mercoledì 25 marzo 2015

LADRI DI UOVA

 Risultati immagini per ladri di uova cuba

L'altro giorno su un giornale italiano (Libero...), ho letto una sconvolgente notizia che, sicuramente, incidera' nel tessuto sociale dell'isola negli anni a venire...
Pare che 18 dipendenti statali siano stati condannati, non era riportata l'entita' della condanna, a seguito di un furto, avvenuto nel 2012, di 8 milioni di uova, vendute poi per canali non ufficiali. Il furto avrebbe causato un danno allo stato di circa 350 mila cuc.
La cifra e' sbagliata, se un uovo viene venduto ad un peso al pubblico, allo stato costa meno della meta'.
L'articolo terminava giustificando il furto, in quanto l'entita' dei salari statali, a Cuba, non consente una vita decorosa alla popolazione.
Sorvolo sull'esiguita' delle cifra, specialmente se rapportata a cio' che avviene da noi o o in qualunque altro paese al mondo, da noi neanche ne parlerebbero gli organi di stampa.
Ma per Cuba, lo sappiamo, il trattamento mediatico riservato e' questo.
Ogni tanto casco anche io in questi discorsi; “lo stato non paga il dovuto quindi e' giusto che il lavoratore rubi per arrotondare”.
Rubi allo stato...quindi anche a se stesso, al proprio vicino, alla sua famiglia, perche' di bene comune che stiamo parlando.
Il fatto che la situazione economica non sia facile giustifica il fatto di rubare?
Ogni tanto durante la mia solita e consueta difesa (da antico fruitore del servizio) d'ufficio delle Jine, la fanciulla mi ricorda che anche loro hanno due braccia come tutte le altre e che solo una infinitesima percentuale di fanciulle cubane sceglie quella strada, mentre le altre o lavorano o cercano soluzioni alternative.
Voglio dire; con la necessita' si giustifica tutto?
Fra l'altro non stiamo parlando di gente che muore di fame, i cui cadaveri vengono ritrovati dal monatto di turno sul ciglio della strada all'alba di ogni nuovo giorno.
Ma se anche la necessita' giustificasse le puteria e il furto, che dire di tutti quelli che, da noi ad esempio, rubano a mani basse pur ricoprendo ruoli di prestigio molto ben remunerati?
Certo io parlo col culo al caldo, facendo il frocio con quello degli altri, ma questo non sposta di un millimetro il problema.
Essere nati dalla parte giusta del pianeta non e' un merito, ma neanche una colpa.
Conosco centinaia di cubani che tirano avanti senza rubare, tantissime cubane che mantengono la famiglia senza dover vendere la bigioia al bavoso di turno.
Posso arrivare a comprendere la miseria, che forse giustificherebbe alcune cose, ma non l'infrangere la legge (anche se ingiusta) per una Bucanero.
Certo rispetto alle ruberie, a Cuba, ad alto livello di cui il web ci informa, questi sono ladri di polli....anzi di uova.
Voglio dire....ha senso essere qua' intransigenti su tutto e tutti per poi diventare moralmente tolleranti appena sbarchiamo al caldo del tropico?
Un furto non e' sempre un furto?
Critichiamo la morale italiana, inesistente, che disegna chi fotte il prossimo come un furbo e non un delinquente e siamo poi pronti a giustificare chi, a Cuba, molla il bollo o si imbosca di tutto.
Siamo poi cosi' sicuri che se i salari fossero portati ad un livello adeguato i furti finirebbero o chi non ha mai fatto un cazzo, campando comunque bene fino a tarda eta', si cercherebbe un lavoro onesto?
L'esperienza dei nostri paesi cosa ci ha insegnato?
Sicuramente un sistema politico con troppe falle ha creato un popolo di ladroni, ladroni di polli sia detto per inciso.
Nulla a che vedere con cio' che accade in altri paesi della regione.
Ma se ripariamo le falle nel sistema i ladroni cessano di essere tali o ….semplicemente alzano il tiro?
Se un domani avremo un'attivita' e ci imbattessimo in questi ladroni (cuochi, cameriere ecc...) saremo lo stesso tolleranti come lo siamo oggi?
Quando il borsillo ad essere toccato sara' il nostro saremo ancora cosi' “democraticamente” buonisti?
Un ladro e' un ladro, un furto e' un furto.
Poi possiamo parlare di leggi non adeguate e di un sistema politico che andrebbe modificato.
Ma fino a quando quello e' il sistema politico e quelle sono le leggi, vanno rispettate.
Esattamente come, senza successo, pretendiamo per il nostro paese.

31 commenti:

  1. non dimenticare che, per il giornale in questione, la frode fiscale di un ex senatore è una invenzione di giudici comunisti, mentre sono reati gravissimi, da reprimere severamente, chiedere la carità in un luogo pubblico o lavare i vetri ai semafori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo
      Non a caso dopo il nome del giornale ho messo i puntini di sospensione

      Elimina
    2. Com unque la notizia é uscita pari pari sul Granma e Juventud Rebelde con le stesse cifre...
      Giovanni

      Elimina
    3. A questo punto la notizia su Libero, che raccontava di una vendita delle uova da parte di chi le aveva rubate e' farlocca....
      Tanto per cambiare...

      Elimina
  2. Il furto allo stato é connaturato al sistea, serve la stragrande maggioranza delle volte a riempire lo stomaco. L'attuale salario conswnte di mangiare forse nemmeno 5 giorni per una famiglia di 4 persone. Anche nwl nostro codice chi ruba per mangiare gode di ampie attenuanri. Franz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dice sempre un mio amico non è basso il salario ma lungo il mese. . .

      Elimina
  3. Al loro posto faremo lo stesso. Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabile. Mi urta solo la doppia morale

      Elimina
  4. A Propósito, se ne hai la voglia e la curiosita', e se non l'hai ancora fatto, ti consiglio di andaré a vedere quello spassosissimo Crozza vs. Poletti in correré.it di oggi - YUMA

    RispondiElimina
  5. Scusami, naturalmente il sito corretto e': corriere.it. YUMA

    RispondiElimina
  6. Buongiorno,
    io sono parzialmente d'accordo con te,però c'è rubare e rubare.C'è chi ruba per "especular" più che per bisogno (che sono poi quelli che prima o poi vanno al gabbio come quelli lì delle uova) e c'è chi ruba per potersi comprare una pierna de puerco da gustarsi con la familia ogni tanto.Per i primi non avrei pietà,per i secondi ne possiamo parlare.....

    RispondiElimina
  7. Discorso condivisibile, la mia, mi rendo conto, èun'opinione di minoranza

    RispondiElimina
  8. Io sono un fan della saggezza popolare, che rappresenta la saggezza di chi ci ha preceduto:
    L'occasione fa l'uomo ladro.

    RispondiElimina
  9. La risposta è da ricercarsi a monte, nella natura dell' uomo...è un vecchio dilemma filosofico:

    l' uomo è così virtuoso da resistere alla tentazione di compiere determinate azioni oppure la moralità è solo una costruzione della società per paura delle conseguenze e delle sanzioni?

    Probabilmente una volta eliminate o se nessuno può vedere e sapere quello che fai, la morale viene meno e l' uomo si rivela per quello che è...

    Si è giusti solo sotto costrizione poiché l' ingiustizia ed il non rispetto delle leggi è più utile e vantaggioso, per il singolo?

    Bel dilemma...

    Freccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse depende da quanto si sono seriamente introiettati i concetti morali della cultura di appartenenza. Certo che per i cattolici, per esempio, e' molto facile perche' in pratica e' quasi permesso tutto. Sapendo infatti che poi con una bella confessione ogni male e' perdonato. Pronti per ricominciare. YUMA

      Elimina
    2. Infatti ritengo la religione cattolica la piu' "comoda" che esista.

      Elimina
  10. Bel dilemma
    Credo che anche nelle caverne gli uomini si rubassero le uova

    RispondiElimina
  11. Notizia vera confermata anche dal autorevole Granma. La truffa ben congenita, riguarda si un impresa di uova, ma si parla di furto di soldi. Semplicemente i dipendenti infedeli, scaricavano i pagamenti su conti personali. Si sono beccati una media di otto anni di carcere. Certo che se i salari fossero più alti, magari queste cose sarebbero più rare a Cuba. Saluti Bebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo,fa parte della natura umana in genere volere sempre di più.Io ho conosciuto cubani con qualche soldo e ti garantisco che più ne hanno più ne spendono,e più compri più vuoi.....

      Elimina
    2. direi che fa parte della maggior parte degli uomini, ma non di tutti, volere sempre di più...

      alla base credo ci sia l' insoddisfazione, il non sapersi accontentare...e ricordando il post di qualche tempo fa...il non saper gustare le piccole cose, godendo della serenità che procurano...

      no es facil!

      Freccia

      Elimina
    3. Anche perché avere più ricordi che progetti non è una gran cosa

      Elimina
    4. Anche perche', come diceva quel tale "il segreto della felicita' consiste nell' aspirare all'avere di piu', ma accontentandosi di cio' che si ha". YUMA

      Elimina
    5. eee come dice un gran commerciale di mia conoscenza:

      "progetti e obiettivi devono essere sempre misurabili e raggiungibili"

      Freccia

      Elimina
  12. Ciao Beppe
    Forse è un altro caso, comunque grave

    RispondiElimina
  13. Non mi sento di biasimare il cubano medio nella situazione in cui è' se cerca qualche furbizia per racimolare qualche soldo in più

    Ne tanto meno la cubana che ogni tanto si concede "facilmente" per un regalo o aver 2 soldi in tasca.

    Molto peggio da noi le tante fanciulle a cui pur non mancando nulla, scelgono comunque amicizie in base al portafoglio altrui.. O dirigenti e politici già ricchi e che si arricchiscono ulteriormente senza pudore con tangenti / truffe etc

    Mat.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo ragionamento ci sta' tutto.
      Ma la penseresti nello stesso modo se rubassero a te nella tua ipotetica nuova attivita' sull'isola?

      Elimina
    2. Io se avessi un'attività nell'isola metterei in condizione i miei dipendenti di non rubare,magari pagandoli adeguatamente o dandogli degli "stimoli" adeguati.Certo,se dovessi beccarli con le mani in pasta gli indico l'uscio in un attimo.

      Elimina
  14. Temo che anche con stimoli adeguati il problema non cesserebbe di esistere.

    RispondiElimina