martedì 1 luglio 2014

RUBEN PEREZ E BENASSI



Nuovi acquisti gia' in ritiro

30 commenti:

  1. La Roma fa sul serio per Alessio Cerci, e non è una novità: l’attaccante granata è un obiettivo dei giallorossi, che lo hanno messo nel mirino da settimane. La società romana si sta muovendo in primis per un tentativo di accordo col giocatore. Intermediari giallorossi hanno infatti incontrato nelle ultime ore l’agente di Cerci, Sergio Berti, per spiegargli i piani della società della Capitale. La Roma è pronta ad offrire a Cerci un quadriennale da 1,7 milioni l’anno circa, questo il primo abbozzo di proposta al giocatore.

    Il Toro, però continua a tutelarsi e a fare “catenaccio”: i granata sono chiari, per il giocatore di Valmontone sono necessari 20 milioni di euro “cash”, oppure 12 milioni più il cartellino di Florenzi, giocatore assai gradito a Giampiero Ventura. Questa è la posizione della Società di via Arcivescovado, che punta a trattenere il giocatore, o almeno a vendere molto cara la pelle, come si suol dire, nel caso Cerci trovasse l’accordo con la Roma. Una posizione che per adesso è ben solida: ma l’estate è lunga e le parti si riaggiorneranno.

    RispondiElimina
  2. Se ci danno 12 piu' Florenzi ce lo porto io a Roma....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. florenzi neanche morti.non ci sto.paolino.

      Elimina
    2. solo soldi 15 milioni e siete a posto.paolino.

      Elimina
    3. Con quei soldi neanche Vives vi diamo.

      Elimina
    4. cerci non vale di piu' di 15 milioni.a questo punto io punterei a darmian e vi lasciamo cerci.paolino.

      Elimina
    5. Matteo quest'anno resta andra' via il prossimo.
      Cerci a Roma con Gervinho fara' tanta panca e si rivelera' un pacco. Vedrai.
      Ricordati di Ogbonna e D'Ambrosio....
      Via dal Toro....scomparsi
      Vedrai Immobile....

      Elimina
    6. come mai?paolino.

      Elimina
    7. Il Toro e' oltre una squadra di calcio.
      Da noi puoi sbagliare qualche partita e non succede nulla, altrove le cose sono differenti.

      Elimina
    8. questo e vero da noi a roma o alle stelle o alle stalle.per questo e meglio darmian per noi,piu freddo di cerci che romano romanista ha troppa pressione.io punterei darmian che lo vedo il futuro anche degli azzurri e ragazzo serio.paolino.

      Elimina
    9. Avete preso Emanuelson ciao Darmian.
      Del resto se non vendete Benatia non avete neanche gli occhi per piangere.

      Elimina
    10. come tutti in italia siamo messi tutti cosi.paolino.

      Elimina
    11. Certo pero' fino ad oggi, in questo mercato, i soli soldi veri li ha tirati fuori solo Cairo.
      Se comperi 3 sudamericani ti devi presentare la' coi soldi in bocca.
      Nessun prestito o cose simili.

      Elimina
  3. Santa Fè- Nessuno è insostituibile..per cui concordo che Florenzi più una decina di milioni e l'affare può andare in porto.
    Oppure Ruben Botta più 15 milioni, il nostro ds la sà lunga..
    Sarò ripetitivo ma per mè sono intoccabili Ventura e Glick, il resto si può riciclare, Darmian incluso, i due che ho citato sono gli unici a cui mi sono affezionato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dodici milioni, non dieci....Cairo e' un osso duro.

      Elimina
  4. Ruben c'ha il cognome di Tia .... dici che se mi spaccio per parente mi da la tessera vip gratis ? :-))))

    RispondiElimina
  5. Santa Fè- Sicuro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora rientrera' il marocchino, poi un buon centrocampista e una punta di nome e ci siamo.

      Elimina
  6. Santa Fè- Io punterei sul sardo Mancosu anche se il limite sono i 29 anni per cui in prospettiva non è un investimento, però è anche vero che in Europa non puoi portare solo ragazzi,
    Facundo Ferreyra..se prendiamo anche questo abbiamo veramente una squadra spettacolare.
    Era da anni che non mi godevo un bel calcio mercato da protagonisti come questa estate.
    Ancora ricordo l'entusiasmo con cui tenevo in mano il Tuttosport che a caratteri cubitali scriveva: WALTER SCHACHNER AL TORO PER 4 MILIARDI!
    I bei tempi ritornano!
    Forza Vecchio Cuore Granata!!

    RispondiElimina
  7. Lascia perdere Schachner....con un altro al fianco di Serena (puttana l'hai fatto per la grana) lo scudetto non lo vinceva il Verona ma noi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Santa Fè- Il Verona di Briegel e company era in effetti una gran bella squadra, vincemmo anche a Verona se non sbaglio, però bisogna dire che conquistarono il tricolore con largo anticipo.
      L'austriaco non mantenne ciò che si sperava, per quanto riguarda Serena lascia che lo ricordi cosi: Scusa Ameri e Torino che si inserisce.. al 90° di testa Serena porta i granata in vantaggio sulla juve!
      Milco t'immagini cantare oggi ai giocatori quella frase ? (l'hai fatto per la grana) non si salvarebbe più nessuno.

      Elimina
  8. Santa Fè- Non m'interessa altro che vincere questo maledetto derby, ci tengo troppo però a vincerlo male..un rigore inesistente, un fuorigioco di oltre un metro! voglio rubarlo..in modo che il dolore sia triplo.
    Poi in Europa il sogno è incontrare quanto prima una delle regine, non voglio essere eliminato da una sconosciuta, voglio la più forte e godermi 180° di buon calcio.

    RispondiElimina
  9. Il tecnico del Toro Giampiero Ventura ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky nel primo giorno di ritiro della sua squadra: "Se avremo la voglia dello scorso anno non ci è precluso nessun obiettivo. Dobbiamo continuare la crescita che abbiamo intrapreso tre anni, passando dalla B all'Europa". Sul mercato: "Sono arrivati tanti giovani, altri con giocatori con più esperienza, sono stati fatti grandi investimenti per il presente e per il futuro. Cerci? Il mercato lo fa la società, deve essere chiaro che il Toro non deve essere fatto dal singolo, ma dal gruppo, dai Maksimovic, che appena arrivati non parlavano la lingua e poi sono diventati fondamentali. Se Cerci rimane sarò ben felice, se andrà via ne faremo a meno." Una domanda sull'ultimo arrivato, Ruben Perez: "E' il metodista che cercavamo, quell'elemento in grado di poter essere l'alternativa a Vives e di alternarsi con lui. Se arriva con la giusta voglia di mettersi a disposizione potrà fare molto bene". Infine, una domanda su Darmian, protagonista in positivo del disastro italiano in Brasile: "In tempi non sospetti dicevo che Matteo aveva grandissime qualità. Se rimane? E' lo stesso discorso di Cerci: se arriva una big europea che gli offre 10 milioni andrà da Cairo a chiedere di essere ceduto e io mi inventerò una soluzione alternativa".

    RispondiElimina
  10. Buone notizie per Giampiero Ventura e per il Torino, che riabbraccia Omar El Kaddouri.Con il Napoli, società detentrice del cartellino, la dirigenza granata ha trovato un accordo per l'acquisizione a titolo definitivo. Dunque, il Sultano Berbero, come è stato affettuosamente battezzato dalla tifoseria, arriva con la formula del prestito e giocherà con il Torino anche la prossima stagione.

    DI SEGUITO IL COMUNICATO DELLA SOCIETA':

    "Il Torino Football Club è lieto di annunciare di aver rilevato dal SSC Napoli, con opzione per l’acquisizione a titolo definitivo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Omar El Kaddouri."

    RispondiElimina


  11. Perché ai Mondiali lo svizzero Dzemaili prende il palo all’ultimo secondo? E perché la palla, che dopo aver toccato il palo gli rimbalza sul polpaccio come in un flipper, invece di rotolare dentro esce di un nulla, sancendo la vittoria della sopravvalutata Argentina? Sono queste, da millenni, le grandi domande dell’uomo. D’accordo, Dzemaili aveva il Papa contro e godeva dell’appoggio ininfluente delle guardie svizzere. Ma ogni richiamo al soprannaturale è sintomo di debolezza: solo gli schiavi sono scaramantici. Quindi ripropongo il quesito: perché lo svizzero Dzemaili prende il palo nel momento decisivo? E perché il cileno Pinilla ha colpito la traversa contro il Brasile, all’ultimo minuto anche lui? Un tiro al volo di rara bellezza, che se fosse entrato avrebbe cambiato la vita del centravanti del Cagliari e, in peggio, quella di milioni di brasiliani. Ma non è entrato. Mentre i tiri all’ultimo minuto di un Robben o di un Di Maria finiscono quasi sempre dentro e, se prendono il palo, potete stare certi che rimbalzeranno in rete.

    Esclusa la iella, è dunque solo una questione di talento? Di predestinazione? Anche questa logica puzza di vittimismo: la gloria è per pochi, gli altri si arrangino. Preferisco pensare che Pinilla e Dzemaili colpiscano il palo perché non sono abituati a giocare le grandi sfide. Non è il talento a fare la differenza, ma la consapevolezza nell’usarlo. Che tradotto in vita pratica significa: più uscirai dal guscio delle tue sicurezze e ti cimenterai nelle prove difficili accettando il rischio di perderle, più acquisirai quella magia dell’inesorabile che ti porterà a fare gol nel momento decisivo.

    MASSIMO GRAMELLINI

    RispondiElimina
  12. Antonio Nocerino, centrocampista del Milan classe '85, non resterà in rossonero. Il giocatore ha militato per sei mesi nel West Ham che vorrebbero trattenerlo anche nella prossima stagione. Secondo quanto riporta la Gds, gli Hammers dovranno vincere la concorrenza del Torino di Ventura che ha messo da tempo gli occhi sul centrocampista campano.

    RispondiElimina