lunedì 16 marzo 2015

CHI TROPPO VUOLE...

 Risultati immagini per moncloa las tunas

Mentre sono rassegnato, per riuscire a tirare fuori l'auto dal garage, a spalare ancora neve, vi racconto una storia.
Come direbbe Guccini “una piccola storia ignobile, cosi' solita e banale come tante”.
Non credo di svelare un chisme, non fa parte del mio modo di fare ne' della filosofia con cui gestisco questo blog.
E' una notizia che a Tunas e' di dominio pubblico, forse ne avra' gia' parlato qualcuno da qualche parte.
Il padre della fanciulla, sabato al telefono, dopo avermi comunicato che la renta a marzo marcia bene, mi ha confermato l'episodio.
Il piu' importante e frequentato paladar di Las Tunas, e' stato chiuso, probabilmente in modo temporaneo, dalla policia.
A seguito di un ispezione, hanno trovato i quarti di bue nei congelatori non accompagnati da alcun comprovante.
Il dueno e' finito al gabbio ma l'ispezione (sicuramente...”pilotata”) e' stata solo l'ultimo episodio di una sorta di “Guerra dei Roses” che il dueno aveva con la moglie.
Il locale, molto bello, e' stato messo su alcuni anni fa grazie ai pikiklini della signora.
Lui e' stato bravo a gestirlo bene, a farne un punto di riferimento per chi vuole mangiare decentemente in citta'.
Il problema e' che al tipo....piaceva in modo smodato e incontrollato una cosa.
U'pilu.
Avevo raccontato, tempo fa, di una nostra amica che lavorava, con un ruolo di responsabilita' in Casa Azul, l'Esselunga tunera.
Un giorno la fanciulla, una jawa' decisamente carina, accompagna una amica a fare il colloquio per cameriera in quel locale.
L'amica viene presa....e anche lei.
Il salario e' di 70 pesos al giorno per 15 giorni interi lavorativi, piu' tutte le mance.
Dopo il primo giorno di lavoro, tutta contenta, venne a trovarci raccontandoci che aveva, fra paga e propina, portato a casa 7 cuc sonanti.
In un solo giorno.
Era pero' anche preoccupata perche' aveva saputo che le due cameriere cacciate, di cui aveva preso il posto, erano state mandare via perche' sorprese, dalla moglie, mentre si facevano ingroppare dal dueno.
Non potendo sfanculare il marito, la signora mandava via le tentazioni.....sostituendole con altre.
A gennaio l'ho rivista, con un certo imbarazzo, mi ha detto che non lavorava piu' li', conoscendo la situazione non ho chiesto altro, immaginando l'epilogo.
La signora, la moglie pero' pare che si sia stufata di non riuscire a vivere in locali coi soffitti bassi.
Ha chiesto il divorzio.
Il marito voleva il 50% dei locali e del negocio cosi' la signora, grazie ad alcune conoscenze in alto loco, ha messo in piedi la messa in scena della policia, e si e' tolta il marito dai piedi.
Per svariati anni.
La vendetta e' stata abbastanza pesante ma la signora erano anni che sopportava questa situazione.
Mi chiedo, non da oggi, dove ha il cerebro certa gente.
Lui aveva il grano, tutte le fanciulle sapevano che lo aveva, avrebbe potuto, in differente sede, togliersi tutti gli sfizi di questo mondo.
La moglie, vedendo il buon funzionamento del locale, avrebbe chiuso un occhio o tutti e due, riempiendosi il borsillo.
Fare il pirla proprio sul luogo di lavoro, in orario di lavoro, con la moglie in zona non e stata proprio una cosa da tramandare ai posteri come atto lungimirante.
Fra l'altro si configurano pure altri reati, pare che se le fanciulle non.....abbassavano il blumer il posto di lavoro era seriamente a rischio.
Infatti, pare, che stiano interrogando tutte le cameriere che hanno lavorato nel locale negli ultimi anni.
La signora aspettera' un po' di tempo, poi riaprira' con nuovo cocinero e nuovo personale mentre il marito dividera' la cella con, sicuramente, alcuni negron sieropositivi....
A volte nella vita, quando vuoi troppo o abusi della buona sorte le cose vanno in modo differente da come ti aspetti.
Una tipica, squallida storia cubana.....o forse non solo cubana.
Questa sera alle 19 ospitiamo la Lazio, speruma bin....

32 commenti:

  1. Lui è un fenomeno ma la galera è eccessiva. Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...al massimo servizi sociali a Cesano Boscone :-)

      Elimina
  2. Mai sottovalutare una donna ferita. . .

    RispondiElimina
  3. Comparsa una sciarpa russa a Superga. Bel gesto

    RispondiElimina
  4. quanto a donne Fidel Insegna, "maximo" anche nel numero di amanti
    http://notizie.delmondo.info/2011/01/23/i-10-sciupafemmine-che-hanno-conquistato-pi-donne/
    P68

    RispondiElimina
  5. Certo. Ma per nessuna è finito in gattabuia.

    RispondiElimina
  6. Questo è il modo di vivere del cubano medio,non sanno gestirsi per niente.Ne ho sentite a bizzeffe di storie del genere.Soldini e il pelo sono la "rovina" dell'uomo ma per i cubani sono proprio una catastrofe.Troppa leggerezza.

    RispondiElimina
  7. Il bello è che poteva fare tutto senza perdere niente

    RispondiElimina
  8. Mia nonna, ragazza del '24...di fronte a queste storie, di cui il mondo è pieno, era solita ripetere un detto tramandato dalle donne di famiglia.....

    L' OM, L' ASAN E IL PULIN...IN TRI FRADEI
    (l' uomo, l' asino e il pollo...sono tre fratelli)

    Freccia

    RispondiElimina
  9. Antica saggezza contadina che, purtroppo, si sta' perdendo

    RispondiElimina
  10. La galera esageratissima, in Italia avremmo carceri strapiene.

    RispondiElimina
  11. Carne di vacca. A Cuba. Tu sabe. . .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi vacca ferisce di vacca perisce!

      Spero solo che il carcere non sia per lui un contrappasso dantesco.....altrimenti son cazzi...nel vero senso della parola!

      Freccia

      Elimina
  12. Un po' di nostri ladroni li manderei in quelle carceri li'
    Oh. . . come li manderei. . .

    RispondiElimina
  13. Il Vate, contro la squadra più in forma del momento schiera le seconde linee
    Dal campionato si può tornare in Europa mentre in coppa siamo quasi fuori
    Non mi sembra una scelta geniale.

    RispondiElimina
  14. Fuori Glik, Moretti, Gazzi, Vives, Darmian, Quaglia, Maxi.Molinaro

    RispondiElimina
  15. Hai ragione,però per cercare l impresa in coppa ci può stare.paolino.

    RispondiElimina
  16. Primo tempo 0-0
    Tutto sommato giusto.
    Se portiamo le piume a casa, con questa formazione ideata dal Vate, sara' grasso che cola.

    RispondiElimina
  17. 0-2 e tutti a casa.

    Per voler giocare, con poche carte, in troppi tavoli stiamo rischiando di rovinare quanto di buono fatto da agosto ad oggi.

    RispondiElimina
  18. Questo è vero a volte per certe squadre fare le coppe si rovina l annata.paolino.

    RispondiElimina
  19. Tanto giovedì usciamo. Ennesime scelte campate in aria di Ventura. Ma non lo voleva il Milan?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovedì NON usciamo :-(((((

      Elimina
    2. Infatti
      Stiamo a casa perché fa freddo. . .

      Elimina
  20. OT.
    Poichè andremo a Cuba per natale, quest'estate vogliamo stare tranquilli con la bimba in Italia.
    Dalla tua esperienza in campo vacanziero e da quella dei lettori con figli (paolino su tutti) un consiglio per una meta?
    Sardegna e liguria bandite. Mi sposterei in auto non oltre roma/ancona.
    Grazie in anticipo.
    Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivendo in Emilia io vado spesso in Romagna,si sta bene coi bimbi e buoni prezzi.paolino.

      Elimina
    2. Grazie Paolino!
      Ci ho fatto anche io un pensiero.

      Elimina
  21. Direi Marche o Veneto. Ottimo rapporto qualità prezzo

    RispondiElimina
  22. tipo jesolo, senigallia, ecc?

    Simone

    RispondiElimina
  23. Da quelle parti zona Conero ti direi Numana/Marcelli...ti consiglio anche la Maremma da Follonica verso l' Argentario...forse meno comodità, ma spiagge non iper affollate, mare veramente pulito, pinete...vedi es. Castiglione...

    Freccia

    RispondiElimina
  24. Grazie Freccia!
    Simone

    RispondiElimina