mercoledì 20 gennaio 2016

"FROCIO"



Ieri sera al S.Paolo durante la partita Napoli-Inter, il mister partenopeo, Sarri, fino a ieri persona quasi sempre (c'e' una recidivita') intelligente e mai sopra le righe, ha dato del “frocio” al collega Mancini allenatore dell'Inter.
La vulgata dice che sono cose che succedono, che dovrebbero restare in campo ecc. ecc.
Non sono d'accordo, un conto sono le partite amatoriali, un'altro la serie A dove i calciatori e gli allenatori sono presi ad esempio dai giovani, i loro atteggiamenti mutuati da chi vede in loro, per motivi misteriosi, dei punti di riferimento.
Da tempo, in Italia, il termine “frocio” o “finocchio” e' entrato nel lessico comune, quasi sempre per situazioni fuori contesto.
Ad esempio, quando un Villans manca a una partita, ognuno di noi, in contemporanea, manda un sms al vacante con scritto FINOCCHIO.
Diciamo che da noi la parola oramai e' ampiamente sdoganata e viene usata spesso a sproposito.
La mia posizione e' nota, ognuno in ambito sessuale puo' fare quello che vuole, entro i limiti di legge.
Per me gli omosessuali possono sposarsi mettendo in comune i beni, non sono d'accordo sul fatto di poter adottare dei figli.
A Cuba il discorso e' parecchio differente.
Intanto occorre fare una distinzione fra gay e maricon.
Forse e' una distinzione piu' spagnola che cubana, ma il gay e' visto come una sorta di omosessuale di classe mentre il maricon e' la classica culandra pronta a tutto.
Nella maggiore delle Antille il percorso che gay e lesbiche hanno affrontato negli e' stato lungo e tortuoso.
Ero presente quando, 10-15 anni fa, l'unico omosessuale dichiarato di Las Tunas animava la discoteca, ma veniva anche messo in galera un giorno si e uno anche.
Fra l'altro persona squisita che, da anni, vive in Italia, eravamo amici spero davvero che sia felice.
Ricordo che per ottenere la carta blanca per uscire dal paese dovette subire ogni sorta di umiliazione.
In quegli anni le cose funzionavano cosi'....
Bastava che il popolino vedesse due uomini frequentarsi, per i piu' svariati motivi, per un certo periodo in modo assiduo, perche' i due fossero bollati come maricon.
Ricordo che accadde anche al vostro umile scriba che era spesso in giro insieme al suo amico, quello che ora e' preso.
Ora, a me tutto mi si puo' dire......
Oggi invece tutto e' cambiato.
A Las Tunas e' normale vedere andare in giro “donne” improbabili che in realta' sono maschietti fatti e rifatti.
Dietro a casa nostra (dove vivo) c'e' un gay o un travesti grande come un norvegese che da anni esercita indisturbato.
Fra le altre cose sono apparsi anche i trans operati, non so se a Cuba o all'estero.
Dopo le uscite e le dichiarazioni di Mariela Castro oramai si sentono legittimati, non li ferma piu' nessuno.
All'Avana credo che il fenomeno sia ben piu' sviluppato, esiste un turismo dedicato esclusivamente a loro.
La cosa che un po' infastidisce e' che mentre alle fanciulle la policia conta anche i peli del culo, questi possono esercitare indisturbati in pieno giorno e sotto la luce del sole.
La policia, cosi' efficiente quando c'e' da ficcare in galera l'ultima guajira trasfertista, che vive nell'ultimo campo ai piedi dell'ultimo monte, lascia completamente indisturbati gay e travesti in modo che possano esercitare senza problemi.
Esiste anche tutto un mondo lesbico che pero', rispetto a quello maschile, resta ancora sottotraccia.
Ne conosco alcune, quando possibile....piatto ricco....
Pero' ancora non si manifestano pubblicamente, magari molte sono sposate con figli e la posta in gioco potrebbe essere importante.
Ad esempio e' noto che Puerto Padre sia un luogo dove le lesbiche ci sono sempre state e hanno proliferato nel tempo.
Una cosa che apprezzo poco sono quelle ostentazioni stile gay pride che, ritengo, siano la cosa piu' dannosa che quel mondo possa fare a se stesso.
Comunque Sarri....che figura di merda.....brutto colpo per “noi” tifosi napoletani....

 Risultati immagini per sarri mancini lite

32 commenti:

  1. Un finale mai visto e che è destinato ai tempi supplementari. L’Inter vola in semifinale di Coppa Italia, due reti al Napoli: poi l’affondo ed il caos. I fatti: l’interista Ljajic mette il sigillo alla gara con il colpo del raddoppio, i due tecnici si affrontano faccia a faccia. «Mi ha dato del gay, si deve vergognare. Uno come lui - racconta Roberto Mancini, tecnico nerazzurro - non dovrebbe più entrare in uno stadio, almeno in Inghilterra sarebbe così. C’era il quarto uomo, ha ascoltato tutto, ma non ha fatto niente: Sarri è un razzista, fa male sentire certe frasi da un collega di sessant’anni..».
    SARRI: «COSE CHE DEVONO RESTARE IN CAMPO»
    Mancini è una furia, ai microfoni della Rai appare persino scosso: l’Inter non fa parlare nessuno dei suoi giocatori, meglio uscire di scena in silenzio. E, Sarri? Il grande accusato conferma, di fatto, le offese, il suo momento di follia. «Sono cose che capitano nel calcio. A me - racconta l’allenatore del Napoli - i vecchi hanno sempre insegnato che queste cose finiscono in campo. Sarà stata colpa dell’adrenalina, non so: gli avrei potuto dare del democristiano, gli ho detto la prima cosa che pensavo...»..
    RISCHIO DI UNA MAXI-SQUALIFICA
    Sarri chiede scusa «..a tutti. Al mondo omosessuale, la mia storia insegna che non ho mai assunto atteggiamenti razzisti di nessun genere...». Il finale alla rovescia del San Paolo sarebbe nato da un equivoco perché, a tempo scaduto, sul tabellone del quarto uomo compaiono ben nove minuti di recupero: un errore che porta Mancini a chiedere spiegazioni e, poi, alla rissa verbale. «Mancini ha accettato le mie scuse? No, mi ha detto sei un vecchio caz..», spiega Sarri. Cosa accadrà adesso? Il tecnico del Napoli rischia una lunga squalifica, almeno quattro mesi: molto dipenderà dal referto arbitrale che finirà sul tavolo del giudice sportivo Tosel.
    IL PRECEDENTE A EMPOLI
    Maurizio Sarri è già stato protagonista in passato di episodi di omofobia. Quando allenava l’Empoli in seguito all’espulsione di un suo giocatore, Mario Rui, si presentò davanti ai microfoni dicendo: «Il calcio è diventato uno sport per froci. Abbiamo subito il doppio dei falli ma i gialli li abbiamo presi tutti noi. Il calcio è uno sport di contatto e non Italia si fischia molto più che in Inghilterra con interpretazioni da omosessuali».

    RispondiElimina
  2. massimo gramellini

    Hai settantatré anni e ti senti ancora vitale. Sei stato un camionista e adesso sei un camminatore di montagna, abituato a tenere gli occhi aperti, a diffidare. Quando suonano alla porta, in questo martedì di gennaio, dici a tua moglie: vado io. Dall’altra parte dello spioncino ti sorridono due giovani maschi di carnagione chiara. Indossano tute da tecnici, abbozzano saluti in piemontese. Ma tu non apri la porta. Aspetti che ti mostrino un tesserino e si dichiarino in missione per conto dell’Enel. Allora li lasci entrare. Continuano a sorridere e a parlare. Quanto parlano, pensi. Ti raccontano di un problema elettrico, di cavi che finiscono proprio in casa tua e che bisognerebbe controllare. Trafficano con strumenti strani. Finché uno dei due, il più simpatico, butta lì: «C’è un contatto con qualcosa di metallico: ha una cassaforte in casa?». E tu lo guidi fino all’antro che custodisce le povere ricchezze di una vita: qualche anello, qualche medaglia, le posate della lista di nozze. Un minuto dopo ti riappare davanti con il solito sorriso. «Vado a prendere un attrezzo in macchina e torno». Ma non torna più, e tu corri alla cassaforte, e la trovi vuota, e ti dai del fesso, e la rabbia ti monta dentro assieme all’umiliazione e alla pressione. Ti senti un vecchio da fregare, un vecchio da buttare. Esci per recarti dai carabinieri, arrivi al cancello, poi tutto diventa buio.
    Ti chiamavi Franco Colombo e abitavi in una villetta a due piani di Vigliano Biellese. I ladri che si sono presi gioco dei tuoi capelli bianchi e ti hanno pugnalato a morte con le parole meriterebbero l’aggravante di furto con strazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non fargli fare neanche un giorno di galera ma prenderli e tagliargli le mani tutte e due e poi lasciarli andare, Pablo

      Elimina
    2. Scherzi?
      Se provi a difenderti rischi la galera per eccesso di legittima difesa.

      Elimina
  3. Sono pienamente d accordo con te,ha fatto una bella minkiata sarri che a quei livelli non si può ammettere,che vada sui campetti amatoriali ci può stare e passare inosservata,mancio ha fatto il suo gioco da uomo di esperienza,poi a 60 anni dai.....bisogna saperci stare al mondo.paolino.

    RispondiElimina
  4. Nei campi amatoriali io ci gioco e pago per poterlo fare.
    Questi prendono milioni.
    Come lo stadio non deve essere un porto franco dove non si esercitano le leggi di un paese civile anche il campo non deve diventare una specie di giungla dove vale tutto.

    RispondiElimina
  5. Mai visti tanti omoessuali a Cuba come in questi anni. Giuseppe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono sempre stati solo che prima rischiavano le piume.

      Elimina
  6. Santa Fè- Mi dispiace per Sarri, questa caduta di stile se la porterà dietro per sempre, nella vita gli errori si pagano e questo errore è davvero grave per due motivi, quello legato all'omofobia ma soprattuto la mancanza di rispetto verso un collega, secondo il mio parere non è all'altezza della categoria, ripeto mi dispiace molto per lui.
    Il GRANDE Mazzone per quanto fosse eccessivo non è mai caduto cosi in basso, a parte i vari ..rtacci tua che distribuiva come caramelle ma mai contro i propri colleghi.
    I giovani seguono gli esempi dei più grandi e la lezione del Mister Sarri è stata una delle peggiori degli ultimi decenni insieme a quell'altra del Mister Delio Rossi.
    FORZA TORO!!Immobile facci godere a Sassuolo..

    RispondiElimina
  7. Mazzone in confronto a questo era un gigante.
    Per stasera speriamo...sara' dura perche' quelli giocano bene ma sono moderatamente ottimista.

    RispondiElimina
  8. Va bene, Sarri ha sbagliato. E' recidivo. Un perchè sia arrivato in serie A solo a 60 anni ci deve essere.
    Deve pagare. Tutti si sollevano e scandalizzano dicendo che è un professionista e guadagna milioni. Bene. Allora risponda con una multa salata (salatissima, perchè no), ma trovo ingiusto che venga squalificato 4 mesi, compromettendo il lavoro di una stagione e penalizzando una squadra che lotta per lo scudetto e Europa League.

    Lo dico da juventino che potrebbe godere di questa disgrazia partenopea.

    E poi Mancini... fai schifo, sei una merda, una mezza sega (nell'eccezione più pura della parola), che per anni hai insultato i tuoi avversari, giocatori e allenatori. Mi fai vomitare.

    Simone

    RispondiElimina
  9. Simone....linguaggio diverso. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe, non mi pare che in questo blog si sia mai lesinato su termini come merda, sega e vomitare. Non ho mica dato del ricchione a nessuno. Poi se preferisci cancella pure il mio intervento. No problem

      Elimina
  10. Onde evitare sicure risposte a tono di interisti facciamo che da ora in avanti il calcio lo trattero' solo parlando del Toro.
    So come funzionano le cose sui social quando di mezzo c'è il calcio

    RispondiElimina
  11. Ciao a tutti.

    Sono esattamente la mentalità e il linguaggio di Simone e dei milioni di Simone che credono di amare il calcio ad avermelo fatto andare in disgrazia negli ultimi.

    Quelli come Simone non hanno gli strumenti culturali nè sentimentali per capire che il miglior modo di valorizzare le vittorie della propria squadra è quello di rendere onore e riservare rispetto agli avversari; tanto nmigliori essi sono, tanto più illustre il successo dei propri colori.

    Ma Simone queste cose - e chissà quante altre - non le può capire.

    Alessandro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto?
      Dopo la botta ho consentito la risposta.
      Non scrivete altro perché non verrà pubblicato.
      Tolto il Toro, squadra del gestore del blog,col calcio chiudiamo

      Elimina
  12. Milco ammetto ero molto curioso di leggere il tuo commento odierno sulla vicenda Sarri...e quanto hai scritto fa onore alla tua onestà intellettuale perché nella mia superficialità pensavo ti schierassi dalla sua parte visto che hai spesso elogiato quest' allenatore...

    Da interista però ti dico che anche Simone poi tutti questi torti non li ha...Mancini non è mai stato propriamente un esempio da seguire...

    La prossima volta consiglierei al buon Sarri di apostrofare il Mancio come: FIGHETTA ISTERICA!!!

    PER FAVORE ARRIDATECE IL GRANDE MOU...VERY ONE MAN SHOW!

    Freccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Freccia pensavo notasti il video e il perché l'ho postato.

      Elimina
    2. Zio ho un calo di zuccheri...
      vado a magnà e vediamo se con lo stomaco pieno riesco a decifrare questa Tequila Bum Bum...opsss Sunrise...

      Freccia

      Elimina
    3. BAD NEWS!

      Avrei preferito restare nella mia beata ignoranza...perché c'é veramente poco da decifrare.

      Strani giorni questi...ti spiegherò...

      Freccia

      Elimina
  13. "Ne conosco alcune, quando possibile...piatto ricco..."

    Milco allora non sono lesbiche maaa bisex perché altrimenti con il cazzo che ti si filano...

    Freccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che frequentano entrambe le rive del Po....

      Elimina
  14. hola! diciamo che è anche una questione di moda tra i giovani ed anche un lavoro dato l'alto numero di turisti maschi che cerca cubani. cmq me encantan las tortillas.....enrico

    RispondiElimina
  15. Non è un delitto dire che ci sono cubani in Italia che pur di non lavorare si lasciano esplorare a fondo.
    Ovviamente senza generalizzare....

    RispondiElimina
  16. il Sarri sente la pressione ,d'altronde lui lo ammette candidamente che questa è l'occasione della vita e il Mancio furbo a mettergli più pressione ancora ,io credo no sia successo niente di che,come è che dicevano i latini?'la cosa è grave ma non seria..piccole cose...tornando a cose importanti è cioè alla maggiore Antille volevo annotare due cose:uno come il machismo o omofobia nonostante progressi sia ancora ben radicato,due :davvero incredibile come trans o operati a Cuba possano esercitare liberamente quasi facendosi beffe della polizia che ha quasi miedo a controllarli mentre verso le ragazze c'è spesso durezza(meno che in passato comunque)...pure questa è Cuba...certo vedere la rampa,il malecon e pure Miramar pieno di travesti e operati a volte a pochi metri dal Pnr fa' specie...ciao Milco..mi lancio in uno dei miei pronostici oggi Toro non perde e J. vince,buona serata...sei già a pieno regime o in fase assestamento?
    stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una socia è a Cuba e mi toccano orari lunghi ma va bene

      Elimina
  17. Rispetto a domenica entrano Zappacosta Gaston Silva Gazzi e Acquah

    RispondiElimina
  18. Pareggio tutto sommato accettabile.
    Serve un portiere....

    RispondiElimina
  19. https://satiricoweb.blogspot.com.es/2016/01/sarri-vs-mancini-finocchio-frocio.html

    RispondiElimina