sabato 27 dicembre 2014

SI APRE!

 Anteprima

Ya tenemos renta, ahora mismo me terminaron los papeles, asi que ya estamos listos para enero.”

Ieri pomeriggio mi e' arrivata questa mail.
Ci siamo, inizia questa nuova avventura, il primo passo verso un qualcosa che vogliamo creare a Cuba.
Il primo passo per rendere la mia Cuba indipendente economicamente dalla mia Italia.
Scusate se e' poco.
L'inizio della renta e' slittato di un paio di mesi per molte cause, nessuna negativa.
L'italiano che ha venduto doveva ristrutturare la nuova casa che aveva comperato, a me faceva comodo pagarla con calma.
La ricerca dei mobili e di tutto cio' che serve per arredare una bella casa, di cui un cuarto (per ora) de renta, ha richiesto il suo tempo.
Alcune cose non si trovavano in circolazione, come vi raccontai al mio rientro a novembre.
In piu', visto che chi mi aveva preceduto in quella casa ha avuto un rapporto non facilissimo col barrio, abbiamo scelto, in accordo con la famiglia, di fare tutti los papeles alla luce del sole.
Nessun sistema per adelantare le cose.....sistema che mi sarebbe costato pochi cuc ma che avrebbe potuto, in ipotetici problemi futuri, saltare fuori.
Fra l'altro all'Onat lavora una parente del suegro quindi una mano e' arrivata ma in modo...tranquillo.
Fra l'altro non avevamo nessuna fretta, in questo modo tutto e' stato finito con calma, tutti gli impianti della casa revisionati al meglio e il 9 gennaio, all'arrivo del primo cliente, tutto sara' assolutamente perfetto.
In questi giorni verra' issata l'insegna “CASA DE RENTA GRANDE TORINO” con l'antico e amato stemma che campeggera' nella calle.
Come dicevo il 9 gennaio arriva il primo cliente, un carissimo amico, che spero davvero venga a stare bene.
Io saro' giu' e sicuramente le zingarate non mancheranno.
Alla fine questo vorrei, una casa de renta dove ci soggiornino i miei amici o comunque gente di un certo tipo.
Nessun pezzealcullo, churroso, rompicoglioni fra i piedi.
Nessun socio della confraternita “una tucola con due cannucce”.
Gente per bene, persone pulite, che sappiano, possibilmente, come funzionino le cose a Cuba.
Ovviamente, qua' sopra, non parlero' di situazioni che fuoriescano dai canoni di legalita' che le leggi cubane garantiscono, ma varra' il detto che 3 lustri fa una duena mi disse; “cuidami que yo te cuido”
..e ci siamo capiti.
Poche regole di civile convivenza, chiunque sara' nostro ospite sara' a casa sua, membro della famiglia.
Il cliente non ha sempre ragione, ha ragione di pretendere e ottenere cio' per cui paga.
Stop.
Da noi trovera' un ambiente famigliare e un sorriso sempre presente, sara' rispettato e accudito ma allo stesso modo dovra' rispettare la casa e chi ci vive.
L'ultima volta che sono stato giu', con un certo stupore ho saputo che erano accettate nelle casa ragazzine a partire dai 16 anni.
Ecco, scordatevelo.
Sotto i 18 anni nessuna ragazza mettera' piede nella casa de renta Grande Torino.
Ci saranno sicuramente altre case che spalancheranno le porte per gli amanti del genere, se poi uno ama appostarsi davanti alle secondarie, ci sono le case illegali.
Ognuno e' libero di fare i cazzi suoi in questo tipo di contesto, ma non nella nostra casa.
18 anni, poi di tutto si puo' parlare....
Inizia questo nuovo capitolo a gennaio, l'apertura della renta rappresenta uno dei 3 obiettivi professionali che inseguo nel 2015, il primo e' raggiunto.
Il percorso, negli anni, non e' sempre stato lineare, so bene che, a Cuba, tutto e' provvisorio ma iniziare questa avventura e' per me un punto d'arrivo ma sopratutto di partenza.
Alle inutili parole di tanti corrispondono i fatti di pochi, questo e' uno dei piu' grandi problemi che ha l'Italia.
Per chi volesse prenotare potete visitare il sito, il logo lo trovate sopra il post, oppure contattarmi; orienteavana@libero.it
Benvenuti nella casa de renta GRANDE TORINO

26 commenti:

  1. Complimenti e auguri per la tua nuova avventura.sono convinto che la casa de renta a cuba rimane una garanzia per avere una entrata sicura.paolino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che, una volta fatta la spesona...non serve altro.
      Non devi fare magazzino o comprare merce che non sai se poi vendi.

      Elimina
  2. Auguri per tutto. Giuseppe

    RispondiElimina
  3. Per festeggiare il fatto è arrivata la neve

    RispondiElimina
  4. Confermo anche a modena neve......da te in Piemonte sarete pieni!!!paolino.

    RispondiElimina
  5. Ha fatto tre ore poi, per fortuna, ha smesso

    RispondiElimina
  6. Dai aston bella la neve a stare a casa al calduccio......paolino.

    RispondiElimina
  7. La neve e' bella se sei con gli sci ai piedi.Per il resto ne faccio volentieri a meno.
    Paolino qua' non siamo a Modena dove nevica come a Cuba...

    RispondiElimina
  8. Dopo un dicembre dalle temperature miti, l’inverno è arrivato. Nei prossimi giorni sono attese temperature notturne fino a -10° in pianura, -30° e oltre sulle Alpi, sullo zero anche di giorno su alcune città del Nord e non più di 4/5° diurni al Centro. Il vento polare chiamato “Burian” che arriverà lunedì porterà entro la fine dell’anno neve sulle regioni adriatiche fin sulle coste, fiocchi a bassissima quota, se non localmente anche in pianura sulla costa Smeralda, sulle coste settentrionali della Sicilia e su tutta la Calabria.
    DISAGI VERSO IL GRAN SAN BERNARDO

    Freddo e neve anche su tutta la Valle d’Aosta. Alle 10.30 - riferisce l’ufficio meteo regionale - nella Val Ferret, a Courmayeur, sono oltre 50 i centimetri cumulati, come ai 2.000 metri a Gressoney-Saint-Jean. Disagi sulla statale 27 del Gran San Bernardo. Il traffico è bloccato in direzione nord, a causa di un mezzo pesante di traverso a Etroubles, al 16,5 chilometro
    GELO IN PIEMONTE
    Fiocchi anche su tutto l’arco alpino piemontese. Una buona notizia per operatori turistici e appassionati di sci. Nevicate anche a bassa quota nella regione, anche su Torino. Da domani torna il sole, ma correnti fredde provenienti dall’Artico faranno precipitare le temperature, con minime sotto zero di alcuni gradi.


    RispondiElimina
  9. in bocca al lupo... se vuoi porto il taxi e mi dedio ai tuoi clienti prezzi buoni e servizio garantito si accettano propinas

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Ciao Taxi.
      La casa sara' gestita non da me di conseguenza la propina diventera' la consuetudine come in altre case.
      Nel senso che se la fanciulla mandera' qualcuno in altre case ne beneficiera', se invece qualcuno mandera' tal cliente la paghera'.
      Le cose funzionano cosi'.
      Temo che il tuo bel taxi non te lo lasceranno entrare.

      Elimina
  11. Per fortuna noi terroni abbiamo l'Appennino che ci protegge.
    Bella soddisfazione aver pensato e poi creato una attività nella Isla.
    Complimenti, alla faccia di "....che ci vuole ? L'avrei potuta fare anche io..."
    Nel frattempo rosicano e discutono col sapone.
    Metti all'ingresso un bel cartello con il divieto di ingresso ai connazionali puzzo i, tirchi e saputelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa un freddo becco, vento siberiano del caracho...
      Noi italiani siamo cosi' che ci vuoi fare?
      A Tunas tedeschi, francesi e canadesi si sono mossi da tempo, gli italiani passano i giorni ai tavolini del Cadillac hablando mierda di tutto e tutti.
      Gli altri intanto fanno cassa....

      Elimina
  12. Auguri per tutto non solo ti andrà bene il buisness di sicuro ma se un domani ti stuferai la rivenderai a prezzi europei visto prossimo ingresso americani...se no hai garantito buen retiro...se cadi (e non succedera' ..cadi in piedi)..suerte suerte suerte...Milano freddo gelido ma tranne nevischio timido timido stamattina ora niente tranne il frio..un abbraccio
    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai io non e' che mi devo stufare visto che non saro' io a tirare il carretto.
      Io mi limito a mandarci qualche amico, per il resto deve muovere il culo chi di dovere.
      L'occasione per svoltare io l'ho data....vediamo quanti neuroni ci sono in funzione.
      Cadere non e' possibile, se va male, tolgo l'insegna e va avanti cosi'.

      Elimina
  13. O.T.
    Ieri, per curiosita', ho inserito un contatore ingressi che indica anche il paese da cui ci si connette.
    Ho visto un ingresso dal Benin.....che cazzo gli dico io ad uno del Benin...?

    RispondiElimina
  14. per me è qualche cubano in missione...interessante sta cosa del contatore ..oltre al paese indica pure le città?se si per curiosità quale è la città che visita di più?....pure il lituano chissà chi è .....ciao Milco ...è strano ...tu realizzi un progetto e sono entusiasta come se lo avessi realizzato io,buona serata
    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La citta' italiana? Sicuro Gallarate ahahahahah

      Elimina
    2. mamma mia Dio non voglia sei in realtà un agente della containtelligencia....eh eh
      Marco

      Elimina
    3. Nello specifico servirebbe di piu' un insegnante di sostegno...

      Elimina
  15. ....pure dal Madagascar......

    RispondiElimina
  16. mucha suerte,peccato per il nome....

    volp1no

    RispondiElimina
  17. Guarda chi appare. . . Grazie per gli auguri e non potevo scegliere nome migliore. . .

    RispondiElimina