri della storia sono stati compiuti nel nome di qualche ignaro Dio.
A Cuba le feste religiose, al momento, non hanno ancora attecchito troppo.
Natale non e' particolarmente festeggiato e della Pasqua a malapena hanno sentito parlare.
Le feste che contano a Cuba sono il Capodanno, el dia de l'amor, el dia de la madre, addirittura la fiesta del CDR e qualche festa di santo come S.Lazaro y S.Barbara. 

Ricorrenze sentite a prescindere dal fatto che siano festivita' ufficiali o meno.
Personalmente la Pasqua e' sempre stata una giornata che ho quasi sempre passato a casa.
Quando facevo villaggi ero appena rientrato da 6/7 mesi ai tropici e mi accingevo ad affrontare la stagione italiana.
Con l'agenzia sono gli ultimi momenti prima di iniziare, quindi non ho mai sentito la necessita' di muovermi, sopratutto dopo i mesi invernali cubani.
Non esistono partenze intelligenti ma solo aghiaccianti.
Ti ritrovi ore ed ore in coda in autostrada in mezzo a tanta gente che, giustamente, vuole godersi questi giorni prima di ritornare a tirare il carretto.                 
Quest'anno con una serie di infiniti ponti che termineranno il 5 maggio, molti hanno optato per un paio di settimane nella maggiore delle Antille.
Buona scelta anche se i voli, ovviamente, costavano un botto.
Quindi oggi per me giornata di descanso.
Aperitivo giu' a Giaveno con chi c'e' in mattinata, corsetta al pomeriggio e cena da amici a Torino.
A pranzo butto sulla griglia un paio di bistecche di Angus, un tipo di bovino scozzese, un ragazzo che viene in palestra ha macellato una bestia e mi ha portato qualche bistecca per assaggiarla.
Oggi c'e' un pallido sole mentre ieri mattina, uscendo in terrazzo, a momenti mi si gelavano gli zibidei.
4 gradi!
Quindi, amici miei, passatela bene, ovunque voi siate e con chiunque siate.

20 commenti:





  1. Sarà pure Pasqua, ma sembra inverno. Neve su buona parte dell'arco alpino, pioggia su tutto il centro-nord, vento forte sul Tirreno e temperature basse sono la cifra climatica di questo weekend pasquale che, cadendo così tardi nel calendario, poteva far sperare nel bel tempo. E invece l'Italia è investita da una perturbazione nata in Scandinavia che rovinerà il meteo di Pasqua e Pasquetta soprattutto al nord, ma anche a tratti nelle regioni centro-meridionali, con l'esclusione delle isole.
    In Valle d'Aosta la neve è caduta a fondovalle e le temperature sono tornate intorno allo zero: 4 gradi ad Aosta, soltanto 2 a Courmayeur. In Piemonte la neve è caduta a 1.000 metri e il termometro è crollato di 10 gradi, con vento molto forte. Nelle valli ossolane disagi sulle strade causati dall'abbondante neve che ha sorpreso molti automobilisti senza gomme adatta o catene. Nell'astigiano, invece, sono stati gli alberi ed i pali abbattuti dal vento la causa dell'interruzione delle strade. Sulle Alpi Pennine all'inizio del pomeriggio si erano già accumulati 30-35 di neve fresca ed il rischio di valanghe è salito al grado 3 (marcato). Abbondanti piogge nell'Alessandrino.
    Neve e termosifoni accesi anche sulla riviera di levante della Liguria. Nella notte le cime più alte dell'entroterra del Tigullio e anche i rilievi a ridosso di Genova sono stati imbiancati da una spruzzata di neve. Non fa eccezione il Trentino Alto Adige: chiusi per il maltempo i passi Gardena e Fedaia. Freddo e pioggia anche sul lago di Garda, dove però la neve non è scesa.
    Al centro-sud i maggiori disagi si registrano per le piogge in Costiera Amalfitana, dove si sono avuti diversi smottamenti. Le piogge hanno creato disagi anche nel Cilento e nel Vallo di Diano con allagamenti sulle sedi stradali dell'entroterra. Per il vento forte lieve incidente tra due aliscafi nel porto di Napoli.

    RispondiElimina

  2. L’Avana – Il regime comunista cubano ha decretato ufficialmente il Venerdì Santo della Pasqua cattolica come festività nazionale, assecondando così una richiesta formulata da Papa Benedetto XVI nel marzo del 2012, in occasione del suo viaggio apostolico nell’isola caraibica. Lo ha annunciato il quotidiano ufficiale Granma.

    “L’assemblea nazionale ha adottato a dicembre il nuovo codice del Lavoro che istituisce il Venerdì santo di ogni anno come giornata festiva nazionale“, riporta il quotidiano del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba (Pcc), nell’avvicinarsi della Settimana Santa cattolica.

    Nel corso della sua visita a Cuba, alla fine di marzo 2012, Benedetto XVI aveva chiesto al presidente cubano Raul Castro di inserire il giorno della Passione di Gesù Cristo nella lista dei giorni dichiarati festività nazionale. Raul Castro, succeduto al potere a suo fratello Fidel nel 2006, aveva accettato di dichiararlo festivo per il 2013 in via “eccezionale“, in attesa che parlamento si pronunciasse sull’argomento.

    In un regime monolitico come quello cubano, comunista ortodosso, la decisione assume un valore di particolare importanza sulla via dell’apertura dell’isola al mondo. La fede cristiana è forte nei cubani, nonostante l’ostracismo di Stato

    RispondiElimina
  3. A Guantanamo hanno fatto pure la via crucis vivente, con il Cristo ed i soldati romani in costume, pensa un po'....e ti sto parlando di una delle province più schierate e fedeli al regime, vista la presenza de la ilegal base yanqui....
    Buona domenica, io la passo come te, tranquillo e a riposo, senza code, senza casini, ed in più ahorrando para el verano en Cuba.
    Gari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sarebbe piaciuto vedere cosa si sono inventati per i costumi.

      Elimina
    2. https://www.facebook.com/blasonesgt?fref=ts
      Vai al 18 aprile e trovi pure le foto...
      Gari

      Elimina
    3. Non mi porta a nessun link....

      Elimina
    4. devi copiare la stringa www.facebook.com/blasonesgt?fref=ts e poi incollarla sul tuo motore di ricerca, io uso google...da lì vedrai che arrivi alla pagina.
      Gari

      Elimina
    5. PS; prova con google chrome
      Gari

      Elimina
    6. Anche io uso sempre google ma....mi rimanda al blog e al tuo commento...

      Elimina
    7. Visto....Gesu' col pelo corto non e' male....... Vado a magna'

      Elimina
  4. Grazie aston tanti auguri anche a te da paolino e moglie.stiamo preparando la banda per andare a pranzo dai nonni,qua c e un bel sole con 15 gradi.ottimo e auguri a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguroni a te e famiglia, fra un po' metto le bistecche sulla piastra...gnam gnam...

      Elimina
  5. Auguri a tuto il blog.
    Aston pero' ieri il Toro...Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lascia perdere...
      Ieri ho visto la partita a casa di un'amico che ha uno schermo da 80 pollici, mi sembrava di essere in campo a giocare.
      A fine partita ero cosi' incazzato che, visto che avevo il borsone con me, sono andato a correre sotto la pioggia e in mezzo alla pauta.
      Una partita folle.
      Le 2 squadre si equivalgono, noi siamo piu' forti dietro e davanti loro nel mezzo.
      Mauri, Ledesma e Candreva noi non li abbiamo.
      Prima la pirlata, l'ennesima, di Padelli che regala un rigore ranzando un giocatore che era praticamente sulla linea di fondo campo, poi quella follia dell'ultimo minuto.
      Una squadra che, da 3 anni, gioca di titic e titoc, tenendo palla il piu' possibile, in quell'unico minuto, in superiorita' numerica, fa' 3 inutili lanci regalando palla ad una squadra oramai morta.
      Prima Padelli lancia lungo, poi il greco e infine Darmian che tiene pure in gioco, non salendo, Candreva all'ultimo secondo di partita.
      Subito dopo il fischio Libidine e' entrato in campo insultando, giustamente, tutte le maglie granata che gli arrivavano a tiro.
      Io non credo nell'Europa, e' ancora presto, ed in piu' si andrebbe ai preliminari di Europa League.
      I migliori 2/3 dei nostri tornerebbero dai mondiali, dobbiamo essere in forma gia' a luglio.....guardate che fine ha fato l'Udinese.
      Giochiamo tranquilli queste ultime partite e pensiamo a fare una squadra ancora migliore per il prossimo anno.
      Che incazzatura pero'...

      Elimina
    2. se nn ricoedo male i giorni piu' "festaggiati" sono anke il 26 di luglio ed il primo maggio.
      ci sarebbe anche "el dia de la juventud" che mi sembra sia i primi di aprile.
      AUGURI A TUTTI
      Fabio

      Elimina
  6. Certo ma queste, probabilmente, sono feste piu' istituzionali che di popolo.
    Ciao

    RispondiElimina
  7. Tanti auguri e meno male che non piove così mi posso permettere qualche stravaganza a tavola smaltendo con la bici.Pedro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena ho finito di correre e' iniziato a piovere...

      Elimina
  8. Santa Fè- Salve Aston, volendo esser più precisi il cattolicesimo era "attecchito" fin dai primi missionari spagnoli, poi in seguito le chiese furono chiuse poichè si opponevano alla revolucion, ma per esempio la Virgen del Cobre è fra le più venerate nell'isola, io da credente cattolico romano trovo sempre molti credenti e chiese con fedeli da S.Fè(Playa Havana) a Santiago.
    Gli unici che hanno tratto vantaggio dal bloqueo cattolico sono le pseudo-religioni che sono arrivate dai vicini states.
    Chi fà le guerre per religione è giustamente molto più lontano che vicino al Dio che amano, posso comunque testimoniare che per esempio in Chiapas "Gli amici del Guatemala" si fanno un mazzo così per aiutare i campesinos che vengono spesso decapitati dalle bannde narcos dei mexicani los zetas o dalle bande guatemalteche, se non ci fossero i preti cattolici ci sarebbe il nulla.
    E non sono sicuramente i centri sociali o no global che vanno a giocarsi la pelle "lontano dai riflettori" (sono un G8 di Genova)
    Io amo le revoluciones ma forse con il tempo utilizzo con meno amore il termine comunista visti i risultati ottenuti ..sempre Viva Fidel però se avesse abdicato nel 70 forse lo ricorderemmo con più entusiasmo.
    Aston, sia chiaro che il mio antifascismo è viscerale, e non discuto la destra perchè ho poco tempo e voglia da dedicargli, discuto solo un modello che amo ma a volte odio, vivendo per molto tempo la isla conosco tutto nei particolari e francamente è molto semplice parlar bene o male del sistema fuori dall'isola, certo è che se un italiano vive un anno con i mezzi del cubano lo trovano appeso ad un albero..svegliarsi la mattina e cuocersi al sole per poi avere al massimo 40 dollari al mese non è semplice, tenendo sempre conto che i mrket sono più cari dei nostri e non ci sono alternative.
    E' molto ma molto complicato inventarsi qualsiasi cosa che possa garantirti qualche dollaro in più.
    Buona Pasqua a chi ci crede e anche a chi come te e più buono di molti credenti.
    Hasta Siempre Hermano

    RispondiElimina