lunedì 26 dicembre 2016

GLI ULTIMI EROI



Come ho gia' avuto modo di dire, a quest'ultimo viaggio, ho notato molti meno italiani in giro per Las Tunas.
Si tratta unicamente di un dato statistico, probabilmente la crisi economica ha colpito duro e la citta' non e' famosa per ospitare i Briatori di turno, categoria alla quale il vostro umile scriba non appartiene di sicuro.
Senza mai generalizzare, quando c'e' da fare qualche figura di merda, un italiano in zona lo si trova sempre, magari capita anche a cittadini di altri paesi e noi ci facciamo meno caso, ma la realta' e' questa.
Nel mio secondo giorno in citta' faccio un salto al ginnasyo, al mattino, incontro due italiani che si allenano, uno di loro e' un amico italo-norvegese, figlio di un vecchio bandolero pioniere dei turisti italiani a Tunas, anche lui amico di vecchia data.
Mi racconta di un'altro italiano che ha avuto la sua brava vicissitudine qualche giorno prima.
Ovviamente ometto dati specifici, puo' essere interessante la notizia molto meno il protagonista, per tutta una serie di ragioni.
Protagonista che chiamero' l'Eroe....perche' bisogna proprio essere degli eroi per fare simili cazzate.
L'eroe e' del nord Italia, lo conosco da anni, fa parte di un ex gruppetto che si e' un po' disperso senza che la cosa, in citta', abbia provocato dei suicidi di massa.
L'eroe e' pensionato con un'ottima pensione, dopo aver lavorato con un buon ruolo in una grande azienda, questo per dire che....sicuramente non vive col freddo ai piedi.
Ve la racconto, ovviamente, come me l'hanno raccontata senza aggiungere nulla di mio.
Arriva ad Holguin, aeroporto Frank Pais, sta' passando al metal, dopo di lui un'altro italiano che fa base in un altro centro della provincia.
Il tipo dopo fa passare al metal un tablet o comunque un movil di pregio.
L'eroe come e', come non e', visto che probabilmente al tipo dopo stavano revisando il bagaglio a mano, non trova niente di meglio che prendere l'apparato e ficcarselo nella borsa.
Dopodiché, fresco come una rosa, va a prendere il bagaglio, esce dall'aeroporto indirizzandosi verso il balcon sull'oriente cubano.
Il tipo a cui hanno revisato il bagaglio non trova piu' l'apparato e si mette, ovviamente e giustamente, a fare casino con la gente dell'inmigration, lui l'oggetto sul rullo trasportatore l'aveva messo....
L'aeroporto di Holguin, come ogni aeroporto che si rispetti, e' tutto una telecamera sopratutto in quella zona, sia ad uso esterno che...interno.
Guardano il filmato e vedono l'eroe, come in un film di terza serie, che si insacchetta l'apparato.
Ovviamente siamo tutti fotografati e ben schedati, risalire ad un nome e' un gioco da ragazzi.
La mattina dopo la duena della casa dove si e' sistemato l'eroe, va all'inmigration col suo bravo registro, in questo modo si viene a sapere dove il tipo e' andato ad alloggiare.
Lo pinzano davanti alla disco nel primo pomeriggio.
Lo portano in commissariato e convocano il tipo a cui aveva alleggerito l'apparato.
Qua' la cosa diventa nebulosa, comunque l'eroe caccia oltre 500 cuc sull'unghia al tipo o comunque in quella cifra e' compresa anche un eventuale multa, a quel punto, supposizione mia, la denuncia passa in cavalleria e l'eroe salva la ghirba.
Lo incontro spesso in giro per la citta', come dicevo ci salutiamo e capita di chiacchierare, ovviamente non entro in argomento facendomi rigorosamente i cazzi miei.
Una mattina mi incontra che sto' entrando in palestra, parliamo del costo di un qualcosa, mi dice che deve stare attento a quanto spende perche' all'arrivo aveva avuto una spesa inaspettata di 500 e passa cuc.
Ovviamente lascio cadere la cosa, ripeto non sono cazzi miei ma ho la conferma che quello che mi e' stato raccontato non era una cazzata.
A questo siamo amici miei....

M&S CASA PARTICULAR HA AGGIUNTO UNA CASA

14 commenti:

  1. ANNUNCIAZIONE ANNUNCIAZIONE!
    M&S CASA PARTICULAR CUBA CERCA AGENZIA DI VIAGGI O TOUR OPERATOR PER COLLABORARE.
    SEMPRE PIU' SPESSO CI VENGONO CHIESTI VOLI, VISTI, ASSICURAZIONI, ABBIAMO BISOGNO DI UN PARTNER SERIO, RAPIDO E AFFIDABILE CON CUI COLLABORARE.
    PER CONTATTI ORIENTEAVANA@LIBERO.IT
    http://www.casasparticularcuba.com/

    RispondiElimina
  2. La quiete, poi la tempesta: su Joe Hart. Che a gennaio, salvo clamorosi colpi di scena, resterà al Toro nonostante le sirene di mercato. Per giugno, però, sul portiere della nazionale inglese sarà bagarre, alla quale parteciperà anche il club di Urbano Cairo, ma solo nell’ipotesi in cui il Manchester City aprisse ad un rinnovo del prestito. Oggi però pare la soluzione meno probabile, visto che sulle tracce del 21 granata si stanno muovendo i più ricchi club della Premier League, il campionato in cui Hart ha militato per tutta la carriera, prima del benservito ricevuto lo scorso agosto dal nuovo allenatore dei Citizens Pep Guardiola.
    Servono almeno 10 milioni per assicurarsi Hart, più almeno 3 milioni all’anno per onorare il suo stipendio: cifre proibite per il Torino, non però per diverse realtà d’Oltremanica che in vista della prossima stagione devono rifare il guardaroba. Curiosità, sono tutte squadre guidate da allenatori non inglesi.
    All’orizzonte si profila un derby italiano tra il Chelsea di Antonio Conte e il Leicester di Claudio Ranieri: il primo si sta tutelando in vista dell’addio di Thibaut Courtois futuro promesso sposo del Real Madrid, e all’ex tecnico della Juve il granata piace da tempo. Il club delle Foxes invece rischia di perdere Kasper Schmeichel, a sua volta finito sotto i riflettori del City nel caso in cui Claudio Bravo tornasse al Barcellona. Terzo, ma non defilato, è il Liverpool del tedesco Jurgen Klopp che tra sei mesi ha programmato di rinnovare il reparto: e il portiere di Sinisa Mihajlovic è balzato in testa alla sua lista di rafforzamento.

    RispondiElimina
  3. A questo siamo...al furto...ma io dico,al di la' dei discorsi sull'onesta',uno che sbarca dall'aereo in uno dei posti più belli del mondo ,che dovrebbe essere eccitato al pensiero di una lunga vacanza o soggiorno pensa a fregare un cellulare...bah....gente che non sa vivere....pure a settembre a Holguin ho visto scene da vergognarsi di essere italiani
    Andrea M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea, SENZA GENERALIZZARE MAI,pensi che certa gente che viaggia per Cuba sia differente dalla gente che si insulta in cio' che rimane dei forum, o sui gruppi fb o nei vani tentativi del solito paio di idioti in attesa di chiamata dell'interinale, che cercano di entrare nel blog?
      E' la misma mierda hermano.

      Elimina
  4. hola! stranamente gli itaglians si fanno sempre riconoscere, forse voleva il prodotto tecnologico per barattarlo con compagnia femminile della durata di una settimana in avanti . Certo che la scrematura non è ancora avvenuta, l'oriente ospita ancora personaggi che non meritano ne potrebbero starci a Cuba. Vediamo se il cambio aiuterà a fare un ulteriore filtro ma il colpo finale lo daranno los yanquis con il loro arrivo massivo. Per il resto dal 2004 ad oggi sotto ogni punto di vista maleducazione, tacañeria, tentativo di fare i furbi ( poi sempre smentiti dai fatti con sonore inculate vendute sempre come vittorie ) gli itaglians sono sempre stati i peggiori almeno da quello che ho visto e questo non solo en la isla. chao Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo ma arrivare a questo....potrei poi citare altri casi ma...lasciamo stare.

      Elimina
  5. Robe da matti. Ma davvero gira questa gente? Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti faccio un esempio pratico.
      Le nostre case su M&S, anche quelle piene, in questi giorni ci stanno aiutando a trovare altri posti per gente che si e' svegliata all'ultimo momento (altra cosa tipica di noialtri) trovandoci altre case.
      Questo e' avvenuto dopo quasi un anno che lavoriamo insieme.
      Inizialmente appena saputo che eravamo italiani erano moooolto diffidenti, visto che da altre agenzie italiane avevano preso sonore inculate.
      Ora....solo ora, dopo tanti clienti andati a...buon fine iniziano a fidarsi di noi.

      Elimina
  6. TE CREDO CHE CI TRATTANO BENE....

    Esta reserva confirmada se refiere a la siguiente distribución de camas:

    Cuartos: 2

    Noches: 7

    Llegada: 28 decembre 2016

    Salida: 04 enero 2017

    Personas: 4 adultos

    Precio por noche: 40,00 CUC



    Calculación del precio: 40 x 7 = 280 x 2= 560,00 CUC



    Total a pagar por el cliente en la llegada (su alquiler): 560,00 CUC



    Por cualquier pregunta, por favor, no dude en contactarnos.

    ¡Muchas gracias por su colaboración!



    Saludos cordiales

    M&S CASA PARTICULAR CUBA

    OVVIAMENTE PIU' LA NOSTRA PROVVIGIONE...MA TROVARE QUESTA CASA IN QUESTA DATA E' STATO UN AUTENTICO MILAGRO...

    RispondiElimina
  7. In piena Habana giusto per capirci...

    RispondiElimina
  8. leggermente fuori tema: Voi non sapete che tristezza mi mette vedere in aeroporto o in Cuba ragazzi o meglio uomini trattati a pesci in facce da ragazze cubane molto poco signorili,se questa è la vita di coppia e la felicità......bel prezzo sta location nella capitale!
    Andrea M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido Andrea,ma purtroppo ogniuno ha il suo carattere,però mi dà fastidio certo.paolino.

      Elimina
    2. Farsi trattare male...ma scherziamo ragazzi?

      Elimina
  9. Ma sai dipende.
    Che io abbia memoria nessuna donna di nessun paese mi si e' rivolta in mala forma....e ci mancherebbe pure.
    Se trovano acqua bassa...
    Si il prezzo e' altino ma neanche troppo di questi tempi.
    Tieni conto che il tipo mi ha telefonato la mattina di S.Stefano mentre facevo spesa in rosticceria...

    RispondiElimina