mercoledì 17 agosto 2016

VOLI E TRAPPOLE

Risultati immagini per vanessa ferrari ginnastica artistica rio

Come sapete il blog, periodicamente, si occupa di viaggi e di viaggiatori, e' dunque giusto sapere tutto cio' che serve per evitarci spiacevoli problemi......quando ci tocca.
L'estate, storicamente, e' il periodo in cui i governi italiani, di qualunque colore siano, approfittano per, silenziosamente rifilare qualche nuova tassa o togliere qualche diritto acquisito, il tutto approfittando del fatto che la gente ha in testa la battigia e il venditore di cocco.
Forse molti di voi non sanno che, da luglio, e' andato in pensione il fondo nazionale statale di garanzia per i viaggi organizzati gestito dal ministero dei beni culturali che, in caso di insolvenza, risarciva i turisti del costo di una vacanza.
Ora, invece tocca ai tour operator e alle agenzie tutelare i clienti dotandosi di fondi privati.
Il problema e' che i piccoli operatori difficilmente potranno ottenere le garanzie bancarie.
Questo grazie all'Europa da cui e' partita la decisione di trasformare il fondo da pubblico a privato, il tutto dopo l'apertura di una procedura d'infrazione a carico dell'Italia.
C'e' da dire che questo strumento pubblico, in realta', non ha mai funzionato.
Quindi occhio d'ora in poi a dove acquisterete i voli, siate consapevoli che la piccola agenzia potrebbe non avere le coperture per un eventuale rimborso.
Il problema e' serio.
Periodicamente ci capita di leggere di tal agenzia che ha tirato giu' la serranda, chiudendo i battenti con tutti i denari dei malcapitati che si erano affidati a lei.
Solo a Torino, casi simili ne sono capitati un paio nell'ultimo mese.
Vi avevo accennato al mio cliente, cuoco di un ristorante, un egiziano da una vita in Italia che, per agosto, aveva acquistato 5 biglietti per Alessandria d'Egitto.
Per fortuna, sua, il fratello che volava 15 giorni prima, col lo stesso “biglietto” e' stato rimbalzato in aeroporto in quanto il biglietto stesso era falso.
Il mio cliente, recatosi in agenzia dove aveva acquistato i voli, ha trovato la serranda abbassata e ha dovuto ricomprare i 5 biglietti, ma almeno non ha dovuto subire l'umiliazione di essere rimandato a casa.....visto che in agosto i voli sono full.
Un'altra agenzia ha chiuso a Porta Palazzo, zona di Torino dove oramai non regna piu' la Repubblica Italiana.
Un marocchino che gestiva un agenzia che si occupava di viaggi e soggiorni alla Mecca, (30/40 giorni per un pacchetto di 3/5 mila euro) e' sparito con un bottino di mezzo milione.
Visto la tipologia di clienti gli auguro di essere sparito proprio bene....
Noi viaggiatori, su Cuba, ne abbiamo viste delle belle in questi anni.
Partendo da Cubatravel per finire alla coppia di connazionali che hanno chiuso l'agenzia a La Habana recentemente ma che, pare, siano di nuovo misteriosamente sul mercato.....e qua' mi fermo perche' non vorrei coinvolgere persone che conosco....
Un tempo si pensava che i problemi erano unicamente legati all'acquisto di voli su internet, mentre l'agenzia fisica avrebbe dovuto garantire una maggiore sicurezza.
Cazzate.
Le piu' grosse truffe sono venute proprio da parte di chi aveva un'agenzia in muri e mattoni.
In rete, se ci si affida ai siti soliti, collaudati e sul mercato da anni, e' ben difficile che arrivi la fregatura.
Certo poi ci sono i fenomeni che per risparmiare 20 euro comprano sul sito sconosciuto, di cui nessuno ha mai sentito parlare, salvo poi lamentarsi quando al posto dei biglietti si ritrovano in mano carta straccia.
Tutele, in questi casi, non ce ne sono, la sola soluzione e' cercare il tipo che ti ha venduto il biglietto e gonfiarlo come una zampogna, anche perche' non tutto puo' essere impunito.
Coi voli di linea non ci doverebbero essere mai problemi, anche se ero all'aeroporto di Bruxelles quando Alitalia ha chiuso i battenti e ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare....
Voi come vi muovete solitamente?
Agenzia fisica o on line?
Tour operator o linea?
Mai preso fregature?

26 commenti:

  1. Fregature non ne ho mai prese ma sto sempre molto attento. Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte non basta neanche stare attenti.

      Elimina
  2. Gli organi di informazione hanno dato molto risalto al fatto che la Bruni, seconda classificata nel nuoto 10 km, ha dedicato la medaglia anche alla sua compagna.
    Secondo me fanno mille volte meglio al mondo omosessuale queste storie che un milione di gay pride.
    Nessuna ostentazione di una differenza da parte di chi chiede solo la normalita'.
    Ognuno di noi en la cama puo' fare cio' che vuole, se si resta nel lecito nessuno deve vergognarsi ne giustificarsi di nulla.
    E' gia' un'impresa trovare una persona da amare.

    RispondiElimina
  3. Bruno Peres, appena sbarcato a Roma, ha subito esordito spergiurando amore eterno per la nuova squadra, esattamente come Pogba che ha parlato di un ritorno a casa a MANCHESTER....
    Ancora c'e' gente che crede a questi buffoni...
    I Fratelli Granata sono incazzati neri con Cairo che ha smantellato la difesa facendo cassa.
    Cosa doveva fare?
    Glik e Peres vanno a guadagnare il doppio, Maksi il triplo, da noi certi ingaggi non si possono e devono pagare.
    In piu' Glik lo scorso anno ha fatto pena, Maksi ha giocato poco e male, e Bruno dal punto di vista difensivo e' un disastro.
    Abbiamo fatto un gran precampionato...fidiamoci di Sinisa....poi come sempre parlera' il campo nel bene come nel male.

    RispondiElimina
  4. Ho buone sensazioni sullo zingaro , spero non sbagliarmi..

    RispondiElimina
  5. ¡hola! il primo biglietto me lo comprò mio cugino con cui andai in vacanza, poi fino al 2006 quindi per 3 voli ho comprato presso una agenzia che mi faceva pagare 50 E di commissione. Dal 2007 comprato sempre in rete con voli di linea e mai avuto problemi, per le case bastava fare qualche chiamata ed era tutto ok. Gli itaglians sono uno dei paesi più ignoranti a livello di utilizzo della rete, tutti hanno lo smart phone e sembrabo dei trader per quanto ci stanno incollati chattando su whatsapp ma la connessione adsl in casa non è diffusa a livello di paese vero (causa costi e strutture inefficienti) e questo li porta a pensare che qualunque cosa di non "fisico" sia una fregatura poi lamentandosi che allo sportello della banca un bb costa 4-5 E mentre on line meno della metà, che i vestiti/elettronici comprate su amazon sono difettati e così via, retrogradi in tutto. Una volta capitò anche a me al chek in della TAP per andare in Brasile di avere davanti una tipa che fu respinta e che poi si mise a piangere creando il panico in coda. chao Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo un tizio non imbarcato perché era senza visto

      Elimina
  6. ho sempre comprato on line su SKYSCANNER,una volta finalizzato l'acquisto verifico il codice di prenotazione direttmente sul sito della compagnia.
    Mai avuto fregature,da anni ormai anche il visto ,l'assicurazione medica,treno bus e tucco cio'che mi possa servire per il viaggio lo compro on line....risparmio e non devo sentire cazzate da uno seduto dietro una scrivania....

    RispondiElimina
  7. Io mi affido a gloria una cubana che ha una agenzia a como(senza fine viaggi)faccio tutto con lei al telefono pago con carta o con bonifico e non ho mai avuto pacchi,l'unico pacco è blue panorama ma visto che mi reco in Palestina con famiglia al seguito non ho alternativa.
    Dado

    RispondiElimina
  8. Se si viaggia con bambini la strada più veloce è obbligatoria

    RispondiElimina
  9. SE PARLO...NON LO FACCIO A VANVERA...

    La goccia che ha fatto traboccare il vaso è in realtà un razzo. Lo ha sparato un italiano da uno yacht in rada davanti all’isolotto di Espalmador, forse l’angolo più suggestivo di Formentera, provocando un incendio che ha sconvolto tutti e riacceso un’antipatia antica verso i nostri connazionali.
    Questo lembo di terra è andato a fuoco in un attimo e ci sono volute molte ore per spegnerlo. Il responsabile del rogo si chiama Roberto P., italiano, 43 anni, che è stato arrestato e rilasciato su cauzione dopo un giorno e mezzo di detenzione. Sulla dinamica c’è ancora molto incertezza, la linea della difesa la spiega il suo avvocato, Daniele Mundula: «Stavano facendo un corso sulle misure di sicurezza a bordo con il comandante e accidentalmente è partito uno dei razzi di segnalazione». Gli inquirenti spagnoli non ci credono: «Esercitazioni alle dieci di sera, alla fine del secondo giorno di navigazione?». I danni andranno quantificati, nel frattempo lo yacht con bandiera slovena è stato sequestrato.
    L’incendio di Espalmador è stato spento, il risentimento verso gli italiani arde. Formentera in poco tempo è diventata una vera e propria colonia. I nostri connazionali rappresentano circa il 70% dei turisti che ogni estate occupa l’isola delle Baleari, stessa percentuale tra i proprietari delle attività economiche più redditizie, ristoranti e bar. Le masse italiche sono composite, ci sono i vip, i calciatori, anonimi ricchi che affittano ville. Fauna storica, alla quale ultimamente si sono aggiunte carovane di giovani stipati in condomini della brutta località di Es Pujols. Affari per tutti, ovviamente, ma anche preoccupazione per gli effetti di queste ondate.
    «Questa non è Ibiza»
    Il rifugio hippy di un tempo sta diventando un’altra cosa. «L’hanno deformata, questa non è Ibiza», dice Alessandro Mancini, romano, uno dei massimi conoscitori dell’isola. Gli italiani, è analisi condivisa, sono i responsabili di questa mutazione e l’antipatia diffusa tra i locali è sempre meno nascosta. «Girano ubriachi dalle nove di sera in poi con i motorini - racconta un commerciante di Formentera -, distruggono le dune con i loro aperitivi e ora questa storia del bengala: so che non siete tutti così, ma in giro c’è parecchia irritazione». L’altra faccia della medaglia la racconta Bruno Bortot, torinese d’adozione, che a Formentera ha aperto locali leggendari, come il Big Sur e il Banana’s ( «ma li ho dovuti chiudere, hanno vinto loro»). Bortot racconta di pressioni continue, «frutto di invidia per il successo». Un errore,però, «noi italiani l’abbiamo commesso: trattiamo quest’isola come se fosse nostra».

    RispondiElimina
  10. I voli vanno comprati SEMPRE sui siti delle compagnie aeree, o al max su aggregatori di voli, ma affidabili, tipo Skyscanner, Volagratis, Expedia, ecc...mai comprerò su siti che non conosco per risparmiare anche 50 euro, col rischio di perderne 600.

    RispondiElimina
  11. Occorre coniugare un giusto prezzo con la sicurezza di non essere rimbalzati in aeroporto.

    RispondiElimina
  12. Calciomercato Torino – Nuovo rinforzo per il tecnico del Torino Sinisa Mihajlovic, è fatta per il difensore Castan. Secondo quanto riporta ‘Tuttomercatoweb’ il calciatore è arrivato in Sisport per incontrare i nuovi compagni di squadra. Il calciatore lascia dopo pochi mesi la Sampdoria, l’ambientamento con il club blucerchiato non è stato facile.

    L’ex Roma è un calciatore gradito al tecnico Mihajlovic, il serbo non è rimasto soddisfatto di Pontus Jansson, nelle ultime ore è arrivato il via libera per la cessione al Leeds. Adesso potrà contare su Castan per una difesa sempre più rivoluzionata. La nuova coppia di centrali dovrebbe essere formata da Rossettini e Castan, con Avelar a sinistra e Zappacosta e Castagne che si giocheranno il posto sulla destra.

    RispondiElimina
  13. Come ho scritto sul Gramna mi pare che gli atleti cubani siano in netto declino.La stessa Caballero durante tutto l'anno non è mai andata oltei 64 metri.L'annno scorso con almeno sei kg in meno viaggiava sempre tra i 67 e i 69 metri,quest'anno,come capita spesso alle ragazze,le fanno prendere peso pensando magari che più peso equivalga a più forza.Ho fatto presente che i migliori allenatori cubani siano fuori( vedi Ibalguen e Rojas) e quelli che stanno nella Isla servono a poco.Nessun atleta si è migliorato,i saltatori del triplo sono fermi e Martinez sembra bloccato nonostante abbia vinto per due volte di seguito i mondiali giovanil,la prima volta bene e con grandi aspettative future,la seconda con molta fatica.Gaspart sembrava passeggiare nei 4oo con vallas, Skies non mi pare andrà lontano cosi come O'Farrilche non riesce proprio a crescere.Vedo invece che crescono velocisti del Mexico, della Colombia , del Venezuela oltre ai soliti caribegni e questo non porta bene nei confronti di Cuba.Speriamo bene nella Silva,ma anche lei,per motivi diversi si è allenata male.Saluti Max

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max ho spostato qua' in modo da non disperdere troppo le informazioni.
      Parli del Granma in italiano?
      Ha ragione su tutta la linea...per non parlare dei pugili...
      Pichado con la microfrattura e non ho capito cos'altro sia capitato a Robles.

      Elimina
  14. Conoscete un'agenzia di stanza a L'Avana che si chiama La Coronacion? Era gestita da italiani, li avevo conosciuti circa 10 anni fa. Sapete che fine ha fatto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io anno scorso,esattamente settembre 2014 ci prenotai 5giorni a Cayo Levisa...furono estremamente precisi
      Andrea M.

      Elimina
    2. sorry due anni fa...settembre 2014

      Elimina
  15. hola!
    io ormai compro sempre dai siti ufficiali delle compagnie aeree.
    solo per i primi viaggi con i famigerati charter mi sono rivolto a famose agenzie viaggi cubane con sede milanese.
    a proposito di voli, dall'inverno 2017 alitalia dovrebbe volare diretta a cuba! almeno così hanno scritto, vediamo un pò...

    Mojito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna vedere i prezzi che, storicamente, Alitalia non ha mai avuto bassi.

      Elimina
  16. Sono scettico k alitalia sara competitiva....anche se lo spero. Al momento solo Klm e Airfrance...no blupanorama o neos k mi hanno dato problemi al chech in varie volte e perdendo volo e soldi. Preferisco qualche euro in piů di compagnie affidabili e co regole chiare e precise....oppure vado nadando.

    Www.gpongp.it

    RispondiElimina
  17. Anche Iberia e Jetfly sono decisamente affidabili.

    RispondiElimina