giovedì 24 aprile 2014

QUEL GRAN GENIO DEL MIO AMICO...

 

.....con le mani sporche d'olio....
Cosi' recitava una vecchia canzone di Lucio Battisti, parlando di un meccanico.
Tutto cio' per introdurre il discorso sulle automobili a Cuba.
Come sapete discorso non solo complicato ma ai margini, come logica, del nostro sistema solare.
Prima di imbarcarmi per l'italia nell' ultimo viaggio de regreso, parlavo con un conoscente che ha la piu' bella casa di Tunas, mi diceva che vuole comperare un'auto, ma che, anche per lui, certe cifre sono una follia totale.
Mi raccontava anche che la Peugeot, visti i prezzi pubblicati per la vendita delle sue auto a Cuba, avrebbe deciso di sospendere ogni trattamento privilegiato nei confronti della maggiore delle Antille.
In effetti vendere le proprie auto a un prezzo calmierato per poi vederle proposte, e non vendute, a certe cifre e' una cosa che esula da ogni discorso commerciale serio.
Confesso che l'idea di comperarmi un carro mi ha piu' volte sfiorato.
Lasciamo perdere i discorsi sull'intestatario, cosi' come avviene per le case, ognuno fa le sue scelte e si muove come meglio crede.
A seguito della pubblicazione di quella tabella di costi sul nuovo, tutte le auto che circolano a Cuba hanno avuto una folle, immotivata, crescita di valore.
O meglio non tanto di valore, visto che nella maggior parte dei casi si tratta di carcassoni, ma semplicemente di prezzo.
Per fare il blagheur (lo sborone) mi sarebbe piaciuta una di quelle auto americane scoperte.
Il problema e' che, oltre a ciucciare piu' di Cicciolina negli anni d'oro, quel tipo di auto ci costringe a portarci sempre dietro "quel gran genio del mio amico".
Ogni cubano che possiede un'auto e' anche il meccanico della stessa.
Quante volte eravamo nella macchina di un'amico e questo e' sceso, ha aperto il cofano, risolvendo seduta stante un problema?
Questo vale anche per i Lada e per tutte le macchine che hanno un botto di anni.
Oggi una macchina a petrolio, difficilmente la trovi, almeno a Tunas, per meno di 20000 cuc, a benzina la puoi trovare a meno ma poi ti tocca viaggiare con le taniche dietro, come il povero Gaetano...
Non parliamo poi di acquistare auto di 4/5 anni, auto che da noi porti via con 2000 euro la' ci costerebbero dai 30000 cuc in su.
Follia.
Per questa ragione, ma anche per un discorso legato al reale utilizzo, ho abbandonato, per il momento, l'idea essendo in altre faccende affacendato.
Tunas e provincia da girare in scooter sono perfette, se devo fare un viaggio piu' lungo o mi faccio portare o mi faccio pre$tare un carro da qualche amico.
Se devo andare a La Habana prendo il Viazul.
In piu', in assenza del "gran genio del mio amico", io di meccanica d'auto ne capisco poco, come la maggioranza di noi.
Qua' se abbiamo un problema serio andiamo dal meccanico, mica ce la ripariamo noi.
Diciamo che per il momento ho messo da parte l'idea, poi si vedra'.
Certo che se ci permettessero di portarle da qua'...

20 commenti:

  1. Non è cosa comprarsi la macchina a cuba, preferirei spendere quei soldi per una casa che per un auto che in italia pagheresti 4 soldi, mentre a cuba ha il valore di una casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi come oggi la penso anche io cosi'.
      In futuro si vedra'

      Elimina
  2. Aston non vorrei dire una sciocchezza ma mi sembra che la risoluzione che permette il libero acquisto delle auto contempli anche la possibilita' di importarle; so per certo che prima esisteva una risoluzione simile,sconosciuta a molti, ma le condizioni erano proibitive nel senso che dovevi presentare fattura d'acquisto originale e sul prezzo ti applicavano il 100% di tasse doganali e poi sul valore ottenuto un altro 40% di una tassa che loro chiamano "d'importazione"; se il valore della fattura era basso avevano comunque delle tabelle doganali in cui erano presenti quasi tutti i tipi di veicoli e si basavano su quello.
    Poi se decidevi andartene da Cuba dovevi per forza lasciare la macchina e venderla allo stato ai prezzi stabiliti da loro che logicamente erano enormemente piu bassi e venivano liquidati in pesos cubani (il tutto all'epoca dovevi farlo attraverso Cubalse).
    Sul tema dei prezzi delle auto ho un amico spagnolo che ha preso una fregatura enorme: lui aveva una delle famose "carta de carro"(per un anno circa agli stranieri con "residencia temporal" che lavoravano a Cuba davano 2 di queste carte) ha comprato un auto tramite Cubalse, l'auto doveva essere importata dalla Corea.
    Il contratto prevedeva pagare in anticipo il valore dell'auto (29.500 usd) ed una volta questa arrivata al porto dell'Havana doveva pagare l'equivalente per sdoganarla; costo totale 59.000 dollari.
    Nel frattempo pero' e' uscita la nuova risoluzione e quel tipo e modello di auto e' stato messo in vendita al modico prezzo ufficiale di 240.000 CUC.
    Logicamente quando l'auto e' arrivata gli hanno detto che doveva pagarla al nuovo prezzo, Ancor piu' logicamente lui ha risposto di no,ha rinunciato all'auto ed ha richiesto la restituzione dei 29.500 dollari; il finale scontato: o mangi sta minestra o salti sta finestra ossia o te la prendi al nuovo prezzo o la lasci ma ci perdi i 29.500 perche' ormai l'auto e' qui...lui lavorava con Gaviota.
    Ha messo in mezzo avvocati ed anche l'ambasciata spagnola col bel risultato che alla fine ha perso il lavoro e l'hanno pure espulso...Nota che e' sposato con una cubana da 20 anni e da 10 viveva e lavorava la...
    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco abbi pazienza ma se pago un'auto qua' 30000 euro e li devo ripagare per farla entrare a Cuba....dai non abbiamo mica scritto Jo Condor sulla fronte...

      Elimina
    2. Appunto! Io non lo farei ne lo faro mai!
      Marco

      Elimina
    3. Pagare un carfro piu' di una casa e' follia pura.

      Elimina
  3. Condivido in pieno con valter,infatti e quello che ho fatto,per ora una casa e quando si potra un altra casa.zero macchine a cuba e una rimessa.paolino.

    RispondiElimina
  4. A Cuba non solo non acquistero'mai un'auto,ma non guido neppure.Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne conosco molti che la pensano come te.

      Elimina
    2. Anche io non guido a Cuba, ne ho lette e sentite troppe....quindi si a camminate, bici, transportes, viazul, bicitaxi, carros, cavalli, buoi (ho provato un fantastico viaggio in carretto trainato da buoi per andare al monte) e chi più ne ha più ne metta...e con queste cifre non ho nessuna intenzione di rivedere il mio pensiero.
      Gari

      Elimina
  5. Guidare a Cuba e' infinitamente piu' semplice che farlo in Italia, sopratutto in una grande citta'.
    Pero' comprendo il tuo punto di vista, che e' poi quello di molti.

    RispondiElimina
  6. Ho fatto con un particular un viaggio Guantanamo-Santiago (circa 90 km), in pieno pomeriggio...sull'autostrada avremo incontrato non più di 2-3 auto....
    in effetti quel che dici è vero, è più facile, ma per la legge di Murphy sto in campana...
    senza dimenticare che un incidente con yuma può portare tanti soldini, oltre che arresto/fermo sull'isola fino alla fine del processo...che in sé non è poi male, ma preferisco rimanerci per scelta, e non per costrizione.
    Gari

    RispondiElimina
  7. Sicuramente.
    I problemi veri sono di notte al campo.
    Gente in auto o moto con la borrachera, calessi senza luci, biciclette nelle stesse condizioni, ubriachi a piedi...ci vogliono 6 occhi.

    RispondiElimina
  8. Con 20.000 dolla prendo il taxi (o equivalente) fino a che schiatto.

    RispondiElimina
  9. Aston ma tu una volta non avevi comprato un carro?
    Ricordo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Ricardo. Mi sarebbe piaciuto ma per fortuna ho evitato

      Elimina
  10. il ridicolo che le auto usate sono comunque piu' convenienti delle nuove: un utilitaria dekl 2007 costa sempre un 25.000 cuc: follia pura,.Franz

    RispondiElimina