lunedì 7 luglio 2014

MISTERO


 

Non so se avete avuto la possibilita’ di leggere l’informativa della CIMEX, riguardante le auto vendute a Cuba da quando, dicembre 2013, e’ diventato possibile acquistare automobili, da parte di chiunque a Cuba.
Ricorderete che per una Peugeot 206 servivano quasi 100000 cuc, ne avevamo parlato in un post tempo fa.
Bene, il governo ha venduto, a tutt’oggi il numero mirabolante di 50 auto e 4 moto.
Questo ha portato anche la Peugeot a revocare la possibilita’, per Cuba, di acquistare auto a prezzi di favore.
E’ consuetudine concedere prezzi di favore a chi il prodotto te lo vende, a in quantita’, non a chi mette prezzi tali da scoraggiare chiunque.
Ogni tanto qualcuno, qua’ sopra, suggerisce al governo cubano di mandare i proprii manager a studiare all’estero, per imparare come funziona un’economia di mercato.
Ci sono regole che valgono per tutto il mondo.
Se io voglio acquisire l’animazione o l’assistenza bagnante in una struttura e faccio un preventivo 5 volte superiore al normale, e’ possibile che il mio telefono resti muto nei secoli a venire.
Dopo 2/3 di queste situazioni mi viene il sospetto di sbagliare qualcosa e che sia il momento di cambiare.
Se voglio lavorare….
Cioe’, dopo, a quelle cifre, aver constatato che le auto, ovviamente, non si vendono, anche un decerebrato capirebbe che magari e’ il caso di venderle a pressi differenti.
Visto anche che vengono comperate a prezzo di favore.
Invece nessuno si mette a capo di questo problema, nessuno capisce che e’ meglio portare a casa qualcosa piuttosto che portare nulla.
Io mi chiedo quali verifiche vengano fatte da organi competenti, per valutare che le scelte fatte siano quelle piu’ approppiate.
Se una cosa non funziona…da che mondo e’ mondo…si cambia,  questo vale per tutto il mondo, per ogni tipo di impresa.
Il problema e’ che qua’ salta per aria il concessionario, mentre a Cuba non salta per aria nessuno, al limite salta per aria tutto il paese.
Quindi se ne fottono e vanno avanti come l’orchestra del Titanic che, mentre la nave affondava, sventrata da un iceberg, continuava a suonare.
Com’e’ possibile chiedere cifre simili per un’auto?
Possibile che nessuno si svegli al mattino, e vedendo questi resoconti, non decida di cambiare le cose?
Misteri della nostra amata Cuba

38 commenti:

  1. Comunismo!
    Renato

    RispondiElimina
  2. Tosco - Io ho sempre avuto l’impressione che il governo cubano non abbia alcun interesse che il popolo migliori il proprio livello di vita, probabilmente per poterlo controllare meglio. Allora forse anche questa delle auto è solo un’operazione di facciata, per far credere al mondo che le cose stiano cambiando, ma di fatto non cambia nulla. Chi compra un’auto a quei prezzi? E all’opposto, se le auto avessero un prezzo concorrenziale, chissà quanti se ne comprerebbero una (magari aiutati dai parenti all’estero), vista la situazione dei trasporti in Cuba, migliorando non di poco la propria vita.

    RispondiElimina
  3. Tosco eppure basterebbe un pò di buon senso

    RispondiElimina
  4. Renato si tratta di stupidità

    RispondiElimina
  5. concordo con tosco,a cuba vale sempre il motto:cambia tutto per non cambiare niente,ed e quello che vogliono al potere e sara cosi per sempre,d altronde 55 anni come si spiegano ormai fa parte di un sistema incacrenito che la gente e nata fin da bambino con questo sistema.come puo essere la mafia e un sistema radicato e infinito.paolino.

    RispondiElimina
  6. Paolino non dimentichiamo che Raul ha fatto parecchio. Cinque anni fa i cubani restavano fuori dagli hotel

    RispondiElimina
  7. certo hai ragione,questo e vero,ma faranno sempre in modo di tenere schiacciato il popolo con finte aperture.il sistema e quello e ben collaudato.paolino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dico spesso, non buttiamo via, con l'acqua sporca, anche il bambino

      Elimina
  8. La cazzata nella legge che normalizza la vendita delle auto a tutti i cubani e stranieri con residenza permanente è rinviare il prezzo del nuovo a quello praticato dal corrispondente mercato dell'usato. Mai visto una roba del denere. Quindi si sono fatti due conti. Se una polo del 2007 benzina come usato viene trattata minimo 25.000 è legittimo che la stessa del 2014 possa decuplicare il valore: 200.000 cuc! In questo applicano un valore naturale di mercato. Ma l'orrore è propio nella norma, come se il legislatore cubano non sapesse che le macchine usate più care del mondo sono appunto quelle immatricolate a Cuba! Quando uno uno straniero con residenza temporal per lavoro importa la macchina via cargo, per sdoganarla viene pagato il valore attuale della macchina in Italia con tanto di eurotax alla mano. I valori delle auto li conoscono e li applicano! La verità è che un valore patrimoniale portante delle famiglie cubane, è l'auto. L'auto più diffusa a Cuba è la lada deg'anni 70/80. Se avessero applicato il listino internazionale alle auto nuove i propietari delle Lada si sarebbero trovato in mano un mucchio di mosche. Quindi la peugeot 206 nuova vale 100.000 cosi la Lada del 73 è ancora vendibile a 20'000 cuc! Ricordo che quasi tutti i dirigenti e professionisti a Cuba ricevevano una Lada prima del periodo special. Il listino del nuovo è una difesa corporativa del valore dell'usato. Lada docet, Franz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti il bello e' che se importi un'auto...praticamente la devi ripagare....

      Elimina
    2. Sempre con residencia temporal di lavoro almeno importando una Punto del 98 comunque la pagavi secondo i valori eurotax. Comunque un affare, ma l'amico Pedro bis ci rivela che hanno vietato l'importazione anche per stranieri con residencia temporal. O mangi la minestra o ti butti dalla finestra1 Franz

      Elimina
  9. Ora neanche chi ha residenza temporale può importare l' auto, la deve comperare a Cuba. Un problema enorme se vogliono sviluppare l' economia con investitori stranieri. La legge è sbagliata e devono cambiarla. Pedro Bis.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A maggior conferma! 50 sono le nuove vendute, molte migliaia le usate trasferite di mano a prezzi comunque colossali! Franz

      Elimina
    2. Pedro la legge non e' sbagliata, e' una porcheria

      Elimina
    3. Caro Franz, se avevo una mezza idea sull'auto e' abortita sul nascere.

      Elimina
  10. Operazione di facciata dettata dalla necessitá di fare vedere al mondo che anche a Cuba c'é libertá e con Raul Castro molte cose sono cambiate.
    Esempi ce ne sono parecchi e tutti su cose di cui i Cubani si lamentavano;tolto il "permiso de salida"...tanto poi devi fare il visto del paese di destino;tolta la proibizione di entrare in hotel...tanto poi devi acere i soldi per entrarci e il 90% o piú non li hanno;tolta la proibizione di avere cellulare,dvd e computer...ormai col turismo e gli stranieri chi lo voleva lo poteva ottenere comunque;tolta la proibizione di vendere e comprare casa...tanto con una permuta,un finto matrimonio e soldi in nero lo facevano lo stesso e potrei continuare.
    Il discorso auto é semplice...la vuoi?Questi sono i prezzi,comprala e non dire piú che é proibito...quí c'é libertá adesso!!!!
    Ho sempre sostenuto che l'embargo in realtá non esiste e sempre ho detto che l'embargo é autoimposto,la paura pìú grande del governo é che l'embargo lo tolgano davvero per due ragioni:la prima che per la popolazione non cambierá nulla e la gente si comincerá a fare molte domande e la seconda perché cominecranno a girare i soldi davvero e la miseria,la povertá e la mancanza di possibilitá di migliorare sono le cose che non permettono un cambio democratico a Cuba.
    Cuba cambierá quando la gente avrá la forza materiale di esigere un cambio e questo potrá succedere solo con uno sviluppo economico generale.
    Chi pensa che ci sará una repressione militare in caso di insurrezione secondo me sbaglia...ormai nessun paese al mondo permetterebbe un'altra Piazza Tienanmen o carroarmati sparando sui civili come a Praga.
    Marco da Cuba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh...in passato il cubano, per uscire dal paese, oltre che i nostri balzelli doveva aggirare anche i suoi.
      Ora e' equiparato a qualunque altro straniero exrtracomunitario.
      Diciamo un piccolo passo avanti

      Elimina
  11. Santa Fè- Tutta propaganda e nessuna intenzione reale di aiutare il popolo, lo stato più capitalista al mondo è diventata Cuba.
    Milco, è vero che oggi i cubani possono entrare per legge negli hotel, l'assurdità sta nell'aver legiferato una cosa del genere, ovviamente con le solite argomentazioni per loro "valide", e comunque per dirla tutta, i Cubani, quelli con i dollari, negli hotel entravano già da tempo.
    Questo governo è esasperante..ha distrutto le vite di almeno due generazioni e prosegue con la solita propaganda dei 5 eroi (che intanto son diventati 4 perchè uno è rientrato) dell'embargo e le solite riflessioni sulla politica internazionale facendo si che i problemi interni non vengano MAI citati dal companero.
    Aggiornamenti di cronaca nera: Inizialmente si è data notizia, anche al noticiero cubano, di 4 giovani uccisi a Baracoa (Playa), i ragazzi dovevano lasciare l'isola in lancia, da notizie che circolano a Baracoa pare che i cadaveri che stanno venendo alla luce siano perlomeno 16, chiusi in buste di plastica e sotterrati nella cueva che si trova nei pressi della Scuola di Medicina tra S.Fè e la stessa Baracoa.
    A quanto pare gli assassini organizzavano false partenze, intascando il denaro e poi uccidendo le vittime, come ben si sà il tempo era dalla loro parte perchè chi arriva negli Usa impiega a volte mesi prima di rimettersi in contatto con le famiglie cubane.
    Sempre in zona Playa la situazione alcool ha avuto un'impennata devastante negli ultimi mesi, è raro trovare chi non abusa dello stesso.
    Il problema porta altri grossi problemi, menti annebbiate in spiaggia che approcciano bambine di 12-13 anni, e non parliamo di stranieri.
    La temperatura delle calles si sta elevando e anche i quartieri storicamente "tranquilli" stanno diventando peligrosos.
    Le notizie sono fresche, i campanelli d'allarme sono diversi e non vanno prese alla leggera.
    Marco potrebbe darci notizie fresche in merito al precario equilibrio della sicurezza e dell'elevato tasso di consumo d'alcool.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Santa Fe se Cuba diventera' una S.Domingo qualunque non venire poi a rimpiangere i bei tempi andati....

      Elimina
  12. Su Baracoa effettivamente i commenti che si sentono sono quelli che dice santa Fé e sembra che la situazione sia seria ma ufficialmente non hanno detto nulla.
    Sulla sicurezza in generale é ormai un ricordo il tempo in cui potevi girare all'Havana,ma non solo,senza temere aggressioni e furti;un fenomeno abbastanza nuovo che sta sorgendo con forza é quello delle bande giovanili;l'alcool ormai dilaga,ma ormai da anni,e tutti sappiamo che un ubriaco fa di tutto senza rendersene conto.
    Un fatto molto inquietante é che questa settimana un noto esponente del governo ha ammesso,prima volta in decenni,che é allarmate il livello di furti in case e furti ed aggressioni ai turisti.
    Ho appena letto una mail di Air France che parla di nuove leggi in materia doganale a partire da settembre in cui il massimo di bagagli che si potranno portare per uso personale sará di 20kg ed ogni kg in piú sará aggravato da una tassa di 20CUC e soprattutto dice: "...20 CUC por kilogramo o valor correspondiente en valuta local vigente al momento del ingreso al país y al cambio establecido por los organismos correspondientes;el limite de franquicia de Air France/KLM correspondiente a la clase de vuelo(1 equipaje de 23kgs+1 equipaje de mano de 12 kgs por la clase economica y 2 equipajes de 23kgs+1 equipaje de mano de 12 kgs por la clase premiére) no implica exención de pago de eventuales aranceles aduanales".
    Tornando alle auto é ancora possibile importarle e vengono applicate le stesse percentualu di imposte che si applicano alle auto nuove quindi chi vuole importare una Fiat Punto e pagarla come una Ferrari lo puó fare!!! Tolte le esenzioni anche alle ambasciate.
    Delle 50 auto vendute nessuna era a km 0.
    Marco da Cuba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco non è per contraddire ma la nuove legge è molto chiara. Nessuno tranne ambasciate, giornalisti regolari , possono importare auto. Solo chi investe nella ZDM può portare auto e materiali tecnologici in funzione del suo lavoro. Pedro bis

      Elimina
    2. Non so francamente cosa dica la nuova legge ma giusto venerdì un mio collega ha ritirato la sua auto nuova da lui importata, comprata a febbraio in Spagna; documentazione fatta attraveso CIMEX,valore dell'auto in Spagna 21.500 euro, spese doganali 53.019 USD. Professione:direttore d'hotel a Varadero.
      Marco da Cuba

      Elimina
    3. Marco si riferiva a quando esisteva la famigerata carta che consentiva ad alcune categorie,artisti, medici in missione, imbarcati su navi commerciali, sportivi famosi di tramutare la carta appunto in importazione di carro, con un discreto risparmio sul famoso costo suicida dell'usato. Infatti i medici immediatamente ricevuta la macchina la vendevano. Quindi il ridicolo è che secondo la nomenklatura la carta era fonte di disparità. Riguardo in generale le riforme c'è da sottolineare che quella sulla compravendita e donazione di casa risulta assolutamente effettiva ed efficace. Solo nel 2013 i notai hanno redatto centomila passaggi di propietà.Le truffe sono ormai ridotte all'osso se ci si rivolge ai notai del buffette e si seguono le norme prescritte.
      Sull'eventuale remota sollevazione popolare il timore non è il massacro stile corazzata Potiomky ma una guerra interna tra varie fazioni militari. Il problema di Cuba rimane il numero esagerato di militari e poliziotti, il più alto al mondo in rapporto alla popolazione residente. I militari godono poi d'un'infinità di privilegi. Le nuove case in costruzione tra Atabey y San Augustin,all'Avana, sono riservate aj militari in carriera: per Cuba case di lusso. Il regime sopravvive grazie a polizia e militari. Franz

      Elimina
    4. Marco molto probabilmente era ancora con la vecchia legge. Qualche finestra aperta. Anche perchè se il costo del auto è di 21.500 euro paria A circa 28.500 USD con la nuova legge le spesa di imposta sarebbe di 200.000 CUC circa. Perchè si deve moltiplicare per 8 il costo del auto. Quindi in ogni caso c'è qualcosa che non torna. Le notizie che ho sono fresche di 4 giorni fa dalla delegata commerciale del ambasciata di Cuba a Roma. Non credo che i mi ha detto corbellerie. Pedro Bis

      Elimina
    5. Francamente non so, quello che so é che a febbraio la legge era già in vigore e lui ha importato tranquillamente una macchina da 21500 euro.Gli ho appena chiesto e in breve mi ha detto che a febbraio ha presentato la fattura a CIMEX e al ritiro ha pagato tasse doganali per 53.019 USD. Chiederò dettagli per capire meglio.
      Marco da Cuba

      Elimina
    6. Diciamo anche che se da un lato e' vero che la delinquenza e' aumentata e' anche bene che certi idioti si ricordino che sono a 9000 km da casa.
      Vedo yuma che per, sentirsi cubani, girano con mezzo kilo di prenda al collo.
      Prova a farlo a S.Salvario a Torino, in viale Ungheria o a Corviale...

      Elimina
    7. Mah....io lo scorso Novembre sono stato 2 settimane all'Havana(Casa particular vicino al Paseo del prado,Havana Vieja)....molte volte sono tornato tardi,a piedi,da solo....mai avuto problemi e mai ho avuto sensazioni di pericolo....magari sono stato fortunato...?! Cmq dal 97 ad oggi sono stato a Cuba 14 volte e non ho mai rischiato niente....mentre per esempio la prima volta a Barcellona mi hanno fregato il portafoglio...! Poi per carità....io non ci vivo...e magari pùò essere benissimo che in un anno sia peggiorata molto la situazione sicurezza...

      Elimina
    8. Scusa Milco...mi sono scordato di scrivere il mio nome....blanco 79

      Elimina
    9. Blanco la delinquenza e' in aumento ma non ho mai capito perche' qua' siamo prudenti mentre a Cuba lasciamo il cervello in freezer.

      Elimina
    10. Aston, ti avverto che tutti i post riguardanti il discorso auto sono stati copiati su un forum. Dico questo non per criticare chi lo ha fatto, ma per ribadire che questo blog è il punto di riferimento sull'argomento cuba in tutta Italia ed Europa.

      A.P.

      Elimina
  13. Anni fa feci la proposta al governo cubano di iniziare una produzione di veicoli a basso costo sull'isola , considerando posti di lavoro e l'indotto che si sarebbe avviato.....m'hanno risposto che non c'èra nessuna volontà di "dare" questa opportunità al popolo .

    RispondiElimina
  14. Furoi tema ma mi sembra importante:ho appena sentito un amico che lavora in un ospedale a Camaguey (il provinciale) e mi ha detto che dalla settimana scorsa sono in allarme per il colera,mi ha confermato un "brote" molto forte e 9 morti nel solo fine settimana.Se qualcuno sa qualcosa in piú...
    Marco da Cuba

    RispondiElimina
  15. Mercoledi sento Tunas e vi dico

    RispondiElimina
  16. L'italiana Finauto si occupa a Cuba della vendita di auto Kia e Ssiangong. P68

    RispondiElimina
  17. Conosco Massimo il propietario e Fabio il commerciale. Persone squisite Massimo molto ben piazzato e bravo. Vendono a entità statali e vantano crediti milionari! Però piano piano pagano. Il boom sarebbe se consentono a privati la vendita diretta con concessionarie. Ci vuole ancora tempo, Franz

    RispondiElimina
  18. Gia' che riescano a prendere il grano mi pare una gran cosa.

    RispondiElimina