mercoledì 13 aprile 2016

CASE



Il vostro Cantastorie, ad ogni viaggio, monitorizza le evoluzioni del mercato immobiliare.

Resto dell'idea che inserirsi in questo mercato al momento giusto sarebbe tutt'altro che tempo perso.
Al momento il prezzo delle case, a Tunas, non ha subito un grande rincaro, anzi, forse addirittura i costi si sono abbassati.
Ho conoscenti che per meno di 10 mila cuc si sono portati a casa un appartamentino, da ristrutturare, che nel giro di pochi anni vedra' il suo valore moltiplicarsi.
Infatti, a mio modesto parere, oggi l'affare non lo fai piu' sulla vecchia casa coloniale, quella che devi tumbare e poi ricostruire pagandola, prima di tumbarla, a peso d'oro, ma bensi' proprio in queste casette, questi appartamentini che vengono via a poco.
Ad esempio nella triplanta dove vivo, sopra di noi, vendono un' appartamento vuoto grande come il nostro.
Vogliono 13 mila ma se arrivi con 8/10 mila fra i denti te lo mollano senza fare troppe storie.
I proprietari oramai vivono a La Habana, quella casa e' diventata solo un costo.
La M&S casa particular ci sta' mettendo in contatto con tutto un mondo che, fino a poco tempo fa, non aveva nulla a che fare con Cuba.
L'altra mattina mi telefona un avvocato di Firenze che si occupa di compravendita immobiliare.
Ha una cliente che si e' messa in testa di acquistare alcuni appartamenti a Cuba.
Gli spiego che, al momento, non si puo' fare, a meno che non intesti tutto ad un cubano o trovi il modo di avere la RP.
RP che, fra le altre cose, nella capitale con 1000 cuc si compra....ma lasciamo perdere, io queste cose non devo e non posso scriverle.
Comunque a questa faccenda della compravendita immobiliare a Cuba ci stiamo pensando....prendi soldi da chi vende e da chi compra senza investire capitale, Simone e' a Cuba, in questo momento anche con questa mission....vedremo.
A quest'ultimo giro sono stato sul punto di comprarmi una placa in piena zona centrale, con poco piu' di 1000 cuc veniva via.
Poi ho pensato che per parecchi mesi non sarei tornato, che poi avrei dovuto costruirci sopra qualcosa, che non avevo alcuna voglia di avere a che fare con quei fancazzisti e ho preferito rimandare la cosa a data da destinarsi.
Forse mai.
Visto che non so stare fermo ho pero' finito la ristrutturazione del mio cuarto.
Non era necessaria perche' era ammobiliato a la cubana di tutto punto, ma visto che era mobilio dell'anno de la bomba ho preferito dare una rispolverata all'ambiente.
Senza pero' esagerare anche per una questione di rispetto nei confronti di chi mi ospita.
Un cuarto di lusso in una normale casa cubana....non va bene, mi sono limitato all'essenziale che, detto per inciso, per me va benissimo.
Ci sarebbe la porta da cambiare ma o le cambio tutte o resta quella per il discorso che facevo prima.
Non mi e' costato nulla, o meglio, ho utilizzato una parte dei miei proventi di Grande Torino, ho sempre detto che non li avrei certo portati in Italia ma reinvestiti in loco.
Sono stato, anche in questo caso, di parola.
Con poco piu' di 500 cuc mi sono tolto la paura.
Un escaparate, un colchon, la cama, 3 quadri, un multimobile, un piccolo comodino acquistati in loco.
Il ventilatore gia' c'era.
Dall'Italia ho portato tappeti, lenzuola, copriletto, sopramobili.
Mancano ancora las cortinas e una piccola lampada per il comodino.
Non c'e' l'aire ma non la voglio, fosse per me i venditori di quegli aggeggi vivrebbero sotto un ponte.....
Mancava la pintura per il cuarto, tinte forti, azzurro per i muri e rosa per il soffitto.
Come si vede dalle bruttissime foto ho risolto anche questo problema.
Ho portato dal bel paese 4 boccette di pigmento, 2 rosse e due blu, a Cuba ho comprato due latte di bianco.
Il decoratore e' quello che mi ha dipinto Grande Torino, con 150 pesos mi ha fatto il lavoro.
Tenete conto che oggi, per dipingerti una camera, chiedono sui 10 cuc, in Italia 4/500 euro....se va bene.
In tutto pintarmi il cuarto mi e' costato meno di 35 euro, materiale incluido.
Come vedete neanche in questa ultima vacanza sono stato proprio con le mani in mano.
Quando tornero' a Cuba chissa' cosa mi inventero'...


31 commenti:

  1. massimo gramellini

    Doina Matei è la ragazza romena che nell’aprile di nove anni fa uccise la coetanea Vanessa Russo sulla metropolitana di Roma, conficcandole la punta dell’ombrello in un occhio al culmine di un litigio banale su chi aveva spinto chi. Nove anni dopo, già fluttua in semilibertà tra i canali di Venezia e sul suo profilo Facebook posta foto di se stessa sorridente al mare. Nove anni di carcere per un omicidio rappresentano la vergogna del legislatore italiano, anche se mai come i cinque scontati, scontatissimi, dal pugile Alessio Burtone per avere ammazzato con un pugno un’infermiera romena alla stazione Anagnina, sempre a Roma. Oggi però la questione sono le foto di felicità diffuse dall’assassina. Doina Matei ha tutto il diritto di essere contenta, visto che la legge glielo consente. Ma ha diritto di mostrare la sua contentezza al mondo, e quindi anche ai parenti della vittima, attraverso un social network?
    Quelle immagini indignano e il moralismo non c’entra. Neanche il desiderio di vendetta. C’entra la sensibilità. C’entra che se ammazzi una persona, dovresti almeno avere il pudore di tenere per te le tue emozioni gioiose, senza ostentarle e tantomeno condividerle con chi patisce ancora le conseguenze del tuo delitto. Chi uccide per futili motivi mostra scarsissima considerazione del prossimo. Nove anni di carcere dopo, Doina Matei continua a infischiarsene degli effetti delle sue azioni. Viene il sospetto che per lei la pena, oltre che breve, sia stata inutile.

    RispondiElimina
  2. Cristiano Ronaldo e Kevin De Bruyne sono gli uomini copertina di questa serata di Champions League. Grazie ai loro gol, infatti, Real Madrid e Manchester City si qualificano per le semifinali della Champions League. Per i Blancos è ormai una “dolce” abitudine l’appuntamento con le “final four” (sesta consecutiva), per i citizens è invece la prima volta in assoluto. Ronaldo si conferma un autentico fenomeno e con una tripletta memorabile ribalta da solo lo 0-2 con cui il Wolfsburg aveva battuto il Real all’andata. Con 16 gol il fuoriclasse portoghese si conferma dominatora incontrastato della classifica cannonieri. Zidane tira un sospiro di sollievo, vista le nubi che già sorvolavano la sua panchina. In estate è costato 70 milioni, per molti uno scandalo, ma alla fine il belga De Bruyne ha ripagato l’investimento dello sceicco Mansour portando il City in semifinale a scapito del Paris Saint-Germain. Altra delusione per Zlatan Ibrahimovic, che vede sempre più allontanarsi il sogno di alzare almeno una volta in carriera la coppa dalle grandi orecchie.
    Al Santiago Bernanebu, di fronte ad 80mila spettatori, il Wolfsburg si è sciolto come neve al sole. Il Real pareggia il doppio svantaggio dell’andata in meno di 20 minuti: Ronaldo sblocca il risultato al 16’ deviando da due passi in rete un cross di Dani Carvajal, un minuto dopo il portoghese raddoppia con un colpo di testa su calcio d’angolo di Toni Kroos. Un Real scatenato che colpisce anche due pali con Sergio Ramos, il primo dopo 6’ sullo 0-0 e il secondo al 66’ prima del terzo gol di Ronaldo. Al minuto 77’ il fuoriclasse lusitano regala la semifinale al Real con una straordinaria punizione dal limite. Esplode il Bernabeu, il Wolfsburg è definitivamente al tappeto. I tedeschi hanno avuto in Schurrle il loro uomo più pericoloso, troppo poco per uscire indenni di fronte a un Ronaldo del genere.
    MALEDIZIONE IBRA
    All’Etihad Stadium va in scena la grande serata del Manchester City che per la prima volta nella sua storia si qualifica per le semifinali di Champions League. I citizens, forti del 2-2 dell’andata, nel primo tempo giocano con grande sicurezza e sfiorano per due volte il vantaggio con Aguero. Il Kun al 23’ calcia a lato un rigore concesso dall’arbitro per un fallo di Trapp sullo stesso attaccante argentino. Azione nata da una clamorosa palla persa di Aurier sulla trequarti. Senza Verratti, il Psg perde anche Tiago Motta per infortunio e si rende poche volte pericolosa con Ibra. Nella ripresa i francesi provano a spingere di più, ma anche Di Maria non è in serata. Proprio nel momento migliore forse dei francesi, arriva al 76’ il gol del Manchester City con un gran destro a giro dal limite di De Bruyne. Rete viziata però da una possibile posizione di fuorigioco di Aguero. Nel finale il Psg sfiora il pareggio con Cavani, fermato in uscita da un grande Hart. Annullato anche giustamente una rete ad Ibra per fuorigioco. Il City però controlla e porta a casa una vittoria fondamentale, per i francesi invece i quarti restano un tabù: quarta eliminazione consecutiva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il real è veramente ronaldo dipendente un vero fenomeno,il psg grande delusione a mio parere sulla carta molto più forte degli inglesi.vediamo stasera.

      Elimina
    2. Mi diverte più Cristiano di Messi

      Elimina
  3. Davvero ben arredata e ben fatta la tua camera,a Cuba con poco ancora si può comprare una casa,altro che in Italia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' essenziale.
      Potevo fare di piu' ma, ripeto, devo rispettare chi ci vive e mi ospita

      Elimina
  4. Hai fatto un cuarto de renta. Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maomeno.
      Tieni conto che tutto cio' che serve in una renta; tv, frigo stereo, ci sono gia' nella casa.
      L'aire non mi interessava.

      Elimina
  5. Anche io mi sono buttato nel mercato immobiliare cubano,avevo comprato 2 anni fa un appartamento in centro a Santiago cioè lo aveva acquistato mia suocera in loco ci ho fatto la vacanza ma aveva i cuarti cama veramente piccoli direi indecenti, fortunatamente siamo riusciti a venderla al vicino un ragazzo omosessuale fidanzato con uno svizzero,ho ripreso i miei soldi anzi ci ho guadagnato un millino e abbiamo finalizzato un altro acquisto in reparto marialina vicini a la plaza de la revolucion con 12000 cuc stavolta ci siamo affidati alla cugina di mia moglie che è stata già in Italia quindi capisce un po' di più, è una casa con patio c'è qualche lavoro da fare ma la cugina ha già traslocato per seguire i lavori di modo che a febbraio 17 sia pronta per le nostre vacanze, dalle foto sembra ok ma le sorprese sono sempre dietro l'angolo. Già mi ritengo fortunato ad aver venduto quell'appartamento in centro ora tutte le energie(leggasi euri)sono per il nuovo acquisto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene la cugina ma....stai dietro TU alla cosa...

      Elimina
    2. Lo so hai ragione ma purtroppo non ho la possibilità questo anno di andare vuoi per il lavoro vuoi per il vile danaro non riusciamo anche perché ad andare siamo in tre io la moglie e la piccola quindi inizia a diventare pesante,sono costretto mio malgrado a fidarmi della cugina e che dio me la mandi buona.

      Elimina
    3. Occhio.
      Un caro amico italiano ha provato a.. gestire i lavori da qua'.
      Dopo 2 mesi ha interrotto il tutto....tu sabe...

      Elimina
  6. hola! non avevo capito che alloggiavi a casa del tuo socio durante i soggiorni cubani. Quando l'itagliano sente parlare di immobiliare scatta e pensa subito a grossi affari, certo fare el corredor ha i suoi bei margini ma è un negocio che almeno nella capitale deve essere già in mano ai cubani americani con tutto un giro di prestanome e sobornos alla gente giusta. Personalmente starei molto attento a comprare qualcosa in condominio per il fatto dell'obsolescenza e la non conformità degli impianti elettrici ed idrici. Queste sembrano piccolezze che ai più non vengono in mente ma presto anche i cubani ci faranno caso. Comunque secondo me in ogni business los gusanos sono avanti. L'ideale sarebbe prendere case singole in zone di pregio de la habana ma siamo su budget superiori. E' vero la capitale cubana è un crocevia importante para conseguir muchos papeles interesantes e non solo cubani ...ya tu sabes. chao Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A patto di....ungere le ruote giuste...

      Elimina
  7. sgrat , sgrat , .... sotto il ponte ci andranno a breve animatori , alquilatori e tenutari di palestre

    RispondiElimina
  8. Ahahah appena ti toccano le palanche

    RispondiElimina
  9. Ho visto le foto

    Tolti i 35€ per la riverniciatura della stanza e sapendo che 1 colchon medio-buono costa sui 100CUC, una cama matrimonile di ferro fatta bene da un herrero onesto costa sui 90CUC, 2 comodini di ferro (tanti ne vedo sulla foto) circa 20 CUC, 3 quadri 30-50CUC, un multimueble di quel tipo e dimensioni sui 40CUC... l'escaparate sarebbe costato meno di 200CUC. Ottimo prezzo!
    Vorrei sapere dove lo hai comprato o chi te lo ha fatto
    COCOLOCO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cama 120 coi 2 comodini
      Altro comodino da casa azul 20
      Colchon 80
      Multimueble 20 da uno in bicicletta
      Escaparate 210 in fondo a calle marti nel portal di una casa vendono mobili ne avevo gia' presi per la renta
      Quadri dalla galleria di Francois 60

      Elimina
  10. Affari immobiliare a Cuba???

    Mi fermo a casa mia, opsss di mia moglie, che um giorno forse, ma forse, vedrá altre 2 stanze + bagno per un piccolo b&b...

    Scelgo la serenitá...

    X Paolino:
    Ho visto tanti ns compatrioti pensare di campare con 300-400cuc salvo poi scoppiare dopo 2-3 mesi a Cuba rimpiangendo l' Esselunga, ľ Ikea, il calcio, ľ adsl...ecc...e molti di loro avevano figli...che ora sono a Cuba con ľ ex moglie...

    La scelta deve essere prima filosofica, di vita, poi economica...altrimenti sono cazzi...cazzi amari!

    Freccia

    RispondiElimina
  11. La scelta è anche anagrafica...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corretto Milco...in etá pensionabile...prima dovresti essere piú saggio...poi dovresti avere pure un "redditto"...sempre che Boeri non inventi qualche minchiata...

      Freccia

      Elimina
    2. Ma sai a una certa età le esigenze....tutte quante...sono più morigerate

      Elimina
  12. Avvocato di Firenze che si occupa di compravendita immobiliare?

    Avrá chiamato anche ľ Ambasciata?

    Freccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho scritto una cazzata.
      Si tratta di un architetto

      Elimina
  13. Rosa che bel colore da maricon :-))
    Loco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano
      Tua sorella era di parere opposto
      Ahahah

      Elimina
  14. Belli i colori del cuarto....ma solo un matto come te a Cuba riesce a vivere senza aire acondicionado.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2 bei ventilatori e la garganta è a posto...

      Elimina
  15. X freccia:Bisogna vedere con quanti soldi campi qua in Italia.

    RispondiElimina
  16. Simeone migliore allenatore in Europa,incredibili risultati da 3 anni con una squadra inferiore,giu' il cappello.

    RispondiElimina
  17. Comunque uno juventino in semifinale è arrivato.
    Rizzoli.

    RispondiElimina