mercoledì 16 dicembre 2015

CHI APRE, CHI CHIUDE


Come penso sia avvenuto in tutta Cuba, anche a Tunas in questi ultimi 2 anni molti locali si sono aperti mentre altri sono stati chiusi.
La citta' ha visto l'apertura di nuovi posti dove mangiare decentemente, ma anche la chiusura di alcuni paladar storici per i motivi piu' svariati.
Il PARADISO era un bel localino, forse un po' nascosto ma si mangiava bene spendendo il giusto.
E' stato chiuso un'anno fa perche', pare, il marito della duena, in quei locali volesse fare un locale per Santeria.
Il MONCLOA era forse il paladar che lavorava di piu' in citta', chiuso dopo un bliz della policia in cui furono trovate nel congelatore un discreto numero di aragoste.
In realta' pare che la cosa sia stata pilotata dalla duena, stanca di vedere il marito cucinero con le mani appoggiate al culo di ogni cameriera che arrivasse a tiro.
Ha chiuso I SAPORI, locale in pieno Boulevard aperto da un veneto che, all'inizio, funzionava benissimo.
Pare che il veneto, per motivi famigliari, abbia abbandonato la postazione, lasciandola in mano ai cubani che, ovviamente, in 3 mesi hanno mandato il locale dal culo.
Per contro, in questi ultimi 18 mesi, hanno aperto alcuni locali nuovi in citta'.
Di Mario ho gia' parlato, spaghetteria senza troppe pretese ma dove, oltre a mangiare bene si respira un'atmosfera molto italica.
Nella via centrale, di fronte al registro civil, ha aperto un paladar cubano, ci sono stato un paio di volte.
Ho preso sempre la rueda de pargo pagando un cazzo, la prima volta buonissima, la seconda cruda...la solita storia di sempre...
E' anche il locale eletto a luogo di ritrovo dei rastraciancleta italici visto che con 5 pesos cubani possono riempirsi la pancia con un inquietante potaje.
Los Hermanos e' un bel locale adiacente al parque centrale.
Non ho molto da dire perche' non ci sono mai stato, quando ha aperto non mi piaceva il buttafuori, o buttadentro, che c'era all'ingresso....a Tunas.
A quest'ultimo giro non e' capitato, mi riprometto di andarci durante il mio prossimo viaggio.
C'e' chi ne parla bene e chi male, non avendo l'abitudine di parlare di cose che conosco poco sospendo il giudizio fino al mio rientro.
Mi limito a notare che mentre prima, alla sera, c'erano molte macchine davanti al locale, ora ce ne sono di meno, ma magari e' solo un caso.
Sul Cache' invece non ci ho preso per nulla, anche se sono in foltissima compagnia.
Quando entri in quel locale esci da Cuba per mettere piede in Europa, una buona Europa.
Baristi giovani di bell'aspetto e competenti, cameriere carine e sorridenti (ne ha cambiate gia' 26...) un dj che mette musica.
Locale ideale per un cocktail o anche per mangiare a buon livello.
Grande schermo per la musica che e' soffusa oltre che di buona qualita'.
Cerveza nazionale a 1.80, cocktail a 3 cuc.
Pensavo, prendendo una cantonata storica, che questo locale fosse troppo avanti per Tunas, magari perfino per La Habana.
Invece lavora alla grandissima.
Dopo cena prima dell'apertura della disco ci trovi molti stranieri ma anche gnocca dura, da sola, tirata alla grande che si appresta a una serata di lucha in disco.
Da una certa ora in poi si riempie di cubani che possono permettersi di lasciarci 20 cuc come per ridere.
Evidentemente anche a Las Tunas c'e' un giro di gente col grano in saccoccia e questo a prescindere dalla nostra presenza.
Ci sono stato alcune volte, dopo cena, Mojito, Pina Colada e Caipirinha buonissima, servizio impeccabile, prezzo piu' caro che altrove ma ottimo rapporto con la qualita'.
Pare che il dueno sia un catalano con un paio di soci, o gerenti cubani.
Un paio di miei conoscenti italici hanno offerto un centone per il locale, l'attivita' non i muri, offerta che neanche e' stata presa in considerazione....
Classico locale da portarci la gnocca fina, non la smadlappata che tira su dal naso, gesticola quando parla ad alta voce e ha le piccole labbra come la giacca di Kit Karson.
Questa sera in coppa Italia giochiamo contro la banda della Magliana a casa loro.
Non posso, onestamente, chiedere di piu' al volatile notturno, visto lo splendido lavoro svolto durante i sorteggi di Champions.
Cerco che se gli rimanesse un po' di energia.....

27 commenti:

  1. Dietro a tutte le favole che si rispettano ci sono storie e personaggi che valgono la trama di un film. Il Leicester, capolista in Premier dopo 16 giornate, non fa eccezione. Un albo d’oro vuoto, la porta difesa da un figlio d’arte (quasi) sconosciuto, un bomber cresciuto in fabbrica e, perché no, un allenatore, Ranieri, finora più famoso per gli sfottò ricevuti da Mourinho che per i “tituli” vinti sul campo. Il 14 dicembre 2015 (con il 2-1 al Chelsea) il destino potrebbe aver imboccato una strada diversa. Nel caso, questi sarebbero gli ingredienti del film.
    1) MAI PRIMO IN PREMIER
    Nei 131 anni di storia il Leicester vanta solo tre Coppedi Lega e sei vittorie in seconda divisione. Il miglior risultato di sempre nella massima serie inglese è il 2° posto del 1928/1929.



    2) DA 9 PARTITE SENZA SCONFITTE

    Nelle ultime 20 gare il Leicester ha totalizzato 13 vittorie, 6 pareggi, una sconfitta con 44 gol fatti e 23 subiti. E anche 9 partite senza sconfitte, miglior serie positiva dal 1966.


    AP



    3) UN ANNO FA ERA AL 20° POSTO

    Il 14 dicembre 2014 esattamente un anno fa, il Chelsea era al 1° posto in Premier, il Leicester al 20°. Ora il Leicester è 1° e il Chelsea 16°.



    4) LA RIVALITÀ RANIERI-MOURINHO

    Ai tempi in cui allenavano in Italia, Mourinho (che era all’Inter) disse di Ranieri (che stava alla Juve) «A 70 anni ha vinto solo una coppetta», «E’ di mentalità rigida e antiquata» e per lui coniò il famosissimo «Zero tituli».


    REUTERS



    5) LA STELLA VARDY

    Jamie Vardy, 28 anni, è la stella del Leicester e capocannoniere della Premier con 15 gol. Fino al 2011 lavorava in fabbrica. A fine novembre ha battuto il record di gare consecutive con gol che apparteneva a Van Nistelrooy: 11.



    6) I “GEMELLI” DEL GOL

    Mahrez e Vardy (26 gol e 8 assist finora) sono costati insieme 2 milioni di euro: 400 mila steriline Mahrez e un milione di sterline Vardy.


    LAPRESSE



    7) GLI EX “ITALIANI”

    Con Ranieri giocano anche due vecchie conoscenze del calcio italiano: il difensore franco-tunisino Yohan Benalouane (ex Atalanta) e il centrocampista svizzero Gökhan Inler (ex Napoli).



    8) IL FIGLIO D’ARTE

    Il portiere del Leicester è Kasper Schmeichel, il figlio 29enne di Peter Schmeichel, leggendario portiere danese del Manchester United.


    REUTERS



    9) L’ULTIMA PROVINCIALE

    L’ultimo scudetto lontano da Londra e Manchester risale al 1994-1995 quando vinse il Blackburn di Shearer. Ma c’è il precedente di una provinciale. Nel 1978 il Nottingham Forest vinse la Premier. L’allenatore era Clough.



    IL DESTINO TORNA

    10)Prima di ieri l’ultimo tecnico del Chelsea a perdere una partita con il Leicester era stato proprio Ranieri.

    RispondiElimina
  2. Ranieri....chi lo avrebbe detto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vardy mi pare uno che ha trovato suo anno magico per poi riecclissarsi tipo Protti o Silenzi...bravo Ranieri...certo evocare il mitico Clough...ciao e chiedi ultimo sforzo al gufo prima del riposo natalizio
      Stefano

      Elimina
    2. Il Gufo è sfinito ma come il suo dueňo....non molla!

      Elimina
  3. Zio un bel locale come il Cachè...un giorno...

    Aperitivi e serate a tema con musica deep...chill...altre rock...molto drink e poco food...dove si respira la "Buona Europa" che ancora molti sognano sull' Isla...

    Freccia

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Quanto è grande il Cachè?

      Freccia

      Elimina
    2. Una cinquantina di posti forse piu'

      Elimina
  5. Oramai anche a Cuba bisogna investire soldi veri
    Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo, bisogna poi anche viverci

      Elimina
    2. Parole sante...se no tutto in malora...Milco secondo una tua stima quanto è stato l'investimento iniziale per aprire un posto cosi avanti come il Cache' e quanto tu credi fatturi?mi piacerebbe farmi un'idea in proposito
      Stefano

      Elimina
    3. Quanto incassa(la parola FATTURA a Cuba è una bestemmia) non lo so.
      Metterlo su....a naso 60/70

      Elimina
    4. 200K anno...a salire...

      da valutare poi l' utile d' esercizio...

      sarebbe curioso, tutti insieme, tentare un conto economico previsionale e relativo flusso costi/ricavi...

      magari dopo le feste...

      Freccia

      Elimina
    5. Premesso che stiamo parlando come fossimo al bar...

      stando alle poche info che abbiamo (50/70 posti, ottima affluenza, prezzo medio della consumazione, il proprietario che pare abbia rifiutato 100k)...ipotizzerei largo circa almeno quel ricavo...
      ricavo e non utile.

      Freccia

      Elimina
    6. Senza ulteriori dati è difficile sbilanciarsi...

      Elimina
  6. Non sapevo di questo Cache',deve essere interessante,da come lo descrivi sembra locale che da grande città europea tipo Barcellona...si può forse paragonarlo al jazz Cafe' dell"Avana?mi riprometto di visitare tunas anche per questo...a qualche lettore del Blog poco avvezzo alle dinamiche cubane farà sorridere del paladar chiuso con bltz annesso causa langosta...ma questa è Cuba!!!ciao Milco
    Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente di più facile.
      Quando arrivano i controlli la prima cosa che fanno è apeire frigo e congelatore.

      Elimina
  7. La Roma perde ai rigori con lo Spezia in un olimpico deserto....

    RispondiElimina
  8. Il Carpi elimina la Viola.
    O'Napule e Inter già passati

    RispondiElimina
  9. 1-0 Zaza
    Mezzora senza un azione....

    RispondiElimina
  10. Primo tempo vergognoso.
    Niente altro da dire.

    RispondiElimina
  11. Partita non giocata....un derby....
    Ma vaffanculo Ventura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Santa Fè-
      Mi hanno rovinato la settimana..ci stà perdere però giocando da Toro! avessero perlomeno azzoppato Zaza sarei andato a dormire sereno!che mezzo uomo.
      Scusatemi ma non sono sportivo e non lo sarò mai.

      Elimina
  12. Mi stupisce Cairo.
    Un vincente che non si accorge di avere in casa un pagliaccio....

    RispondiElimina
  13. Santa Fè- Sai bene che io sono con Ventura nel bene e nel male..la disparità in campo è enorme poi se il toro non mette le palle è finita, Baselli e Belotti non pervenuti, è mica colpa del Mister.
    Caro Milco sai bene che quando è arrivato il Mister eravamo senza speranza, l'ambiente ostile, gli Ultras che aggredivano in ristorante i giocatori, poi uno può essere simpatico o meno, mister libidine a te ha fatto sempre questa seconda impressione, però se TUTTI ci invidiano un Mister che resuscita giocatori un motivo ci sarà.
    Che differenza trovi nella gestione della panchina del Mister tra le partite degli ultimi due derby e Bilbao?

    RispondiElimina
  14. Ventura ha un solo gioco;tutti dietro a tener palla e sperare nel contropiede...se davanti hai i Cerci e gli Immobile di 2 anni fa bene altrimenti....
    Ieri doveva solo scusarsi con noi e non raccontare le solite cazzate.
    Questo del Toro non ha capito niente.

    RispondiElimina