sabato 13 giugno 2015

LA SETTIMANA



Apro questa piccolo resoconto della settimana, insolitamente, con un fatto di cronaca.
Avrete sentito di quel macchinista a Milano preso a colpi di machete da dei latinos per aver loro chiesto il biglietto.
Pare che il braccio ferito si salvera', per fortuna.
Ho sentito le dichiarazioni di Maroni, presidente della regione Lombardia, che invocava polizia e esercito sui treni con licenza di sparare.
Maroni e' un leghista con sfumature neanche troppo velate di razzismo, io mi ritengo un Comunista o qualcosa di simile e....ho condiviso le sue parole dalla prima all'ultima.
Francamente non se ne puo' piu', va bene l'accoglienza ma insieme a lei occorre anche la tolleranza zero nei confronti di chi confonde il nostro paese con il far west.
Pensate a Cuba che fine farebbe quella gente.

In questi giorni i miei due soci si stanno occupando de los papeles per il gimnasyo, io sono in altre faccende affacendato.
In questi ultimi anni anche creare una associazione e' diventato uno slalom fra mille balzelli burocratici.
Dovremo fare tutta una serie di corsi per la sicurezza e il pronto soccorso, chiedere il certificato per carichi pendenti, per l'insegna fare un progetto al comune, aspettare che venga approvato per poterlo mettere in pratica, fare il duvri e altre cose simili.
Andando a fondo delle cose ti rendi conto che sono tutte menate di pochissima utilita' pratica messe in piedi dallo stato o dai comuni con il solo scopo di prenderti del grano, visto che tutto ma proprio tutto ha un costo.
Stiamo affogando nella burocrazia e nei cavilli nei confronti di uno stato che tutto fa meno che funzionare.

Per il mio amico cubano preso la situazione si fa ogni giorno piu' complessa, fra l'altro hanno arrestato anche la duena della renta dove soggiornava lo straniero che e' stato causa del problema.
La duena rischia 8 anni e lo straniero non si e' sentito in dovere neanche di fare una telefonata alla famiglia del mio amico per chiedere come stava.
Il mio amico e' detenuto in attesa di giudizio, come in un film se non sbaglio con il nostro Albertone, possono passare anche 6 mesi prima che cio' accada....intanto sta' preso.

Mi fanno sempre un po' di tenerezza i tifosi che, sul web e a volte anche su questo blog, si incazzano per i calciatori e per le loro squadre.
Ci si appassiona per un branco di mercenari a cui, dei tifosi, non puo' fregare di meno.
Ci siamo appassionati di Immobile e Cerci; il primo annuncio' felice la sua fuga in Germania pochi giorni dopo la fine del campionato mentre il secondo, appena atterrato in Spagna, dichiaro' che, finalmente, era nel calcio che contava.
Come poi sia andata l'annata per i due lo sappiamo...
Ora Tevez, dopo aver toccato la mozione degli affetti, dichiarando che voleva tornare al Boca, la squadra del suo barrio, pare che invece vada all'Atletico di Madrid e che tutta la storia sia stata solo una manfrina per strappare un'ingaggio piu' alto.
E noi ci si incazza per questa gente....
Fra l'altro pare che la seconda squadra di Torino in Champions non sara' piu' visibile in chiaro.
Cioe' per gufare mi tocca pure pagare...que' pais.

Pericolosamente mi sta' tornando la voglia di avere un cane, lo so che la mia vita e' gia' abbastanza complicata di suo, ma l'altro giorno mi sono messo a guardare dov'e' il piu' vicino allevamento di Akita inu.
Sarebbe una cazzata perche' ho l'agenzia, la palestra, ci sono i viaggi e tutto il resto, so che sarebbe un problema ma la voglia e' ogni giorno piu' grande....

In questi giorni un po' sono stato qua' e un altro po' ho viaggiato, mercoledi' torno in Veneto per un'altro periodo in giro per le strutture dove ho i ragazzi.
In lontananza, all'orizzonte intravedo un'altro gatto....
E' molto lontano e io non ho nessun sacco sotto mano.
Diciamo che come diceva il canarino Titti; “Mi e' semblato di vedele un gatto!”

22 commenti:

  1. massimo gramellini

    Giglio Magico, avete un problema. Il vostro Renzi sta diventando un primo ministro come gli altri. Ieri si trovava all’Expo per un incontro Italia-America Latina. Ma il Matteo di un anno fa avrebbe liquidato rapidamente la questione Morales per precipitarsi in ospedale dal ferroviere che, in un altro incontro Italia-America Latina appena avvenuto su un treno milanese, si era visto affettare il braccio sinistro da un machete. Poi Renzi è andato a un convegno istituzionale, mentre il fu Matteo si sarebbe precipitato alla stazione per rendersi conto di persona dell’emergenza del momento, i migranti che bivaccano sui binari di mezza Italia nella speranza di raggiungere un’Europa che ha chiuso loro le porte e sputato in faccia al governo italiano.
    Avrebbe coordinato i soccorsi, quel Matteo, magari alzato un po’ di polvere con dichiarazioni roboanti. Ma avrebbe comunicato ai cittadini la presenza fisica dello Stato, di uno Stato giovane, energico e impegnato ad affrontare i problemi in modo anticonformista. Così avrebbe oscurato le parole d’ordine dell’antistato leghista, incarnato da quel Maroni che, da quando è finito nel tritacarne per l’assunzione delle sue amiche, ha dismesso i panni del burocrate invisibile per trasformarsi in un Salvini senza felpa che vuole mandare l’esercito a sparare sui treni.
    Giglio Magico, attenzione: l’esercizio del potere ingrigisce, spolpa e fa perdere di vista l’essenziale. Chi ha plebiscitato il vostro Renzi alle primarie e dato il 40% dei voti europei al Pd lo ha fatto per avere Matteo. Se avesse voluto un leader imbalsamato si sarebbe tenuto Letta, che era più competente.

    RispondiElimina
  2. Los senadores Jerry Moran (republicano por Kansas) y Angus King (independiente, Maine) introdujeron el jueves un proyecto legislativo para restaurar el comercio con Cuba, luego de días en que han sido noticia las iniciativas republicanas en la Cámara de Representantes contrarias a la política cubana de la administración Obama.
    La iniciativa introducida en el Senado por Moran y King (Acta de Comercio con Cuba 2015, Cuban Trade Act 2015, S. 1543) daría al sector privado la libertad de exportar bienes y servicios a la Isla, además de proteger a los contribuyentes estadounidenses de cualquier riesgo asociado a esas transacciones.
    “Me enorgullece contar con mi colega King al introducir el Acta de Comercio con Cuba 2015. Cuba está a solo 90 millas de nuestra frontera, lo cual le hace un mercado natural para los granjeros y agricultores de nuestra nación”, afirmó Moran, quien se alineó con la política de Barack Obama y se pronunció por levantar “el anticuado embargo”.
    “Como la Guerra Fría que le dio origen, el embargo debería quedarse solo en los libros de historia. El Acta de Comercio con Cuba finalmente eliminaría la política del embargo y establecería una nueva relación económica con Cuba, que traería más negocio para empresas estadounidenses y ayudaría a la economía de Cuba y a su gente a prosperar. Hace mucho que debimos dar este paso, y espero que el Congreso actúe para traer nuestra política hacia Cuba al siglo XXI”, agregó el senador de Kansas.
    Según fuentes de prensa en Washington, entre otros avances, la S. 1543 permitiría a agricultores, rancheros, pequeños negocios y otras industrias del sector privado hacer negocios libremente en Cuba, y posibilitaría a instituciones financieras de EE.UU. dar créditos libremente a la Isla, además de asegurar que no haya riesgos financieros en esos negocios para los contribuyentes estadounidenses.
    Los dos senadores son también patrocinadores del Acta de libertad para viajar a Cuba (The Freedom to Travel to Cuba Act of 2015, S. 299), que establecería un alivio en las restricciones de viaje a Cuba y eliminaría las restricciones bancarias asociadas a los viajes impuestas por largo tiempo a los ciudadanos estadounidenses.
    El pasado martes 9 de junio, la Cámara de Representantes aprobó por estrecho margen (210-216) el proyecto legislativo H. R. 2577, una ley de asignaciones que establece los fondos para los departamentos de Transporte y de Vivienda y Desarrollo Urbano en el año fiscal 2016.
    Más allá de esos temas domésticos, el gobierno ha criticado las restricciones a los viajes a Cuba que plantea una de las cláusulas añadida al cuerpo de la ley por los republicanos en la Cámara, con el objetivo de obstaculizar la apertura de rutas aéreas regulares a la Isla y la llegada de barcos de cruceros a puertos cubanos.
    Otra cláusula añadida a la ley de asignaciones para el Departamento de Estado -aprobada el jueves por un panel de la Cámara pese a las objeciones de la Casa Blanca, al implicar también recortes presupuestarios condicionados en esa área- restringiría los fondos para establecer una sede diplomática en Cuba más allá de las facilidades existentes actualmente en la Isla.

    RispondiElimina
  3. Posso permettermi di chiederti notizie dell Akita inu, sono ignorante in materia. Pero' mi interesserebbe sapere il perche' di una scelta precisa.Anche a me e' venuta la voglia, molto combattuta, di un cane, ma pensavo a un Pincher. Grazie - YUMA

    RispondiElimina
  4. Hai visto on Francia che hanno chiuso la frontiera agli eritrei? Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto
      Ce li hanno rimandati indietro...

      Elimina
  5. Sai Milco che sui treni delle ferrovie nord,che io utilizzo spesso,in molte tratte Gallarate Milano ad orari notturni il controllore viene scortato da due body guard di agenzie sicurezza privata(di solito africani o russi armadi a 4ante)perché già verificatisi casi aggressione?...sui migranti..beh ...una cosa mi ha colpito;al di là che manco dovrebbero arrivare etc etc cose che condivido,come è possibile che in un paese che si dice civile bivacchino in tende di fortuna in stazione a Milano,tra il diffondersi di malattie come scabbia e malaria?le immagini di quei bambini fanno male male..dico io con tutte le caserme dismesse (tanto x fare un esempio)...passando allo sport solito schifo Lotito e co. ma non è novità e il Milan risorto che compra tutto con i soldi di uno che nessuno conosce manco alla borsa di Hong Kong e che valuta un miliardo pagandone meno della metà delle azioni piu di 400milioni una società che secondo il Financial times al netto dei debiti vale per intero 400milioni e spiccioli..boh....ma a nessuno viene il dubbio siano soldi del Cavaliere che rientrano creativamente diciamo cosi?buon sabato Milco...io lavoro hasta la 24..fino a esaurimento batterie
    stefano

    RispondiElimina
  6. Oggi hsnno fatto sloggiare i migrsnti dalle stazioni.....ora sono in giro per le città. ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dire ricevo una visita in casa ma mica pulisco butto polvere sotto il tappeto...ma si...disperdiamoli per la città si notano meno...una vergogna senza fine..ciao Milco..report giornaliero tempo....sole scuro da terra delle Fiandre qui ..
      stefano

      Elimina
    2. Oramai i meteo fanno terrorismo mediatico

      Elimina
  7. Mentre la mafia al governo si arricchisce con l'immigrazione clandestina, ne fanno le spese - come sempre - i cittadini e i poveri migranti. Sbarcati convinti di aver risolto i loro problema, si trovano invece buttati in mezzo a una strada. Questa e' l'accoglinza di cui tanto si parla. E il Vaticano che blattera tanto incoscientemente! Quanti ne ha accolti lo Stato pontificio? E, ditemi, secondo voi quando finiranno gli arrivi abusivi? Beh, quando si sara' svuotata l'Africa e parte del medio oriente. Ce li prendiamo tutti in Italia e lli usiamo per costruire un paese di piramidi, di sfingi e di moschee, poi chiameremo Antonio e Cleopatra a regnarvi, ma per favore, che non ci aumentino le tasse, ne' metano imu e tasi anche sulle piramidi! - YUMA

    RispondiElimina
  8. Magari se non si destabilizzava il nord Africa molti non sarebbero partiti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, ringraziamo come sempre gli amici americani, in primis (che stanno usando l' Isis per completare l'opera), insieme ai francesi e agli inglesi; un pensierino anche all'ex (per fortuna) presidente Napolotano che allora ci mise lo zampino. - YUMA

      Elimina
  9. Gente questo e' solo l inizio. I fenomeni migratori si innestano per arrivare a conclusione nel giro di molti anni. Cosi' e' caduto l 'impero romano, dopo tanto, tanto tempo. Nulla cambiando, ne verranno su a decine di milioni. Alessandro.

    RispondiElimina
  10. Normale in un pianeta dove il 10% della popolazione gestisce il 90% delle risorse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, e' vero, pero'.....Parli di sicuro di quel 10% che da secoli si spezza la schiena nei lavori dei campi, nelle fabbriche, nelle miniere, sulle catene di montaggio, nei cantieri e anche, perche' no, sui banchi di scuola alla ricerca continua del miglioramento delle proprie, ma anche dele altrui condizioni di vita. Attraverso vari enti aiutando, magari non abbastanza, pero' aiutando, le popolazioni che ne hanno bisogno. Non fraintendetemi, non sono razzista, lasciatemi spezzare una lancia anche a favore della nostra operosa popolazione. Mentre tanti altri si impegnano in altri tipi di lavori, magari passando la giornata a fare la punta alle frecce. Certo prescindendo da altri discorsi tipo quello di chi e' andato in Iraq a "portare la democrazia", o in Libia a portare l'ordine occidentale", ecc. - YUMA

      Elimina
  11. Bah....se non abbiamo colpe per essere nati facendo parte di quel 10% non abbiamo neanche meriti particolari, bastava poco per essere dall'altro lato della barricata

    RispondiElimina
  12. Beh, le scoperte scientifiche, la medicina, la tecnología, la civilta' insomma che e' a disposizione e di aiuto per tanti, appartengono alla cultura di questa parte. Magari se fossimo nati dall'altra parte, col nostro dna (dico una stupidaggine), avremmo contribuito significativamente allo sviluppo. - YUMA

    RispondiElimina
  13. Con la parentesi ti sei gia' risposto da solo.

    RispondiElimina
  14. da stasera ho una famiglia (proveniente da Venezia) nella mia casa di renta. Resteranno una settimana perchè il figliolo da domani frequenterà il centro federale di tennis estivo. Ce l'ho messa tutta per farli sentire a proprio aggio. P68

    RispondiElimina