mercoledì 17 giugno 2015

FUNGHI, CILIEGIE O CACHI?



Da oggi torno nelle terre del Doge, mi fermero' una settimana, dopodiche' devo tornare in Piemonte.
Il prossimo fine settimana ho un importante incontro di lavoro e in piu' mi devo vedere coi miei soci della palestra per pianificare alcune cose, ma anche per iniziare a dare una mano visto che si stanno smazzando tutto il lavoro loro.
Spero in questa settimana veneta di dare l'ultima spinta per la stagione che poi dovra' marciare con le proprie gambe, io tornero' spesso ma quello che mi tocca penso di averlo fatto.
Fra le altre cose a casa ci sono stato poco in questi giorni, preso fra una visita in Toscana dove iniziamo a luglio e una richiesta di low cost in Liguria che, dopo aver visto la struttura, (una porcheria) ho rifiutato.
Visto che le cose marciano regolari e che i discorsi sportivi inizieranno a settembre avevo anche pensato, pranzando con Simone di Cubacenter, di farmi una settimana a luglio a Cuba.
La cosa non e' andata in porto perche' un “certo” tipo di volo su Holguin non era disponibile ma anche perche' con tutto in moto qua' non sarei stato tranquillo.
Se mi scoppiava un casino da qualche parte avrei avuto problemi a gestirlo a 9000 km e passa di distanza.
Sarebbe stata la prima volta che in estate andavo a Cuba, tanti anni fa ricordo che ci passai la settimana a cavallo fra agosto e settembre, si era a fine stagione e non mi feci troppi problemi a partire.
Siete gente da funghi, cachi o da ciliegie?
Qual'e' il vostro periodo preferito per andare a Cuba, o meglio quando riuscite col lavoro, la famiglia e tutto il resto a mettervi in viaggio solitamente?
Personalmente sono sicuramente un tipo da funghi.
Alla fine dell'estate scorsa, dopo il 15 settembre, presi un aereo e passai 6 settimane a Cuba, periodo in cui oltre a pagare l'ultima tranche della casa, mi occupai di arredarla e di tutte le altre menate necessarie.
Poi ci passai 4 settimane a gennaio, periodo di cachi, dove avviammo l'attivita' di renta per la gioia di tutti noi.
Il mio primo progetto cubano si era concretizzato.
Fino ad aprile e' stata quasi sempre occupata poi e' arrivata la baja temporada e ora abbiamo alcuni giorni vuoti ma e' normale visto che, essendo il primo anno, la clientela ancora deve farsi.
Comunque si e' messo fieno in cascina per poter pagare impuesta e previdenza social anche in periodi meno fruttuosi.
Solitamente facevo ancora un viaggio verso marzo ma quest'anno, per tutta una serie di ragioni, ho dovuto saltarlo.
Ora, col ginnasyo andro' 3 settimane a ottobre,3-4 fra dicembre e gennaio e 3 fra marzo e aprile.
Queste sono le mie tempistiche di base, francamente credo che a Cuba sia bello andarci sempre ma sopratutto quando qua' fa freddo.
Scappare dalle gelate per ritrovarsi in faccia il vento caldo del Caribe quando si apre il portellone dell'aereo, e' una cosa che non ha prezzo.
Per tutto il resto c'e' mastercard....
Allo stesso modo lasciare, magari a gennaio, il caldo di Cuba per sbarcare in una Malpensa fredda e uggiosa e col cielo grigio sopra la cabeza, non e' esattamente una cosa che dispone bene.
Andarci d'estate va bene, per carita', poi ognuno fa quello che puo' ma nella bella stagione anche l'Italia e' uno spettacolo, volendo e' un periodo in cui si puo' sopravvivere decentemente anche da questo lato del bloqueo.
A settembre a Las Tunas fa ancora un caldo de madre, nelle ore pomeridiane si sta' bene a casa con l'aire accesa, mentre se vai in giro in scooter ti sembra di avere un phon acceso che ti butta aria caliente sul volto.
La citta' e' ancora mezza vuota, molti sono ancora in vacanza o in “trasferta” quasi sempre nella capitale, turisti pochissimi, come ora del resto, e una sensazione di totale tranquillita' in tutta la citta'.
A gennaio invece c'era il mondo, tutti i locali pieni di turisti e la citta' traboccante di gente, fin troppa.
Di buono a settembre c'e' il Carnevale, negli ultimi anni me lo sono sempre beccato mentre quest'anno salto e un po' mi dispiace.
A piccole, ricercate, dosi e' una cosa che fa anche piacere vivere anche perche' da noi iniziano a cadere le foglie e la temperatura inzia a raffreddarsi.
A quel punto e' ora di partire...

22 commenti:

  1. Purtoppo io sono uno da agosto. Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema e' il costo folle del volo

      Elimina
  2. Sempre andato ad agosto tranne una volta a novembre (spettacolo!).
    Periodo di permanenza un mese io, due mesi moglie e figlia.

    Quest'anno abbiamo abbandonato dicembre (prezzi folli e incertezza sul meteo) e presto prenoterò il canonico periodo tra metà febbraio e metà marzo. Mi dicono che sia tra i migliori.

    Simone

    OT. Se eleggeranno Jeb Bush (che fra l'altro ha fatto il suo intervento di presentazione davanti ad una platea quasi esclusivamente composta da anticastristi) il percorso verso la normalizzazione fra i rapporti tra USA e CUBA subirà un netto stop. Ha già cazziato Obama per aver rimosso il paesa dagli stati canaglia (http://www.nytimes.com/politics/first-draft/2015/05/29/jeb-bush-assails-obama-on-removing-cuba-from-terror-list/)

    RispondiElimina
  3. Il bloqueo sarà tolto molto facilmente prima delle elezioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A mio parere dipende da quanto vantaggio avranno i repubblicani sui democratici. Se è netto, allora lo tolgono prima, anche solo per ripicca, in caso contrario ai democratici servirà la Florida per vincere (ovvero il voto degli anticastristi) e potrebbero scendere a patti e rimandare la caduta dell'embargo.

      Simone

      Elimina
    2. Ci faccio il post domani. ....

      Elimina
  4. Io non sono mai e dico mai andato in 37viaggi a luglio ed agosto...principalmente x problemi lavorativi ma anche perché non mi piace pagare prezzi folli e soprattutto sono dell'idea che voglio salire sull'aereo dei sogni con un certo tipo di clima e scenderne con un altro...notavo che(non volutamente a dire il vero)sono stato negli anni sempre piuttosto regolare nelle date di partenza..vacanza breve ad aprile(quasi sempre 1settimana sola e solo finché avevo relazione stabile)e lunga a fine settembre ...rare divagazioni a inizio giugno/fine maggio e una sola volta bellissimi 10giorni nella capitale a natale..forse la temporada più bella eravamo felici e sereni...ricordo anno 2012 in cui tranne agosto sono andato 11volte...una settimana al mese...pazzo..ciao Milco buon lavoro,io stanotte inizio tour de Force notturni...domani avrei biglietti x Vasco a san siro ma forse salto...dopo aver finito alle 7 am non ho più l'età per andare a concerto e reiniziare alle 23....peccato dicono lui in forma e soprattutto supportato da nuovo grande gruppo..mi sono dilungato troppo scusami,ti abbraccio
    Stefano

    RispondiElimina
  5. Abbiamo più o meno gli stessi viaggi
    .....
    Vasco vale sempre la pena

    RispondiElimina
  6. Nei miei primi viaggi a Cuba sono stato ad agosto, a settembre con uragano e ad aprile-maggio ma si soffre troppo il caldo. Poi sono stato alcune volte ad ottobre che invece trovo sia un buon periodo tranne che per i mosquitos. Credo comunque che il periodo migliore sia tra metà febbraio e metå marzo quando si parte che è ancora freddo e si ritorna con i primi giorni di primavera. Albino

    RispondiElimina
  7. Io prima volta a ottobre, Varadero e L'Avana due settimane, poi in diversi viaggi dicembre, maggio, giugno, luglio e agosto con durata e giri diversi. Sinceramente il migliore per il clima è stato maggio, ma alla fine basta lasciare l'italico suolo e già mi sento meglio! Quest'anno purtroppo agosto per ragioni di lavoro e in più per risparmiare passo da Mosca.....veremos.....
    Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Agosto come costi è fuori logica

      Elimina
    2. Concordo, e non solo come costi, anche come qualità della vacanza, in effetti il familion è già là e rientra a settembre per la scuola ma il padre lavoratore ha le sue responsabilità e nessuna alternativa, gli ultimi anni ho rinunciato ma ora me lo merito e se posso solo ad agosto...no hay mal que por bien no venga!
      Alberto

      Elimina
    3. Quando hai famiglia la scala di valori e' ben definita e si fa quel che si puo'.

      Elimina
  8. Io sempre febbraio/marzo una sola volta ad aprile ma a Santiago il caldo inizia ad essere tremendo,fino a che la niña non va a scuola continueremo così poi ci toccherà andare in estate anche se io ho sempre preferito fare ferie invernali.Dado

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dado sono stato un mese a Santiago dal 13 aprile al 13 maggio, non siamo mai scesi sotto i 36 gradi, non oso pensare luglio cosa sia, poi senza climatizzatore in casa è da pazzi.

      Elimina
    2. Gia' Tunas e' calda....ma Santiago.....

      Elimina
  9. Dado a Santiago fa veramente tanto caldo

    RispondiElimina
  10. Milco una settimana è troppo poca, meglio risparmiare 1000 eurozzi che tra volo e resto sarebbero partiti, e andare a ottobre.....anche io non amo cuba in luglio-agosto, troppo caldo, troppo casino, mi godo la splendida estate italiana, per poi regresare in settembre, quando tutte le rotture di coglioni sono tornate a casa loro, e posso godermi la isla in grazia di dio.

    RispondiElimina
  11. Quanta nostalgia per i primi anni cubani da sbarba con molti sogni e poche responsabilità, libero di decidere più o meno quando partire...provato quasi tutti i mesi...a mio modesto parere i mesi migliori, parlo dell' occidente, rimangono marzo,aprile, maggio...per clima e poca affluenza turistica...

    Adesso invece le responsabilità superano i sogni e causa lavoro, famiglia rimane mesata di agosto e/o un paio di settimane a dicembre-gennaio...sia chiaro: sempre meglio di niente...

    Molti di voi non ci crederanno ma, io sento il bisogno dell' Isla quando qui iniziano le giornate di sole, da aprile a settembre...non so bene il perché, la mente vola spesso alle giornate cubane fatte di cose piccole e semplici mentre in inverno ci penso poco...testa bassa e lavorare...bahhh...

    P.S.:
    Fanculo stà cazzo di asticella che si é alzata...urgono vacanze e relax...

    Freccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema e' che il mondo si e' capovolto e anche la "nostra" Cuba ne ha risentito.
      Una volta si viaggiava a cuor leggero, oggi...meno.

      Elimina