venerdì 13 febbraio 2015

DICHIARAZIONI

 Risultati immagini per SCARTOFFIE

Il post che leggete oggi, in realta', l'ho scritto ieri.
Sono in viaggio, dall'alba, verso il Veneto.
Vado alla ricerca dei primi contratti per la stagione, le conferme di quelli dello scorso anno.
Quelli per cui vale la pena.
Questa stagione sara' fondamentale per il progetto dei 6 mesi a Cuba.
Fino a quando i business sull'isola non la renderanno economicamente indipendente dall'Italia dovro' ricavare le risorse per un certo tipo di vita, nel bel paese.
Mentre da noi oramai i balzelli economici che dobbiamo ogni giorno affrontare ci stanno rovinando la vita, a Cuba le cose, da questo punto di vista, sono infinitamente piu' chiare.
Al momento, in assenza di ricevute o cose simili fa fede cio' che dichiariamo.
Uso il plurale in qualita' di...finanziatore di casa de renta.
Non so quanto durera' questa specie di cuccagna, ma per il momento le cose stanno cosi'.
Con la renta paghiamo, anzi pagheremo da marzo, il 10% di quanto dichiarato mensilmente.
Ripeto, di quanto “dichiarato”.
Poi ci sara' una sorta di conguaglio a fine anno, ma da quello potremo scalare molte cose che acquistiamo per la casa ed il suo funzionamento.
Saro' piu' chiaro, appunto, fra un'annetto.
La renta ha una imposta fissa di 35 cuc e basta cosi'.
Anche per il paladar, sempre in assenza di una qualsivoglia pezza giustificativa, vale la dichiarazione giurata del dichiarante.
Pero' le cose stanno cambiando.
Un mio amico, che ha un paladar a Las Tunas, si e ritrovato una discreta botta da pagare.
La fiscalia non si e' fidata della sua dichiarazione, abbastanza ridicola detto per inciso.
Quindi, non so con quali parametri, hanno stabilito che con quel tipo di attivita' doveva pagare un tot.
Probabilmente saranno in funzione situazioni simili ai nostri studi di settore.
Lo stesso discorso vale per la compravendita di immobili.
Ho fatto un post giorni fa su questo argomento.
Lo stato non si fida piu' di cio' che dichiariamo quando comperiamo un'immobile.
Meno ancora si fida di quegli inventi cubani che sono le donazioni che, in realta' sono compravendite belle e buone.
Oggi e' lo stato che ti dice quello che devi pagare....sia che vendi che se “doni”.
Lo stato cubano sta' facendo i primi passi verso una fiscalia piu' adeguata.
Per il momento le varie licenze dei cuantapropisti sono a tariffa fissa mensile.
Vale sia per i taxisti che per i bicitaxi e questo a prescindere da quanto in realta' incassino ogni giorno.
Stanno prendendo sempre piu' piede i tenedor de libri, veri e propri commercialisti che si occupano, dietro lauto compenso, di risolvere i problemi di chi ha una attivita' commerciale.
L'altro giorno mi e' arrivata una mail da uno di questi, che vive a la Habana, e che mi offre i suoi servizi.
Ha un sito ben fatto anche se non ho idea di come abbia saputo la mia mail.
Forse il blog o forse la renta...boh.
Resta il fatto che sempre nuove figure professionali si stanno affacciando nella vita cubana.
I corredor, sorte di agenti immobiliari, sono oramai riconosciuti dallo stato, anche se col cambio cosi' basso per l'euro temo che non stiano facendo grandissimi affari.
Cuba sta' cambiando, si stanno affacciando tante nuove opportunita e', sicuramente, in un futuro non lontano le menate burocratiche si complicheranno un po'.
Sara' comunque sempre meglio di questo schifo con cui dobbiamo, qua', combattere ogni giorno.
Ragazzi...la strada mi aspetta.

25 commenti:

  1. Buona strada viaggiatore. Giuseppe

    RispondiElimina
  2. Prima di acquistare un bici taxi mettendo a frutto l'allenamento sto cercando di utilizzare la mia vecchia laurea in sociologia integrando gli studi frequentando l'università per acquisire un'altra laurea in servizio sociale (mentre scrivo sono in attesa che ricominci il social lab). Chissà se la mia vocazione di lavorare nel sociale si realizzi, oppure fare armi e bagagli e varcare l'oceano con i pochi soldi che mi restano. P68

    RispondiElimina
  3. La seconda che hai detto amico mio.

    RispondiElimina
  4. Comunque il mare in inverno è una cosa ben triste. . .

    RispondiElimina
  5. E' un concetto che la mente non considera (il mare d'inverno, E. Ruggeri) P.68

    RispondiElimina
  6. Se a qualcuno può interessare oggi KLM sta vendendo voli a 707 euro ida y vuelta por la capital, io l'ho preso subito, dal 15 aprile all' 11 maggio con partenza da Bologna. Quello che avevo trovato l'altro giorno a 637 euro sui siti tipo volagratis ecc, con airfrance, aveva la solita truffa che se pagavi con visa entroparte (cosa sia non saprei) pagavi 637 euro, altrimenti il prezzo pieno era di 850....Per cui stamane non credevo ai miei occhi, l'ho preso subito sul sito di KLM, stesso volo che ieri stava a 900 euro sempre sul sito di KLM.

    RispondiElimina
  7. Risposte
    1. Già Milco, la perseveranza premia sempre, se uno martella internet da mattina a sera il prezzo buono prima o poi lo spunta, anche perchè ci sono prezzi per il periodo del mio volo assurdi...

      Elimina
  8. È una cosa in cui ci vuole pazienza

    RispondiElimina
  9. sempre comunque non esporsi, a un italiano che ha un paladar nella capital ha iniziato con pochi cuc per poi arrivare a quota fissa per la licenza di all'incirca 500cuc.quando vedono che lavori.....probabilmente quando vogliono vedono bene.

    RispondiElimina
  10. Milco non c'entra niente con tuo post pero vorrei ringraziartidi cuore,grazie al tuo blog un anno fa mi affidai a simone di cubacenter per I documenti per la cittadinanza,e bene ci siamo tra una settimana faró I'll giuramento al comune,condivido perche sei stato un aiuto prezioso,saluti e auguri per I'll giorno del amore e la amicizia.Dayanis.

    RispondiElimina
  11. I migliori auguri per un giorno cosi' importante.
    Voler diventare italiana in un paese con un popolo in fuga e' un vero atto di eroismo.

    RispondiElimina
  12. Hahaha,lo so,lo so ed mi aspettavo un tuo commento del genere,purtroppo anche se brutto dirlo la penso cosí anche io,I'll post di oggi è la migliore risposta,niente a che vedere col eroismo ma non é che con passaporto blu posso andare tanto lontano,aspiro insieme al mio marito a un'altra sfumatura de blu(altro che grigio)che detto in buon cubano:la mierda más mierda que ojos humanos han tratado de leer(condizionata per un fatto di solo marketing e publicitá) ci sono casacata anche io,non siamo perfetti,miami stó arrivando,hahaha.Dayanis.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un caro amico dopo un anno a Miami è tornato a vivere in Italia

      Elimina
  13. Lo so che non é per niente facile e ci vuole coraggio e una grande botta di c. pero le mie due sorelle e I'll mio fratello ci vivono già da tanti anni,1994 e 2001 e non é una cosa d,azzardo,comunque non è che si parte domani.

    RispondiElimina
  14. Sicuramente avere una parte di famiglia già integrata è un grosso aiuto

    RispondiElimina
  15. scusa una domanda ma le tasse della renta 39 cuc mensuale piu il 10% del guadagno e cosi anche all avana? marco

    RispondiElimina
  16. Sono 35 piu' il 10% del dichiarato.
    Suppongo di si

    RispondiElimina