mercoledì 18 giugno 2014

POLICIA

 

In questi anni, mi e' capitato spesso di leggere racconti o ascoltare descrizioni riguardanti problemi, veri o presunti, che alcuni nostri baldi connazionali hanno avuto, negli anni, con la policia cubana.
Lasciando stare il rapporto che la policia ha con i cubani, non posso non ricordare che, nei confronti di noi culi bianchi, c'e' sempre stato uno, o volte due, occhi di riguardo.
Dieci, quindici anni fa' avevamo una sorta di immunita', situazioni che ad un cubano sarebbero costati il gabbio venivano fatte passare, per noi, in cavalleria quando di mezzo c'era lo yuma di turno.
Questo ha permesso una piccola sacca di illegalita', che pero' negli anni a venire, e' andata scomparendo.
Il turista era un bene sacro, la sola entrata sicura che aveva il paese, venivano cosi' tollerate piccole e grandi schifezze di cui, chi piu' chi meno, tutti ci macchiavamo.
Negli ultimi anni la situazione e' cambiata, resta l'occhio di riguardo ma appunto....un occhio solo e non piu' due.
Ho anche letto e sentito raccoti riguardanti la dilagante corruzione della loro policia.
Poliziotti che arrotondano fermando Tur ed inventandosi contavenzioni che non stanno ne' in cielo ne' in terra, tipo guidare col gomito che sporge dal finestrino, giusto per fare un'esempio.
Oppure altri che fungono da veri e propri papponi per la puteria di turno.
Saro' stato fortunato, o poco attento, ma in Oriente queste cose non le ho mai viste.
Non escludo che ci sia qualche policia che, a Tunas, si dedichi a cose simili, ma non solo non ci ho mai avuto a che fare, ma nemmeno ne ho sentito parlare.
Nessuno mi ha mai fermato in auto o scooter chiedendomi velatamente dei soldi per chiudere un occhio.
Quando mi hanno fermato avevano ragione, a volte la nostra guida "italiana" da quelle parti e' un filino border line.
Quasi sempre sono ripartito senza multa, quando me l'hanno data e l'ho ritenuta ingusta, sono andato a far valere i miei diritti e me la sono fatta togliere.
Ricorderete il post in cui mostrai il verbale cancellato per vizio di forma.
Il solo che mi ha chiesto di mettere "qualcosa" nel passaporto e' stato, anni fa, un funzionario della aduana di Hogluin.
La famigerata aduana di Holguin, di cui ha parlato Candido in una sua risentita canzone.
Mi aprirono la valigia, dove avevo piu mercanzia di quella che si puo' trovare al Suk del Cairo.
Per il resto, ad oriente, la policia fa' il suo dovere, e questo zelo l'ho sempre vissuto come una tutela nei miei confronti.
Quando ci ho avuto a che fare, mi sono comportato come quelle rare volte in cui ho a che fare con la nostra polizia.
Cordialita', educazione ma in primo piano la tutela dei miei diritti.
A Cuba non vado con minorenni, non mi drogo, non frequento situazioni illegali e cerco, tutto sommato, di rispettare le loro leggi.
Per queste ragioni vedo la policia come un prezioso bene, senza il quale rischieremo la carotide ad ogni angolo di strada.
Ricordiamoci sempre che se viene meno una certa attenzione nei nostri confronti, allora si che saranno cazzi grossi come bufali.
Col DTI ho avuto a che fare un paio di volte.
Una, tanti anni fa in disco, mi fermarono fuori con un'amica che aveva piu' carte di avvertenza che il mago Oronzo quando fa' uno spettacolo.
Mi permisero di portare con lo scooter la fanciulla, alla terzera,il commissariato centrale tunero, dove la trattennero un paio d'ore.
Un'altra volta mi fermarono, con un'altra fanciulla, vicino a casa azul, l'Esselunga cittadina.
Uno dei due, in inglese mi si rivolse in mala forma, gli risposi in perfetto spagnolo dicendogli di cambiare tono perche' non aveno ammazzato nessuno.
Si scuso' immediatamente e non ci furono problemi.
Una volta un vecchio policia, ne parlo nel mio primo libro, che pattugliava il centro con una poliziotta giovane mi fermo' in scooter perche' la ragazza che era dietro a me, nel sellino, mi abbracciava a "cartuccera", per lui era pericoloso.
Non sapevo se ridere o mandarlo a cagare, poi mi resi conto che stava facendo lo show per impressionare la sua giovane collega, promisi che mi sarei fatto abbracciare in modo differente....e la chiusi li'.
Ripeto, non ho storie laide da raccontare, la policia per me e' sempre stata una protezione ed un'ausilio per potermi godere al meglio la vacanza.
All'Avana mi raccontano storie differenti che pero' non ho vissuto in prima persona.


16 commenti:

  1. Mai avuto problemi. Non li ho mai cercati. Vittorio

    RispondiElimina
  2. A volte i guai arrivano da soli ma non andarli a cercare è sempre una buona scelta

    RispondiElimina
  3. Ciao Milco.
    Ho avuto tre esperienze con la polizia.
    Una volta sotto l'Habana Libre alle 4 del mattino usciti dal Turquino.
    Entrammo in 6 in una macchina rentata. Il policia controllo i nostri documenti e quelli delle fanciulle. Ci disse di fare attenzione e poi ci lascio andare.

    Un altra volta a playa S.Maria eravamo con qualche fanciulla ed un paio di amigos cubani. Arrivo la policia in borghese. Chiese i documenti a tutti con una certa irruenza e si porto via per qualche ora los amigos. Con noi non ci furono problemi.

    L'ultimo episodio non mi riguarda direttamente ma ne sono stato spettatore a settembre. Playa Megano. Quasi solo cubani. Ad un certo punto un donnone nero di 100 chili si mette a strillare. Un turista italiano di mezza età ubriaco marcio sta importunando lei e la sua famiglia. Arriva la policia. Mi pregusto la scena. Bhe i due in divisa gli parlano con gentilezza. Lui cerca di fare lo spavaldo. Non si regge in piedi nel vero senso della parola. Loro sempre con gentilezza lo fanno calmare, lo aiutano a rivestirsi. Gli sistemano le cose nello zaino e lo accompagnano fuori dalla spiaggia. Lui si trascina in un taxi dello stato e se ne va.

    Direi che i nostri sbirri sono un po' peggio...


    Simone

    RispondiElimina
  4. Pensa se al posto del fenomeno nostrano ci fosse stato un cubano. . . .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli finivano impanati nella sabbia dopo un paio di manganellate ben assestate dalla polizia in borghese. Poi trascinati in un furgoncino grigio e lasciati sotto il sole fino quando lo stesso non era bello pieno.
      Fuori le mamme o le mogli ad urlare, prese a schiaffi dalle poliziotte.

      Scene viste decine di volte a Playa S. Maria

      Elimina
  5. Santa Fè- Tutto il mondo è paese..da noi succede di peggio, e comunque quando hai a che fare con gente sbronza e rissosa devi in ogni caso risolvere in tempi brevi, per quanto mi riguarda dovrebbero essere più severi con i turisti che son convinti di poter fare tutto e abituarli alla buona educazione e magari ospitarli due notti nelle carceri climatizzate del campo habanero.
    Italiani e spagnoli sono i più arroganti che vedo in giro, occhio comunque che i machete stanno alzandosi anche contro gli "intoccabili" turisti, l'anno scorso son stato testimone di uno sbrago in pieno petto ad un'idiota spagnolo che beveva a faceva lo spavaldo a Marianao convinto che la chica di turno potesse essere il salvavita in ogni occasione.

    RispondiElimina
  6. Molti le hanno gia' prese ed altri le prenderanno, se le cerchi le trovi.
    No Santa Fe da noi e' diverso.
    Se un poliziotto va oltre le sue prerogative lo denuncio e la magistratura, che e' autonoma, decide il da farsi.
    A Cuba policia e magistrati sono tutti parte della stessa parrocchia.

    RispondiElimina
  7. Ciao Milco,
    ad essere onesti anche io in Oriente sia a Camaguey che a Holguin mai avuto nessun problema, in 27 viaggi mai mi hanno fermato una volta , mai chiesto un documento, solo in un'occasione al punto di control di Las Tunas (quello che c'era all'incrocio in cui arrivando da Holguin giri a sinistra x la Herradura) un policia chiese al botero che ci portava se al ritorno gli lasciavamo due tre cervezas...capitolo Havana...anche io ho sentito storie allucinanti...di polizia protettore di ragazze, che chiedono soldi, etc etc etc...ma mai riscontrato niente ..una volta uscivo alle 8 di mattina da una casa di Miramar con una mia amica...stavano aspettando fuori lei 4 poliziotti in borghese che si avvicinano con fare minaccioso bene...mi ignorano completamente e portano via lei (scopro poi fu x un litigio avuto al tourquiño con la sicurezza )..insomma siamo ancora e sempre super tutelati in maniera anche eccessiva...se ti racconto ciò che in soli due viaggi a Santo Domingo mi è capitato...li si polizia super corrotta e pericolosa anche x chi come me si comportava bene...un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Un classico
    Al rientro si lascia una Gazzosa e il poliziotto si dimentica che noi sopra i particolar non potremo viaggiare

    RispondiElimina
  9. Io di esperienze ne ho avute ma normali,come avrei potuto averne in qualunque paese del mondo.Con i Cubani e' tutta un'altra storia come avete ben detto voi.Anche la polizia soffre le penurie di tutti,nonostante gli stipendi un po' migliori, e quindi la corruzione e' piu' che galoppante.
    Nota fuori tema:confermati ufficialmente i primi casi di Chikungunya,secondo il ministero tutti importati:la cosa comica e' che ne hanno approfittato subito per attaccare quelli che entrano ed escono per comprare e rivendere cose tacciandoli da untori dediti alla diffusione della malattia...
    Marco da Cuba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mule sono sotto l'occhio del ciclone da tempo.

      Elimina
  10. La mia esperienza con la polizia locale è limitata alla visione di qualche puntata di tras las huellas. Efficientissimi e tecnologici.

    RispondiElimina
  11. Giusto per restare in tema forze dell'ordine.
    Ieri nelle pagine torinesi de La Stampa ho letto questa notizia.
    Una signora, al NONO MESE DI GRAVIDANZA, e' stata fermata degli ineffabili vigili urbani del capoluogo piemontese.
    Guidava l'auto di un amico de marito,a causa, pare di bolli non pagati l'auto aveva il decreto di blocco.
    La signora, ripeto, al nono mese di gravidanza, e abitante a 60 km da dove era stata fermata, e' stata fatta scendere dall'auto e mollata li' in mezzo alla strada.
    Alle lamentele della signora che faceva notare agli ineffabili la sua condizione e' stato risposto," cosa vuole da noi? Prenda un taxi...."
    La legge ed il buon sensol dovrebbero viaggiare a braccetto, ma se la legge stessa e' amministrata da idioti succedono queste cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letta anche io.
      Uno schifo senza senso. Gente di merda (scusa il francesismo)

      Simone

      Elimina
  12. Chiedi a un poliziotto o a un carabiniere che opinione hanno dei nostri civich.

    RispondiElimina