mercoledì 24 agosto 2016

IL SILENZIO

 Risultati immagini per coppie in silenzio

Se non ricordo male, avevo scritto un pezzo sullo stesso argomento un paio di anni fa.
Pero' ci sono situazioni che si ripetono sempre, sono stato testimone involontario dell'episodio in questione a marzo, durante la mia ultima vacanza nella maggiore delle Antille.
Ero in un buon ristorante tunero, ultimamente anche nella capitale della scultura cubana hanno aperto dei buoni locali.
Ovviamente ero in buona compagnia, una negra con due spalle che facevano provincia, un'ostacolista conosciuta alla pista dove vado a correre, pare un'atleta di buone prospettive ma di piu' non saprei dirvi.
Come sempre accade quando porto fuori una ragazza a cena, che sia a Torino a Las Tunas o a Timbuctu, faccio il pirla.
Rido, scherzo, faccio il brillante, perlomeno ci provo, mi diverto e mi piace vedere che anche la persona seduta di fronte con me la passi bene.
La cama e' solo l'eventuale ciliegina sulla torta, con una donna mi piace divertirmi, avere complicita', condividere storie ed esperienze, il resto viene sempre di conseguenza.
Forse e' vero che la cubana al buon cibo italiano preferisce il congri', ma quella sera la fanciulla dimostro' di apprezzare gli spaghetti e il buon vino cileno.
Poi c'e' chi preferisce il chioschetto con il bocadito di puerco perche' e' piu' furbo di tutti....francamente sono problemi (perche' davvero si tratta di problemi....) suoi.
Nel tavolo accanto al nostro c'era un'altro italiano con una blanquita, un'italiano piu' o meno della mia eta'.
La fanciulla non era male, anche se piatta come il tavoliere delle Puglie, una tipa a cui non avrei dedicato un secondo sguardo ma sui gusti personali non si discute.
Era stridente il contrasto fra il nostro tavolo dove si rideva e si scherzava, dove il vino e il buon cibo scorrevano via copiosi e il loro avvolto nel silenzio piu' profondo.
Sembrava una di quelle coppie che stanno assieme da 40 anni, nessuno parlava, lui era in evidente imbarazzo mentre lei aveva una faccia che non ricordo tale neanche sulla poltrona di un dentista.
Eppure lui non era un settantenne col pantalone di flanella tenuto su con le bretelle, erano nel miglior locale della citta', avevano davanti del buon cibo....c'erano tutti gli ingredienti per passarla bene....invece sopra quel tavolo aleggiava una cappa di tristezza.
Mi sono chiesto, una volta di piu', se vale la pena attraversare un oceano per serate simili, se e' giusto ritrovarsi dall'altra parte del mondo, seduto con una stronza che, anche se non e' perdutamente innamorata di te, dovrebbe perlomeno apprezzare tutto cio' che stai facendo per lei.
Nessuno ti obbliga a fare la troia, ma se decidi di farlo...cazzo almeno fallo bene!
Siamo sempre ai soliti discorsi, se nella vita qualche donna l'hai frequentata, sei in grado di riconoscere una persona che vale la pena frequentare da un'altra da sfanculare seduta stante.
Certo, ci vuole un minimo di vissuto, se il solo bollo che si e' in grado di frequentare e' disponibile unicamente a 9000 km di distanza allora e' difficile fare le giuste scelte.
Le ho viste tante volte queste scene, per non parlare di quelle che si fanno portare nella casa de renta di tal turista dicendo al bicitaxi o al taxi di aspettare perche' tanto....si fa tutto in fretta.
Ma vale davvero la pena tirare la cinghia in Italia, magari rinunciare ad altre cose, mettere i soldi da parte per poi sputtanarli con donne simili?
Nessuno vuole l'amore eterno o la fedelta' infinita ma cazzo perlomeno se ti scegli una donna che sia bella, allegra, divertente, coinvolgente, coinvolta e....brava a letto.
Per questa ragione ho sempre fatto una netta distinzione fra le donne da portare al mare o in ristorante e quelle con cui fare soltanto un rapido giro di giostra.
Con le seconde, rispettati i miei canoni estetici, va bene anche un Bignami, con le altre, poche e selezionate, e' bello poter frequentare le lezioni fino a prendere la laurea....per poi tornare in Italia felici e soddisfatti per le scelte fatte.

28 commenti:

  1. Calci in culo ci vogliono con questo tipo di donne. Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh...se ci si porta in giro la prima che ci fa un sorriso sono cose che possono succedere.

      Elimina
  2. Quella confratermina di mafiosi del Cio ha deciso di escludere la Russia dalla paraolimpiadi di Rio.
    Lasciare a casa dei disabili, che hanno trovato nello sport una ragione di vita e di rivalsa contro una sorte maledetta, rappresenta una porcheria senza fine.
    Questa e' politica della piu' sporca, lo sport non ci azzecca nulla.

    RispondiElimina
  3. La Roma esce con le ossa rotte dal preliminare di Champions col Porto prendendone 3 in casa.
    De Rossi, come sempre da di matto, la squadra finisce in nove una partita che avrebbe portato milioni nelle casse societarie.
    Non hanno un portiere decente, vendono Romagnoli per poi fare giocare De Rossi centrale, non sostituiscono lo zingaro venduto, hanno Florenzi e prendono Peres, Dzeco e' un disastro...
    A questo aggiungiamo uno Spalletti che si atteggia a inventore del calcio senza aver mai vinto, nel calcio che conta, nulla.
    Ieri sera hai in panca Totti e El Sha e fai entrare Iturbe....mah.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bruno Peres 5: il ruolo di terzino destro, con difesa a quattro, non sembra esaltarne le caratteristiche e si vede nel corso del match quando, in fase di copertura, concede praterie ai giocatori avversari.

      Bruno Peres 5 – Prova a spingere sulla destra, e riesce con alterne fortune. Dai suoi piedi nascono i pochi pericoli che la Roma crea al Porto. In fase difensiva lascia parecchio a desiderare.

      ALLORA TANTO PIRLA SINISA NON ERA.....

      Elimina
  4. Sto' guardando il tg5...il terremoto....che disastro,povera gente....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia città Milco, a Rieti vivono i miei...mia madre mi ha detto che la scossa è durata una ventina di secondi, ma è come fossero stati 20 minuti...una botta pazzesca, per fortuna a Rieti città nessun danno, nessun ferito, solo tanto spavento...Ad Amatrice invece ci sono 10 morti, speriamo non aumentino...non capisco perchè il terremoto sempre di notte tira...

      Elimina
    2. Circa 3 settimane fa lo abbiamo avuto dalle mie parti, per la prima volta l'ho sentito.
      3/4 secondi ma una sensazione per nulla piacevole.

      Elimina
    3. Che tragedia....ma come al solito finirà così....:Una settimana di pianti...tanta commozione....minuti di silenzio...poi..,di nuovo a parlare di Grandi Opere...del Ponte sullo stretto...ecc..invece di fare tante "piccole opere"...e mettere in sicurezza il territorio...blanco79

      Elimina
    4. Speriamo di no caro Blanco....

      Elimina
  5. Non capisco soprattutto gli yuma che partono dall'Italia per andare a jineteras a Cuba, con appuntamenti già prenotati, e jineteras che vanno a recoger lo yuma già in aeroporto col taxi...un mio amico (ha 27 anni, e potrebbe divertirsi alla grande, senza bisogno di andare a zoccole pagando) due mesi fa è stato a Guanabo, e mi ha fatto vedere le foto delle tipe, su 5 solo 2 erano carine, le altre 3 inguardabili....io dico, visto che spendi soldi per singare, visto che ci parti dall'Italia per singare, almeno sceglitele belle...tra i soldi spesi per il viaggio, la renta del cuarto, le prestazioni, ecc, quante escort si trombava in Italia, senza fare 24 ore di volo, e soprattutto senza spendere un patrimonio? Questa è la domanda che mi faccio sempre, a cui non riesco a trovare risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo ribadire....OGNI TESTA E' UN PICCOLO MONDO.

      Elimina
  6. hola! prima di rispondere ecco la mia situazione ideale:
    tetona blanquita ja ja ja
    bromas aparte anche a me capita di vedere situazioni simili ma non dobbiamo dimenticare una cosa molto importante nelle relazioni tra le persone di tutto il mondo ed in ogni ambito ovvero la capacità di comunicare, el idioma non quello parlato con l'aggiunta della s oppure parlando itagliano perchè tanto le lingue neolatione sono tutte uguali..... questo è un classico degli itagliani e ne denota l'ignoranza e la non voglia di imparare. I primi anni in capitale e quando iba de vuelta por la isla conobbi personaggi che vantano presenze decennali con decine di viaggi, inviti senza saper fare un discorso e badate bene che comunicare non vuol dire due parole in croce, io sono sempre stato avantaggiato da 5 anni di studi de castellano e mantengo quello senza influenze cubane che lo storpiano (español caribeño), insomma non bastano i soldi per fare una bella serata. E' anche vero che molte tipe sono troie improvvisate e non sanno lavorare ma la estrema necessità le obbliga a farlo.
    Valter, hai ragione ormai le tipe (che siano jineteras dichiarate o meno- visto che tutte, almeno all'inizio, quando si approcciano ad uno yuma lo fanno con un obiettivo preciso poi può nascere di tutto ma l'inizio è questo siamo coerenti) bisogna selezionarle, infatti nelle vacanze da anni vado sul sicuro con 3-4 tipe de confianza perchè se no il gioco non vale più la candela e più andiamo avanti più sarà difficile. chao Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah.....anche se non sei ferratissimo nello spagnolo puoi sempre e comunque passare e far passare una serata divertente.
      Ci vuole la tipa giusta ed un minimo di esperienza in fatto di donne....e qua' si aprono i crateri...

      Elimina
  7. elena masuelli

    Una scossa di terremoto di magnitudo 6,0 ha devastato nella notte, alle 3,36, il Centro Italia. L’epicentro ad Accumoli nel Reatino, dove, insieme ad Amatrice e Posta e ad Arquata del Tronto e a Pescara del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, si registrano i danni più gravi: «Paesi che non esistono più» dicono i sindaci. Sono almeno ventidue le vittime accertate . Centinaia di dispersi, molte persone sono sotto le macerie si cerca di individuarle anche con l’ausilio delle unità cinofile. Tante le strade bloccate, difficile il lavoro dei soccorritori. Ci sarebbero anche dei bambini intrappolati a Cornello, al confine tra Lazio e Abruzzo. Due fratellini sono stati estratti vivi a Pescara del Tronto. I comuni colpiti stanno predisponendo i centri di accoglienza per gli sfollati. «La situazione è critica», afferma la Protezione civile regionale. La violenta scossa, avvertita in tutto l’Abruzzo, ha rigettato nel panico gli abitanti dell’Aquila: il ricordo del sisma di sette anni fa, e delle 309 vittime, è ancora molto vivo nella popolazione. Crollata parte della parete est del Corno Piccolo del Gran Sasso. A Norcia il torrino della facciata della chiesa di San Benedetto è ruotato sul suo asse come successe nel terremoto del 1979. «Tenete Salaria libera, serve per soccorsi» è l’appello lanciato dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

    C’è urgente bisogno di sangue di tutti i gruppi è l’appello dell’Avis provinciale di Rieti .



    NUMERO CENTRALE OPERATIVA DELLA PROTEZIONE CIVILE 800840840



    RispondiElimina
  8. Ricordo che su Barrio de Cuba, un tale scriveva sempre che Cuba è un teatro a cielo aperto, quindi è normale assistere a certe sit-com. Da parte mia ho sempre cercato di creare l'atmosfera giusta per non scassarmi i maroni. Anche se a volte a Cuba come in Italia ti trovi tuo malgrado in compagnia di persone noiose.P68

    RispondiElimina
  9. Pedro tutto a posto li in Abruzzo?

    RispondiElimina
  10. Pedro tutto a posto li in Abruzzo?

    RispondiElimina
  11. a rimini il terremoto l'ho sentito nessun danno ultimamente lo sentito varie volte a santiago 5 volte ciccio simone il romagnolo brutta senzazione

    RispondiElimina
  12. Si dove stò io e anche al paese materno (una trentina di km dal sisma) non ci sono stati danni. Io personalmente non l'ho sentito. Grazie. P68

    RispondiElimina
  13. OT. Notizie dall'Isola: non ci sono stati i tanto temuti apagones. Ristoranti e alloggi presi d'assalto da turisti.
    Pare che stiano arrivando container pieni di mobili e materiale edile per ristrutturare all'occidentale le varie case particular e ristoranti di Habana Vieja (il quartiere di gran lunga più richiesto).

    La qualità dei servizi nella capitale si sta alzando di brutto.

    Simone M&S

    RispondiElimina
  14. ...io ho difficoltà a reperire di tutto, nonostante "vedette" che mi avvisano ed intercettano materiali. Speriamo sia vero. Comunque dopo un terremoto vissuto in Emilia...qualche disguido in Habana non è un problema. A tal proposito un in bocca al lupo agli amici del centro italia.

    www.gpongp.it

    RispondiElimina
  15. I titolari della Fly Gym, i soci, gli istruttori e tutto il personale sono vicini alle famiglie delle vittime del sisma che ha colpito il centro Italia.

    Il Torino FC è vicino alle popolazioni colpite dal #terremoto e si stringe commosso ai parenti delle vittime

    RispondiElimina
  16. Fino a Mosca che, con due telegrammi, ha espresso solidarietà al nostro Paese e messo a disposizione l’esperienza dei suoi soccorritori per “liquidare le conseguenze del sisma”.
    La prima comunicazione arriva dal vertice del Cremlino. Vladmir Putini ha porto le proprie condoglianze al presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi. “La Russia – si legge nel telegramma inviato dallo “zar” al nostro premier – condivide il dolore della popolazione italiana, ed è pronta ad assicurare la necessaria assistenza per affrontare l’emergenza successiva al terremoto”.
    La seconda comunicazione arriva dalla task-force russa leader nelle operazioni in caso di calamità naturale. Il ministro delle Situazioni di Emergenza russo Vladimir Puchkov – secondo quando riporta l’agenzia russa Interfax – ha inviato un telegramma al capo della Protezione civile Fabrizio Curcio offrendo “assistenza pratica” all’Italia nelle operazioni di rimozione delle macerie e di ricerca dei dispersi.
    La Federazione Russa sarebbe disposta ad inviare gli uomini dell’unità “Tsentrospas” e il complesso diagnostico mobile “Struna” – dotato di attrezzature all’avanguardia e tecnologia avanzata – per effettuare la stima della profondità dei danni riportati da edifici ed infrastrutture.
    Già nel 2006, l’allora capo del Ministero delle Emergenze russo Sergey Shoygu – oggi ministro della Difesa – ha visitato le località colpite dal sisma dell’Aquila.
    Le unità di soccorso del Cremlino – attualmente impegnate nelle missioni umanitarie in Siria e Donbass – si sono sempre distinte per i loro interventi nel mondo. Nel 2014, ad esempio, 72 soccorritori russi dell’unità “Tsentrospas” e due elicotteri “Ka-32” del ministero delle Situazioni di Emergenza russo hanno contribuito in Serbia – piegata dall’alluvione – alle operazioni di ricerca e salvataggio degli alluvionati.

    RispondiElimina
  17. Graziano Griffone
    Concordo, con una donna che ti coinvolge ti è complice e' sicuramente meglio. Ho visto molte volte uomini fermarsi con la prima che capita e poi pentirsene ma in un posto dove non è difficile rimorchiare bisognerebbe non "accontentarsi" ma nemmeno pretendere la fotomodella...Secondo me e per esperienza personale bisognerebbe cercare una tipa che ti piaccia anche se non è un figone....Ho frequentato ragazze dalla bellezza "normale" ma di cui ricordo ancora il volto ed i bei momenti passati insieme spesso la figona di turno e' solo estetica.
    DA FB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IL PROBLEMA E' CHE MOLTI....CADONO...AL PRIMO SORRISO.

      Elimina