sabato 11 aprile 2015

QUANTE VITE...



Quando arriva la primavera, insieme al cambio di abiti negli armadi, subentra in molti la voglia di rimettersi in forma.
Ho gia' raccontato di come, anche a Cuba, la cura del proprio corpo stia prendendo piede, anche se le abitudini alimentari sono quelle che sono.
L'Italia, fra i paesi piu' civilizzati del vecchio continente, e' quella che meno investe in benessere.
Lo dicono le statistiche e ve lo dico anche io che, avendo girato con una certa frequenza l'Europa, ho visto in molte capitali una percentuale di gente che pratica sport decisamente superiore a cio' che accade da noi.
In primavera nelle palestre italiane arrivano quelli/e che sperano nel milagro.
Gente con 20 kg di troppo che spera, in 2 mesi, di avere il fisico di Ivan Drago.
Ovviamente neanche il Divino Otelma riuscirebbe nell'intento di restituire una forma decente a chi si e' preso a calci per un'anno.
Con la bella stagione torna in molti la voglia di fare sport all'aperto, cosa non praticabilissima sopratutto in inverno qua', nel profondo nord del paese.
Le strade si riempiono di ciclisti, i parchi di gente che corre, i campi da tennis di cristiani che arrancano.
Il primo passo verso il raggiungimento di una buona forma passa, giocoforza, da cio' che facciamo quando mettiamo le gambe sotto un tavolo.
Possiamo fare tutto lo sport che vogliamo, ma in assenza di una buona cultura alimentare ogni sforzo rischia di essere vano.
Per questa ragione, anche il vostro umile scriba, come ogni anno, si e' messo a regime per 4 settimane, a partire da dopo il pranzo di Pasqua.
In pratica sono affamato da una settimana....che e' quella piu' complicata, una volta passata quella e' tutta discesa.
Ho poco da smaltire, ma un mese all'anno (mentre negli altri 11....non esagero) serve anche per purificarsi da tutte quelle tossine che il cibo regala al nostro organismo.
Alla fine siamo sempre quello che mangiamo.
Una dieta non e' una cosa bella ne' piacevole.
Consiglio sempre ai ragazzi di iniziare a farla in momenti in cui la loro vita gode di una certa tranquillita'.
Per quanto possibile in questi chiari di luna.
Visto che si tratta comunque di una privazione, anche affettiva, e' bene che non ce ne siano altre.
Se ci sono casini di lavoro, famiglia, soldi ecc....si rischia di fare un buco nell'acqua.
Occorrerebbe farsela fare, la dieta, da una persona competente e non, come spesso capita alle donne, di seguire le cazzate di qualche giornale.
Dieta dell'ananas o del sedano...
Nel mio specifico, un mese con pochi carboidrati e molte proteine, oltre che verdure come se piovesse.
Ho mangiato piu' insalata io questa settimana di uno yak nella stagione dell'accoppiamento...
L'altra sera ero a cena nel miglior ristorante della opulenta Giaveno, col proprietario della palestra del palasport ( ora ne ha presa un'altra) e con un'amico che ne ha una a Carignano.
Tutti e 3 abbiamo ordinato bistecca e insalata.
Niente pane, niente vino, niente dolci, niente di niente.
Sono robe tristi amici miei.
Nel tavolo vicino 2 fanciulle non esattamente baciate dalla natura e dalla fortuna, si sono strafocate 2 piatti di pasta e uno di patatine....poi pero' hanno messo il dolcificante nel caffe'....
Comunque ragazzi fare tanto sport, ricordate che il tempo che oggi dedicate a voi stessi domani non lo dedicherete al cerusico di turno.
Ieri, col mio socio siamo andati a vedere, per la seconda volta, la palestra di cui vi parlavo.
Probabilmente faremo un'offerta, che potra' essere accettata o meno e che, in ogni caso, ci porterebbe ad entrare il 1 settembre.
Anche perche' dal 14 maggio saro' in Veneto per la stagione che si preannuncia lunga e tosta.
Sto' giusto ultimando gli organici.
Il dilemma di cui vi parlavo l'altro giorno e' sempre li che aspetta una risposta.
Da un lato e' una buonissima opportunita' ma non vorremo che con cio' che sta' accadendo a Panama (ne parleremo lunedi...) ci trovassimo a perdere qualche buon treno combattendo su troppi fronti.
Cazzo ci vorrebbero due vite.

41 commenti:

  1. Infatti sto' per uscire in bici. Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo! Forse domani la tiro fuori dal garage.

      Elimina
  2. Sto uscendo per iscrivermi a una nuova, bellissima palestra. Sono infatti tra quelli che in primavera aspettano il milagro. A volte si verificano anche senza fare il cammino di Santiago di Compostela. A propósito, quello si che sarebbe efficace! Che ne pensi Milco, lo consiglieresti? - YUMA

    RispondiElimina
  3. Conosco un anziano a Cuba che ogni anno fa il cammino. Mah. . .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo asserivo in senso ironico ma ora, riflettendoci, a parte la religione, il Cammino potrebbe essere veramen teefficace per la barriga, se fatto bene, naturalmente. - YUMA

      Elimina
    2. Conosco gente che lo fa da 20 anni, ogni anno, un po' per la fede religiosa ma molto per spirito d'avventura.

      Elimina
  4. Scusate OT volevo chiedere un consiglio probabilmente acquisto a Santiago quello che loro chiamano bicicorre cioè una specie di jeep con 7 posti per più farlo lavorare a tirare passaggio avrei anche il soggetto giusto che me lo guida, non so se a tunas ci sono questi mezzi ma a Santiago quelli che ci sono lavorano tanto,secondo voi è un buon business? Ciao Dado.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attento, molto attento perche' quel mezzo costa veramente tanto se e' in buono stato e necesita molta manutenzione ( e poi le strade di Cuba, e come guidano i cubani con mezzi non loro, i possibili incidenti...ecc.), ti graveranno non poco sui ricavi. Pensateci bene amici prima di mettervi in negotios a Cuba; soprattutto poi investento cosi' tanto, perche' mi resulta che un tale mezzo possa costare dai 50 agli 80 euri! Quanto tempo per ammortizzarlo ti serve, sempre che ti vada tutto bene? - YUMA

      Elimina
    2. Resto dell'idea che investimenti che vadano al di sopra dei 20 mila euro presentino una quota di rischio eccessivo nella Cuba attuale.

      Elimina
    3. Io pensavo di investire un 15000 ho dato mandato al mio"socio"cubano di vedere se la cosa sia fattibile in effetti la manutenzione di quei veicoli un po mi spaventa vedremo sicuro vi terrò informati. Dado

      Elimina
    4. E' una cifra, almeno per me, importante, comunque....entro certi limiti sono soldi che si possono rischiare.

      Elimina
    5. Scusa Dado se mi permetto, ma con 15 mila puoi comprare solo un catorcio che dopo averti fatto spendere una quantita' di dinero in riparazioni ed esserti mangiato il fegato dalle continue arrabbiature, ti costringera' a svenderlo rimettendoci una quantita' di soldi. Scusa se insisto ma prima di fare un passo del genere informati bene e pensaci mille volte. - YUMA

      Elimina
    6. Aston e Yuma mi avete anticipato...infatti premettendo che valuto investimento nel trasporto persone come discreto (a Cuba discreto può essere già tanta roba) e credo ancor più in futuro nel trasporto merci sempre che lo stato non decida di monopolizzare questo settore che con apertura del commercio e ampliamento rete stradale potrebbe avere uno sviluppo interessante...

      Detto ciò avrei voluto chederti importo investimento, che a questo punto sappiamo essere di circa 15-20k (non poco per la tipologia) alcune variabili da valutare:
      Affidabilità socio cubano per evitare di trovarsi cornuti e mazziati, chi sarà il proprietario del mezzo?
      Raggio d' azione per calcolare i consumi/usura mezzo e sulla base di quelli stimare le tariffe
      Come ha ben detto Yuma preventivare costi manutenzione trovando già un valido e serio appoggio in caso guasti,
      Conoscere con esattezza lo stato del mezzo, la compravendita di automezzi a Cuba é una delle situazioni più rischiose.
      Queste le prime variabili che mi sono venute in mente...

      Freccia

      Elimina
    7. Reputo il massimo investimento fattibile ora a Cuba intorno ai ventimila e questo a prescindere dal settore. Oltre il rischio, almeno per me, è troppo grande

      Elimina
    8. In linea generale mi trovi d' accordo...an cor piú per investimento di cui sopra valutando da prima analisi rapporto costi/benefici...

      Freccia

      Elimina
    9. Ovviamente quando parlo di investimento lascio fuori un'eventuale casa che io considero un bene.

      Elimina
  5. Da noi non ci sono. Certo che se hai la persona giusta potrebbe essere una idea

    RispondiElimina
  6. O.T.
    mimmo cándito
    10/04/2015
    Le grandi storie del mondo non vivono soltanto in una loro dimensione alta, di protagonisti politici che segnano il corso del tempo; quei fatti hanno poi riflessi poco clamorosi, e però reali, nella vita concreta della gente qualunque. Pensiamo a un mio vecchio amico cubano, Pedro Morales, che non è mai stato uomo di grandi parole, e ora lo è ancor meno. Pedro non se la passa bene. Faceva l'impiegato pubblico nell'agenzia cubana del turismo, un posto assai prezioso, che gli consentiva di avere qualche contatto con gli stranieri che sbarcavano nell'isola, e gli stranieri significavano qualche dollaro facile - e il dollaro, a Cuba, è il bene più prezioso che si possa avere tra le mani. Ma ora è finita: nel processo di revisione che Raùl Castro sta pilotando tra i meccanismi arrugginiti d'una Revoluciòn che ormai sopravvive soprattutto nei murales “anti-imperialisti”, Pedro è finito travolto anche lui: ha perso il posto. Il presidente Raùl ha infatti ordinato, che dei 5 milioni che fanno gli impiegati pubblici, un milione e mezzo deve cambiar vita. Che è, questa sì davvero, una rivoluzione, in un paese dove sempre, per 60 anni, l'attività privata era proibita e a tutto badava lo Stato, la Revoluciòn.
    Pedro, ora, fa quello nell'isola si chiama “el cuentapropista”, lui come quell'altro milione e passa che deve arrangiarsi a vivere con i propri mezzi. “Sì, ora faccio il meccanico e lavoro nell'informatica. Andrebbe bene, e me la caverei una meraviglia, se non fosse che trovare i pezzi di ricambio, per il mio lavoro, è come aspettarsi un miracolo dalla Virgen del Cobre. Che lei, anzi, i miracoli talvolta li fa davvero”. E non dice altro, Pedro, nuovo piccolo imprenditore di un tempo nel quale il vecchio comunismo tropicale mostra, indifeso, tutti i suoi acciacchi.
    Sul vertice delle Americhe che si è aperto oggi a Panama, il settimo della storia, Pedro non fa molti commenti. Ma quello che dice, vale assai: “Potrebbe nascere lì, il miracolo”. Perchè a Panama, per la prima volta, sul tavolo dei 34 paesi invitati c'era anche una targa con nome di “Cuba”, e Obama e Raùl sedevano ufficialmente l'uno (quasi) accanto all'altro, e nella cartelletta dei loro discorsi ufficiali potrebbero anche esserci le parole che fanno “il miracolo”. Dal 17 ottobre, quando i due si parlarono al telefono e la parola “disgelo” finiva consegnata alla archivi d'una lontana Guerra fredda, il negoziato tra l'isola e Washington è continuato “con tanta buona volontà”: non ha ancora portato la notizia che tutti s'aspettano, la riapertura delle due ambasciate, ma a Panama c'è un bel sole caldo e l'ottimismo tende le orecchie verso quei due discorsi ufficiali.

    RispondiElimina
  7. La ripresa delle relazioni tra i due paesi, e la fine di un embargo che per 50 anni ha fatto pesare all'isola le strettoie di un isolamento (ma ha anche dato al regime l'opportunità di indicare un colpevole di tutte le sue difficoltà), dovrebbe inserire Cuba nelle opportunità del mercato internazionale, e Pedro, allora, potrebbe avere migliori possibilità di attrezzare il suo nuovo lavoro. E' quello che la grande storia può dare alla vita di un uomo qualunque. Finora la “buona volontà” del negoziato diplomatico ha fatto molto, ma molto resta ancora da fare: l'ostacolo finora più duro è la presenza del nome di Cuba nella lista nera dei paesi che appoggiano il terrorismo. Obama ha dato ieri un segnale assai importante (“Non discutiamo della natura di un governo, se sia o no autoritario, ma del suo eventuale appoggio al terrorismo. E Cuba, su questo, oggi non ha responsabilità”), però la sua dichiarazione d'una “cancellazione” dell'isola da quella lista nera deve passare al giudizio del Congresso, e tra i deputati repubblicani molti storcono il naso su quella concessione.
    Ma a Panama c'è anche altro da andare a guardare: al di là della stretta ufficiale di mano tra Obama e Raùl Castro (una prima occasione era stato il funerale di Mandela), ci si aspettano infatti scintille serie tra il Venezuela e Washington; da quando, il 9 marzo, un documento ufficiale ha definito il Venezuela “una minaccia alla sicurezza nazionale americana”, le tensioni già aspre si sono infiammate. Maduro ha chiesto solidarietà ai confratelli latinoamericani, e ne ha avuta molta; ora qualcuno si aspetta una sceneggiata, nessuno la esclude, e però gli Usa hanno già fatto un mezzo passo indietro: il vertice di Panama è troppo importante nei rapporti con l'America Latina perchè se ne possa cedere il proscenio a Maduro. Monroe aveva posto sigilli assai severi alla storia delle Americhe, riprenderne il senso nel tempo d'oggi può valere anche qualche buona concessione diplomatica.

    CANDITO, NEI CONFRONTI DI CUBA, NON E' MAI STATO TROPPO TENERO...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Candito come Omero ciai di repubblica sono solo capaci di leggere le veline di Miami non hanno facoltà di analisi proprie.Dado

      Elimina
    2. Infatti quando parla di Cuba lo fa da Miami.....il fatto che parli ancora di "dollaro" la dice lunga sulla sua conoscenza di Cuba.

      Elimina
  8. Post con molti argomenti quello di oggi:

    Dieta, negli anni scorsi per tenermi in forma mi sono documentato il giusto con dei libri di tale dott. Ongaro...interessanti...adesso il mio caro amico Frank mi suggerisce dieta gruppo sanguigno...mi dice, a 50 anni, non essersi mai sentito meglio...Aston cosa ne pensi?

    Sport, aggiungo, come giustamente detto per la dieta, di rivolgersi ad uno specialista anche per un programma di allenamento...mi spiego meglio: dopo i 40 meglio occorre qualche visita medica e sulla base dei risultati definire lo sport più idoneo...
    Es con un prog allenamenti di 3-4 uscite settimana é possibile pensare dopo 3 mesi ad una mezza maratona senza troppe ambizioni...quando si inizia uno sport come per i progetti di lavoro é importante porsi un obiettivo che sia misurabile e raggiungibile altrimenti si rischia effetto boomerang sia fisico che psicologico...

    Quante vite, sempre il mio caro amico Frank, appena tornato da sei mesi in quel di S. Domingo, l' estate scorsa mi ha detto di aver scoperto il segreto di allungare la vita ovvero viverne due...6 mesi in Italia e 6 mesi ai Caraibi...in effetti se ci pesate é come raddoppiare la propria vita...Aston a te manca poco...dajjjjjeeeee cazzo...

    Palestra, certe decisioni come le diete vanno prese quando si gode di una certa tranquillita...no es facil...da un lato meglio così se ci pensi...palestra...stagione in Veneto...casa de renta...paladar...blog...sicuramente nn corri il rischio di annoiarti...no es facil...parola d' ordine: diversificazione!

    Freccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andiamo per gradi;

      -La dieta, qualunque dieta si basa sull'antico dettame "Ingesta ed egesta".
      Non conosco la dieta da te indicata dico solo che la prima cosa da fare e' un esame plicometrico, poi si inizia a ragionare altrimenti si parla di aria fritta.
      Occorre tenere presente il lavoro che uno fa, perche' se uno ha mezzora in ufficio e' inutile consigliare radici di cardamomo...per dire.
      Dipende dal tempo che si ha, dallo stile di vita e anche dalla predisposizione d'animo.
      Di certo non e' una cosa facile ne' piacevole.
      Ultima cosa, deve avere una scadenza....3/4 settimane poi deve finire, oltre diventa un cilicio.

      -Si puo' e si deve fare sport ad ogni eta' dai 4 ai 90 anni, basta sapere adegure l'impegno sportivo alla propria eta' e alle abitudini di vita che ci siamo portati inditro nei decenni.
      Se uno inizia a 40 anni a correre senza aver mai fatto seriamente sport prima, vede che gli piace e decide di allenarsi per la maratona puo' succedere che abbia problemi perche' i tendini non sono abituati e non lo sono mai stati a sforzi prolungati.
      L'altro giorno ero a cena come dicevo, con 2 amici che hanno palestre, uno sta' preparando una gara natural.
      Tiratissimo, ha qualche anno in meno di me ma potrebbe essere mio padre di volto. La magrezza eccessiva invecchia e non sono convinto che alla sua eta' sia una bella cosa.
      Bruca da mesi....
      E' anche vero che la sfida e' con se stessi e che ogni testa e' un piccolo mondo....

      -Ho il poster del tuo amico in casa, per me e' un idolo....ma io potrei essergli a ruota...fra un po'.

      - Calma.....al momento ho solo una agenzia di animazione che mi portera' ANCHE in Veneto per l'estate e una casa de renta in societa' con la famiglia, rentache sta' mettendo il capino fuori dal guscio appena ora....
      Per la palestra qua' abbiamo, oggi, fatto l'offerta.
      Esattamente la meta' della richiesta......loro indignati, noi a stracciarci le vesta...come in ogni trattativa che si rispetti.
      Offerta rispedita al mittente ma porta rimasta ampiamente aperta.
      Nessuna fretta...loro devono vendere, se da un lato siamo sul pezzo dall'altro se ci dicessero no.......non prevederei suicidi di massa.....

      Elimina
  9. Milco hai toccato la mia nota dolentissima....io dovrei mettere giù 7/8 kg, nonostante mi senta dire "Ma stai benissimo!". Ma come dici tu ogni testa è un piccolo mondo ed a me piacerebbe moltissimo buttarli via. Vista la situazione, mi accontenterei anche di soli 5kg. Quale situazione?
    Alimentazione corretta seguita da un nutrizionista, esami tiroidei ed ormonali PERFETTI (sono donna), attività fisica moderata (camminata veloce almeno 3 volte a settimana+zumba per divertimento)...perdita di peso? ZERO ASSOLUTO....eppure il sovrappeso c'è, non eccessivo, ma c'è: questo è successo prima di Natale, ma anche tutto l'anno precedente prima dell'estate avevo mangiato benissimo (seguendo un vecchio piano nutrizinale di una vecchia dieta fatta nel 2010/11 che all'epoca aveva funzionato alla grande) senza scendere sotto una soglia di peso che è sempre quella attuale ossia 64 kg (sono bassa, non arrivo al metro e 60, ma ho anche un'ossatura molto pronunciata)....a settembre ho deciso di affidarmi al nutrizionista perchè ho pensato che magari dopo qualche anno la dieta vecchia, seppur ben seguita, non era più adatta a me, ma niente....in 4 mesi non ho perso niente e così scoraggiatissima ho mollato (sfido chiunque a riuscire a continuare il supplizio senza perdere peso): la cosa comica è che nonostate ora abbia un'alimentazione meno controllata e NON faccia movimento per nulla (ho abbandonato anche l'attività fisica, non crocifiggermi, ero stremata dalla mancanza di risultati) non ho cmq acquistato peso...è tutto fermo là, su quel maledetto 64. E sono abbastanza disperata.
    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L. estremizzo volutamente il concetto perché mi sembra quasi impossibile:

      se ingerisco meno calorie (oppure mantenendo quelle attuali) ed aumento l' attività fisica (corsa e nuoto invece della camminata+zumba) devo indubbiamente dimagrire...credo sia matematica...

      Aston insultami pure se ho detto una cazzata...

      Freccia

      Elimina
    2. In linea teorica si. Ma se vai in catabolismo invece di bruciare massa grassa fulmini quella magra con risultati opposti a rispetto a quelli desiderati.

      Elimina
    3. Freccia dimmi un solo motivo perchè dovrei venire qui sul blog a raccontare bugie. Quello che ho raccontato corrisponde alla pura verità. Verità che mi sta facendo soffrire anche abbastanza perchè sfido chiunque a non abbattersi non riuscendo ad avere risultati pur avendo fatto ciò che ho fatto io....
      L.

      Elimina
    4. Il discorso di Freccia, in teoria, ha un senso....se mangi di meno e fai piu' sport ingerisci meno calorie di quelle che bruci e si dovrebbe perdere peso.
      Ma il meccanismo non funziona solo in questo modo.
      Se aumenti l'allenamento e non ti alimenti in modo corretto l'organismo deve difendersi in qualche modo.
      Mi capita ogni tanto di allenare ragazze che arrivano dicendomi...."ma come e' possibile che ingrasso? oggi ho mangiato una mela e basta"
      L'organismo se gli dai una mela al giorno abbassa in modo drastico il suo metabolismo e, anche in questo caso, ottieni il risultato opposto, facendo pure una vita di merda.
      Per questo dico che in questo paese manca la cultura alimentare.

      Elimina
    5. Certo, conosco mas o meno il funzionamento del metabolismo, ma io non mangiavo solo una mela (seguivo una dieta che aveva funzionato in passato) e anzi da settembre a dicembre mi ha anche seguita di nuov un nutrizionista...risultati zero, come ho detto. Scusate ma sta cosa a me sta togliendo il sonno...
      L.

      Elimina
    6. Col passare degli anni le cose possono cambiare.
      Comunque, non conoscendoti, mi sono tenuto, ovviamente, molto sul generico.
      Forza! Mettiti sotto con dieta e allenamento!

      Elimina
    7. Mi sa che non mi sono spiegata allora....è esattamente quello che ho fatto tutta l'invernata passata e da settembre a dicembre 2014.....mi sono messa non sotto, ma di più....ed il (non) risultato è quello che ho raccontato...
      L.

      Elimina
  10. Premetto che da maschietto mi sento di dire che un po' di ciccia intorno all'osso in una donna non guasta mai....
    Prendere a pingate un bacino appuntito non e' mai piacevole....
    Detto cio'......dipende da molti fattori; eta', genetica, medtabolismo basale, soglia aerobica, predisposizione al catabolismo ecc...
    Probabilmente la dieta che effettuavi non era quella giusta per te, i nutrizionisti si fanno strapagare ma spesso non ci azzeccano
    Oggi non fai sport ma magari hai un po' di stress addosso e il fatto di non fare sport ti fa essere piu' attenta ai piccoli particolari alimentari che fanno la differenza.
    Ora con la bella stagione dovresti riprovarci....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul fatto che sia meglio un po' di ciccia sono d'accordo pure io. Non sono mai stata magrissima, ho un fisico mediterraneo e quindi va da sè che non potrei (nè vorrei) mai essere "magra" alla kate moss.
      Tuttavia quei kg in più mi pesano un sacco (e mi pesano più in testa che altro) e mi piacerebbe tanto riuscire a mandarli via.
      L'invernata precedente, come ti ho detto, ho seguito un regime alimentare ipocalorico basandomi su una dieta utilizzata nel 2010 (che era riuscita perfettamente) e facendo un sacco di attività fisica (mai fatta tanta in vita mia): risultato? 64 e sto.
      A settembre mi sono decisa ad andare dal nutrizionista ed il poveretto in 4 mesi, vedendo che NON perdevo nulla, mi ha cambiato ben 3 supporti nutrizionali (per fortuna no, non si è fatto pagare tanto): premesso che dallo stesso nutrizionista ci era andata mia madre e lei pur avendo 65 anni (io ne ho 38) è dimagrita tranquillamente (senza fare un briciolo di attività fisica)...Quindi francamente non penso che sia dipeso da quel poveretto, c'è qualcosa che mi impedisce di dimagrire e vai a capire cosa....La settimana prossima ritorno dal nutrizionista del 2010...chissà che non riesca di nuovo ad aiutarmi...
      L.

      P.S. la mia "storia" cubana si è definitivamente conclusa in modo indolore, lo sottolineo: ho semplicemente capito che non era quello che volevo. Con essa finisce anche il mio rapporto con la isla, nel senso che non ho intenzione di diventare un'habituèe come fanno in tanti/e: ci ero andata in vacaza, avevo conosciuto quest'uomo, ci sono ritornata a natale, ma ora ho preso consapevolezza che, nonostante lui resti un caro ragazzo per come l'ho conosciuto io, non riesco a pensare di fare una simile salto nel buio (sarebbe lui a dover venire qui, io ho un lavoro statale qui)..già ne ho fatti un bel po' in vita mia con risultati pessimi...credo di aver esaurito la dose di "coraggio" perlomeno in situazioni che si prospettano (come è successo in passato) incerte....e cosa c'è ci più incerto di una relazione con un uomo cubano che arriva qui magari con l'unico desiderio di fuggire da là? Non ce la faccio

      Elimina
    2. "...prendere a pingate un bacino appuntito..."

      Speriamo che una delle poche presenze femminili del blog non risulti intimorita da cotanta franchezza...jajajajaja

      Freccia

      Elimina
    3. Riguardo l'ultima parte del tuo commento...ti capisco....eccome se ti capisco.
      Avevo pensato anche io, al principio di portarla qua', oggi invece la decisione e' presa, saro' io ad andare la', con lei o senza, tanto el negocio e' messo in sicurezza.
      Occorre mettere il tutto sulla bilancia della vita e vedere da che parte pende.
      Se i dubbi sono maggiori delle certezze allora prima di fare il passo occorre pensarci molto ma molto bene.
      Cerca di essere felice comunque, siamo tutti di passaggio e non per un lungo tempo.
      Un abbraccio.

      Elimina
    4. Freccia era solo un sottilissimo giro di parole per esprimere un concetto....ahahahaha

      Elimina
    5. Sono grande e vaccinata, non mi intimorisco così facilmente! Anzi ho pure sorriso!
      L.

      Elimina
    6. Il mio linguaggio a volte e' un po' border line ma sono verace come le cozze.....spero nessuno si offenda.
      Altrimenti...pazienza....

      Elimina
  11. A proposito di dieta:

    La splendida é esattamente da 20gg che mi fracassa i maroni con "me veo un poquito gorda"...."mira que barriguita que tengo"...(tutto questo nel suo cervello)

    Oggi pomeriggio io nei campi con la bestia canina e lei a far spesa...

    Rientro a casa e cosa mi trovo: 2 colombe pasquali!!!

    Perché pinga le hai comperate? Poi 2!

    Erano in offerta a 1,90€

    Minchia per fortuna che non costavano 1€ altrimenti ne comperava 4

    Queste ragazze della generazione Y le hanno fabbricate con lo stampino...credo siano state traumatizzate dal periodo especial...della serie quando possibile bisogna far scorta...jajajajaja

    Sia chiaro la amo anche per questo...
    nel frattempo una colomba é già senza testa e coda...

    Freccia

    RispondiElimina
  12. Un grande vantaggio di vivere solo e' che se una cosa non la acquisti non arriva da sola nella dispensa.
    Nell'anno in cui vivevo con la ballerina la casa sembrava una pasticceria...

    RispondiElimina
  13. AAAAAHHHHHHHHH PERO'!

    Da Parma mi giunge voce che la seconda squadra di Torino, quella che, sicuramente vincera' il triplete, abbia perso 1-0
    Il week end inizia bene.....

    RispondiElimina