giovedì 7 agosto 2014

Il Toro prende l'RNK Split

http://contrainfo.cat/wp-content/uploads/2013/03/rnksplit.png

Il 7 agosto 2014 sarà ascritto sicuramente tra le pagine più importanti del Torino F.C.: ebbene sì, perché la compagine granata ritorna a far parte delle squadre che contano e l'esordio in casa del suo cammino in Europa League è il primo banco di prova in cui dimostrare la costanza e la solidità di un progetto che vuole continuare a crescere.Dopo una stagione piena di soddisfazioni, le aspettative sono alte e sia i giocatori che il pubblico dovranno fare la loro parte in ogni match per portare a casa risultati di un certo rilievo; è già dalla gara contro il Brommapojkarna che il segnale del popolo granata è forte e chiaro: il dodicesimo uomo è presente, più deciso che mai, per sostenere i propri giocatori fino all'ultimo secondo. Uno stadio che si avvia verso il tutto esaurito, nonostante l'agevole compito che il Toro si trova ad affrontare, è sintomo di un popolo granata all'altezza delle sfide che la propria squadra dovrà intraprendere durante quest'anno.A colorare le gradinate con magliette sciarpe e bandiere saranno più di 22 mila spettatori, gli stessi che faranno sentire il loro supporto da parte a parte del campo di gioco per tutti i novanta minuti; l'affluenza prevista risulta essere, inoltre, un fattore determinante se si contestualizza il periodo -vacanziero per antonomasia- e un'era dove la tecnologia e le pay tv stanno allontanando sempre più la gente dallo spettacolo del calcio visto e vissuto in prima persona, perché l'entusiasmo e la passione di una tifoseria continuano, comunque, a poter fare la differenza.

13 commenti:

  1. Niente da fare....

    La citta', il suo cuore, la sua storia, la sua gente sono Granata.

    Altro che ggiuvendus....

    RispondiElimina
  2. Santa Fè- FORZA VECCHIO CUORE GRANATA!!

    RispondiElimina
  3. Serata con amici per vederla; pizza al posto della frittata di cipolle, birretta ghiacciata e rutto libero.

    RispondiElimina
  4. Ventura ha scelto: contro il Brommapojkarna la migliore formazione possibile. Lo meritano i tifosi, che accorreranno in massa domani all’Olimpico: l’ipotesi del turn-over si fa sempre meno probabile, fatti salvi alcuni cambi forzati rispetto alla formazione che ha sbancato la Tele2 Arena.

    In porta allora ci sarà come sempre Daniele Padelli. Dietro, confermato il terzetto Bovo – Glik – Moretti.

    L’unico vero dubbio riguarda la posizione di esterno destro. Il favorito è Marko Vesovic, ma non è da escludere a priori un ritorno da titolare di Matteo Darmian: il beniamino dei tifosi granata è dato già per pronto e, anche se non dal primo minuto, ci sono comunque buone possibilità di vederlo in campo a partita in corso. Meno plausibile vedere Benassi impiegato da esterno: il ventenne ex Inter sarà impiegato sul centro-sinistra, al posto di Omar El Kaddouri, che non sarà della partita: per lui un affaticamento muscolare che non preoccupa, ma è inutile rischiare di peggiorare la situazione.
    In mezzo al campo, allora, Benassi dovrebbe coadiuvare il regista Ruben Perez, naturale sostituto dello squalificato Vives, e il confermatissimo Antonio Nocerino. Sull’out sinistro, sicuramente agirà di nuovo Cristian Molinaro.

    Davanti, Larrondo e Barreto sono i chiari favoriti per iniziare da titolari. Attenzione, però, a Fabio Quagliarella: il napoletano giocherà probabilmente almeno uno spezzone di gara. Anche per Josef Martinez ci potrebbe essere spazio a partita in corso, ma questo dipenderà da cosa succederà sul rettangolo verde.

    Ecco la probabile formazione del Toro che sfiderà il Brommapojkarna, domani allo Stadio Olimpico:

    TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Vesovic (Darmian), Nocerino, Perez, Benassi, Molinaro; Barreto, Larrondo. A disposizione: Gomis, Silva, Jansson, Masiello, Gazzi, Quagliarella, Martinez. Allenatore: Giampiero Ventura

    RispondiElimina
  5. Santa Fè- Che bel Toro da battaglia e con una bella panca seria.

    RispondiElimina
  6. Cerci intanto e' ancora qua'.....

    RispondiElimina
  7. Santa Fè- A questo punto ci sto facendo un serio pensiero a tempo indeterminato..potrebbe davvero diventare una delle bandiere del nostro Toro, detto questo al Toro sanno cosa fare, non so tu ma io è da qualche tempo che mi fido ciecamente dei nostri Cairo, Petrachi e Ventura.
    Le mosse che più condivido sono quelle legate al vivaio, quegli acquisti sono in prospettiva, mi auguro che tra qualche anno anche noi potremmo permetterci di allevare e "tenere" i nostri gioielli, ovviamente escluse le offerte dai 25Mil in sù..

    RispondiElimina
  8. Se arriva qualcuno con 18-20 milioni va
    Altrimenti resta

    RispondiElimina
  9. 7 gol in 2 partite e testa di serie ai sorteggi.ottimo

    RispondiElimina
  10. Ieri sera guardavo i nuovi, gli altri hanno dato la solita affidabilita', pur nella pochezza dell'avversario.
    Perez ha bisogno di tempo ma si vede che davanti alla difesa ci sa fare, stesso discorso per Benassi.
    Abbastanza bene Nocerino, molto bene Molinaro.
    Quagliarella ha bisogno di tempo ma e' giocatore vero, felice di essere tornato a Casa.
    Martinez verra' utile.
    Invece larrondo e barreto non li vorrei vedere mai, neanche in fotografia.

    RispondiElimina
  11. 13: 25 L'andata il 21 agosto al Park Mladezi, Spalato (Croazia); ritorno il 28 agosto, allo Stadio Olimpico di Torino

    13:17 L'Inter prende lo Stjarnan, esordiente squadra islandese. Ricordiamo che invece il Toro giocherà l'andata il 21 agosto

    13:15: I croati hanno eliminato nel primo turno gli armeni del Mika Yerevan, nel secondo gli israeliani dell'Hapoel Be'er Sheva

    13:08 Iniziato il sorteggio. Il Torino prende l'RNK Split

    13:00 Iniziato in questo momento il sorteggio. I dirigenti UEFA, Infantino e Marchetti, stanno spiegando con dovizia di dettagli come si svolgerà il tutto

    RispondiElimina
  12. a voi andata discretamente bene,,,,al mio Napoli male ...brutta gatta da pelare
    i baschi ....ambiente infuocato al ritorno...uscire sarebbe un dramma sportivo...e smaschererebbe don Aurelio,mica è detto che il Napoli debba mantenere per forza la sua azienda ed i cinepanettoni,ciao MILCO
    Marco

    RispondiElimina
  13. In effetti gran brutto sorteggio

    RispondiElimina