lunedì 25 giugno 2018

RACISM


Risultati immagini per SCOLARI CUBANI

In questi giorni riferito alle prime, discutibili, mosse del nostro nuovo governo e' stato rispolverato, spesso fuori luogo, il termine “razzismo”
Faccio una premessa, prima che arrivi il/la solito/a idiota di turno; usero' il termine “negro” unicamente come traduzione dallo spagnolo del termine “nero”.
Il razzismo e' SEMPRE una questione culturale.
Se c'e' chi ritiene di avere dei meriti per essere nato nella parte “buona” del pianeta, se nel 2018 ancora c'e' chi pensa che il fatto di avere addosso un colore piuttosto che un'altro gli conferisca un qualsivoglia diritto di superiorita', e' perche' la cultura che possiede non gli permette di andare oltre queste sciocchezze.
Quante volte abbiamo sentito dire che “Santiago e' una citta' pericolosa perché e' piena di negri”?
La cosa in parte e' vera, cosi come e' vera nel Bronx o nei quartieri periferici parigini, ma anche in questo caso c'e' sempre una componente culturale a fare capolino.
Con ogni probabilita' la popolazione di colore ha avuto meno accesso a scuole, libri, insegnanti, stimoli culturali, sport, sussidi, agevolazioni.
Dove la cultura latita si creano spazi che vengono spesso riempiti dalla delinquenza, anche se il fatto di non aver potuto studiare tanto non deve mai essere una giustificazione per delinquere.
L'Italia e' un paese razzista?
Direi di no, anzi credo di fare parte di un popolo che, almeno fino a qualche anno fa, era solidale con chi arrivava da fuori, poi una legislazione non chiarissima ed alcune scelte politiche discutibili possono aver incrinato questa solidarieta', ma gli italiani restano un popolo dove il razzismo alberga poco.
Lo si diceva anche dei torinesi che, agli inizi degli anni 60', si sono visti raddoppiare la popolazione per gli arrivi in massa di meridionali, chiamati della Fiat.
Contrariamente a quello che si racconta i cartelli “non si affittano case ai meridionali” sono stati davvero rari.
Non dimentichiamoci che il campanilismo e', a sua volta, una forma di razzismo.
A Cuba quasi ogni giorno sentiamo gente parlare male della popolazione negra dell'isola ma possiamo, in tutta sincerita', parlare di razzismo?
In quale altro paese al mondo possiamo chiamare una persona che passa dall'altra parte del marciapiede “negraaaaaa”, vedendola girarsi verso di noi con un grande sorriso?
Al di la delle battute, dei modi di dire, del chisme avete mai provato a vedere dei bambini uscire da una primaria o dei ragazzini uscire da una secondaria?
Bianchi, triguenos, mulatti, negri, morenos, jawa, chino, haitiani, bionde/russe, caucasici, asiatici...metteteci tutte le sfumature che volete.
Se fin da bimbo il tuo migliore amico ha il colore della pelle diverso dal tuo, giochi con bambini dai tratti somatici piu' svariati, come fai poi a venire su autenticamente razzista?
Quante fanciulle abbiamo sentito dire “Con un negro? Ni muerta!” per poi vederle accompagnarsi con un tizio che se di notte non ride rischi di non vederlo?
Poi, per carita', puo' essere che esistano alcune persone che ritengono la popolazione di colore la causa di ogni male dell'isola, ma quando condividi cosi' tante cose come capita ai cubani e' difficile andare al di la della battuta, del modo di dire.
Quale famiglia bianca non ha qualche negro/a fra i propri parenti, quale famiglia di colore non ne ha di bianchi?
Cuba e' realmente una societa' multietnica, poi magari, sopratutto nella politica sono i bianchi a detenere, da sempre, le leve del potere ma gli Stati Uniti quanti anni hanno dovuto aspettare prima di vedere un black come presidente?
Quanto dovranno ancora aspettare prima di vedere una donna?
A Cuba, il razzismo, quello vero, e' assente o comunque, se esiste, e' marginale.
Siamo davvero di fronte ad una societa' multiculturale, con diverse imperfezioni come capita' ad ogni societa', ma parliamo di un luogo dove il colore della pelle, per fortuna, non fa ancora una netta differenza.

33 commenti:

  1. Come vi avevo predetto...i tedeschi non sono mai morti, sono stati ad un passo dall'uscire ma ora hanno buone probabilita' di farcela.
    Bene gli inglesi anche se avevano un girone facile, lo stesso del Belgio che e' tanta roba ma va rivisto contro squadre serie.
    La Colombia con quei 3 davanti doveva per forza venire fuori,la Polonia si e' dimostrata una squadraccia senza capo ne coda.
    Come era prevedibile nella seconda giornata dei gironi stanno venendo fuori i valori veri, le sorprese ci sono ma meno che nella prima giornata.

    RispondiElimina
  2. Ieri, il rappresentante siriano all'ONU, Bashar al-Jaafari ha denunciato che il colonialismo costituisce un crimine che viola la Carta delle Nazioni Unite, la Dichiarazione sulla decolonizzazione e i principi del diritto internazionale, in una dichiarazione riportata dall'agenzia statale siriana SANA.
    "La Siria ha difeso fermamente il diritto di tutti i popoli all'autodeterminazione", ha ribadito Al-Jaafari in una riunione del Comitato speciale per la decolonizzazione delle Nazioni Unite (ONU) sulla questione delle Isole Falkland (Isole Falkland).
    In questo modo, ha respinto le misure unilaterali adottate dal Regno Unito nelle Malvinas, in quanto violano le risoluzioni ONU pertinenti e minare tutti gli sforzi per mantenere un dialogo costruttivo con l'Argentina.
    Al-Jaafari ha rinnovato il sostegno della Siria ai diritti dell'Argentina sulle isole Malvinas, Georgia del Sud, South Sandwich e le aree marittime circostanti per garantire il rispetto del principio di integrità territoriale dell'Argentina e porre fine a questa forma di insediamento coloniale britannico in quelle isole, che assomiglia all'occupazione israeliana nei territori palestinese e siriano.

    RispondiElimina
  3. A oriente sono più razzisti. Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse nelle provincie bianche...non certo a Santiago o Guantanamo.

      Elimina
    2. Io tutto questo razzismo a Cuba non l'ho notato, e ho frequentato per anni sia il sud che il nord dell'isola, ho notato che il razzismo lo usano nella broma, per scherzare, ma quasi mai per offendersi.

      Elimina
  4. Il buon Fidel diceva dei cubani: "Quien no tiene de Congo tiene de carabalì"!! Il senso è che anche un cubano bianco ha qualche avo di colore. La mezcla è il tratto distintivo di Cuba. Per quanto mi riguarda ho un niño mulato e l'altro jabado.

    RispondiElimina
  5. La mezcla aggiunge sempre, non toglie mai.

    RispondiElimina
  6. Santa Fè- L'uomo discrimina sempre, sia per il colore della pelle che della religione o della sua classe sociale, bisogna rassegnarci all'idea che "dobbiamo per forza" trovare una scusa per avere un nemico, le occasioni sono tante per coloro che vogliono fare di un erba un fascio. quanti stronzi bianchi-neri-fascisti-comunisti-cattolici-islamici conosciamo? non c'è che il gusto della scelta per trovare il nemico nel mazzo..

    RispondiElimina
  7. Nel nome della razza e della religione (sopratutto la cattolica) si sono compiuti i piu' efferati crimini contro l'umanita'.

    RispondiElimina
  8. hola! a livello femminile la mezcla es lo maximo, anche se negli ultimi anni tiro solo de gallegas. Multietnicità unica nella zona del caribe, anche in quetso Cuba numero uno. chao Enrico

    RispondiElimina
  9. Lo sapevo che andati a parare sulle femmine ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho la novia mulatta, le donne di colore mi hanno sempre fatto impazzire.

      Elimina
    2. Impazzire no....ma una bella morositas ha sempre un suo perche'.
      A Tunas sono rare....ma casa mia confina con la escuela del deporte...

      Elimina
  10. Era nell’aria e ve l’avevamo raccontato questa mattina, ma adesso c’è anche l’ufficialità: Simone Edera ha prolungato il suo contratto fino al 30 giugno 2023, legandosi al Torino per altre 5 stagioni. Il club di Via dell’Arcivescovado ha reso noto con un comunicato sul sito ufficiale e sui canali social di essersi assicurato le prestazioni del calciatore classe 1997 per altri 5 anni, prolungando così il percorso dell’esterno con il Toro. Un’operazione importante per i granata, che confermano un tassello importantissimo per il Torino del futuro, ma anche del presente.

    RispondiElimina
  11. Chi giudica una persona per il colore della pelle, razza, religione, etnia, ecc, è semplicemente un malato mentale. E questa è la stessa gente che attacca i neri che magari lavorano in fabbrica o si fanno il mazzo a raccogliere pomodori, a due euro l'ora, e sfruttati, e difendono o fanno finta di niente sugli italiani in giacca e cravatta che ordinano omicidi, prendono tangenti, ecc ecc.
    Nel nostro piccolo lo notiamo con quei deviati mentali che non fanno altro che criticare sistematicamente le donne cubane, dicendo che sono poco di buono, come se le italiane, le francesi, le americane, le giapponesi, ecc, fossero invece tutte sante.
    Siamo un paese e un mondo finito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti dirlo all'alleato del tuo amico Di Maio...

      Elimina
  12. RICEVO DA Ufficio Stampa Encuentro Amigos de Partagas E PUBBLICO VOLENTIERI.

    DURANTE L'ENCUENTRO AMIGOS DE PARTAGAS LA STRAORDINARIA PERFORMANCE DI HAILA, LA PIÙ IMPORTANTE CANTANTE CONTEMPORANEA DI CUBA.


    Dal 4 al 7 Luglio a Matelica si svolgerà il XIII ENCUENTRO AMIGOS DE PARTAGAS, durante l'evento il 6 luglio a Borgo Lanciano, alla GOZADERA (la festa cubana delle 20.30), si esibirà HAILA, ritenuta la voce contemporanea della musica di Cuba

    HAILA MOMPIÉ ha collaborato a "La rumba soy yo", un album di rumba che ha ricevuto il Latin Grammy Award come miglior album folk nel 2001; ha vinto il Cuba Disco Award nella categoria Latin Music nel 2012 e ha all'attivo diversi album e collaborazioni di grande successo.

    Un evento nell'evento che sarà la gioia di tutti gli appassionati di musica e dell'area caraibica.


    INFO: http://www.amigosdepartagas.it/

    Per informazioni e materiali siamo a vostra disposizione.


    UFFICIO STAMPA ENCUENTRO AMIGOS DE PARTAGAS
    Alex Pietrogiacomi
    347 8057496
    alexpietrogiacomi@amigosdepartagas.it

    Matteo Tornielli
    3939567699
    matteotornielli@amigosdepartagas.it

    RispondiElimina
  13. Santa Fè- En el día de ayer, dimos el último adios a la amiga "Maday Poll González" quien con su exelente voz nos acompañara en los coros de Van Van durante este último año y en el recientemente lanzado CD "Legado"
    Es por ello y con todo respeto, reproducimos integramente las sentidas palabras de Iramis Torres.
    Lamentablemente me toca a veces compartir los sucesos más tristes donde se me escapan las palabras y los sentimientos me hunden sin poder comprender la dureza de la vida.
    Ha fallecido nuestra querida artista MADAY POLL ,cantante de LOS VAN VAN tras sufrir un paro respiratorio con tan solo diez dias de haber dado a luz su criatura .
    Maday nos ofreció su voz en la afamada orquesta durante un año y medio donde realizó un excelente trabajo en los coros para el disfrute de todo el público Vanvanero.
    Un ángel se nos ha ido y el maestro Juan Formell, estoy segura la ha abrazado como estrella fugaz que hoy ilumina las canciones de su orquesta .
    Nos quedamos con tu sonrisa ...
    Descansa en paz, mi corazón está con sus niños, familia y mis hermanos de VAN VAN .
    Formell y Los Van Van.

    RispondiElimina
  14. Guardavo per i voli e mi e' saltato fuori questo, sono le categorie di statunitensi che possono viaggiare direttamente su Cuba.

    In base ai regolamenti governativi statunitensi, la visita a Cuba tramite American Airlines dovrà essere inclusa in una delle 12 categorie di viaggio autorizzate:

    · Visita familiare

    · Progetti umanitari o di supporto alla popolazione cubana

    · Visite ufficiali per conto del governo statunitense, di governi stranieri o di organizzazioni intergovernative specifiche

    · Attività giornalistiche

    · Ricerca o incontri di lavoro

    · Attività formative svolte all'interno di istituzioni accademiche

    · Scambio culturale

    · Attività religiose

    · Esibizioni pubbliche, conferenze pratiche, workshop, gare, dimostrazioni o altri eventi sportivi

    · Autorizzazione per fornire servizi di viaggio, trasporto e trasferimento

    · Attività per conto di fondazioni private, istituti di ricerca o formativi

    · Esportazione di servizi specifici basati su Internet

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le stesse regole sono valide da anni per prenotare una casa cubana su airbnb anche dall'italia. se chiami l'assistenza ti dicono: "Ci è stata concessa una licenza speciale per offrire i servizi di viaggio ai viaggiatori di tutto il mondo che desiderano visitare Cuba. Tuttavia, poiché siamo un'azienda statunitense, possiamo offrire tali servizi solo nel caso in cui l'ospite si stia recando a Cuba autorizzato dalle leggi americane.

      Per questo motivo, dovrà fornire i dettagli principali del viaggio (il suo indirizzo) e lo scopo del suo viaggio prima di inviare una richiesta di prenotazione a un qualsiasi annuncio a Cuba.

      Una volta inviate queste informazioni, tutto procederà come di consueto e l'host avrà 24 ore di tempo per accettare o rifiutare la sua richiesta.

      Se vuole saperne di più, sul sito del Ministero del tesoro degli Stati Uniti può trovare tutte le informazioni riguardanti le sanzioni attuali di Cuba: http://www.treasury.gov"

      Simone M&S

      Elimina
  15. Una vacanza molto ben pagata e poco più. Si può tradurre così l'avventura di Sinisa Mihajlovic allo Sporting di Lisbona che, a meno di dieci giorni dalla presentazione, è già finita. Il caos scoppiato all'interno del club lusitano, con diversi giocatori che hanno chiesto la rescissione, ha portato all'allontanamento del presidente Bruno de Carvalho e il board non ha intenzione di confermare Mihajlovic. Il serbo chiede 2 milioni.
    La scappatoia per il club lusitano - secondo quanto riporta il quotidiano Record - esiste dato che Sinisa di fatto non ha ancora iniziato ad allenare e avrebbe dovuto sostenere un periodo di prova di 15 giorni, ma la situazione resta incredibile. Non unica in Portogallo visto che una cosa simile accadde a Delneri con il Porto, licenziato ancora prima dell'inizio del campionato nel 2004.
    Ciò che resta è la situazione incredibile allo Sporting Clube di Lisbona con i tifosi che chiaramente sono preoccupati. La squadra è senza allenatore, la società non ha un presidente almeno fino a settembre e i pezzi pregiati, come Carvalho, Bruno Fernandes e Gelson Martins, sono pronti a scappare dopo aver chiesto la rescissione facendo causa al club.

    RispondiElimina
  16. Dovrebbero togliere pure questi hanno il diritto, via abusivi americani da cuba.
    Sto leggendo un articolo Air France viaggia in cattive acque ha debiti enormi, si salva solo KLM in attivo.

    RispondiElimina
  17. Se non ti firmi il primo ad essere "tolto" sei tu...

    RispondiElimina
  18. Alla fine ho preso il biglietto, almeno non ci penso piu'.
    Tre settimane fra ottobre e novembre con Air France (che spero nel frattempo non sparisca) da Torino a 518 euro compreso bagaglio in stiva.
    Ero tentato da un Blu Panorama a 620 andata su Holguin e ritorno da La Habana ma era da Milano....e poi Blu Panorama...blah...

    RispondiElimina
  19. Santa Fè- Con il biglietto in tasca rendi meno pesante la stagione estiva..è davvero una fortuna, coadiuvata dal duro lavoro, poter dividersi tra due stati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vera fortuna e' che sono padrone della mia vita.
      Compatibilmente con le caratteristiche delle mie attivita' posso andare anche 3 volte all'anno, ora anche per 20 giorni ogni volta.
      Devo lasciare tutto a posto e coperto ma...lo posso fare scegliendomi le date che voglio.
      Poi, chiaro, a giugno sarei partito volentieri ma non tutto nella vita si puo' avere.

      Elimina
  20. Ho una zia di mia moglie che si chiama Aracelys ma che è conosciuta da tutti con l'apodo Arcoiris perché ha avuto uomini e figli di tutti i colori, comprese anche le sfumature :-).
    7 figli con 6 diversi

    RispondiElimina
  21. Ha le date precise, io parto 4 novembre per Holguin da Francoforte con Condor, ciao, Franco

    RispondiElimina
  22. Io sono all'incontrario no mi fido di air france preferisco Alitalia da Roma, France ha avuto troppi incidenti l'ultimo quello è caduto nella atlantico, Alitalia zero incidenti dovevi guardare da Roma con Alitalia hanno prezzi buoni,
    aerei nuovi, Bepe

    RispondiElimina
  23. Ho guardato
    I prezzi buoni ci sono da novembre,un po' tardi per me.
    Non è comodissimo da Torino e arriva a La Habana alle 21.
    Troppo tardi

    RispondiElimina